Il nostro "shaver" preferito

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Il nostro "shaver" preferito

Sostienici

Sponsor
 

Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda ValerioMassimo » 22/02/2014, 15:36

Buongiorno a tutti!
Apro questo topic per parlare del nostro rasoio preferito. Ci tengo però a precisare che deve essere il rasoio preferito come uso, non da vetrina o per uso saltuario. Vorrei che raccontassimo del ML con quale preferiamo raderci più spesso, a prescindere dal valore, dalla rarità e da ogni altra considerazione. Magari sarebbe il caso di motivare la propria scelta e dare più informazioni possibili (tipo di pelle, facilità di affilatura, etc etc)

Inizio io:
parto col dire che non ne ho moltissimi... Sono 5 in tutto. Tre vintage e due contemporanei (escludendo il MiniBruconiglio dato che è un rasoio da rifinitura). Il mio preferito ad oggi è il Boker Edelweiss.

Immagine

Un onesto 5/8 tedesco con lama silversteel e manico in osso. Mi piace molto perché sulla pelle è delicato e maneggevole. Rade velocemente con una buona profondità e perdona molte distrazioni, pur non essendo sottile e flessibile come rasoi più alti. Cosa da non sottovalutare, tiene bene il filo e si riaffila molto facilmente. Bastano poche passate sulla belga per ottenere un filo dolce ma molto tagliente. Ovviamente possiede delle geometrie molto ben fatte. Non ha il fascino del vintage e nemmeno una forma molto originale, però si rivela davvero un ottimo compagno di rasatura, adatto al principiante ma in grado di dare soddisfazione anche all'utente più navigato. Non essendo inox ha bisogno di cure particolari, ma per ora non ha sviluppato nessun punto di ossidazione. Ne sono davvero molto soddisfatto, pur avendo dei rasoi più prestigiosi, è sempre un grande piacere quando nella mia rotazione ricapita tra le mie mani. So che farà il suo dovere! Solo per completezza aggiungo che io ho una pelle molto delicata unita a una barba non dura, direi normale.

Ovviamente tutto ciò non ha nulla di scientifico e non vuole essere un invito all'acquisto. Da quel poco che ho capito le recensioni sono tanto piacevoli da leggere quanto poco definitive: un rasoio che a me fa impazzire si può tranquillamente rivelare un incubo per altri! Però siamo qui per parlare e quindi lo facciamo :)

Spero che sia un topic divertente ed istruttivo, soprattutto per chi non cerca una enorme collezione, ma vuole semplicemente avere degli oggetti con i quali radersi con soddisfazione.
*The only way out of hell is right through it!*
Avatar utente
ValerioMassimo
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 01/01/2014, 23:29
Località: Oleggio (NO)

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda Bruconiglio » 22/02/2014, 21:18

Questo argomento mi mette molto in difficoltà perchè è vero che non uso regolarmente tutti i miei rasoi e ne ho che uso più spesso, ma isolarne solo uno mi riesce difficilissimo. Ci penso ancora un po' intanto ne ho selezionati 3 che effettivamente uso più spesso degli altri:
254820545650
Avatar utente
Bruconiglio
 
Messaggi: 1612
Images: 255
Iscritto il: 01/08/2012, 15:02
Località: Chieti

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda ischiapp » 22/02/2014, 21:27

E' un Silver Wing??? :shock:
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 15337
Images: 2358
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda ValerioMassimo » 22/02/2014, 21:39

Bruconiglio,
apprezzo lo sforzo, ma con tanti bellissimi esemplare capisco che non è una scelta facile! Magari quando la effettuerai ci vorrai anche raccontare i motivi. Io trovo che sarebbe di grande interesse. A ognuno il suo, ovviamente, ma capire il perché per me è molto importante!
Grazie :)

VM
*The only way out of hell is right through it!*
Avatar utente
ValerioMassimo
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 01/01/2014, 23:29
Località: Oleggio (NO)

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda bertz » 22/02/2014, 22:50

quoto Bruconiglio
di solito mi rado con quelli che affilo durante la settimana e non uso nessuna rotazione
ma qualcuno lo ricordo con piacere..un paio di sheffield e qualche solingen
diversissimi fra loro come misure acciaio e forme ma come comune denominatore il massimo comfort
Avatar utente
bertz
 
Messaggi: 1032
Images: 534
Iscritto il: 14/09/2011, 22:51
Località: Ferrara

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda Jekyll » 23/02/2014, 9:57

Premesso che anch'io non posseggo molti rasoi...ne ho solo tre...in attesa dei tre Filarmonica che sto aspettando.
Al momento quello che preferisco è il Butler "Keen" Shakespeare che ho acquistato da Altus...6/8 pieno, un hollow moderato (tipo Puma), lama non troppo elastica, si adatta perfettamente alla mia pelle (abbastanza delicata) ed alla mia barba. Per affilarlo basta fargli vedere la pietra (io uso una 8000 sintetica, in attesa di riuscire a comprarmi una mitica belga gialla).

Ad onor del vero, però, devo dire che il mio ultimo acquisto (un Fontana preso da Vicio) gli sta al passo senza fatica... :D
Jekyll
 
Messaggi: 255
Images: 27
Iscritto il: 11/07/2013, 12:46
Località: Milano

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda ischiapp » 23/02/2014, 11:15

Fortunatamente non ho una collezione che mi tragga in imbarazzo nella scelta, anche se un paio di pezzi li amo per la loro bellezza, in quanto a preferenze ... come qualità e piacere della rasatura ho un chiaro ex-equo.

Puma 69 Special Pour Barbe Tres Dure
Carbon Steel, 20x75mm (-13/16), Spine 5mm, 3/4 Hollow, Round Point, Shadow Side and Logo on blade, Jimps Down, Shoulderless

6968

Thiers Issard Oak Wing G (#176/450 Limited Edition replica Le Grelot)
C135 Carbonsong Steel, HRC60+, Quarter Hollow, 23x70mm (+7/8"), Decorated Spine 5mm, Dreadnought point, Jimps Up&Down
Scales in stabilized & pigment dyied Figured Marple hand selecter, Box in Varnished Marple.

5181
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 15337
Images: 2358
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda Jekyll » 23/02/2014, 13:02

Ischiapp, complimenti!! Sono davvero bellissimi!!
Jekyll
 
Messaggi: 255
Images: 27
Iscritto il: 11/07/2013, 12:46
Località: Milano

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda Capitano BarbaRossa » 23/02/2014, 14:13

Io prediligo la comodità.. e la velocità e sicurezza con cui maneggiò il Bismark 6/8 me lo fa preferire nell'uso quotidiano.
Certo il paragone è su 2 filarmonica 14, 1 dovo best quality 5/8 ed un kamisori perciò non so quanto abbia senso...
Ma non vi nascondo che anche da un punto di vista estetico non è messo male... Un elegante tedesco da battaglia!

10763
Avatar utente
Capitano BarbaRossa
 
Messaggi: 75
Images: 35
Iscritto il: 16/10/2013, 14:40
Località: Caserta

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda ischiapp » 23/02/2014, 14:48

Grazie, Andrea.
Sono dei piccoli gioielli.
Mi reputo molto fortunato. :D
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 15337
Images: 2358
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda lafaina » 23/02/2014, 15:02

al momento tra i miei ML il "best shaver" resta il Puma 39 5/8 "pour barbes tres dures" silversteel, lo ho affilato sulla mia cuticole "la grise" appena lappata e ha preso un filo "aggressivo" quasi a livello dello shavette ( pur restando morbido) e lo ha mantenuto ( oggi sono alla 4° rasatura) perfettamente solo con la coramella lato cuoio. Mi sta dando grandi soddisfazioni

9877
L'uomo non smette di giocare perché invecchia, ma invecchia perché smette di giocare.
Avatar utente
lafaina
 
Messaggi: 137
Images: 17
Iscritto il: 26/01/2013, 2:11
Località: Imperia

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda ValerioMassimo » 23/02/2014, 18:15

Ottimo! Il topic prende forma. E pare che Puma come marca, seguita da Thiers Issard, 5/8 come misura e la punta tonda siano in leggero vantaggio per ora. Il vintage è in netto vantaggio sui prodotti moderni. Nessuna sorpresa insomma. Ma aspetto tanti altri post prima di stilare una statistica più seria.
Ringrazio tutti per le preziose informazioni. Sono sicuro che saranno d'aiuto a chi cerca un rasoio per radersi.

VM
*The only way out of hell is right through it!*
Avatar utente
ValerioMassimo
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 01/01/2014, 23:29
Località: Oleggio (NO)

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda bertz » 23/02/2014, 20:55

ValerioMassimo ha scritto: Sono sicuro che saranno d'aiuto a chi cerca un rasoio per radersi.


le scelte cambiano a seconda della pratica,quando ho iniziato la punta rotonda era se non d'obbligo almeno
consigliata,adesso prediligo le spanish.Mi piacevano i manici crema di celluloide ed ora mi oriento
verso i materiali naturali.trovavo i solingen piu' semplici da usare ma cercavo gli sheffield..
é un percorso
Avatar utente
bertz
 
Messaggi: 1032
Images: 534
Iscritto il: 14/09/2011, 22:51
Località: Ferrara

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda ValerioMassimo » 23/02/2014, 21:12

bertz ha scritto:
ValerioMassimo ha scritto: Sono sicuro che saranno d'aiuto a chi cerca un rasoio per radersi.


le scelte cambiano a seconda della pratica,quando ho iniziato la punta rotonda era se non d'obbligo almeno
consigliata,adesso prediligo le spanish.Mi piacevano i manici crema di celluloide ed ora mi oriento
verso i materiali naturali.trovavo i solingen piu' semplici da usare ma cercavo gli sheffield..
é un percorso


Assolutamente d'accordo, certo. Però come ben vedi dalle prime risposte il punta tonda resta tra i preferiti. Per il resto son gusti, come ho ribadito anche nel primo post, non per questo parlarne può essere utile e stimolare anche lecite domande. Io per primo trovo le vostre impressioni di grande utilità, poi so bene che possono essere al limite suggerimenti. Col tempo troverò la mia strada :)

VM
*The only way out of hell is right through it!*
Avatar utente
ValerioMassimo
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 01/01/2014, 23:29
Località: Oleggio (NO)

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda Bruconiglio » 23/02/2014, 21:13

Appena preso il TI da 7/8 era il mio preferito, richiedeva una mano attenta e delicata, difficilissimo da affilare (anche per un problema di geometria), ma rasature eccelse. È rimasto fra quelli che uso più volentieri.
Il Revisor da 5/8 è quello con cui mi sono tagliato di più, efficacissimo ma pericolosissimo, ... finché non l'ho capito e da allora l'odio è diventato amore, delicato e spietato, maneggevolissimo il 5/8 sarebbe la taglia che preferisco. Anche se abbiamo fatto amicizia resta il più pericoloso fra i miei rasoi, non perdona distrazioni. Lo uso spessissimo ed ha un posto fisso nel mio kit da viaggio. Io sono in viaggio mediamente una settimana su due.
Dopo il Revisor è arrivato il Medusa che è attualmente il mio preferito per tanti motivi:
L'hanno fatto degli amici su mie specifiche.
Rade benissimo e non punisce le mie distrazioni.
Si affila in un attimo e tiene il filo.
Avatar utente
Bruconiglio
 
Messaggi: 1612
Images: 255
Iscritto il: 01/08/2012, 15:02
Località: Chieti

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda altus » 27/02/2014, 17:37

La domanda impossibile... :lol: o forse è la risposta ad essere impossibile....:lol:
Ma per tentarne una direi:
i miei tre puma 6/8" per le mattine in cui sono di corsa (due di loro sono stati i miei primi rasoi e sono con me da tanti anni) la molatura non eccessiva dei puma assieme al tipo di acciaio e forgiatura li rendono simili agli Sheffield e di facile e sicuro utilizzo anche nelle situazioni più disagiate
289528968753
per i giorni "speciali" i due Sheffield in osso intagliato
8902
e tutti gli altri giorni preferisco sorprendermi con una scelta improvvisa pescando nel "cassetto" la lama più consona all'umore del momento :D
(altrimenti che senso avrebbe avere una collezione? 8-) )

Ma per aiutare in una possibile statistica: 5/8" e 6/8" con una propensione per i 5/8", manici in materiali naturali con una personale smodata passione per la leggerezza dell'avorio, acciai morbidi come i francesi e inglesi antichi (da affilare più spesso ma delicati sul viso) molature basse (near wedge o 1/4-1/2 hollow) lame possibilmente inarcate (smile).....
"Le voyage est court. Essayons de le faire en premiére classe." (Noiret)
la collezione - il cantiere di restauro - gli astucci
Avatar utente
altus
 
Messaggi: 2945
Images: 2302
Iscritto il: 25/03/2013, 22:55
Località: Roma

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda ValerioMassimo » 27/02/2014, 20:51

Grazie Altus, le tue info sono di grande interesse! :) Mi incuriosisce il discorso molature. Pensavo che le full hollow fossero le più dolci, invece mi metti un dubbio. Ne devo provare una! Interessante anche il discorso smile. Le lame con un profilo curvo me le aveva già consigliate Bernardo Gui per modellare la mia barba (che ora non c'è più), ora le nomini anche tu... Da provare anche queste.

VM
*The only way out of hell is right through it!*
Avatar utente
ValerioMassimo
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 01/01/2014, 23:29
Località: Oleggio (NO)

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda Danilo240 » 20/06/2014, 9:09

Ecco qua il mio "Best Shaver" ...questo piccolo mostro e' il perfetto equilibrio tra aggressivita' e dolcezza,molto leggero e facilissimo da affilare!!

15136
Avatar utente
Danilo240
 
Messaggi: 193
Images: 167
Iscritto il: 21/08/2013, 10:49
Località: Ancona

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda Pelush » 23/04/2017, 21:49

Il mio preferito è l'Hugo Koller della II GM, vero tetesco di cermania preciso ed affidabile come la vecchia Opel Kadette di mia zia

Secondo posto il Filarmonica rovinato

Terzo posto il Noalhat (che qualcuno, dalla forma storta) dice essere un Les Grelot in OEM, pesantissimo da usare con una mano pesante, ma tanto tanto maneggevole con un acciaio durissimo e che fa un tingg particolare a pizzicarlo. Una besta da affilare, però!

Segue il Thiers Issard 69, Il Revisor, ed il Dovo con la maglia nera.
Pelush
 
Messaggi: 115
Images: 14
Iscritto il: 19/04/2016, 15:18
Località: Londra (UK)

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda oriolo » 29/06/2017, 17:25

Per quanto riguarda la funzionalità sono ancora nella fase di miglioramento della tecnica e delle prestazioni dei miei ML - e più in generale di tutto quanto concorre ad una rasatura piacevole e confortevole - e quindi il podio è ballerino, ad ogni sbarbata c'è un nuovo campione :D

Solo per l' estetica, al momento, un Hawcroft & Pearson,
per questioni affettive un ORPLID eredità di famiglia ed un DOVO 106 regalatomi da mia moglie.
Hic et nunc
Alessandro
Avatar utente
oriolo
 
Messaggi: 320
Iscritto il: 24/05/2016, 14:28
Località: Appennino Tosco-Emiliano

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda james » 01/07/2017, 11:31

Wade&Butcher "Extra Hollow Ground", shoulderless

51523

Infatti ne ho TRE
E ne ho avuti 5, in tutto
Avatar utente
james
 
Messaggi: 271
Images: 73
Iscritto il: 01/04/2010, 19:39
Località: Parma

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda altus » 01/07/2017, 11:56

Questi: il perfetto connubio di peso, bilanciamento, acciaio (vero silversteel in lega d'argento), avorio... la massima profondità con la massima dolcezza. I rasoi perfetti secondo i miei gusti.

44814 44813
"Le voyage est court. Essayons de le faire en premiére classe." (Noiret)
la collezione - il cantiere di restauro - gli astucci
Avatar utente
altus
 
Messaggi: 2945
Images: 2302
Iscritto il: 25/03/2013, 22:55
Località: Roma

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda nemovoyager » 01/07/2017, 15:01

altus ha scritto:Questi: il perfetto connubio di peso, bilanciamento, acciaio (vero silversteel in lega d'argento), avorio... la massima profondità con la massima dolcezza. I rasoi perfetti secondo i miei gusti.

44814 44813

E sticazzi!! (scusa il francesismo :-)) Solo a vederli fan voglia di radersi usandoli (rigorosamente seguendo il giorno sul dorso).
Live to fly, fly to live, do or die (Iron Maiden - Aces High)
Avatar utente
nemovoyager
 
Messaggi: 129
Images: 41
Iscritto il: 12/04/2017, 11:31
Località: Udine

Re: Il nostro "shaver" preferito

Messaggioda Aldebaran » 26/06/2018, 13:37

Buongiorno,

Scrivo ( intromettendomi nell'interessante discussione, spero di non essere di troppo ) solo per far notare le caratteristiche peculiari dell'argento che ai tempi veniva mescolato, in piccole percentuali, all'acciaio per migliorarne la temprabilita'. La qualità che contraddistingue questo elemento è che può essere aggiunto alla colata in qualsiasi momento, a differenza di altri elementi, senza quindi alterare le sue caratteristiche né quelle della colata e quindi neppure le sue peculiarità in unione con l'acciaio. Ciò comportava un notevole risparmio perché si eliminavano le manovre correttive. L'argento possiede 47 elettroni ed è proprio la configurazione elettronica degli elementi che conferisce le proprietà ad ognuno di essi. A loro volta, stabilite le percentuali, i vari elementi aggiunti in maniera opportuna all'acciaio o altri materiali, fanno sì che quest'ultimi manifestino delle peculiarita'. Un atomo con 47 elettroni sarebbe difficile da gestire, ma nella maggior parte dei casi l'argento può essere considerato un atomo con un solo elettrone. I suoi primi 46 elettroni infatti vanno a riempire le prime 3 Shell e le sottoshell 4s, 4p e 4d. Quando una Shell o sottoshell sono completamente occupate si ottiene la simmetria sferica, il che corrisponde ad un momento angolare totale dei primi 46 elettroni nullo. Quindi, all'atto pratico, possiamo trascurare gli elettroni interni e considerare solo quello più esterno che si trova nella Shell 5s. Grazie e buon proseguimento,
Andrea
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5438
Images: 4951
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Torna a Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti