Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Sostienici

Sponsor
 

Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda ares56 » 22/06/2013, 14:27

Questo è uno degli argomenti più dibattuti nel mondo della rasatura e, come si avrà modo di capire leggendo i prossimi interventi di insigni esperti nell’uso dei rasoi di sicurezza, per quanto si cerchi di stabilire dei parametri di riferimento la soggettività delle valutazioni la fa da padrona.

Come anche riportato di seguito, uno dei criteri per poter definire oggettivamente il parametro “aggressività” è la misura dello spazio tra la lametta e la base portalama. Su questo aspetto è molto utile questi articoli apparsi nella Wiki di Badger & Blade:

http://wiki.badgerandblade.com/Double-E ... essiveness

http://wiki.badgerandblade.com/Double-E ... _Blade_Gap

e questa discussione, sempre su Badger & Blade:

http://badgerandblade.com/vb/showthread ... ght=592727


Ma non solo, altre caratteristiche contribuiscono alla definizione del livello di aggressività di un rasoio di sicurezza, come evidenziato in questo articolo:

http://wiki.badgerandblade.com/Modern_D ... essiveness

Di seguito ho voluto raccogliere alcuni interventi pubblicati sul Forum ilrasoio.forumup.it relativi in generale all’aggressività dei rasoi di sicurezza e al suo confronto tra alcuni modelli e diverse tipologie di rasoi.
E’ evidente che la discussione è ancora aperta, in particolare ai contributi di chi si è affacciato da poco al mondo del “wet shaving” con l’uso dei rasoi di sicurezza ed è in cerca di consigli e suggerimenti condividendo le proprie esperienze.

Aggressività

vigor 04 settembre 2011 ha scritto:Questo termine è pane quotidiano per noi appassionati per definire un rasoio o una lametta. Ma che cosa significa esattamente "aggressivo"? Ho l'impressione che non sempre viene espresso e recepito allo stesso modo. Che cosa vogliamo dire quando in una scheda diamo 8 o 9 in aggressività?E' positivo o negativo ? Poi poniamo il caso: se un rasoio rade profondamente ma poi non provoca taglietti e la pelle non brucia affatto si può definire lo stesso aggressivo o molto aggressivo. A mio parere no. Provo a dare la mia definizione del termine: innanzi tutto terrei separati dal suo supposto significato la profondità di taglio e lo stress che provoca sulla pelle (valutabile dai piccoli taglietti e dal bruciore che si avverte nell'applicare il dopobarba alcolico), e gli attribuirei come unico significato solo quest'ultimo. Per definire la profondità di taglio infatti utilizzerei il termine appena detto : "profondità di taglio". A conforto della mia tesi faccio notare che quando definiamo un DE o una lametta "aggressivo" la profondità di taglio è solo supposta, infatti non sempre si ottiene un taglio più profondo rispetto ad un altro DE (o lametta) magari noto come confortevole. A voi l'ardua sentenza

Andy 04 settembre 2011 ha scritto:Si intende aggressivo quando la lama sporge dalla base di più rispetto al normale, si ha quindi una maggior superficie a contatto con la pelle.
Credo che in tutto ciò influisca anche la curvatura che da la testa e poggia lama sulla lametta stessa...

*Guest_madblus 04 settembre 2011 ha scritto:Allora, dico la mia: quando si parla di aggressivita', si parla del rapporto che tutta la struttura del rasoio ha nei confronti della rasatura.
Quindi bisogna includere tutto e non tralasciare niente:

1) la prima cosa che influenza l'aggressivita' è la sporgenza della lama;
2) la strtuttura open comb aumenta l'aggressivita';
3) il peso totale e la distribuizione peso della testina-manico influenzano anche l'aggressivita';
4) forma della testina tutta e in particolare la struttura della barra che tende la pelle,
5) materiale del rasoio;
6) flessione della lama con la relativa altezza dal tendi pelle.

Quando parliamo di profondita' rasatura, a mio avviso è piu' un concetto che ha a che fare con la manualita' di chi si rade, perchè si puo' ottenere un bel bbs anche con rasoi poco aggressivi. Ovviamente piu' aggressivo è il rasoio piu' facile sara' ottenere la profondita' della rasatura, ma anche piu' facile sara' tagliarsi e irritarsi.

La valutazione dell'aggressivita' nelle schede non è simboleggiata qualitativamente ma quantitativamente, cioè da 1 a 10 come grado di aggressivita'. Qualitativamente la bonta' di un'aggressivita' piu' o meno alta è adpersonam.
Per me ad esempio il valore ideale dell'aggressivita' che deve avere un rasoio è di 7-8, perchè meno di sette è poco aggressivo, piu' di otto è troppo aggressivo...quindi ripeto, nelle schede valutiamo il grado di aggressivita' e non la bonta' dell'aggressivita'!

Carducci2 04 settembre 2011 ha scritto:L'aggressività viene generalmente considerata come parametro oggettivo che valuta quanto la lametta è distante dalla base.In pratica più la lametta è incurvata,più si avvicina alla base,meno il rasoio è aggressivo. Sul forum "Badgerandblade" è possibile trovare una classifica che ordina i rasoi in base al "gap" tra lametta e base: http://wiki.badgerandblade.com/Double-E ... _Blade_Gap
Altri parametri importanti sono quelli già citati da Madblus.
Il risultato finale della rasatura,con la presenza o meno di taglietti e irritazioni è legato solo marginalmente all' aggressività e dipende da molti fattori come ad esempio la lametta e il suo grado di afflaura, la pressione applicata sulla pelle,l'angolo tra pelle e rasoio,la bravura individuale,il tipo di sapone e via dicendo.
Giusto per fare un esempio personale ottengo una rasatura più profonda e con meno irritazioni quandi uso il Gillette "the New" o il "Bostonian" che sono aggressivi e a dentatura aperta rispetto a quando usavo il Tech in alluminio che è ben poco aggressivo e mi portava a premere di più sulla pelle.


Open Comb più aggressivo?

claudiosavina 24 novembre 2011 ha scritto:Ciao a tutti. Ho letto nel forum che l'open comb è più aggressivo dei fratelli closed, in quanto la lama è più esposta.
Perdonatemi, ma non ho capito bene il concetto: a me sembra che la lama spunti dalla testina dei rasoi della stessa misura (li ho ovviamente entrambi).
Chi mi spiega, o meglio, mi fa capire 'sta storia?
Ps. non metto in dubbio di essere io il somaro, ovviamente...
Grazie.

Mino 24 novembre 2011 ha scritto:L'aggressività di un rasoio dipende da molteplici fattori come:esposizione della lama,distanza tra filo della lama e base portalama,tipologia della testa(open comb o standard).
Come varia l'esposizione della lama?Nel rasoio Fatip,o in un Fat Boy settato al massimo(9) la testa tende a stringere meno la lama,quindi aumenta l'angolo di taglio.
In altri casi(esempio Merkur 45)la lama è molto piegata ma la distanza tra il filo e la base portalama è tale che rimane un rasoio dal taglio per nulla delicato.
In altri casi ancora(Merkur 15c)la lama è poco piegata,ma la base portalama ha una struttura che consente alla lametta stessa una maggior "copertura" e quindi il rasoio,pur essendo open comb,resta non esageratamente aggressivo,anzi.
Nel Blue Tip Super Speed,la lama è molto piegata e la distanza con la base portalama è veramente minima,rendendo il rasoio molto molto amichevole,addirittura più amichevole di alcuni Tech.
Potremmo andare avanti all'infinito,ma la sostanza è che ogni rasoio fa storia a sè.
In ogni caso,tornando alla tua domanda,gli open comb,soprattutto le vecchie produzioni,avevano la funzione di tendere meglio la pelle(il pettine serve proprio a questo!)e spesso l'esposizione della lama di questi rasoi(esempio Gillette Bulldog)è davvero l'arma in più per rendere questa tipologia di rasoi praticamente imbattibile sotto il profilo della profondità di taglio.
Oggi esistono moderni open comb(fatta eccezione del Fatip e Muhle R41 NH2011)che si discostano molto dalla fama dei loro antenati.
Ti ho fatto l'esempio del Merkur 15c,rasoio non eccessivamente aggressivo ma in ogni caso sconsigliato alle pelli sensibili,come ogni open comb.Perchè?L'azione del pettine su una pelle sensibile si fa sentire sempre e comunque,con esiti il più delle volte non proprio piacevoli.

**Nei forum statunitensi qualche mente molto più preparata del sottoscritto ha stilato dei veri e propri ranking matematici sull'aggressività dei vari rasoi**


I DE più aggressivi

bel_riose 10 ottobre 2010 ha scritto:questa è una discussione destinata a finire a pesci in faccia, perchè ognuno ha la sua pelle e la sua tecnica, nonchè, a parte pochi, nessuno ha provato tutti i DE per tutto il tempo necessario per farsi un'idea.

Nella mia esperienza personale, il DE più aggressivo in assoluto è il Fatip.
Poi, in ordine sparso, metto il Fatboy settato a 9, il Tech in alluminio, il Gillette Old Type e l'Apollo (quello che ho, modello 111 credo).
Non avendo mai provato il nuovo Muhle open comb, non posso dire, ma ha fama di essere ancora più aggressivo del Fatip.

Infine, per aggressivo intendo un rasoio che taglia molto (a parità di lametta) profondo e con cui è facile tagliarsi o irritarsi se non si sta più che attenti.
C'è poi un tentativo di definizione tecno-dimensionale dell'aggressvità, che tiene in conto la distanza tra il filo della lametta e la barretta/pettine, e quanto il filo della lametta sporge dalla superficie immaginaria che congiunge la curca superiore della testina e la barretta/pettine (praticamente quanto "sporge" la lametta quando il rasoio è correttamente appoggiato sul volto). Però non ho fatto mai misure in proposito.

BenGun 10 ottobre 2012 ha scritto:Circa le mie precedenti esperienze che' ora vado giu' di ml,
metto fatip,slant merkur 37 c e lo slim settato a nove,quest'ultimo con beneficio di inventario,perche' da una vita non lo uso
non ho mai capito perche',ma con fatip in giornata no mi irrito,con slant mi taglio,boh...........
sarei curioso di provare il 41 con testina 2011

cris76 11 ottobre 2012 ha scritto:Il più aggressivo in assoluto secondo me è l' R41
Lo trovo decisamente più aggressivo del Fatip e non poco...
Vista la sua aggressività non è un rasoio da usare tutti i giorni, magari ci sarà qualcuno che lo fà; ma dal canto mio, facendomi la barba 7 giorni su 7 lo uso alternato a rasoi più dolci e amichevoli: vedi Rocket, Feather.

quelo 11 ottobre 2012 ha scritto:Escludendo il Futur aperto al massimo che è praticamente un mano libera trovo il 37/c Merkur slant più aggressivo del fatip, non ho purtroppo l'R41 ma conto di rimediare al più presto

platinum 11 ottobre 2012 ha scritto:Il fatip è più "dolce" in favore di pelo rispetto all'R41, ma in contropelo la cattiveria è molto simile e per uno non abituato, potrebbe essere più facile usare in contropelo il secondo rispetto al primo. Sì pensare di fare tutti i giorni pelo e contropelo con R41...io lo possiedo, ma non lo farei.

Damisa 18 ottobre 2012 ha scritto:Tra quelli da me sinora provati ai primi posti:

r41 nuovo, rotbart bachelite e Fasan bachelite slant,

poi a seguire Apollo slant e Fatip.

dulcamara 03 novembre 2012 ha scritto:Io non ho dubbi: Futur e slant bar (intendo merkur 37, gold o chrome poco importa). Il Fatip, che pure possiedo, con le stesse lamette gratta soltanto e non riesce ad eguagliare i tedeschi.

Mino 04 novembre 2012 ha scritto:Alcuni vecchi rasoi in bachelite erano molto molto aggressivi.
Tipo questi due signori vestiti a nero che posseggo con estremo orgoglio:

Immagine
(Labor)

Immagine
(COR Bakelite)

Mino 04 novembre 2012 ha scritto:Proseguo con il mitico Gillette Bulldog, rasoio bellissimo e per me veramente cattivo.

Immagine
(Gillette Bulldog)

L'altro rasoio a cui tengo molto è un particolare single ring dell'Esercito Italiano, in dotazione ai militari nel dopoguerra.
La prima volta che utilizzai un open comb fu agli inizi del mio esordio col il DE, e fu proprio con lui. Mi lasciò un taglio non indifferente sul mento a ricordarmi che da novizio non dovevo concedergli eccessive confindenze.
Oggi siamo diventati amici inseparabile; rasoio per pelli robuste e a mio avviso eccellente per le barbe dure.

Immagine
(Rasoio Esercito Italiano)

Mino 04 novembre 2012 ha scritto:Il Fatip resta per me l'apice dell'aggressività.
Il Bulldog ci si avvicina molto, quello dell'esercito è un gradino indietro.
C'è anche da dire però, che l'aggressività del Fatip sarebbe stata devastante se il meccanismo della base portalama presentava denti a punta; il fatto che il Fatip li abbia smussati lo salva dalla fama di aratro senza pietà.

Robi.mec 15 novembre 2012 ha scritto:Io metto in prima posizione assoluta

Merkur Progress settato a 5+ (e ci si puo' spingere oltre come regolazione)
Fatip - Merkur 37c parimerito
C'è da dire che alcuni rasoi vintage in bakelite come diceva anche Mino sono
devastanti.
Ultima modifica di ares56 il 22/06/2013, 22:55, modificato 1 volta in totale.
"Sono proprio le soluzioni più semplici quelle a cui di solito non si dà  importanza e che, in genere, finiscono con l'essere trascurate".
(Sir Arthur Conan Doyle: Il segno dei quattro)
Avatar utente
ares56
Miglior foto di Aprile
Miglior foto di Aprile
 
Messaggi: 11306
Images: 1812
Iscritto il: 10/05/2013, 15:11
Località: Napoli

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda Mino » 22/06/2013, 20:50

Encomiabile come sempre Ares :)
Avatar utente
Mino
 
Messaggi: 1233
Iscritto il: 17/05/2013, 14:45
Località: Latina

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda ares56 » 23/06/2013, 21:55

La mia esperienza mi porta a condividere molti punti di vista riportati nelle discussioni precedenti. Può sicuramente esistere una valutazione oggettiva dell'aggressività cosiddetta "relativa", cioè un Adjustable settato a 9 è sicuramente più aggressivo dello stesso rasoio settato a 1, oppure un open-comb è più aggressivo di un closed-comb.

Detto questo, si entra nel campo della soggettività che regola praticamente l'intero mondo della rasatura. E io ho avuto le migliori rasature con un abbinamento considerato "micidiale": Merkur 15C (open-comb) e lamette Feather (considerate le più affilate).
Con questa combinazione, sicuramente aggressiva secondo i canoni, in sole due passate ho ottenuto un perfetto BBS senza tagli o irritazioni. Da qui si può concludere che con strumenti considerati "aggressivi" si possono ottenere eccellenti risultati. Anzi, strumenti "dolci" che richiedono più passate per una rasatura profonda possono rendere tutta l'operazione poco confortevole e "aggressiva".

Ovviamente entrano comunque in gioco tutte le variabili possibili: una buona preparazione, la giusta insaponatura, la tecnica di rasatura, il post-shave... ;)
"Sono proprio le soluzioni più semplici quelle a cui di solito non si dà  importanza e che, in genere, finiscono con l'essere trascurate".
(Sir Arthur Conan Doyle: Il segno dei quattro)
Avatar utente
ares56
Miglior foto di Aprile
Miglior foto di Aprile
 
Messaggi: 11306
Images: 1812
Iscritto il: 10/05/2013, 15:11
Località: Napoli

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda Mino » 24/06/2013, 16:58

Le feather sono l'arma micidiale, io ho avuto il tuo identico risultato con una feather abbinata ad un tech.
Avatar utente
Mino
 
Messaggi: 1233
Iscritto il: 17/05/2013, 14:45
Località: Latina

Rasoi di sicurezza, Caratteristiche

Messaggioda AlfredoT » 26/06/2013, 18:17

E' un pezzo che meditavo di porre questa domanda perchè mi sembrava di avere visto in giro una quantità esagerata di rasoi
E.Jagger
Fatip
Feather
Gillette
Goodfella
Harygali
Lord
Merkur
Muehle
Parker
Timor
Weishi
etc.

(Poi... ho letto il topic "Rasoi Italiani - Marchi Storici" e sono in dispnea! :mrgreen: )
Sia direttamente che indirettamente, ho appreso che ci sono rasoi più aggressivi di altri.
Purtroppo, al momento le mie valutazioni sono solo di natura estetica e, considerando che non sono l'unico rookie qui dentro, ritengo che la spiegazione possa interessare anche altri, quindi, tra i più diffusi, quale è la scala di aggressività?

Sono stato istigato a prendere un Weishi, che sto aspettando. E seguendo un altro consiglio (ripetuto, peraltro) un E. Jagger 89. Ergo, questi due sono delicati.
Ma gli altri? I teutonici Merkur, Muehle...
Sono rimasto intrippato dagli Harygali di aspetto non rifinito come i corrispondenti modelli europei (a me sembrano indiani anche se sulle scatole è riportato "London"), specialmente per l'incredibile escursione di prezzi per modelli che a me sembrano identici!

Chi seminerà la conoscenza nel deserto della mia ignoranza?
God shave the Queen!
Avatar utente
AlfredoT
 
Messaggi: 5809
Images: 549
Iscritto il: 11/05/2013, 11:05
Località: Tra Pv, Pc, Lo e Mi

Re: Rasoi di sicurezza, Caratteristiche

Messaggioda ischiapp » 26/06/2013, 18:31

Ultima modifica di ischiapp il 17/01/2014, 23:02, modificato 1 volta in totale.
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 12982
Images: 1915
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Rasoi di sicurezza, Caratteristiche

Messaggioda AlfredoT » 26/06/2013, 18:41

Caspita Ischiapp! :lol:
la prima scheda spiega perchè mi sia arato la faccia per anni. Ma, allora, non c'era nessuno a spiegare...
Grazie mille: leggerò tutto.
Anche come informazioni generali: a volo d'uccello ho visto solo alcuni di quelli che ho incontrato qui!
(ed alla bocciofila farò un figurone!) :lol:
God shave the Queen!
Avatar utente
AlfredoT
 
Messaggi: 5809
Images: 549
Iscritto il: 11/05/2013, 11:05
Località: Tra Pv, Pc, Lo e Mi

Re: Rasoi di sicurezza, Caratteristiche

Messaggioda ares56 » 26/06/2013, 18:58

AlfredoT ha scritto:Chi seminerà la conoscenza nel deserto della mia ignoranza?

viewtopic.php?f=10&t=2845 :roll:
"Sono proprio le soluzioni più semplici quelle a cui di solito non si dà  importanza e che, in genere, finiscono con l'essere trascurate".
(Sir Arthur Conan Doyle: Il segno dei quattro)
Avatar utente
ares56
Miglior foto di Aprile
Miglior foto di Aprile
 
Messaggi: 11306
Images: 1812
Iscritto il: 10/05/2013, 15:11
Località: Napoli

Re: Rasoi di sicurezza, Caratteristiche

Messaggioda Mino » 26/06/2013, 19:28

Parlo in generale senza scadera nei tecnicismi che sono utili quanto un macellaio in in museo archeologico.
Mi distacco un pò dalla domanda di Alfredo e faccio un discorso di natura qualitativa, visto che sull'aggressività esistono i relativi topic, le relative schede e altri link gentilmente offerti da Ischiapp.
I Gillette avevano una qualità a mio avviso superiore alla norma; anche le versioni più economiche(parlo dei rasoi in alluminio o quelli con manico in plastica) erano degli autentici strumenti di precisione.
I Merkur viaggiano più o meno sullo stesso livello qualitativo ma con prezzi molto alti complice, secondo me, la moda scatenata al ritorno alle origini.
Poi ci sono le produzioni tecnologiche e qui mi soffermo solo sul Goodfella visto che lo ho fortemente voluto e un amico del forum mi ha accontentato grazie ad uno scambio; Goodfella è disegnato al computer, il manico in inox ha una qualità egregia, perfetta anche la calibratura della testa(la lametta è sempre perfettamente centrata), difetto in cui incappano diversi vintage e l'attuale Fatip. Io posseggo la versione con testa satinata nera; il costo si aggira sui 50 euro circa, prezzo elevato ma se non avessi avuto l'occasione dello scambio lo avrei alla fine comprato. Delicatissimo, ma grazie al sistema a pettine funziona benissimo con le 3 passate, almeno sulla mia pelle.
Fatip: su quest'ultimo mi sono già espresso ma mi ripeto; si poteva fare di meglio in termini di placcatura e precisione dei dettagli(filettatura e perfetta calibratura della testa), ma rimane un buon rasoio anche se pessimo sulle pelli delicate.
La vera e piacevole novità, però, almeno per me è stata l'uscita da parte di Merkur del modello 45 che richiama veramente, in tempi moderni, piaceri passati.
I Muhle mi sembrano molto buoni come qualità generale, e c'è un servizio di assistenza clienti molto funzionale.
Weishi ha prezzi popolari e Timor è lo stesso rasoio prodotto in Cina per una casa tedesca ma costa 3 volte tanto(si credono furbi ma si sbagliano).
Lord è un'azienda egiziana molto popolare in patria, i suoi rasoi ho letto che sono degli ottimi entry level e hanno un costo molto basso.
Feather mi sembra sia di ottima qualità: la versione "popular" è molto conveniente e pare sia un buonissimo rasoio, mentre la versione in inox ha riscosso buoni successi nonostante il prezzo esorbitate(vale lo stesso per il Pils tedesco). Della Feather posseggo l'ormai estinto "portable", rasoio molto solido che riprende l'estetica dei vecchi Tech ma più aggressivo.
Avatar utente
Mino
 
Messaggi: 1233
Iscritto il: 17/05/2013, 14:45
Località: Latina

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda AlfredoT » 27/06/2013, 10:08

Re.: Ares
Grazie!
Intanto vedo che avevo sbagliato a valutare i termini: io associavo 'Aggressività' alla facilità di tagliarsi o di irritarsi.
La profondità/efficacia di taglio ritenevo fosse un'altra cosa.
Ossia, pensavo potesse esserci un rasoi aggressivo che potesse non radere in profondità. E viceversa.
Intuitivamente, più taglia i peli, più aggredisce la pelle, ma, avendo scoperto che ci sono lamette diversissime tra di loro, pensavo che potesse anche succedere!

Re.:.Mino
Mi distacco un pò dalla domanda di Alfredo
E, chiamato in causa, ti ringrazio per altri semi nel deserto della mia ignoranza! :D

La vera e piacevole novità, però, almeno per me è stata l'uscita da parte di Merkur del modello 45 che richiama veramente, in tempi moderni, piaceri passati.
Non capisco... Mi spieghi per favore?

Timor è lo stesso rasoio prodotto in Cina per una casa tedesca ma costa 3 volte tanto
Quindi è lo stesso rasoio marcato in modo differente? (pst... qual'è la casa tedesca?) :D

(si credono furbi ma si sbagliano)
Chiunque faccia il furbo con gli Italiani... Non si riesce a rubare in casa di un ladro, no? :lol:

Grazie Signori!
God shave the Queen!
Avatar utente
AlfredoT
 
Messaggi: 5809
Images: 549
Iscritto il: 11/05/2013, 11:05
Località: Tra Pv, Pc, Lo e Mi

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda ares56 » 27/06/2013, 10:42

AlfredoT ha scritto:
Timor è lo stesso rasoio prodotto in Cina per una casa tedesca ma costa 3 volte tanto
Quindi è lo stesso rasoio marcato in modo differente? (pst... qual'è la casa tedesca?) :D

Giesen & Forsthoff http://www.shaving-shack.com/giesen-forsthoff-timor/
"Sono proprio le soluzioni più semplici quelle a cui di solito non si dà  importanza e che, in genere, finiscono con l'essere trascurate".
(Sir Arthur Conan Doyle: Il segno dei quattro)
Avatar utente
ares56
Miglior foto di Aprile
Miglior foto di Aprile
 
Messaggi: 11306
Images: 1812
Iscritto il: 10/05/2013, 15:11
Località: Napoli

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda Mino » 27/06/2013, 12:22

Alfredo ho citato il Merkur 45 come novità piacevole perchè ricorda i vecchi rasoi in bachelite; è l'unica casa che ha riproposto in tempi moderni un materiale ormai non più usato nelle produzioni attuali.
PS: pare, altresi', che il 45 non sia tutto bachelite, ma solo nel collo del manico e nella testa, ma prendete con le pinze questa cosa, sono voci di forum.
Avatar utente
Mino
 
Messaggi: 1233
Iscritto il: 17/05/2013, 14:45
Località: Latina

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda atti58 » 05/10/2013, 12:25

ares56 ha scritto:Grazie delle informazioni e delle foto ;) ; potresti inserire l'intervento in questa discussione sull'aggressività dei rasoi di sicurezza: viewtopic.php?f=10&t=2845

Buongiorno inserisco foto dei miei DE con le varie esposizione delle lame:
Feather AS-D1 con base open Ikon
Immagine
Joris base Fatip
Immagine
Ikon slant
Immagine
Immagine
Merkur 33C
Immagine
Ogni rasoio ha una sua diversa caratteristica, il più delicato trovo che sia il Feather è impossibile tagliarsi lo uso per sbarbate veloci, il più aggrssivo senza alcun dubbio il Joris devo prestare più attenzione, la novità Ikon slant è il connubio dei due, l'ho provato oggi per la prima volta con ottimi risultati, abbina la dolcezza del Feather con la profondità del taglio del Joris lasciando però la pelle senza alcuna minima irritazione, ottimo, per ultimo il mio primo rasoio, il Merkur 33C, ci sono affezionato, lo uso per comodità nei viaggi, è comodo perchè è "piccolo" ed offre sbarbate veloci senza infamia e con qualche lode, non trovo però la stessa qualità degli altri tre. Del Feather e del Ikon slant apprezzo la carartteristica che la lama è completamente nascosta nei bordi, dal tappo, ciò lo trovo più comodo sia nel taglio vicino le narici e ai lobi delle orecchie, che nell' inserimento della lametta per il suo corretto allineamento.
Ultima modifica di atti58 il 05/10/2013, 17:21, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
atti58
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 19/05/2013, 18:46

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda Luca142857 » 05/10/2013, 14:08

Complimenti per lo slant Ikon, ottima scelta Atti! ;)
L'esposizione delle lame tuttavia si valuterebbe meglio con una foto sul fianco del rasoio, dove si può stimare meglio il rapporto tra sicurezza/filo/coprilama.
Sono d'accordo con te sul maggior comfort dato da una lametta completamente coperta, ma per quanto riguarda la possibilità di allineamento... ti è resa più difficoltosa da questa caratteristica, visto che che non puoi prendere "per le orecchie" la lametta. Ho capito male?
“La rasatura è una severa maestra.” Heinlein142857.
Avatar utente
Luca142857
 
Messaggi: 4455
Images: 1212
Iscritto il: 10/05/2013, 15:14
Località: Nordest Emilia.

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda atti58 » 05/10/2013, 15:19

Luca142857 ha scritto:Complimenti per lo slant Ikon, ottima scelta Atti! ;)
L'esposizione delle lame tuttavia si valuterebbe meglio con una foto sul fianco del rasoio, dove si può stimare meglio il rapporto tra sicurezza/filo/coprilama.
Sono d'accordo con te sul maggior comfort dato da una lametta completamente coperta, ma per quanto riguarda la possibilità di allineamento... ti è resa più difficoltosa da questa caratteristica, visto che che non puoi prendere "per le orecchie" la lametta. Ho capito male?

Ciao Luca,grazie, per quanto riguarda la difficoltà nell'allineamento che ho riscontrato sullo slant, non è tanto dal fatto che non è possibile prendere " per le orecchie", stringendo il tappo alla base e stringendo il manico non si hanno difficoltà, ma dal fatto che la lametta inserita nella base rimane "lasca". per cui la si deve bloccare nella giusta posizione con il tappo, spero di essermi spiegato.Aggiungo delle foto dove, forse, puoi stimare meglio rapporto sicurezza che dici.
Immagine
Immagine
Ultima modifica di atti58 il 05/10/2013, 17:15, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
atti58
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 19/05/2013, 18:46

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda Luca142857 » 05/10/2013, 15:41

Penso di aver capito il discorso . ;)
Per foto dal fianco intendevo una cosa così :
6324

Comunque confermi le impressioni che venivano riportate in rete: lo slant Ikon è "gentile".
“La rasatura è una severa maestra.” Heinlein142857.
Avatar utente
Luca142857
 
Messaggi: 4455
Images: 1212
Iscritto il: 10/05/2013, 15:14
Località: Nordest Emilia.

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda atti58 » 05/10/2013, 17:07

Luca142857 ha scritto:Penso di aver capito il discorso . ;)
Per foto dal fianco intendevo una cosa così :
6324

Comunque confermi le impressioni che venivano riportate in rete: lo slant Ikon è "gentile".

Immagine

Si confermo: lo slant è gentile ed efficacissimo.
Avatar utente
atti58
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 19/05/2013, 18:46

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda barbadura » 05/10/2013, 17:36

Si in effetti non ha una sporgenza eccessiva della lama... mi sarei aspettato dalla Ikon un prodotto più cattivo.... :roll:
Il barbacassetto - Hall Of Fame

L'intelligenza è una virtù... l'ignoranza non è una colpa... la stupidità è una scelta !!!
Avatar utente
barbadura
 
Messaggi: 2766
Images: 249
Iscritto il: 18/05/2013, 16:57
Località: Palermo

Re: [CLUB] - The Adjustables

Messaggioda ischiapp » 25/08/2014, 13:40

Leggendo le singole discussioni relative ai singoli modelli (Adjustable, Reglàble, Regolabile) vedo che molti utenti usano questi strumenti praticamente senza sfruttare il concetto alla base del progetto: la possibilità di cambiare il profilo della rasatura.
Essendo utile (non necessario!!), come ricordava Luca per la "Tecnica dei Tre Rasoi", cambiare le caratteristiche dello strumento ... ovvero adattarle con una tecnica mirata ... ad ogni singola passata, diminuire l'aggressività lungo il percorso porta vantaggi al comfort della performance.
Soprattutto con il Merkur Futur (il più aggressivo finora da me provato) il commutare la regolazione partendo al massimo nella prima passata WTG ed arrivando fino al minimo all'ultima XTGR mi dona un comfort abbinato ad una prodondità e quindi una durata del piacere da BBS che altrimenti mi sarebbe irraggiungibile.

In relazione a quest'introduzione, chiedo agli altri proprietari ed utenti aderenti al club le motivazioni del metodo "semplice" nell'utilizzo di questa classe di rasoi e relativi vantaggi (soggettivi o oggettivi) riscontrati con tale metodo?
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 12982
Images: 1915
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: [CLUB] - The Adjustables

Messaggioda Trepassate » 25/08/2014, 17:06

Il metodo da te suggerito é quello che mi ha spinto all'acquisto del Progress.
Purtroppo, forse per pigrizia, preferisco utilizzarlo allo stesso settaggio per tutte le passate e cercare un diverso settaggio alla sbarbata successiva.
Lo so, in questo modo sfrutto al minimo le possibilità del mio rasoio, ma mi sento più tranquillo nell'usare un rasoio con la stessa aggressività per tutta la rasatura.
Pasquale

"Chi non ama le donne il vino e il canto è solo un matto non un santo" (cit. A. Schopenhauer)
Avatar utente
Trepassate
 
Messaggi: 1405
Images: 236
Iscritto il: 11/02/2014, 19:23
Località: Milano

Re: [CLUB] - The Adjustables

Messaggioda ischiapp » 25/08/2014, 21:00

Gunnari ha scritto:uso il progress in maniera progressiva, settaggio 1-pelo; 2-obliquo; 3-contropelo
Non lo conosco bene il Merkur Progress ... ma la progressione in teoria non sarebbe dalla massima alla minima aggessività?!?! :shock: :shock: :shock:
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 12982
Images: 1915
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: [CLUB] - The Adjustables

Messaggioda Luca142857 » 25/08/2014, 21:46

Dipende dalla barba Ischiapp, anch'io faccio il contropelo più aggressivo.
“La rasatura è una severa maestra.” Heinlein142857.
Avatar utente
Luca142857
 
Messaggi: 4455
Images: 1212
Iscritto il: 10/05/2013, 15:14
Località: Nordest Emilia.

Re: [CLUB] - The Adjustables

Messaggioda PIPPO » 25/08/2014, 21:58

qualcuno ha provato l'overclock ?
io l'ho solo provato in teoria cioè premendo la linguetta sullo Slim e ruotandolo e arriva solo fino a +7 mi manca ancora la pratica .
erik
"La rasatura classica necessita di studio, tempo e meditazione.
Male s'abbina alla superficialità ed alla fretta." (by ischiapp)
Avatar utente
PIPPO
 
Messaggi: 1140
Images: 357
Iscritto il: 21/03/2014, 23:56
Località: Monferrato tra Alessandria,Asti e Nizza

Re: [CLUB] - The Adjustables

Messaggioda MoPaDa » 25/08/2014, 22:09

Io ho il Merkur Futur e:
- per la testa uso il più delle volte un settaggio da 2,5 a 3 per tutte le passate (non faccio nessun WTG ... :D )
- per il viso, WTG a 2 in BB, ATG a 3 con J-Hooke, XTG e ritocchi a 2,5 con tecniche miste (compresa quella del tipo "metti la cera ... stendi la cera ..." ;) ).

Solo a titolo informativo, per la mia pelle e per quanto sopra esposto, le lamette che prediligo sono le Personna.
Ultima modifica di MoPaDa il 26/08/2014, 7:28, modificato 1 volta in totale.
MoPaDa
È più facile scindere un atomo che abolire un pregiudizio.
-- Albert Einstein
Avatar utente
MoPaDa
 
Messaggi: 1081
Images: 80
Iscritto il: 28/06/2014, 9:22
Località: Milano provincia N.E.

Re: [CLUB] - The Adjustables

Messaggioda Luca142857 » 25/08/2014, 22:23

PIPPO ha scritto:qualcuno ha provato l'overclock ?
io l'ho solo provato in teoria cioè premendo la linguetta sullo Slim e ruotandolo e arriva solo fino a +7 mi manca ancora la pratica .

Ho fatto fare un giro extra alla ghiera durante la pulizia dei regolabili Gillette ( arrivano al +7 ) ma non ho mai provato una rasatura ... ma prima o poi.
“La rasatura è una severa maestra.” Heinlein142857.
Avatar utente
Luca142857
 
Messaggi: 4455
Images: 1212
Iscritto il: 10/05/2013, 15:14
Località: Nordest Emilia.
Prossimo

Torna a Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: controvelaccio, Parrini e 4 ospiti