Setole sintetiche vs setole naturali

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Sostienici

Sponsor
 

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda HxH » 10/03/2017, 20:18

Vicio72 grazie mille per la info.
Peccato, magari più in là, dai si spera sempre ;-)
Ciao ciao.
Avatar utente
HxH
 
Messaggi: 663
Images: 250
Iscritto il: 23/03/2014, 21:38
Località: Cagliari

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda ares56 » 07/07/2017, 23:24

Una frase che leggiamo spesso nelle recensioni di pennelli con nodi di maggiori dimensioni (anche io stesso l'ho usata spesso) è che si tratta di "mangiasapone", cioè di ciuffi che richiedono una maggiore quantità di crema/sapone per formare una schiuma sufficiente per più passate.

Sulla base delle esperienze che ho e che sto maturando in questi giorni posso dire che questo è vero per quanto riguarda i ciuffi in setola naturale mentre i sintetici non seguono questa linea.
In questi giorni sto testando due nuovi pennelli sintetici del produttore cinese YAQI Brush Product Co. (viewtopic.php?f=32&t=12007)...:

lo YAQI Y8
Immagine

e lo YAQI Baluster
Immagine

Si tratta di ciuffi con nodi generosi (25.5mm il primo e 29mm il secondo) densi e con backbone elevato per la categoria. Bene, specialmente con le creme è sufficiente una quantità ridotta di prodotto per ottenere una grande quantità di schiuma montata a regola d'arte.
Probabilmente questo succede anche con nodi di analoghe dimensioni di altri produttori (tra l'altro, come ho già scritto, credo proprio che gran parte della produzione di pennelli sintetici d'oltreoceano sia di provenienza YAQI) e che quindi sia una caratteristica dei sintetici di ultima generazione. La loro capacità di ritenere acqua tra le fibre e la ruvidità delle stesse setole favoriscono il montaggio riuscendo ad ottenere il meglio anche con ridotte quantità di creme/saponi.
"Sono proprio le soluzioni più semplici quelle a cui di solito non si dà importanza e che, in genere, finiscono con l'essere trascurate".
(Sir Arthur Conan Doyle: Il segno dei quattro)
Avatar utente
ares56
Miglior foto di Aprile
Miglior foto di Aprile
 
Messaggi: 14188
Images: 2511
Iscritto il: 10/05/2013, 15:11
Località: Napoli

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda Trepassate » 07/07/2017, 23:33

Concordo.
Io ho un Razorock Monster da 26 e mangia pochissimo sapone, pur montandolo abbondantemente.
Pasquale

Quando due furbi s’incontrano, uno dei due è costretto a cambiare categoria.
(Michelangelo Cammarata)
Avatar utente
Trepassate
 
Messaggi: 1925
Images: 256
Iscritto il: 11/02/2014, 19:23
Località: Milano

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda bilos2511 » 08/07/2017, 8:12

ares56 ha scritto:Una frase che leggiamo spesso nelle recensioni di pennelli con nodi di maggiori dimensioni (anche io stesso l'ho usata spesso) è che si tratta di "mangiasapone", cioè di ciuffi che richiedono una maggiore quantità di crema/sapone per formare una schiuma sufficiente per più passate.

Sulla base delle esperienze che ho e che sto maturando in questi giorni posso dire che questo è vero per quanto riguarda i ciuffi in setola naturale mentre i sintetici non seguono questa linea.


Si, sembra che in qualche modo la schiuma formata nei pennelli sintetici non vada nel nodo verso il manico, intrappolando cosi magari piu del 50,60% o quello che e, al interno delle setole ..ma fanno in qualche modo che la schiuma resti nella superficie del nodo, dandoti questa informazione scritta sopra, e che personalmente averto anch'io. Quando uso il 30mm LS ad esempio, e una tragedia per il consumo del sapone, ad esempio, e penso sia dovuto al fatto che la spuma si distribuisce su tutta la lungheza della setola. Ma e solo un mio parere.
A)Proteggere dorso e coste con uno strato di nastro isolante e ..
B)Tingere la zona del bevel con un pennarello.

Tallow & Steel Addicted.
Avatar utente
bilos2511
Miglior foto di Dicembre
Miglior foto di Dicembre
 
Messaggi: 3127
Images: 677
Iscritto il: 05/03/2014, 12:31
Località: Argenta- Ferrara-Bucuresti.

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda CarmellaBing » 13/09/2017, 9:46

Giorno signori,

è da un po che guardo all'acquisto di nuovi sintetici, principalmente ai ciuffi epsilon e simpson, sul secondo di questi due pennelli (CH2) ho letto esperienze negative legate alla bassa altezza del ciuffo (alcuni utenti di forum americani lamentano l'inutilizzabilità del pennello con un altezza del ciuffo inferiore ai 50mm), da qui la mia domanda ai possessori del pennello in questione, so che comunque è normale una certa varianza tra pennelli della stessa serie, ma mi piacerebbe sapere dagli amanti del CH2 synt l'altezza precisa del ciuffo. In questo modo, nel caso la mia scelta cadesse sull'acquisto del simpson chiederei al venditore di non spedirmi un pennello con un altezza del ciuffo inferiore a X mm..

Grazie
Avatar utente
CarmellaBing
 
Messaggi: 1297
Images: 153
Iscritto il: 06/01/2015, 21:27
Località: Franconia

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda fabiocordal » 13/09/2017, 13:35

Ce l'ho da un mesetto, puoi leggere le mie opinioni nell'argomento club Simpson, dovrebbe essere l'ultimo commento se non erro. Per la misurazione precisa non ho strumenti, ma penso che siano tutti uguali millimetro più millimetro meno. Non é inutilizzabile, però va utilizzato diversamente da un silvertip o da altri Sintetici con ciuffi più lunghi.
fabiocordal
 
Messaggi: 324
Images: 92
Iscritto il: 04/10/2016, 20:17
Località: Torino

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda Maxabbate » 13/09/2017, 14:11

Se cerchi un ciuffo più lungo a parità di qualità di setola, puoi provare il Muhle XL, che ha misure più "classiche". In ogni caso io non ho problemi col Chubby 2: monto prevalentemente duri o croap in FL senza nessun inconveniente (è un mangia sapone, ma visti i nostri armadietti credo non sia un problema!)
Maxabbate
 
Messaggi: 1222
Images: 165
Iscritto il: 06/05/2014, 14:20
Località: Bologna

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda CarmellaBing » 13/09/2017, 14:54

fabiocordal ha scritto:Ce l'ho da un mesetto, puoi leggere le mie opinioni nell'argomento club Simpson

Grazie mi era sfuggito, letto adesso, mi ha un po destabilizzato quest'affermazione :roll: :o :o :roll: , Visto che monto solamente il fl.
fabiocordal ha scritto: densità e posizione delle fibre (praticamente perpendicolari al piano di appoggio) il ciuffo si apre poco, e quando lo fa tende a rimbalzare e richiudersi. I movimenti circolari non sono il suo pane.

Per fortuna che ci ha pensato Max ha tirarmi su il morale :D :mrgreen:
Maxabbate ha scritto:Se cerchi un ciuffo più lungo a parità di qualità di setola

No assolutamente mi va bene un ciuffo corto, anzi è proprio quello che cerco, un massaggio più forte e ignorante erano proprio alcuni commenti da forum USA che sottolineavano come ha fatto fabio, l'impossibilità nell'apertura.
Sono anche andato a rileggermi questa discussione in cui se non sbaglio proprio tu sottolineavi come dopo un uso continuo di 2 settimane il nodo diventa più performante e si apre maggiormente..
Avatar utente
CarmellaBing
 
Messaggi: 1297
Images: 153
Iscritto il: 06/01/2015, 21:27
Località: Franconia

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda Maxabbate » 13/09/2017, 15:05

Vai tranquillo, con certi produttori non sbagli. Visto che sei in Baviera, ti do anche un bel saponcino che sembra nato per un pennello come quello: Klar Seife Classic, dura una vita, si consuma molto lentamente (si narra sia 5 milled!). L'ho preso a Monaco, non ricordo il nome del negozio (una specie di department store con roba fighetta da tutto il mondo).
Maxabbate
 
Messaggi: 1222
Images: 165
Iscritto il: 06/05/2014, 14:20
Località: Bologna

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda struttura.originaria » 13/09/2017, 15:10

-------------------------------------------
Ultima modifica di struttura.originaria il 07/01/2018, 22:01, modificato 1 volta in totale.
Il fatto che qualcosa piace, proprio perché è un fatto che piaccia, non permette di poter dare valore oggettivo alla cosa. Si deve distinguere la struttura oggettiva della cosa dalla sembianza del piacere.
struttura.originaria
 
Messaggi: 498
Iscritto il: 13/09/2015, 11:02

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda CarmellaBing » 13/09/2017, 15:35

Maxabbate ha scritto: Visto che sei in Baviera, ti do anche un bel saponcino che sembra nato per un pennello come quello: Klar Seife Classic, dura una vita, si consuma molto lentamente (si narra sia 5 milled!).


Grazie Max appena mi capita l'occasione di trovarmelo sotto mano lo prendo sicuramente :mrgreen: :D

struttura.originaria ha scritto:Faccio presente che i nuovi modelli Chubby synth (da più di un anno) sono diversi dai precedenti. La forma del ciuffo è cambiata, e così anche il loft !

Io come ti ho già scritto non vorrei che questa differenza sia dovuta alla varianza di lunghezza di cui parlavo
http://forum.shavemyface.com/viewtopic. ... 7&start=20
questo uno dei tanti forum in cui viene sottolineata la differenza che corre tra <50 inutilizzabile >50 migliore, 54 perfetto.. :roll: :roll:
Avatar utente
CarmellaBing
 
Messaggi: 1297
Images: 153
Iscritto il: 06/01/2015, 21:27
Località: Franconia

Setole sintetiche: dettagli 2017

Messaggioda ischiapp » 26/11/2017, 17:34

Ultimamente ci sono varie novità nelle setole.
Qui un buon riassunto: https://dailylather.com/content/understanding-synthetic-knots
Immagine

Tra le nuove offerte, quella che personalmente trovo più interessante è la APShaveCo Cashmere e simili:
555755557655577

Qui le impressioni di Ares.
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 15044
Images: 2323
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Setole sintetiche: dettagli 2017

Messaggioda ischiapp » 29/11/2017, 16:31

Analisi comparativa delle due grandi famiglie di sintetici 2017: http://ilrasoio.com/viewtopic.php?p=263022#p263022
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 15044
Images: 2323
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda Caramon77 » 10/05/2018, 9:19

Topic interessante. Per ora ho avuto un pennello in setola di maiale, regalato, ed ho un HiBrush (sintetico "effetto tasso" unicamente dal punto di vista estetico) ed un tasso "pure" di Mondial.

Tra gli ultimi due la differenza è notevolissima, anche se da asciutti paiono assai simili. Appena bagnato il tasso si affloscia molto ed accarezza il viso come l'HiBrush non può fare, a meno di non usare solo le punte, prive di effetto pizzico, che invece, il tasso ha. Quasi impossibile, per me, il FL con l'Hibrush, mentre è molto facile e piacevole col tasso. Dove il sintetico vince a mani basse è nella capacità di schiumare, tripla, quadrupla e più nel caso del sintetico, pare di avere un frullatore in confronto al tasso. Questo effetto si nota assai meno con le creme, mentre è eclatante con i saponi in ciotola.

Con la dovuta manualità si usano bene entrambi, ma una specifica caratteristica li pone su due mondi diversi: la sete. Col sintetico la schiuma che si produce resta lì per parecchio tempo, il tasso tende a bersi l'acqua ed impoverire la schiuma, mi capita soprattutto con prodotti come il Cella, dove, dopo mesi di uso dell'Hibrush, mi son trovato col pennello vuoto ed asciutto, usando il tasso, tra una passata e l'altra. Mai accaduto col maiale. Tornato al sintetico è tornata la stupenda, abbondante e durevole schiuma del Cella.

Poi c'è l'ultimo aspetto, che tutti conosciamo: il sintetico si asciuga in un istante.

Ora, dopo aver visto la vile crudeltà con cui certi lerci uomini producono il pelo di tasso sono intenzionato ad usare solo sintetici e sono molto incuriosito dall'S-Brush e da altre fibre un po' più cedevoli rispetto all'Hibrush, che comunque apprezzo.
RASOI: Muhle 89 RG, Progress, Futur, Yaqi DOC.
LAME: Astra SS, Gillette Platinum.
SAPONI: Stirling "Sharp Dressed Man", RR "Plague Doctor", Viano "L'uomo di Mondo".

I miei racconti: https://ilmiolibro.kataweb.it/utenti/419829/federico-tamanini/
Caramon77
 
Messaggi: 1806
Images: 25
Iscritto il: 05/02/2018, 17:48
Località: Vicino a Bologna, ad un passo dalla Raticosa e dalla Futa!

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda Accutron » 10/05/2018, 9:46

Prova un sintetico Yaqi, dopo non userai altro ti garantisco! ;)
http://www.ilrasoio.com/viewtopic.php?f ... &start=950
Double Edge: Edwin Jagger DE87; YAQI DOC Mellon; Yaqi Cobbled; Yaqi SRH06; Fatip Originale Grande; Fatip Piccolo Special Edition; Merkur 37C.
Lamette: Perma Sharp, Bic Chrome Platinum, Personna
Avatar utente
Accutron
 
Messaggi: 620
Images: 52
Iscritto il: 25/02/2018, 10:17
Località: Marche (MC)

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda Caramon77 » 10/05/2018, 9:47

Vado a leggere!
RASOI: Muhle 89 RG, Progress, Futur, Yaqi DOC.
LAME: Astra SS, Gillette Platinum.
SAPONI: Stirling "Sharp Dressed Man", RR "Plague Doctor", Viano "L'uomo di Mondo".

I miei racconti: https://ilmiolibro.kataweb.it/utenti/419829/federico-tamanini/
Caramon77
 
Messaggi: 1806
Images: 25
Iscritto il: 05/02/2018, 17:48
Località: Vicino a Bologna, ad un passo dalla Raticosa e dalla Futa!

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda crash84 » 10/05/2018, 12:03

Nella mia bassissima esperienza di pennelli, posso dire che con lo Yaqi mi sto trovando molto bene. Per la precisione ho un 22mm sintetico nodo Tuxedo, lo avevo preso perche' piccolo e potevo portarmelo in viaggio, ma alla fine lo sto usando ad ogni sbarbata. Provengo dal classico omega 48, che trovo leggermente rude, mentre con lo Yaqi mi trovo molto bene, il massaggio e' piacevole. Lo trovo forse un po troppo piccino per l'uso quotidiano, infatti vorrei prenderne un altro, magari un 24 con un bel manico, ma penso sempre sintetico.
Avatar utente
crash84
 
Messaggi: 72
Images: 3
Iscritto il: 22/02/2018, 11:42
Località: Imperia

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda Caramon77 » 10/05/2018, 15:03

Il Muhle sintetico da viaggio che ho preso oggi dovrebbe essere addirittura un 21mm al nodo... piccolino... son proprio curioso. E' possibile che, avendo talvolta i sintetici maggior backbone (questo Muhle non è duro, ma non manca di schiena) dei naturali, in caso di misure piccole siano consigliabili?
RASOI: Muhle 89 RG, Progress, Futur, Yaqi DOC.
LAME: Astra SS, Gillette Platinum.
SAPONI: Stirling "Sharp Dressed Man", RR "Plague Doctor", Viano "L'uomo di Mondo".

I miei racconti: https://ilmiolibro.kataweb.it/utenti/419829/federico-tamanini/
Caramon77
 
Messaggi: 1806
Images: 25
Iscritto il: 05/02/2018, 17:48
Località: Vicino a Bologna, ad un passo dalla Raticosa e dalla Futa!

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda Selous » 15/05/2018, 0:57

Scegliamo nel dettaglio...
All'inizio c'era il Plissoft, reso famoso da RazoRock...
Poi arrivò il Plissoft Silvertip, leggermente migliore del Plissoft...
Poi il Tuxedo, migliore di entrambi... Minore backbone, maggiore morbidezza, maggiore facilità ad aprirsi in viso...

Chi può descrivere gli altri tipi?
Il "Brown" com'è? Cambiato solo il colore o anche la sostanza?
Black syntetic?
Timber Wolf?
Altri?
Memento Radere Semper!
Avatar utente
Selous
 
Messaggi: 415
Images: 11
Iscritto il: 24/02/2016, 23:07

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda Caramon77 » 15/05/2018, 9:12

Il Muhle Silvertip Fibre funziona molto bene. Assai più docile dell'HiBrush è adatto al FL e non sfigura in tutti i contesti, montando bene e rapidamente ogni genere di sapone. Davvero molto valido.

Se volessi un Tuxedo cosa consigliate?
RASOI: Muhle 89 RG, Progress, Futur, Yaqi DOC.
LAME: Astra SS, Gillette Platinum.
SAPONI: Stirling "Sharp Dressed Man", RR "Plague Doctor", Viano "L'uomo di Mondo".

I miei racconti: https://ilmiolibro.kataweb.it/utenti/419829/federico-tamanini/
Caramon77
 
Messaggi: 1806
Images: 25
Iscritto il: 05/02/2018, 17:48
Località: Vicino a Bologna, ad un passo dalla Raticosa e dalla Futa!

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda Accutron » 15/05/2018, 9:57

Yaqi brush..e caschi sempre in piedi! ;)
Scegli tu il nodo e il manico,
Io preferisco il 24
Double Edge: Edwin Jagger DE87; YAQI DOC Mellon; Yaqi Cobbled; Yaqi SRH06; Fatip Originale Grande; Fatip Piccolo Special Edition; Merkur 37C.
Lamette: Perma Sharp, Bic Chrome Platinum, Personna
Avatar utente
Accutron
 
Messaggi: 620
Images: 52
Iscritto il: 25/02/2018, 10:17
Località: Marche (MC)

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda Caramon77 » 15/05/2018, 11:42

Grazie... quindi dalla Cina con fur(ore)... "fur"... "pelliccia"... niente ok era pessima...

Cerco online.
RASOI: Muhle 89 RG, Progress, Futur, Yaqi DOC.
LAME: Astra SS, Gillette Platinum.
SAPONI: Stirling "Sharp Dressed Man", RR "Plague Doctor", Viano "L'uomo di Mondo".

I miei racconti: https://ilmiolibro.kataweb.it/utenti/419829/federico-tamanini/
Caramon77
 
Messaggi: 1806
Images: 25
Iscritto il: 05/02/2018, 17:48
Località: Vicino a Bologna, ad un passo dalla Raticosa e dalla Futa!

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda Caramon77 » 15/05/2018, 13:02

ho scritto ad Omega chiedendo lumi sulle fibre S, rispetto alle Hi. Loro (che hanno risposto in un'ora...) sostengono che le S sarebbero più morbide delle Hi. Riporto letteralmente: "Le fibre del S-Brush e dell’Hi-Brush sono le stesse come qualità, quella dell’S-Brush risulta un po’ più morbida di quella dell’Hi-Brush".

Ora... innanzitutto non posso non notare quanto siano stati celeri e cortesi (ho chiesto anche info sulla reperibilità e mi hanno fornito molte indicazioni) poi devo dire che mi incuriosisce il fatto che le due fibre siano considerate della medesima qualità, vista la notevole differenza di prezzo.
RASOI: Muhle 89 RG, Progress, Futur, Yaqi DOC.
LAME: Astra SS, Gillette Platinum.
SAPONI: Stirling "Sharp Dressed Man", RR "Plague Doctor", Viano "L'uomo di Mondo".

I miei racconti: https://ilmiolibro.kataweb.it/utenti/419829/federico-tamanini/
Caramon77
 
Messaggi: 1806
Images: 25
Iscritto il: 05/02/2018, 17:48
Località: Vicino a Bologna, ad un passo dalla Raticosa e dalla Futa!

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda Black sheep » 15/05/2018, 15:18

Io trovo per i miei gusti, già troppo dure le fibre del S-Brush.
Black sheep
 
Messaggi: 56
Iscritto il: 08/03/2018, 20:26
Località: Bergamo

Re: Omega S-Brush in fibra sintetica

Messaggioda Billo9 » 16/05/2018, 13:40

Scrivo qui perché non saprei dove farlo.
Dato che vari marchi di pennello usano fibre sintetiche, si potrebbe fare nel forum una scheda con Marchio del pennello, materiale utilizzato, qualità e fascia di prezzo.
Billo9
 
Messaggi: 121
Images: 6
Iscritto il: 03/03/2017, 17:10
PrecedenteProssimo

Torna a Pennelli

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti