Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Avatar utente
ischiapp
Messaggi: 19643
Iscritto il: 18/05/2013, 10:53
Località: Forio d'Ischia (NA)
Contatta:

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da ischiapp »

@sbarbaz
Non era il mio intento.
Mi piace condividere esperienze.
Comunque grazie.

@roblap
Ne è passata di acqua sotto i ponti ...
Tante nuove informazioni.
Un altro mondo.
Diverso.
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
roblap
Messaggi: 84
Iscritto il: 06/11/2017, 20:34
Località:

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da roblap »

Rispetto quello che tu dici Ischiapp, ma rimango delle mie idee.
L'azione meccanica degli strumenti a T quella è e quella rimane.
Sono convinto che l'esperienza ed il bagaglio tecnico sono strettamente personali.
Per non parlare della pelle del viso.
Io faccio tre passate quotidiane con gli attrezzi più disparati e, ringraziando, non ho problemi.
Altri, in questa esperienza, non si ritrovano. Diradano in più giorni, fanno meno passate etc.
Ecco perchè ritengo che un conto sia imparare a tirare la pelle, ad esempio, un conto sia imparare ad impugnare un manico .
Gli stili di guida possono essere diversi, ma tutti validi, basta che non si incrocino le braccia.
Naturalmente, anche se non è da rimarcare ogni volta, è il mio modesto pensiero.
Saluti e salute a tutti.
Avatar utente
ischiapp
Messaggi: 19643
Iscritto il: 18/05/2013, 10:53
Località: Forio d'Ischia (NA)
Contatta:

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da ischiapp »

roblap ha scritto:
21/11/2020, 8:42
Gli stili di guida possono essere diversi, ma tutti validi, basta che non si incrocino le braccia.
Condivido assolutamente.
Senza problema, non serve una soluzione.

Però cambiando mezzo, meglio adeguare la tecnica.
A questo servono i corsi di guida sicura.
Oltre i quali ci sono quelli di guida sportiva.
Piccoli dettagli, che fanno la differenza.
Prima nella conoscenza, e quindi percezione.
Poi nella dinamica operativa.

La mia ricerca nasce da una personale difficoltà.
Che ho trasformato in passione e piacere.
Grazie a questa comunità.
Grazie alla condivisione.

Nuovi punti di vista, per quanto diversi dal mio.
Quello è il carburante del mio miglioramento.
Per questo consiglio di provare.

Come dicono gli ammettevano ... "To share is ti care". ;)
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
vertighel
Messaggi: 168
Iscritto il: 16/06/2020, 14:54
Località: Monza

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da vertighel »

Riprovato ieri sera.
Confermo nuovamente la sensazione positiva che la presa dona, piccoli red point sul collo per aver sentito un eccessiva sicurezza nella manovra, ma mi sono lasciato prendere troppo la mano.
Ottimo davvero!
Avatar utente
ischiapp
Messaggi: 19643
Iscritto il: 18/05/2013, 10:53
Località: Forio d'Ischia (NA)
Contatta:

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da ischiapp »

Sanà ha scritto:
29/11/2020, 15:14
La profondità della rasatura applicando questo metodo di impugnatura è stata meno profonda ...
La profondità, raggiunto un buon controllo dell'angolo, è legata alle passate.
Tre passate canoniche WTG / XTG / ATG, in relazione al proprio face mapping.
Grizzly ha scritto:
29/11/2020, 16:41
La presa "ischiapp", soprattutto con i rasoi più leggeri, è una garanzia.
Ti ringrazio del battesimo, ma questa presa non l'ho inventata io.
Al massimo sono un messaggero.
VitoIudi ha scritto:
29/11/2020, 19:12
... con il Gillette King, quindi con un manico abbastanza pesante ed il risultato è stato soddisfacente.
Con un manico così pesante, come puoi leggere sopra, non è possibile usare la presa arretrata al massimo.
Uno dei tanti limiti di quella conformazione, così pesante e sbilanciata.
Ma comunque l'arretramento è un processo da imparare a piccoli passi.

Comunque sono contento che questo trucchetto sia utile.
Usate anche la "lama d'acqua"?
;)
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
Sanà
Messaggi: 1040
Iscritto il: 03/04/2018, 20:22
Località: lunigiana

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da Sanà »

ischiapp ha scritto:
29/11/2020, 20:57
Sanà ha scritto:
29/11/2020, 15:14
La profondità della rasatura applicando questo metodo di impugnatura è stata meno profonda ...
La profondità, raggiunto un buon controllo dell'angolo, è legata alle passate.
Tre passate canoniche WTG / XTG / ATG, in relazione al proprio face mapping.

Comunque sono contento che questo trucchetto sia utile.
Usate anche la "lama d'acqua"?
;)
Per adesso sarei contento di eseguire decentemente la passata di "pelo" e con il tuo suggerimento penso di aver fatto un buon passo in avanti ;)

Scusa cosa è la "lama d'acqua"?
A Sanà non la si fa
Avatar utente
vertighel
Messaggi: 168
Iscritto il: 16/06/2020, 14:54
Località: Monza

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da vertighel »

L'altra sera ho riusato questa tecnica, che dopo diverse volte che la uso sta diventando sempre più istintiva.
Risultato ottimo, BBS "non perfettissimo" raggiunto in 2 passate con Wilkinson plasticone e Proraso verde. Alla fine non ho sentito nemmeno il bisogno di usare l'allume di rocca.

Quando mi arriverà il Rockwell 6C, sarò curioso di provarla con lui visto che il suo peso non è indifferente.. ma mi rincuora il manico corto, sento che mi darà conforto!
Avatar utente
Kuno
Messaggi: 46
Iscritto il: 16/08/2020, 17:02
Località:

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da Kuno »

Interessante, però credo ci siano delle imprecisioni.

Il baricentro serve per determinare la migliore distribuzione dei pesi in modo da garantire la migliore Stabilità possibile. Ora mi pare di capire che @ischiapp non si trovi a suo agio con la rasatura "a Baricentro" concedetemi il termine, spostando quindi la presa sul manico verso il basso. Ora possiamo parlare di fisica quanto vogliamo e metterla anche in discussione. Il problema e che non si può, almeno quella generale, a meno che non si ragioni in termini quantistici. Questo significa che 3000 anni di studi e "Dimostrazioni" valgono più delle parole o delle impressioni.

Quindi cambiare manico ad un rasoio con uno più pesante cosa comporta? Comporta che il Baricentro autonomamente si sposta verso il manico, più lungo è il manico più il baricentro si sposta verso la coda del manico. Se si aggiunge un pomello per Bilanciare, in realtà si sbilancia perché si aggiunge altro peso, il baricentro continua a spostarsi.

Risultato, non è cambiato nulla la tua è sempre una rasatura classica con presa "a Baricentro". :D

I ragionamenti fatti da Andrea Tarenzi rimangono validi sotto tutti i punti di vista, sia umani che scientifici e sono inappuntabili perché dimostrati dalla Fisica, e la dimostrazione è tutto. Quindi le opinioni stanno a zero. Qua di nuovo non c'è nulla. Se una persona non riesce a radersi bene con un rasoio il problema è la persona. E' la persona che deve adattarsi al rasoio e non il contrario. Se non ci riusciamo possiamo sicuramente cercare dei palliativi o trucchetti, ma sia chiaro vale solo per tonsori molto esperti, altrimenti si fa danno.

Un Baricentro più vicino alla testina permette di avere un miglior Feedback, e di conseguenza ampi margini di manovra in caso di errori umani, quindi è una rasatura più semplice è più sicura, soprattutto per il neofita, soprattutto in contropelo. Viceversa si ha un'impugnatura più distante dalla testina e dalla zona di contatto con la pelle, quindi minor feedback, minore sensazione, più rischio di taglio e di errore umano. Scusate deformazione professionale da ingegnere.

Sicuramente i due sistemi sono efficienti nella stessa maniera, la differenza la fa l'esperienza. 8-)

Nel caso invece di rasoio invariato, e quindi presa distante dal baricentro, significa imprimere più forza nella presa perché altrimenti si perderebbe precisione nell'angolo di incidenza. Ma la forza applicata sul manico non è quella del movimento dall'alto verso il basso, ma è da intendere come forza orizzontale, cioè forza di incisione che aumenta, aumentando anche il rischio di taglio, non tanto in pelo quanto in contropelo. per il resto è sempre una discussione interessante :D
Avatar utente
ischiapp
Messaggi: 19643
Iscritto il: 18/05/2013, 10:53
Località: Forio d'Ischia (NA)
Contatta:

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da ischiapp »

Kuno ha scritto:
01/12/2020, 20:08
Ora mi pare di capire ...
Ho qualche dubbio.
Ho letto due volte, ma francamente credo che tu abbia frainteso dalla A alla Z.

Qui si parla di leve.
Ed in definitiva di angoli.
Il baricentro è un un parametro accessorio.
Comunque la presa è arretrata, per favorire il controllo dell'angolo.

Riguardo ai 3000 anni di dimostrazioni, se hai tempo cercaci i tipi di leva. ;)
Ma forse è meglio provare e vedere la Fisica ... Applicata.
Nel tuo bagno, e sulla tua pelle.
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
EDV
Messaggi: 191
Iscritto il: 27/09/2020, 11:43
Località: Vigevano (Pv)

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da EDV »

Scusa @kuno, ma hai provato ad usare la presa arretrata o parti da un punto di vista teorico? Io di fisica ne ho imparata poca, quindi posso portare solo la mia esperienza empirica... :)
Kuno ha scritto:
01/12/2020, 20:08
Un Baricentro più vicino alla testina permette di avere un miglior Feedback, e di conseguenza ampi margini di manovra in caso di errori umani, quindi è una rasatura più semplice è più sicura, soprattutto per il neofita, soprattutto in contropelo. Viceversa si ha un'impugnatura più distante dalla testina e dalla zona di contatto con la pelle, quindi minor feedback, minore sensazione, più rischio di taglio e di errore umano.
Io sono neofita e soprattutto in questi passaggi con la presa sotto la testina avevo evidenti problemi: mi tagliavo di più, più irritazioni, con più red points e con un post fastidioso. Il controllo dell'angolo magari c'era ma quello della pressione per niente. :evil:
Ho trovato beneficio arretrando la presa dal baricentro (e tenendo il manico con tre dita), forse proprio perché sono un neofita con 35 anni di multilama alle spalle (dove schiacciare non era peccato), e la presa arretrata rispetto al baricentro mi permette di controllare meglio la pressione oltre che l'angolo.
Kuno ha scritto:
01/12/2020, 20:08
I ragionamenti fatti da Andrea Tarenzi rimangono validi....
Certo che valgono! ... Ma dice anche di radersi da sempre con i rasoi di sicurezza... Credo che la sua mano sappia "esse piuma o fero" alla bisogna. Magari non tutti hanno la sua mano.
D'altra parte vi sono YouTuber esperti quanto lui che usano la presa arretrata, non tirano la pelle e vincono contest oltreoceano con migliaia di partecipanti... :shock:
Alla fine l'unica vera "maestrina" è la tua pelle, se liscia e tranquilla a fine rasatura la tua mano ha sempre ragione... 8-)

Magari un giorno diventerò più bravo dei signori citati, ma adesso ogni barbatrucco che mi fa "ragionare" e "controllare" meglio lo strumento è ben accetto... :D
Mhule R89 / Yaqi Mellon
Avatar utente
Sbarbaz
Messaggi: 1399
Iscritto il: 30/11/2019, 17:53
Località: Trento

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da Sbarbaz »

Oggi ho provato la presa più arretrata anche con il Vector e devo dire che, a parte un iniziale difficoltà dovuta a mano/mente che dovevano riadattarsi, in seconda passata ho notato un lieve miglioramento dell'incidenza del rasoio e una contemporanea maggior sensibilità nel gestirne il peso. Non sono cambiamenti sostanziali però è interessante notarli.Ogni tanto inconsciamente mi ritrovo con l'impugnatura più avanzata ma va bene così. Trovo sia più semplice e naturale utilizzare questa tecnica con un rasoio in alluminio.
Le nostre idee. Quelle lasciamo dietro di noi e solo esse possono spingerci in avanti.
N.Tesla
Avatar utente
ischiapp
Messaggi: 19643
Iscritto il: 18/05/2013, 10:53
Località: Forio d'Ischia (NA)
Contatta:

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da ischiapp »

Sbarbaz ha scritto:
01/12/2020, 23:06
Trovo sia più semplice e naturale utilizzare questa tecnica con un rasoio in alluminio.
Infatti è perfetta per rasoi leggeri ed equilibrati.
Motivo della mia scelta di rimanere sui pochi che offrono queste caratteristiche.
Ad oggi praticamente quasi solo quelli con manico in alluminio.

Però, tolto il cortocircuito iniziale, per un neofita è decisamente più facile.
Perché non deve disimparare una tecnica meno precisa, nella gestione di pressione ed angolo.
Basti guardare i manici di Gillette Mach3 / Fusion. Sono quelli ad avermi ispirato.
In Natura, la funzione definisce la forma. Un cambiamento d'impostazione trasforma i vettori delle forze in gioco.
Da maggiore pressione, a maggiore trazione. Con netto miglioramento del dinamica generale.
Come evidenzia la pelle. Fisica...mente. :lol: :lol: :lol:
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
Kuno
Messaggi: 46
Iscritto il: 16/08/2020, 17:02
Località:

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da Kuno »

ischiapp ha scritto:
01/12/2020, 20:56
Kuno ha scritto:
01/12/2020, 20:08
Ora mi pare di capire ...
Ho qualche dubbio.
Ho letto due volte, ma francamente credo che tu abbia frainteso dalla A alla Z.

Qui si parla di leve.
Ed in definitiva di angoli.
Il baricentro è un un parametro accessorio.
Comunque la presa è arretrata, per favorire il controllo dell'angolo.

Riguardo ai 3000 anni di dimostrazioni, se hai tempo cercaci i tipi di leva. ;)
Ma forse è meglio provare e vedere la Fisica ... Applicata.
Nel tuo bagno, e sulla tua pelle.
Mah...
Credo di aver capito benissimo, come anche altri prima di me che ti hanno risposto.
Secondo me usi dei termini inappropriati per spiegare forse, qualcosa che non sai spiegare; Dici che il Baricentro è un parametro accessorio, ma è un controsenso dato che la tua esamina si basa su cambiare impugnatura, che ne rende un fattore non accessorio ma determinante. Parli di Angolo, ma proprio quello è un parametro accessorio, perché dipende dalla rotazione del manico e dall'intensità esercitata sulla presa del manico, anche questa Tarenzi l'ha spiegata benissimo con Fisica Applicata, non con le favolette ;) , cosa significa che se perdi intensità nella presa, cosa che succede se non si aumenta la forza di pressione sul manico nel momento in cui si scende col rasoio, rischi di ottenere l'effetto contrario, e cioè perdere l'angolo, che quindi è accessorio.

Tranquillo conosco le Leve, infatti il discorso che ho fatto riguarda proprio le leve, l'hai letta due volte e per citarti:
"francamente credo che tu abbia frainteso dalla A alla Z" :mrgreen: perdonami ;)

Infatti ho spiegato che se eserciti una forza motrice(presa) al capo del manico, nell'altro vertice ci sarà una forza di eguale intensità ma di verso opposto (Spinta Incidente), sì chiaramente ruoti il manico ed hai un effetto leva che ti permette di impostare l'angolo di incidenza, ma questo movimento esercita anche una forza di spinta sulla pelle, dove ci vuole una mano esperta, altrimenti ci si fa male se si sbaglia qualcosa.

Non ho mai detto che è una tecnica sbagliata, ma bensì pericolosa, soprattutto per un neofita.

Sì nel mio bagno e nella mia pelle uso la fisica, perché un modo intelligente di radersi, e da quando ragiono in questi termini non mi taglio quasi più ne mi irrito. Il resto ovviamente come dici tu è esperienza, esercizio, pratica, perché gli strumenti (Il nostro sistema fisico Spalla-braccio-polso-mano) che nessuno ne parla mai si devono tarare 8-)
EDV ha scritto:
01/12/2020, 22:38
Scusa @kuno, ma hai provato ad usare la presa arretrata o parti da un punto di vista teorico? Io di fisica ne ho imparata poca, quindi posso portare solo la mia esperienza empirica... :)
Kuno ha scritto:
01/12/2020, 20:08
Un Baricentro più vicino alla testina permette di avere un miglior Feedback, e di conseguenza ampi margini di manovra in caso di errori umani, quindi è una rasatura più semplice è più sicura, soprattutto per il neofita, soprattutto in contropelo. Viceversa si ha un'impugnatura più distante dalla testina e dalla zona di contatto con la pelle, quindi minor feedback, minore sensazione, più rischio di taglio e di errore umano.
Io sono neofita e soprattutto in questi passaggi con la presa sotto la testina avevo evidenti problemi: mi tagliavo di più, più irritazioni, con più red points e con un post fastidioso. Il controllo dell'angolo magari c'era ma quello della pressione per niente. :evil:
Ho trovato beneficio arretrando la presa dal baricentro (e tenendo il manico con tre dita), forse proprio perché sono un neofita con 35 anni di multilama alle spalle (dove schiacciare non era peccato), e la presa arretrata rispetto al baricentro mi permette di controllare meglio la pressione oltre che l'angolo.
Kuno ha scritto:
01/12/2020, 20:08
I ragionamenti fatti da Andrea Tarenzi rimangono validi....
Certo che valgono! ... Ma dice anche di radersi da sempre con i rasoi di sicurezza... Credo che la sua mano sappia "esse piuma o fero" alla bisogna. Magari non tutti hanno la sua mano.
D'altra parte vi sono YouTuber esperti quanto lui che usano la presa arretrata, non tirano la pelle e vincono contest oltreoceano con migliaia di partecipanti... :shock:
Alla fine l'unica vera "maestrina" è la tua pelle, se liscia e tranquilla a fine rasatura la tua mano ha sempre ragione... 8-)

Magari un giorno diventerò più bravo dei signori citati, ma adesso ogni barbatrucco che mi fa "ragionare" e "controllare" meglio lo strumento è ben accetto... :D
ma infatti EDV non ho mai detto che è una tecnica sbagliata. Il corpo umano è capace di adattarsi a tutto, basta esercitarsi. Ma qui non è stato inventato niente. La ruota è sempre rotonda, e la terra è sferica non piatta :lol:

Ci credo che molti si trovino bene con questo sistema, alla lunga ci si abitua, il corpo umano è capace di fare miracoli, ma se usi questa tecnica molto Borderline, se sbagli il prezzo lo paghi alto. ;)
Avatar utente
ischiapp
Messaggi: 19643
Iscritto il: 18/05/2013, 10:53
Località: Forio d'Ischia (NA)
Contatta:

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da ischiapp »

Kuno ha scritto:
01/12/2020, 23:22
Dici che il Baricentro è un parametro accessorio, ma è un controsenso ...
Non nel momento in cui tutti i modelli in commercio sono simili ed a tutti la presa proposta s'applica in posizione arretrata.
Kuno ha scritto:
01/12/2020, 23:22
Parli di Angolo, ma proprio quello è un parametro accessorio ...
In realtà è il parametro principale: l'angolo incidente del filo.
Kuno ha scritto:
01/12/2020, 23:22
... Tarenzi l'ha spiegata benissimo con Fisica Applicata, non con le favolette ...
Quello che tu denigri, è un modello diverso che non credo sia stato considerato.
Kuno ha scritto:
01/12/2020, 23:22
... se perdi intensità nella presa ...
Il bello è esattamente quello, non serve intensità nella presa.
Kuno ha scritto:
01/12/2020, 23:22
Non ho mai detto che è una tecnica sbagliata, ma bensì pericolosa, soprattutto per un neofita.
In realtà è l'opposto.

Minore peso, minore forza in gioco.
Minore pressione / maggiore trazione, più sicurezza.
Maggiore lunghezza del braccio della leva, maggiore controllo sull'angolo.
Tutto grazie ad una presa arretrata oltre il baricentro.
Di quanto, dipende da molti fattori pratici.
Più facile a farsi che a dirsi.

Non stiamo parlando di tagliare legna con un'accetta.
Il rasoio dovrebbe essere uno strumento di precisione.
Non devono essere marcate le forze in gioco.
Non nella presa, non nel brandeggio.
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Grizzly
Messaggi: 829
Iscritto il: 29/05/2020, 6:20
Località: Monserrato

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da Grizzly »

Il vantaggio che riscontro con una presa più bassa, sotto il baricentro, con manici leggeri, sono sostanzialmente due:
- spostamento del peso del rasoio verso la testa e minore possibilità di esercitare pressione (anche involontaria) con la mano rispetto alla presa più alta, a parità di forza applicata dalle tre dita;
- miglior controllo dell'angolo incidente del filo sulla pelle, grazie all'arretramento del fulcro di leva che permette minori movimenti del braccio di leva (e della mano) nelle variazioni di asse del rasoio finalizzate a mantenere costante l'angolo incidente. Ciò torna particolarmente utile quando si passa tra le curve della zona collo, che la mano deve seguire cambiando continuamente l'inclinazione del rasoio per mantenere l'angolo corretto di rasatura.

Una presa più alta, con conseguente spostamento del fulcro di leva verso la testa, viceversa, richiede maggior gioco di polso/avambraccio nei cambi di direzione e di assetto, oltre che alleggerire il peso della testa e richiedere, eventualmente, maggior pressione della mano quando il rasoio è già leggero di per se.

Con rasoi pesanti, viceversa, per la mia modesta esperienza, mi trovo meglio con la presa sul baricentro (quindi, fulcro di leva più alto) perché mi consente di distribuire più uniformemente il maggior peso, che se spostato tutto sulla testa diventerebbe eccessivo sulla pelle. Il compromesso è un braccio di leva più lungo che costringe a più ampi movimenti della mano e dell'avambraccio nelle variazioni di asse del rasoio e nel controllo dell'angolo di rasatura.
Avatar utente
vertighel
Messaggi: 168
Iscritto il: 16/06/2020, 14:54
Località: Monza

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da vertighel »

Grizzly ha scritto:
02/12/2020, 10:10
...
Con rasoi pesanti, viceversa, per la mia modesta esperienza, mi trovo meglio con la presa sul baricentro (quindi, fulcro di leva più alto) perché mi consente di distribuire più uniformemente il maggior peso, che se spostato tutto sulla testa diventerebbe eccessivo sulla pelle. Il compromesso è un braccio di leva più lungo che costringe a più ampi movimenti della mano e dell'avambraccio nelle variazioni di asse del rasoio e nel controllo dell'angolo di rasatura.
Ricollegandomi a questo tuo pensiero, appena mi arriverà il Rockwell 6C verificherò di persona.
Avatar utente
ischiapp
Messaggi: 19643
Iscritto il: 18/05/2013, 10:53
Località: Forio d'Ischia (NA)
Contatta:

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da ischiapp »

Grizzly ha scritto:
02/12/2020, 10:10
... sono sostanzialmente due
Esattamente.
Con le dovute differenze ed adeguamenti, li puoi trasportare anche su manici pesanti se lunghi.
L'unica situazione in cui è inutile provare è il classico manico tozzo.
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Grizzly
Messaggi: 829
Iscritto il: 29/05/2020, 6:20
Località: Monserrato

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da Grizzly »

vertighel ha scritto:
02/12/2020, 11:39
Ricollegandomi a questo tuo pensiero, appena mi arriverà il Rockwell 6C verificherò di persona.
Quanto ho scritto, ovviamente, è una generalizzazione, utile ad esprimermi in maniera più semplice e diretta. Potrei dire che è una (mia) regola valida per rasoi "medium", quindi non molto aggressivi e non troppo dolci. Con questo tipo di rasoi, potrei anche schematizzare così:
- fino a 60/70 gr., presa bassa;
- da 70 a 90 gr., presa intermedia (tra baricentro e "bassa");
- da 90/100 gr.in su, presa sul baricentro (per non appesantire ulteriormente la testa).

Entrano poi in gioco le variabili che caratterizzano ogni rasoio, quali la distribuzione dei pesi tra manico e testina e, soprattutto, i livelli di aggressività determinati dalla geometria della testa, nonché dal gap e dall'esposizione della lama.

In ordine a quest'ultima variabile (aggressività/dolcezza del rasoio) più il rasoio è aggressivo, più mi affido ad una presa che scarica peso dalla testina, avvicinando man mano le "tre dita" al baricentro. Viceversa, più il rasoio è dolce, più tendo ad abbassare la presa, privilegiando così il controllo dell'angolo.

Ogni rasoio fa storia a se, ma allo stato attuale della mia esperienza (modesta) la regola astratta da cui parto è questa, adattandola poi alle esigenze particolari e concrete del rasoio di turno.
ischiapp ha scritto:
02/12/2020, 14:12
.....L'unica situazione in cui è inutile provare è il classico manico tozzo.
Ne sono convinto, anche perchè ci ho provato con insuccesso.
Avatar utente
ares56
Giuria Fotografica
Giuria Fotografica
Messaggi: 16615
Iscritto il: 10/05/2013, 14:11
Località: Napoli

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da ares56 »

Per fortuna ho ampiamente superato la fase delle sperimentazioni... :D .
Avendo l'abitudine (per puro piacere e divertimento nel farlo) di cambiare rasoio ogni giorno, mi trovo in mano rasoi leggeri e pesanti, corti e lunghi, delicati e aggressivi...e con tutti riesco ad ottenere i risultati desiderati.
Non faccio più attenzione all'impugnatura, viene naturale, così come il corretto angolo di incidenza della lametta...che, come giustamente più volte ribadito da ischiapp, è il parametro fondamentale della rasatura dal lato rasoio (l'altro è il corretto montaggio della schiuma, ma è un altro discorso).
Durante alcune rasature, ho comunque voluto "forzare" l'impugnatura prendendo più in basso il manico per vedere se notavo differenze e grosse differenze non le ho notate rispetto ad una presa più spostata verso il baricentro...ma io so cosa fare (nel senso che l'ho imparato nel tempo) e come maneggiare le diverse tipologie di rasoi.
Quello che però devo confermare è che per chi è alle prime armi è un tipo di impugnatura che facilita i movimenti del rasoio (tranne quelli con i manici molto corti, ma questo è ovvio e già rimarcato) e consente di ottenere con maggiore facilità la cosa più importante: il corretto angolo di incidenza della lametta.
In ogni caso, piuttosto che parlare di lauree e di teoria...sperimentiamo: poi potremmo dire con cognizione di causa se una data tecnica è valida (per noi) o meno ;) .
"Sono proprio le soluzioni più semplici quelle a cui di solito non si dà importanza e che, in genere, finiscono con l'essere trascurate".
(Sir Arthur Conan Doyle: Il segno dei quattro)
Grizzly
Messaggi: 829
Iscritto il: 29/05/2020, 6:20
Località: Monserrato

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da Grizzly »

ischiapp ha scritto:
02/12/2020, 14:12
..... Con le dovute differenze ed adeguamenti, li puoi trasportare anche su manici pesanti se lunghi.......
Quando acquisirò più padronanza dei miei mezzi, impugnerò basso anche la Knight Helmet con manico in acciaio..... :mrgreen:
A parte queste "armi da taglio"..... la presa sotto il baricentro, più o meno bassa, la adotto con tutti i miei rasoi.
Avatar utente
ischiapp
Messaggi: 19643
Iscritto il: 18/05/2013, 10:53
Località: Forio d'Ischia (NA)
Contatta:

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da ischiapp »

Alcuni strumenti (troppo, IMHO) efficaci hanno netto vantaggio.
Questa tecnica è rivolta essenzialmente ad aumentare il comfort.
Soprattutto all'inizio, ma non solo.
Ovviamente un utente esperto può trovare o meno un vantaggio.

Ma comunque è bene provare.
Per capire cosa è utile per sé.

In generale vedo tanti esempi ottimi in teoria.
Però nella pratica assai imprecisi.
Addirittura a volte impreparati.
Da ciò questo argomento.
Un input, non un dogma.
La mia esperienza.
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
Kuno
Messaggi: 46
Iscritto il: 16/08/2020, 17:02
Località:

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da Kuno »

Senza teoria non si sperimenta mio caro Ares, credo che il tuo commento sibillino era riferito a me. Ti informo che l'angolo di incidenza viene dalla teoria della fisica, attraverso calcoli non sperimentazioni, quelle sono venute dopo, e non servono lauree, lo studio serve per capire non per scrivere caz...e.

Le impressioni sono rispettabili, ma rimangono tali, solo impressioni senza riscontri. Tutto ciò che è stato scoperto nella vita e frutto di calcoli non congetture.
Non ho mai parlato di tecniche sbagliate. Ma se conosci il concetto di centro di massa allora non dovresti avere dubbi. Il risultato migliore a parità di tecniche si ottiene con il controllo della stabilità, che indovina un po si ottiene nel centro di massa. Per la cronaca non si chiama Baricentro, ma centro di massa, perché di baricentri ne esistono 3 tipologie. Non ve le spiego perché sareste capaci di mettere in dubbio anche quelle con le vostre impressioni. Detto ciò massimo rispetto per l'opinione altrui, non mi permetto di offendere ne di fare il saccente, anch'io sono ignorante. Ma se qualcuno mi spiega qualcosa che non so con l'uso della scienza (DIMOSTRATA) mi limito ad imparare non a respingere.

Detto ciò nel mio primo commento avevo scritto di notare delle imprecisioni, argomentando senza voler insegnare niente (Non sia mai) d'altronde autodefinirsi tonsori esperti a quanto pare fa diventare esperti in tutto. Avevo aggiunto che consigliare una tecnica Non sbagliata, ma più pericolosa on era il caso almeno per i neofiti, quindi nessuna offesa.

Se poi la risposta risulta presuntuosa ed arrogante come il titolo di questo topic "Come si Impugna..." che lascia intendere un assolutismo nella forma e nella sostanza senza minimamente argomentare, e non ce bisogno di lauree per capire, e considerando la controrisposta di ischiapp che mi ha dato dello stupido, ma ho fatto finta di niente:
"Ho qualche dubbio.
Ho letto due volte, ma francamente credo che tu abbia frainteso dalla A alla Z."

Personalmente non sento rispetto nei miei confronti, leggo parecchio arroganza di fondo, e continuare a richiamare in modo denigratorio concetti che ho provato a spiegare in totale educazione e rispetto non lo trovo corretto, alla luce del fatto che non avevo più commentato per evitare discussioni inutili.

Detto questo mi ritiro, non obbligo nessuno, facevo solo notare aspetti da prendere più in considerazione, ma Guai e dico Guai a criticare un Tonsore Esperto, parola strabusata e che non significa niente, dato che chiunque è un tonsore esperto, anch'io lo sono perché mi rado da 30 anni, ma non ho bisogno ne di scriverlo ne di rimarcarlo come se fosse un titolo da sfoggiare.

Senza rancore, un abbraccio ed un saluto a tutti. Continuate pure con le vostre teorie ;) :mrgreen:
Grizzly
Messaggi: 829
Iscritto il: 29/05/2020, 6:20
Località: Monserrato

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da Grizzly »

Kuno ha scritto:
01/12/2020, 20:08
..... Il baricentro serve per determinare la migliore distribuzione dei pesi in modo da garantire la migliore Stabilità possibile.....

.....rasatura "a Baricentro" concedetemi il termine.....

.....Quindi cambiare manico ad un rasoio con uno più pesante cosa comporta? Comporta che il Baricentro autonomamente si sposta verso il manico, più lungo è il manico più il baricentro si sposta verso la coda del manico....

.... Se si aggiunge un pomello per Bilanciare, in realtà si sbilancia perché si aggiunge altro peso, il baricentro continua a spostarsi......

.....Risultato, non è cambiato nulla la tua è sempre una rasatura classica con presa "a Baricentro".....

......un Baricentro più vicino alla testina permette di avere un miglior Feedback,.....

.....Scusate deformazione professionale da ingegnere.....
Dopo mezza gionata.....
Kuno ha scritto:
02/12/2020, 17:22
..... se conosci il concetto di centro di massa allora non dovresti avere dubbi. Il risultato migliore a parità di tecniche si ottiene con il controllo della stabilità, che indovina un po si ottiene nel centro di massa. Per la cronaca non si chiama Baricentro, ma centro di massa, perché di baricentri ne esistono 3 tipologie. Non ve le spiego perché sareste capaci di mettere in dubbio anche quelle con le vostre impressioni.....
@Kuno, senza polemica, non capisco come mai prima parlavi insistentemente di baricentro (giustamente, visto che i tre prezzi della maggior parte dei nostri tappi sono fatti dello stesso materiale e la stessa densità) e adesso invece affermi che il termine è improprio.
Che tu conoscessi la differenza tra "baricentro", "centro di massa" e "centro di gravità", già prima di parlare di "presa a baricentro" (coniato da te) ne sono certo.
Cosa ti ha fatto cambiare idea?
Avatar utente
Sbarbaz
Messaggi: 1399
Iscritto il: 30/11/2019, 17:53
Località: Trento

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da Sbarbaz »

@kuno
Io credo che invece di fossilizzarci su un discorso sulla teoria dovremmo goderci di più la vita e la rasatura. Tenete il rasoio come meglio credete e godetevela. Lasciate perdere la fisica..
Io cerco un centro di gravità permanente che non mi faccia mai cambiare idea sulle cose e sulla gente...
Le nostre idee. Quelle lasciamo dietro di noi e solo esse possono spingerci in avanti.
N.Tesla
Avatar utente
ischiapp
Messaggi: 19643
Iscritto il: 18/05/2013, 10:53
Località: Forio d'Ischia (NA)
Contatta:

Re: Come impugnare il manico di un rasoio di sicurezza

Messaggio da ischiapp »

Kuno ha scritto:
02/12/2020, 17:22
Il risultato migliore a parità di tecniche si ottiene con il controllo della stabilità, che indovina un po' si ottiene nel centro di massa.
Intensità, spinta, stabilità ...
Leggendoti mi sembra l'analisi di un ammortizzatore.
Però credo che le forze in gioco siano più semplici e limitate, con la giusta tecnica.
Probabilmente è la mia limitata conoscenza della Fisica, oltre che la mia deformazione professionale.
Io prendo a riferimento la pelle e l'azione che il tagliente (non) vi esercita.
Kuno ha scritto:
02/12/2020, 17:22
... d'altronde autodefinirsi tonsori esperti a quanto pare fa diventare esperti in tutto.
L'esperienza è questione di pratica.
Non di definizioni. Sicuramente non di autoproclami.
Kuno ha scritto:
02/12/2020, 17:22
Avevo aggiunto che consigliare una tecnica non sbagliata, ma più pericolosa, non era il caso almeno per i neofiti, quindi nessuna offesa.
Continuo a non condividere la tua analisi sulla pericolosità.
Ma t'assicuro che non ho voluto offendere, né canzonare.
Semplicemente non vedo ciò che tu tenti di dimostrare.
Probabilmente il mezzo non aiuta, ovvero io non capisco.
Kuno ha scritto:
02/12/2020, 17:22
Se poi la risposta risulta presuntuosa ed arrogante come il titolo di questo topic ...
Il titolo è la traduzione dell'articolo trascritto in OP.
Mi arrogo il diritto di portare la mia esperienza, e presumo che sia presa in considerazione.
Per il resto, sono un utente come te ed imparo dai miei errori e dagli altrui grazie alla condivisione.
Nei miei quasi 20K post (solo qui) sono sempre stato aperto ad ogni critica costruttiva.
Mi basta capire quali i punti in comune e quali in contrasto.
Se vuoi, t'invito a continuare un dialogo aperto.
Sbarbaz ha scritto:
02/12/2020, 18:55
Io cerco un centro di gravità permanente che non mi faccia mai cambiare idea sulle cose e sulla gente...
Quello è il Baricentro (meta-) Fisico.
Il quarto e più difficile !!!
:lol: :lol: :lol:
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Rispondi

Torna a “Tecniche di Rasatura”