Face mapping e le direzioni delle nostre passate

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Re: Face mapping e le direzioni delle nostre passate

Sostienici

Sponsor
 

Re: Face mapping e le direzioni delle nostre passate

Messaggioda Alboino » 26/03/2017, 11:31

Ciao a tutti. Ho letto tutto il tread trovandolo molto utile e interessante, soprattutto per chi trova difficoltoso radersi e non ha voglia di sembrare un pomodoro a 180°C tutte le volte che si fa la barba. Io da tempo sto seguendo i consigli del forum e tra face mapping e tecniche varie sento di dire che fare la barba non è un peso, come gli spot televisivi vogliono far intendere. Tuttavia ho un problema che non sono riuscito a trovare nel forum e neppure sul web ( :( ). Sul lato destro del collo, vicino al pomo d'Adamo ho una rosa dell'attaccatura della barba (non sono sicuro ne che si chiami così, ne se ci sia un nome tecnico per definire lo schema di crescita dei miei peli ), in poche parole ho una specie di gorgo pilifero con crescita i tutte le direzioni. Tale rosa mi crea non pochi problemi dato che in qualsiasi verso decido di radermi e con qualsiasi tecnica ci sarà sempre una piccola area che andrò a radere in contropelo senza aver fatto alcuna passata preventiva in WTG. Chiedo gentilmente se qualcuno di voi ha un trucchetto per risolvere tale problema. Grazie a tutti!

(spero di non aver sbagliato sezione :shock: )
La ragione e il torto non si dividon mai con un taglio così netto, che ogni parte abbia soltanto dell'una o dell'altro.” A. Manzoni

Fissa il tuo cane negli occhi e tenta ancora di affermare che gli animali non hanno un'anima.” V. Hugo
Avatar utente
Alboino
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 20/03/2017, 14:42
Località: Langobardia

Re: Face mapping e le direzioni delle nostre passate

Messaggioda ares56 » 26/03/2017, 14:13

Alboino ha scritto:... ci sarà sempre una piccola area che andrò a radere in contropelo senza aver fatto alcuna passata preventiva in WTG. ....

Se non ti crea irritazioni non è indispensabile una passata "preventiva" nel verso del pelo, specialmente su un'area limitata. I casi come il tuo non sono rari, non c'è un trucchetto per risolverli se non radersi con leggerezza curando bene la preparazione proprio sapendo che in alcune zone si andrà in contropelo diretto.
"Sono proprio le soluzioni più semplici quelle a cui di solito non si dà importanza e che, in genere, finiscono con l'essere trascurate".
(Sir Arthur Conan Doyle: Il segno dei quattro)
Avatar utente
ares56
Miglior foto di Aprile
Miglior foto di Aprile
 
Messaggi: 15577
Images: 2912
Iscritto il: 10/05/2013, 15:11
Località: Napoli

Re: Face mapping e le direzioni delle nostre passate

Messaggioda Alboino » 26/03/2017, 14:24

Grazie per la risposta ares, farò con molta calma e attenzione :D
La ragione e il torto non si dividon mai con un taglio così netto, che ogni parte abbia soltanto dell'una o dell'altro.” A. Manzoni

Fissa il tuo cane negli occhi e tenta ancora di affermare che gli animali non hanno un'anima.” V. Hugo
Avatar utente
Alboino
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 20/03/2017, 14:42
Località: Langobardia

Re: Face mapping e le direzioni delle nostre passate

Messaggioda macosavuoi » 16/09/2017, 14:16

Voglio condividere con voi il mio FM. Dato che non l'avevo mai analizzato con estrema precisione, oggi ho deciso (era ora...) di fotografare la barba, per l'occasione fatta crescere 3 giorni...e nonostante tutto in alcuni punti la ricrescita è stata eccessivamente lenta. Di seguito l'immagine
Immagine

Le frecce indicano i punti in cui almeno il 70% dei peli va nella direzione indicata, il restante 30% ha destinazione ignota (tipo in zona guancia ho visto peli andare in TUTTE le direzioni) :D
Come è facile notare, frecce che formano un poligono indicano che la direzione è orizzontale o verticale, quelle fatte a mano con soli segmenti indicano direzione diagonale.
I riquadri in nero sono la barba che non taglio (baffi,mosca, pizzetto).

Non è la peggiore delle barbe ma nemmeno facile da interpretare. Per completezza, l'immagine è "me" di fronte allo specchio quindi, a destra c'è il lato sinistro del volto e viceversa.
in girum imus nocte ecce et consumimur igni
Avatar utente
macosavuoi
 
Messaggi: 865
Images: 131
Iscritto il: 14/06/2017, 9:58
Località: Salerno

Re: Face mapping e le direzioni delle nostre passate

Messaggioda HolidayEquipe » 17/09/2017, 7:03

Sulle guance e mento soprattutto, ho molti peli con un verso più orizzontale che verticale....
Praticamente un miglior contropelo lo ottengo nel classico pelo angolato dalle basette ai baffi...
Ho infatti invertito le due passate, praticamente, dopo il classico pelo, la seconda passata la faccio dal basso verso l'alto, mentre la terza, dalle basette ai baffi edalle guance al mento.
Devo dire che sento il taglio più graduale.
Insomma non si finisce mai di sperimentare, il bello è anche questo, no?
HolidayEquipe
 
Messaggi: 1283
Images: 53
Iscritto il: 31/10/2014, 21:22
Località: Augusta (Siracusa)

Re: BAILI Double Edge Razor

Messaggioda AvengerII » 15/12/2017, 19:48

Entro a gamba tesa:

quando rado il collo dall'alto al basso, la pelle la tendo tenendo la mano alla base del collo, per inveterata abitudine e naturalità del gesto.
Sarebbe, generalmente, da preferire la tensione dalla base del mento? Considerando che sui lati del collo la barba mi cresce orizzontale, 'tacci sua.

Grazie.
(Marco)
Avatar utente
AvengerII
 
Messaggi: 101
Images: 1
Iscritto il: 15/06/2017, 22:41
Località: Albignasego (PD)

Re: Face mapping e le direzioni delle nostre passate

Messaggioda GinoV » 17/12/2017, 18:42

Non è detto, se cresce proprio orizzontale. Tieni presente, però, che abbassando più che puoi il mento, potresti riuscire a formare un doppiomento sufficiente a eseguire una passata orizzontale.
"Non bisogna toccare gli idoli, la doratura potrebbe restare sulle dita" G. Flaubert
Avatar utente
GinoV
 
Messaggi: 477
Images: 85
Iscritto il: 07/06/2015, 11:37
Località: Palermo

Re: Face mapping e le direzioni delle nostre passate

Messaggioda macosavuoi » 17/12/2017, 19:07

Di recente sto invertendo l'uso delle mani nel procedere in alcuni punti dove la barba ha una crescita diversa dalle zone circostanti. Di solito il lato sinistro lo rado con la sinistra e viceversa.
Adesso invece, per esempio, nel verso del pelo sotto la basetta destra mi rado con la mano destra e la sinistra tende la pelle. Appena arrivo in zona mandibola, rado con la sinistra e tendo con la destra. Sto valutando barba per barba se ci possono essere benefici, mi pare di sì. Il concetto è di radere, in alcune zone, con la mano che effettua il movimento più naturale possibile in linea con i principi generali dell'allineamento neutro delle ossa rispetto alle articolazioni, in base anche a quale tipo di rasatura sto effettuando (pelo, contropelo, ecc...).
Mi spiego meglio, o comunque ci provo :)
Se ad esempio in zona mandibola a partire da sotto la basetta fino all'altezza dello zigomo, in direzione del mento, ho una crescita del pelo in tal senso, la mano sinistra (palmo rivolto verso il volto) impugna il rasoio con più naturalezza della mano destra ed ha un movimento più fluido, o almeno per me è così.
Immagine
Non dico nulla di nuovo, però so che molta(per sentito dire) gente si rade tutto il volto usando sempre la stessa mano oppure, come facevo io prima, una mano per lato.
Non so se è il tuo caso, magari può esserti d'aiuto questo mio pensiero.
in girum imus nocte ecce et consumimur igni
Avatar utente
macosavuoi
 
Messaggi: 865
Images: 131
Iscritto il: 14/06/2017, 9:58
Località: Salerno

Re: Face mapping e le direzioni delle nostre passate

Messaggioda Maury » 28/11/2018, 19:05

ischiapp ha scritto:
Lo chiedo perchè io normalmente faccio ...
Rasatura quotidiana:
1. WTG - Rasatura lungo il pelo, con passate lunghe (freccia singola) con trazione opposta
2. XTGN - Rasatura incrociata normale lungo una delle direzioni di crescita, con passate lunghe con trazione opposta
Rasatura per BBS:
Alle prime due passate aggiungo
3. ATG - Rasatura contro il pelo, con passate lunghe con trazione opposta
4. XTGR - Rasatura incrociata rovesciata contro una delle direzioni di crescita, con passate corte (doppia freccia - buffing) con trazione opposta
5. Ritocchi - Rasatura contro tutte le direzioni di crescita in ogni punto, con passate corte ed arcuate facendo attenzione ad usare la mano libera per tirare la pelle in direzione contraria alla crescita (doppia freccia curva - buffing/scything).
1.4418 2.4419 3.4421 4.4420 5.4422



Avrei una domanda relativa alla tua perfetta descrizione, ed in particolare a quella da me quotata.
Bastano 2 insaponate per procedere a tutti e 5 i punti?
Io in genere ne faccio una per il pelo normale e un'altra per il resto.
Un bambino che legge, sarà un adulto che pensa.
Avatar utente
Maury
 
Messaggi: 105
Iscritto il: 17/11/2018, 9:55
Località: Napoli

Re: Face mapping e le direzioni delle nostre passate

Messaggioda Antonio Bove » 28/11/2018, 19:33

Ti rispondo io.
No: una saponata per ogni singola passata
Antonio Bove
 
Messaggi: 1774
Images: 182
Iscritto il: 22/07/2014, 14:04
Località: siracusa

Re: Face mapping e le direzioni delle nostre passate

Messaggioda Maury » 28/11/2018, 19:36

E quindi insaponarsi ben 5 volte?
Mi sembra eccessivo. Capisco 3, ma 5 è realmente tanto.
Un bambino che legge, sarà un adulto che pensa.
Avatar utente
Maury
 
Messaggi: 105
Iscritto il: 17/11/2018, 9:55
Località: Napoli

Re: Face mapping e le direzioni delle nostre passate

Messaggioda Antonio Bove » 28/11/2018, 19:52

Liberissimo di fare quel che vuoi.
Antonio Bove
 
Messaggi: 1774
Images: 182
Iscritto il: 22/07/2014, 14:04
Località: siracusa

Re: Face mapping e le direzioni delle nostre passate

Messaggioda ischiapp » 28/11/2018, 21:10

Maury ha scritto:Mi sembra eccessivo.
Dipende da come ti radi.
Se hai la giusta tecnica, no.

Pensa che con un Gillette Fusion da 5 lame fai due passaggi. Io tre.
Che equivalgono a 10 / 15 passaggi di un mono lama.

Comunque negli anni ho diminuito di molto, dato che ho migliorato la mano.
Spesso ne faccio solo una. ;)
search.php?keywords=&terms=all&author=ischiapp&fid%5B%5D=33&sc=1&sf=firstpost&sr=topics&sk=t&sd=a&st=0&ch=-1&t=0&submit=Cerca
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
 
Messaggi: 18293
Images: 2730
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Face mapping e le direzioni delle nostre passate

Messaggioda klopp » 18/12/2018, 16:43

una domanda
Chi ha un face mapping che vede i peli crescere (nell'area più delicata, dalla linea sotto il mento alla base della gola) verso la propria destra, e quasi tutti in orizzontale (quindi un contropelo decisamente difficoltoso, sia causa direzione del pelo che per la delicatezza della zona) è bene resti sul DE (che, pur non essendo semplice, permette di rasersi disegnando quasi una linea da lato a lato) o anche shavette e mano libera consentono questo tipo di direzione di rasatura? Chiedo perchè mentre nei video l'ho visto fare col DE (ex di lernia), non mi è mai parso di vederlo fare con altre tipologie di rasoio... al massimo un traverso. Grazie!
Gillette Aristocrat, Gillette Rocket flare tip, EJDE89, Fatip OC, Yaqi Mellon, ATT Calypso S1
klopp
 
Messaggi: 1039
Iscritto il: 24/11/2018, 19:19
Località: Roma

Re: Face mapping e le direzioni delle nostre passate

Messaggioda ischiapp » 18/12/2018, 17:31

klopp ha scritto:... è bene resti sul DE ... o anche shavette e mano libera consentono questo tipo di direzione di rasatura?
Con ogni strumento si può raggiungere il risultato.
Un DE è più intuitivo.
Una lama libera richiede una tecnica differente, e maggiore attenzione.

Per ora, ti consiglio di rimanere sul DE.
E fare più attenzione ai fondamentali. :idea:
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
 
Messaggi: 18293
Images: 2730
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

il peso del rasoio? boh....

Messaggioda schwarzy1965 » 19/12/2018, 22:54

CDO. Ne ho lette e sperimentate di tutti i colori per quel che riguarda i rasoi. Mi rado da 35 anni, electric, DE, multilama ecc. Attualmente mi son settato su questi: fusion proshield/proglide flexball, mach3 manico limited edition e mach3 sensitive. personalmente preferiso i mach3 ma non e' questo il punto. Volevo scrivere questo post in relazione al "secondo me" sopravvalutato discorso del peso del rasoio (e in generale non solo in relazione a multiama/de ecc). Si dice da sempre che " il peso del rasoio aiuta il rasoio a fare da solo il lavoro senza pressione (che causa ovviamente arrossamento) grazie alla gravita'". Tutto vero..ma...ci avete mai pensato? Cio' avviene SOLO WTG coe' a pelo quando il rasoio va giu' a gravita'. E cioe' nella situazione in cui al 99% si taglia di meno il pelo. Nella (almeno personalmente) MOLTO piu' importante passata a contropelo (o ATG per dirla alla figo all'inglese) il peso non conta praticamente un caxxo in quanto siamo ovviamente.. contro gravita'!!!! Il che mi fa pensare che molte cose della rasatura wet siano per lo piu' leggende metropolitane. Buon Natale a tutti.
schwarzy1965
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 11/12/2018, 19:22

Re: Face mapping e le direzioni delle nostre passate

Messaggioda ares56 » 20/12/2018, 0:22

Beh, incominciamo a dire una cosa: dall'alto in basso (a favore di gravità) non significa necessariamente nel verso del pelo, così come dal basso in alto (contro la gravità) non significa necessariamente contropelo.
In molte situazioni individuali queste direzioni determinano quanto meno un taglio trasverso e in alcuni casi addirittura un'inversione del taglio (basta vedere alcune immagini inserite dagli utenti e anche la crescita della mia barba alla base del collo procede in modo inverso per cui il contropelo è dall'alto verso il basso).
Detto questo, in linea generale e come ho scritto in molti commenti, condivido che i rasoi più pesanti non sempre sono facili da gestire nei movimenti dal basso verso l'alto ma è altresì vero che con la giusta tecnica e il corretto tiraggio della pelle anche con i movimenti dall'alto verso il basso si può ottenere una rasatura più che soddisfacente e in questo caso un maggior peso del rasoio può essere d'aiuto.
"Sono proprio le soluzioni più semplici quelle a cui di solito non si dà importanza e che, in genere, finiscono con l'essere trascurate".
(Sir Arthur Conan Doyle: Il segno dei quattro)
Avatar utente
ares56
Miglior foto di Aprile
Miglior foto di Aprile
 
Messaggi: 15577
Images: 2912
Iscritto il: 10/05/2013, 15:11
Località: Napoli

Re: Quale rasoio DE scegliere?

Messaggioda gigetto » 18/01/2019, 8:11

Billo9 viewtopic.php?p=306870#p306870 ha scritto:Del mio face mapping la conoscenza è praticamente nulla. Detto questo, iniziai a radermi col de circa 2 anni fa. ...

Concentrati anche sul Face Mapping, aiuta molto conoscere il verso della ricrescita, eviti foruncoli e sopratutto irritazioni. E ricorda olio di mandorle dolci come pre, sempre....
gigetto
 
Messaggi: 3231
Images: 57
Iscritto il: 21/07/2017, 8:18
Località: Provincia di Novara

Re: Quale rasoio DE scegliere?

Messaggioda klopp » 18/01/2019, 13:04

Eh sul collo però ti voglio col senso di crescita del pelo... Almeno per me è un casino :(
Gillette Aristocrat, Gillette Rocket flare tip, EJDE89, Fatip OC, Yaqi Mellon, ATT Calypso S1
klopp
 
Messaggi: 1039
Iscritto il: 24/11/2018, 19:19
Località: Roma

Re: Quale rasoio DE scegliere?

Messaggioda esatch » 18/01/2019, 13:31

klopp ha scritto:Eh sul collo però ti voglio col senso di crescita del pelo... Almeno per me è un casino :(


idem ;)
esatch
 
Messaggi: 368
Iscritto il: 25/10/2014, 22:05
Località: Rovigo

Re: Quale rasoio DE scegliere?

Messaggioda Bob65 » 18/01/2019, 13:38

Senza una conoscenza il piu' precisa possibile del proprio facemapping, sperare di arrivare ad una rasatura soddisfacente e soprattutto confortevole e' molto difficile a mio giudizio.
Avatar utente
Bob65
 
Messaggi: 1484
Images: 49
Iscritto il: 20/09/2018, 12:32
Località: Ancona

Re: Quale rasoio DE scegliere?

Messaggioda esatch » 18/01/2019, 13:46

Bob65 ha scritto:Senza una conoscenza il piu' precisa possibile del proprio facemapping, sperare di arrivare ad una rasatura soddisfacente e soprattutto confortevole e' molto difficile a mio giudizio.


assolutamente...ma quando in 2 centimetri quadrati hai 4 diversi sensi di crescita (e per di più alcuni crescono praticamente paralleli alla pelle) hai voglia face mapping...
:D
esatch
 
Messaggi: 368
Iscritto il: 25/10/2014, 22:05
Località: Rovigo

Re: Quale rasoio DE scegliere?

Messaggioda ischiapp » 18/01/2019, 13:52

Continuiamo in OT.
È una rosa, da cui nascono le vertigini.
Seguendo la propria mappa, dopo le tre passate canoniche basta aggiungere un ritocco mirato sulla parte.
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
 
Messaggi: 18293
Images: 2730
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Quale rasoio DE scegliere?

Messaggioda esatch » 18/01/2019, 14:02

ischiapp ha scritto:Seguendo la propria mappa, dopo le tre passate canoniche basta aggiungere un ritocco mirato sulla parte.


io intendevo solo che, in uno spazio piccolo, è difficile (almeno per me) riuscire a fare le canoniche tre passate nell'ESATTO senso dei peli, per OGNI pelo.
Tutto qui.
E fine OT, per me.
;)
esatch
 
Messaggi: 368
Iscritto il: 25/10/2014, 22:05
Località: Rovigo

Re: Quale rasoio DE scegliere?

Messaggioda Lino » 18/01/2019, 15:43

E allora l'unica è seguire l'aurea triplice regola: leggerezza, leggerezza e leggerezza !
"Il parere della maggioranza non può essere, per definizione, che l'espressione dell'incompetenza"
( R. Guénon, Il regno della quantità e i segni dei tempi )
Avatar utente
Lino
 
Messaggi: 3176
Images: 4
Iscritto il: 01/05/2015, 16:40
Località: Roma
PrecedenteProssimo

Torna a Tecniche di Rasatura

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite