Affilare ad olio....

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Re: Affilare ad olio....

Sostienici

Sponsor
 

Re: Affilare ad olio....

Messaggioda Joepapero68 » 25/06/2019, 21:14

Riprendo il vecchio trhead per riportare un'ultima valutazione..... Ieri sera ho ripassato il Puma silber 222, quello con la lama 4/8 per capirci, sulla Charnley ad acqua, risultato: stamane andava discretamente ma non in modo superlativo, non quanto ti aspetteresti da un puma appena rinfrescato perlomeno..... Così adesso l'h passato di nuovo sulla idwal ad olio.... Risultato decisamente migliore, perlomeno sui peli della gamba.....domani o dopo vedo con la barba.....
Joepapero68
 
Messaggi: 316
Images: 9
Iscritto il: 25/08/2018, 21:06
Località: Genova

Re: Affilare ad olio....

Messaggioda Joepapero68 » 13/11/2019, 0:37

Ciao Boys,

Oggi mi e' saltato in testa di provare ad usare la mia Charnley ad olio.... Altri utenti, qui sopra, hanno lodato i risultati he si ottengono con una Charnley usata ad olio minerale..... Tra l'altro, essendo la Charnley una pietra piuttosto dura, sembra che non si impregni d'olio particolarmente e che basti una passata di spugnetta e chante per rimetterla di nuovo ad acqua ...come scrivo prima: i risultati dovrebbero essere buoni, con un filo più dolce rispetto alla sola acqua.... Lo faro' e poi vi dico....

Notte boys!!!
Joepapero68
 
Messaggi: 316
Images: 9
Iscritto il: 25/08/2018, 21:06
Località: Genova

Re: Affilare ad olio....

Messaggioda CozzaroNero » 14/11/2019, 22:51

Dico magari una fesseria, ma ... al posto di olio avete provato con una goccia di detergente per piatti?
In caso affermativo+ avreste notato che funziona più che decentemente, usare olio di oliva vuol dire che subitaneamente dovrete pulire le vs pietre prima che diventino incrostare.

:roll: :roll: :roll:
Avatar utente
CozzaroNero
 
Messaggi: 829
Images: 288
Iscritto il: 28/03/2016, 13:28
Località: Vigevano (PV)

Re: Affilare ad olio....

Messaggioda Paky33 » 16/11/2019, 15:18

Quando, circa 40 anni or sono, andai dal mitico barbiere di piazza ferrovia a Salerno per imparare ad usare il rasoio a mano libera, il signor Armando (il barbiere in questione) affilava i suoi ferri su una pietra bianca ed usava l'olio Singer.
Prescindendo che non ho mai capito che pietra fosse, credo che nessuno abbia mai provato con il citato olio d'oliva. Al massimo si potrebbe utilizzare l'olio enologico meglio noto come "Olio di vaselina leggero". rispetto al normale olio di Vaselina, anche detto F.U. e che ha una viscosità di 70 cSt, quello enologico ne ha una di 45 che lo rende molto più fluido.
Oggi come oggi si potrebbero utilizzare esteri leggeri come il C12-C15 Alkyl Benzoato che non dovrebbero lasciare residui importanti nella pietra.
Personalmento ho sempre affilato ad acqua ma anche a me ogni tanto viene lo sghiribizzo di voler provare con l'olio e dato che la mia collezione di pietre stà diventanto notevole, chissà che qualche giorno non mi metta anch'io a provare.......
Avatar utente
Paky33
 
Messaggi: 76
Iscritto il: 04/11/2018, 17:27
Località: Salerno

Re: Affilare ad olio....

Messaggioda Aldebaran » 17/11/2019, 9:24

Buongiorno,

queste tue informazioni sono utili, ti ringrazio, e potrebbero essere integrate in questo thread in cui si approntava un discorso del genere pochi giorni fa.
Scritto questo, nelle discussioni sul Forum cerchiamo sempre di giungere ad una strada pratica e che ci permetta di far sì che i membri della Nostra Comunità, esperti o meno che siano, possano mantenere i loro strumenti per affilare in ottime condizioni "vita natural durante". L'uso dell'acqua è un metodo scientificamente provato come corretto, è pratico, preserva le pietre. L'uso di olii permette alla pietra di esprimere potenziali ma vi sono vari discriminanti ( sulle sintetiche non si usano ad esempio, non vanno tutti bene, ecc.). Bisogna specificare tutto ciò e si allungherebbe sempre il discorso, al contrario di quando invece suggeriamo di usare l'acqua. L'acqua può essere sempre utilizzata. Io stesso che sono anche un costruttore e affilatore di professione ormai navigato ho usato sempre l'acqua per affilare, e bisogna considerare che la prima affilatura di un CPMS35VN che devo attuare dopo aver "staccato" la lama d'acciaio dalle mole non è semplice. Se il "metodo" acqua va bene per me ed è andato tutto ottimamente per circa 10 anni andrà bene anche per un amatore in casa ma anche per chi costruisce rasoi (dato che il CPMS35VN e i vari altri CPMS li uso solo io e sono gli acciai tra i più difficili da affilare nell'impostare il primo bevel, che rimarrà per sempre, prima ancora dell'affilatura vera e propria).
Infine, come ho risposto ad un Esimio Professore che mi ha intervistato mesi fa, riguardo ai vecchi barbieri che affilavano come il nonno del nonno, come da tradizione, con passione, e altri frasi fatte, senza capire alcunché:

-"[…]
La storia della tradizione. Come faceva mio nonno, come faceva mio zio, ecc. Quante volte l’abbiamo sentita questa litania? Se usi sempre gli stessi materiali, è ovvio che ti andrà sempre bene il lavoro fino a quando non ci sarà un rinnovamento. Se ripeti pedissequamente, senza capire, le azioni per svolgere un lavoro che porti ad un prodotto finito, come farai quando, per qualche motivo, cambieranno le variabili in gioco? Una volta superata la curva di apprendimento, che può variare in termini di tempo da individuo ad individuo ma ha comunque una fine, se si utilizzano sempre gli stessi materiali e arnesi chiunque prima o poi può produrre qualitativamente e quantitativamente le stesse cose che produci tu. Da artigiano è inutile vantarsi del fatto che certe cose le si fanno tutt’ora come il nonno o qualche trisavolo, anzi, dovrebbe essere una pecca nel curriculum perché non si è mai riusciti a rinnovarsi. A chi piacerebbe, Professor Timothy, se, mentre si è sdraiati su un lettino d’ospedale, un medico dicesse che opererà ancora come da tradizione, ai tempi di Maria Antonietta?
Gli artigiani pensano ancora che alcune regole non valgano per loro mentre per tutto il resto del mondo sì.
[…]

Grazie e buona domenica a te e a tutti voi e ai vostri cari,

Andrea
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5821
Images: 5945
Iscritto il: 31/03/2010, 18:26
Località: Milano - Chieti

Re: Affilare ad olio....

Messaggioda Joepapero68 » 30/11/2019, 22:50

CozzaroNero ha scritto:Dico magari una fesseria, ma ... al posto di olio avete provato con una goccia di detergente per piatti?
In caso affermativo+ avreste notato che funziona più che decentemente, usare olio di oliva vuol dire che subitaneamente dovrete pulire le vs pietre prima che diventino incrostare.

:roll: :roll: :roll:


scusate..... chi aveva parlato di olio d'oliva ?????
Joepapero68
 
Messaggi: 316
Images: 9
Iscritto il: 25/08/2018, 21:06
Località: Genova

Re: Affilare ad olio....

Messaggioda Aldebaran » 01/12/2019, 7:21

Buongiorno,

onde evitare che si ripetano le solite sterili diatribe:

1. Motivo oggettivamente valido per cui sarebbe meglio affilare ad acqua non usando quindi l'olio.
2. Motivo oggettivamente valido per cui sarebbe meglio affilare ad acqua non usando quindi il sapone.
grazie e buona domenica a voi e ai vostri cari,

Andrea
p.s. parte di un discorso tratto da una mia disamina di qualche tempo fa:

Non vi è in alcuno scritto di persone che hanno effettuato test statistici sull'affilatura, di cui abbiamo discusso sovente sul forum, che faccia riferimento agli effetti positivi del sapone da barba. Sto menzionando Opere di Coulomb, Faraday, Generale Morin (che ha scritto un trattato sull'affilatura di armi bianche e rasoi), per non parlare delle Opere di O.Sesini che, riguardo l'affilatura, ha scritto Opere sia molto teoriche che pratiche per gli operai, perché ai suoi tempi molti arnesi si affilavano a mano.
Mushet nell'Ottocento cercava il metodo all'avanguardia per l'affilatura di strumenti per applicazioni peculiari di tecnologia meccanica. Non ha mai menzionato il sapone da barba come prodotto che migliorasse le prestazioni della pietra e quindi l'affilatura.
Coloro che utilizzavano i microtome (usati anche per fari la barba) per sezionare minuscoli campioni biologici, non hanno mai menzionato, tra fluidi e materiali coadiuvanti e umettanti per pietre (cito testualmente) il sapone da barba.
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5821
Images: 5945
Iscritto il: 31/03/2010, 18:26
Località: Milano - Chieti
Precedente

Torna a Pietre & Affilatura

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti