Provember ... una sfida hi-tech

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Re: Provember ... una sfida hi-tech: One Pass

Sostienici

Sponsor
 

Re: Provember ... una sfida hi-tech: One Pass

Messaggioda ischiapp » 22/06/2018, 1:37

Per questo mese la smetto.
Piccola vittoria, s'è scaricata la pila. Ancora.
Senza la vibrazione risulta molto meno piacevole.

In compenso, dopo dieci giorni di fila, oggi ho percepito un magnifico DE meno comfortevole del solito.
Quindi lascio il multi-plasti-coso a riposare, prima di rimanere invischiato nelle sue malefiche spire ammaliatrici.
:lol: :lol: :lol:
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 14699
Images: 2270
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Provember ... una sfida hi-tech

Messaggioda darkstefano » 22/06/2018, 9:58

@ischiapp

La vibrazione la usi solo in contropelo?
darkstefano
 
Messaggi: 601
Iscritto il: 24/03/2016, 21:28

Re: Provember ... una sfida hi-tech: One Pass

Messaggioda ischiapp » 22/06/2018, 11:40

Sì.
One Pass è solo contropelo, variabile.
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 14699
Images: 2270
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Provember ... una sfida hi-tech

Messaggioda byllot » 06/09/2018, 9:32

Ciao PP, sabato sono venuto in possesso di un plasticoso Pauer e dopo la rasatura e scoramellatura sul braccio, ho messo in ammollo la testina in ammollo nell'olio. Io avevo in giro solo il mais e quello ho usato.
ieri ho combinato un disastro, nel tirare fuori la testina e pulirla dall'olio, mi sono ritrovato cosparso di olio ovunque e il lavandino zozzo.

Mi chiedo, come fai a pulire la testina?
C'è un olio più veloce da pulire?
Grazie.
Quando una forza irresistibile incontra un ostacolo inamovibile, succede un casino indescrivibile.

.anDRea.
Avatar utente
byllot
 
Messaggi: 586
Images: 24
Iscritto il: 03/08/2015, 10:25
Località: Cornate d'Adda MB

Re: Provember ... una sfida hi-tech

Messaggioda ischiapp » 06/09/2018, 9:47

Io uso l'olio di semi di girasole.
E faccio attenzione. Mai avuto problemi.
Basta sciacquare in acqua calda.
Il velo che rimane aiuta la lubrificazione.
Io mi trovo bene.
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 14699
Images: 2270
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Provember ... una sfida hi-tech

Messaggioda byllot » 06/09/2018, 15:06

ok grazie.
Quando una forza irresistibile incontra un ostacolo inamovibile, succede un casino indescrivibile.

.anDRea.
Avatar utente
byllot
 
Messaggi: 586
Images: 24
Iscritto il: 03/08/2015, 10:25
Località: Cornate d'Adda MB

Re: Provember ... una sfida hi-tech

Messaggioda mata_66 » 17/09/2018, 2:10

La lettura di questo interessantissimo thread ha solleticato (maledizione!) la voglia di riprovare gli infernali multilama.

La lettura attenta, nonché la full-immersion di due giorni passati a leggere questo ed altri forum internazionali sull'argomento, mi ha persuaso che gli anni di apprendimento e di esperienza con la "rasatura tradizionale" non possano che apportare benefici in termine di resa e di confort al momento di riavvicinarmi alla temuta cartuccia. Anche il tanto odiato "clogging", ossia l'accumularsi dei residui di pelo e schiuma tra lametta e lametta che causano l'intasamento della stessa e quindi una perdita d'efficacia, saltellamenti delle lame e, francamente, anche un po di schifo, sembra essere un problema superato, sempre che ci si rada quotidianamente o quasi e si usi una schiumata bella "bagnata".

Spinto dalla curiosità e dalla scienza, ho sacrificato l'esiguo budget che questo mese era stato riservato ad un paio di saponi e l'ho riservato all'acquisto sulla baia dei seguenti rasoi:
- Gillette Fusion Proglide Power: Se Provember dev'essere, utilizziamo l'arma dell'esimio Dottore
- Gillette Mach3 Turbo: Il mio ultimo multilama prima di convertirmi alla fede del Wet Shaving. I ricordi (pessimi) sono quasi svaniti. Lo volevo riprovare con le nuove lame "duracomfort" che dicono siano più affilate
- Schick Hydro 3: Alcuni lo ritengono superiore ai Gillette, e il trilama è più apprezzato del "5" manco a dirsi a cinque lame.
- Feather MR3 Neo: Per molti il miglior sistema a cartucce del mercato. Il marchio Feather dovrebbe essere una garanzia quindi vai di MR3.
Tutti rigorosamente con la sola testina di dotazione, tanto, con l'Ischiapp Method (Evo coating + Palm/Denim Stropping) dovrei essere a posto per anni.

Il Feather però apre scenari pericolosi. Il lato nerd del primate infatti e' fortemente calamitato dalla pletora di rasoi a cartuccia giapponesi: Feather F-System Neo, Feather Samrai Edge, le varie proposte Kai (Kai5, Axia, Xfit).
Temo la smania collezionistica :roll:
Avatar utente
mata_66
 
Messaggi: 51
Iscritto il: 09/12/2016, 14:09
Località: Porlamar, Venezuela
Precedente

Torna a Shavette e altri rasoi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite