valutare l' effetto della coramella.

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Re: valutare l' effetto della coramella.

Sostienici

Sponsor
 

Re: valutare l' effetto della coramella.

Messaggioda oriolo » 03/10/2017, 11:34

E' possibile che l' effetto della scoramellata migliori dopo alcuni minuti ?

Forse è solo suggestione ma mi sembra la prova capello fatta subito dopo la scoramellata dia un risultato leggermente inferiore che non dopo una mezz'oretta di riposo.
Hic et nunc
Alessandro
Avatar utente
oriolo
 
Messaggi: 320
Iscritto il: 24/05/2016, 14:28
Località: Appennino Tosco-Emiliano

Re: valutare l' effetto della coramella.

Messaggioda GrandeSlam » 03/10/2017, 12:06

@oriolo
Effetivamente qualche volta ho l' impressione che la lama debba "riposare" un po'. Mi e' capitato di riprendere in mano un rasoio che mi aveva deluso sul capello e ritrovarlo perfetto :o .Misteri della affilatura. Ho gia' letto di rasoi che migliorano dopo un "riposino".
Un saluto
Avatar utente
GrandeSlam
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 1200
Images: 564
Iscritto il: 31/01/2016, 19:06
Località: Perugia

Re: valutare l' effetto della coramella.

Messaggioda paciccio » 03/10/2017, 13:28

il rasoio è uno strumento, a volte a fare la differenza sono le nostre ansie che rendono la mano meno precisa ;)
«Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.» Paciccio & Otto von Bismarck
«senza luce la foto non esiste!!!» csd949
«Per capire le pietre ci vuole pazienza e perseveranza» Ura
My SOTD on Instagram
Avatar utente
paciccio
 
Messaggi: 5462
Images: 1689
Iscritto il: 31/03/2010, 22:52
Località: Provincia N.W. Milano - Magonza

Re: valutare l' effetto della coramella.

Messaggioda PicklesMacCarthy » 04/10/2017, 13:10

robyfg ha scritto:Poi secondo me la coramella lo "resuscita" proprio il filo,indifferentemente dal tipo di molatura.)


Concordo alla grande! Me ne sono accorto quando,finalmente,ho iniziato ad usare la "pieno fiore" a strappo del Pacciccio nella giusta maniera.inizialmente,con quella a telaio combinavo dei casotti.ora non piu' perche' l'ho destinata alla pasta rossa del Paci e devo dire che ottengo ottimi risultati.Non posseggo wedge,quello piu' simile e' 1/4 hollow,ed in questo caso,secondo me,la mia scoramellatura deve migliorare.Boh,avvicinandomi al wedge sia usando le pietre che la coramella......mi faro' dei "postriboli mentali",quelli che Paciccio,diplomaticamente definisce "ansie"
Grande Slam,quell'impressione circa il "riposo delle lame" l'ho avuta anche io.
...Perche' non c'e' niente che io detesti di piu' dell'odore di marcio delle bugie......(Col.Kurtz)
Avatar utente
PicklesMacCarthy
 
Messaggi: 1754
Iscritto il: 22/03/2011, 21:34
Località: Nord Adriatico/Golfo dei Veneziani

Re: valutare l' effetto della coramella.

Messaggioda GrandeSlam » 04/10/2017, 14:20

PicklesMacCarthy ha scritto:Grande Slam,quell'impressione circa il "riposo delle lame" l'ho avuta anche io.

... ho anche pensato che, la notte, un folletto lavorasse le mie lame..
Vabbe' ..forse saro' ansioso :D ..pero' il dubbio ...rimane
Un saluto
Avatar utente
GrandeSlam
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 1200
Images: 564
Iscritto il: 31/01/2016, 19:06
Località: Perugia

Re: valutare l' effetto della coramella.

Messaggioda PicklesMacCarthy » 04/10/2017, 15:54

Allora e' vero che la lama andrebbe messa "a riposo "dopo ogni sbarbata,vedi discorso settimanale?Boh!
...Perche' non c'e' niente che io detesti di piu' dell'odore di marcio delle bugie......(Col.Kurtz)
Avatar utente
PicklesMacCarthy
 
Messaggi: 1754
Iscritto il: 22/03/2011, 21:34
Località: Nord Adriatico/Golfo dei Veneziani

Re: valutare l' effetto della coramella.

Messaggioda Alexandros » 04/10/2017, 21:32

oriolo ha scritto:Forse è solo suggestione....


Senza il forse ;) , l' effetto della coramella è evidente subito dopo aver scoramellato.... non si percepisce sulla prova del capello (che comunque deve ben superare) bensì sul comfort di rasatura.

Per quanto riguarda "il riposino" un rasoio poco affilato non migliorerà col passare del tempo (invece alcuni distillati si! eccome :lol:) ma probabilmente siamo stati noi stessi che abbiamo sottostimato un buon lavoro precedente.
Quando posso, al soffitto di una stanza preferisco un tetto di stelle.
Larry Yuma
Avatar utente
Alexandros
 
Messaggi: 1688
Images: 961
Iscritto il: 04/10/2010, 12:28
Località: Tra Modena e Bologna

Re: valutare l' effetto della coramella.

Messaggioda PicklesMacCarthy » 11/10/2017, 13:45

Alexandros ha scritto:(invece alcuni distillati si! eccome :lol:)


Piccolo OT: "qualsiasi riferimento a luoghi o persone o fatti particolari e' puramente casuale",giusto Alex?

Comunque,non si era parlato,forse ai tempi di forumup,circa il benevole effetto del riposino della lama,riferito a dei settimanali,ovviamente con roba ben affilata?
...Perche' non c'e' niente che io detesti di piu' dell'odore di marcio delle bugie......(Col.Kurtz)
Avatar utente
PicklesMacCarthy
 
Messaggi: 1754
Iscritto il: 22/03/2011, 21:34
Località: Nord Adriatico/Golfo dei Veneziani

Re: valutare l' effetto della coramella.

Messaggioda grizzled » 22/02/2018, 18:02

Ciao ragazzi, spero di scrivere nella sezione giusta ma d'altronde io parlo di valutare l'effetto della coramella ;) .
Proprio oggi pomeriggio mi è arrivata la famosa paciccella, speditami da quel gran signore che è il suo costruttore che non solo non si è fatto pagare prima di avermela fatta toccare con mano e dunque ha dimostrato grande fiducia in me, ma tra l'altro è stato bravissimo anche nella spedizione, in quanto mio malgrado ero vincolato per mie ragioni a doverla prendere entro questa settimana e lui, sebbene io gli abbia dato scarso preavviso, ha fatto il tutto celermente.
La coramella è di ottima fattura, si vede subito anche se io in quanto neofita non ho metri di paragone, ripeto mi sembra evidente.
Appena arrivata non ho resistito: tirato fuori il mio Dovo Carre usato due volte senza scoramellatura che in quanto tale radeva bene essendo stato acquistato da Preattoni e dunque affilato da Aldebaran ma che era però un minimo disagevole in quanto non perfettamente scorrevole sul volto, dava dunque l'idea di "grattare" un po', l'ho subito passato sulla coramella. Inizialmente sono andato avanti a velocità esasperante, molto molto lento, poi poco alla volta ho aumentato ma sempre di poco.
Da premettere che per valutare l'effetto della coramella prima di cominciare a scoramellare ho passato il rasoio su una piccola parte del viso completamente a secco e come già detto grattava un po', ho poi cominciato a scoramellare e dopo diversi passaggi ho ripassato il rasoio sul volto, sempre a secco.
Ad un tratto mi sono sentito felice come un bambino! Anche se ho letto e dunque già sapevo che la coramella è importante e che il filo diventa molto più confortevole usandola, quando poi la provi sulla tua pelle e vedi una scorrevolezza ed un miglioramento tangibile, sei troppo felice. Sembra assurdo come un semplice "pezzo di cuoio" cambi la scorrevolezza del filo in maniera così marcata.
Detto questo, non vedo l'ora di farmi la barba e mi rendo anche conto che adesso comincia il mio "rodaggio" in questo piccolo mondo che è la rasatura con ML.
Ringrazio tantissimo Paciccio per la sua gentilezza e professionalità e ancora una volta Aldebaran per l'ottima affilatura.
Ciao.
Il sapere non è sufficiente, dobbiamo applicare. Il volere non è sufficiente, dobbiamo fare.
Avatar utente
grizzled
 
Messaggi: 6
Images: 1
Iscritto il: 19/01/2018, 16:55
Località: Bologna

Re: valutare l' effetto della coramella.

Messaggioda oriolo » 23/04/2018, 11:16

Chiedo ai più esperti: qualcuno pratica la scoramellatura con pressione decrescente ?
ovvero: iniziate con pressione più forte e mano a mano la rendete sempre più leggera fino a quasi sfiorare la pelle ?
Hic et nunc
Alessandro
Avatar utente
oriolo
 
Messaggi: 320
Iscritto il: 24/05/2016, 14:28
Località: Appennino Tosco-Emiliano

Re: valutare l' effetto della coramella.

Messaggioda GrandeSlam » 23/04/2018, 17:23

@oriolo
Ormai da qualche tempo uso in successione tre coramelle diverse con pressioni e numero di passate diverse.
Dopo la pietra finale nell'ordine:
1 passate leggere max 10 su lino o pelle un po' ruvida
2 coramella paciccio per 20-30 passate con pressione standard (ma che significa?)
3 nuova passata su jap solo acqua per 10-15 passate ( leggerissimo) e a seguire cordovan leggero leggero per 10-15.
Il problema : quello che e' leggero per me, lo e' anche per te?
Un saluto
Avatar utente
GrandeSlam
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 1200
Images: 564
Iscritto il: 31/01/2016, 19:06
Località: Perugia

Re: valutare l' effetto della coramella.

Messaggioda robyfg » 23/04/2018, 21:08

@oriolo
Ma lo stai chiedendo perchè provando hai notato peggioramenti/benefici e quindi cerchi riscontri?

p.s.:questo che chiedi non lo faccio,semmai quella che vario è la velocità:diciamo che le prime 20/30 vado ad un'andatura "normale" (e qui mi rifaccio a @GrandeSlam,nel senso che è il mio "normale"),mentre per le ultime 10 (grosso modo perchè non le conto) vado tranquillo tranquillo,a mo' di manovra defaticante. :mrgreen:
"Non condivido le tue idee,ma mi batterò fino alla morte affinchè tu possa esprimerle" (Voltaire)

Saluti,Roberto
Avatar utente
robyfg
 
Messaggi: 3728
Images: 407
Iscritto il: 01/02/2015, 12:43
Località: San Severo (FG)

Re: valutare l' effetto della coramella.

Messaggioda oriolo » 24/04/2018, 10:24

@GrandeSlam:
per i punti 1) 2) 3) ......... sei il solito perfezionista :ugeek:
Per la pressione:
la max. intendo questa viewtopic.php?f=13&t=7938&p=225465&hilit=bilancia#p225465
la min. intendo proprio uno sfioramento del filo sul cuoio, il solo peso della lama.

@robyfg:
uso da poco questa tecnica ma sinceramente non ho trovato differenze e chiedevo se qualcun' altro la pratica e con quali risultati.
Il ragionamento, al limite della paturnia :oops: , è che se la scoramellatura serve a raddrizzare le ondulazioni e le micro-frastagliature del filo la pressione sul cuoio deve progressivamente diminuire.
Un po' come quando il parrucchiere fa la cresta ai capelli del nipotino, prima spazzola con una certa energia poi sempre più leggero per dare la forma simmetricamente perfetta al vertice del bevel, pardon, della cresta :P
Hic et nunc
Alessandro
Avatar utente
oriolo
 
Messaggi: 320
Iscritto il: 24/05/2016, 14:28
Località: Appennino Tosco-Emiliano
Precedente

Torna a Coramella & Paste

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti