Aneddoto Cava Toyama

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Aneddoto Cava Toyama

Sostienici

Sponsor
 

Aneddoto Cava Toyama

Messaggioda Aldebaran » 12/07/2017, 22:48

Buonasera a Tutti,

propongo questo articolo in collaborazione con Sergio Cavallo, il nostro Ambasciatore dal Giappone ( Nickname Arsenico sul Forum, se non erro ).
In linea con le direttive del C.I.S.E.2007 svolgiamo attività di monitoraggio di agenti inquinanti in punti nevralgici di interesse comune ( esempio, miniere da cui si estraggono minerali, pietre preziose e il cui materiale di scarto sono proprio le pietre per affilatura, come accadde anche in Belgio ).
Arsenico mi asseconda, informandosi sui dispositivi elettronici utili per la rilevazioni di inquinanti. La mia passione nello scoprire elementi da inserire in acciai denominati " superleghe ", per poi adattare le varie ricerche alla costruzione di rasoi con acciai di nuova concezione, mi ha permesso di fare questa scoperta insieme a Sergio e redarre questo testo.

Negli anni 60 nel distretto di Toyama, in Giappone, ci furono varie morti la cui origine per un po' rimase sconosciuta. Dal 1710 dalle miniere di quella zona si estraevano oro, argento, rame, zinco, piombo.
All'inizio si pensò che fosse proprio quest'ultimo elemento la causa dei decessi.
Si scopri' in seguito che la causa degli eventi fatali era il Cadmio. La cava fu chiusa.
Al giorno d'oggi però ci sono ancora in vendita le pietre da affilatura estratte da quelle cave. Sono pietre giapponesi di medio grit, utili più che altro per coltelli.
Non vi è ancora nessuna prova certa che queste pietre siano contaminate e quindi dannose per l'uomo, stiamo indagando.
Infine, gli ultimi studi scientifici dimostrano che le morti non sono state causate solo dal Cadmio ma anche da una serie di concause.
Sul sito di un noto utente di S.R.P. ( Nickname Fikra ) vi sono molte notizie sul mondo Giapponese.
Sito
Se nel motore di ricerca del sito si inserisce il nome proprio geografico Toyama, in seguito ad un controllo incrociato si arriva a questo sito
in cui compare una tabella gialla. Al numero 23 si menzionano le pietre della cava di Toyama. ( Fukudairato significa grana media ).
Infine, mi preme ricordare che in Italia uno dei primi articoli scritti e visionati dal Fisico Polvani riguardava le cave del Sulcis e lal oro radioattività. Ora quegli articoli sono stati donati a Mastrofoco, data la sua passione per i minerali.
Grazie, auguriamo la buona notte,
Sergio e Andrea

Bibliografia:

ncbi.nlm.nih.gov.
kanazawa-med.ac.jp
Cadmio
https://www.academia.edu/11432430/Tutela_della_qualità_delle_acque Giampiero Buonomo, Modifiche della legge Merli e potestà normativa regionale, in Gazzetta giuridica Giuffrè-ItaliaOggi, 1996, n. 29 La legge Merli, dal 1980 vincola anche la temperatura massima che le acque nelle vicinanze di impianti di produzione di energia elettrica e riscaldamento debbono avere. In Italia in seguito alla costruzione di impianti nucleari furono compiuti ampi studi in merito sulla fauna e flora di acque limitrofe.
Sulla gazzetta ufficiale dell’Unione Europea (L 40/5) è stato pubblicato il Regolamento (UE) 2016/217, recante modifica dell’Allegato XVII del Regolamento (CE) 1907/2006.
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5558
Images: 5275
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Re: Aneddoto Cava Toyama

Messaggioda Aldebaran » 09/11/2018, 20:42

Buonasera a Tutti,

a seguito di una e-mail da me inviata al Toyama International Center riguardante un mio possibile aiuto per una parziale risoluzione del problema concernente l'avvelenamento da Cadmio, ho ricevuto dal Gentile Dottor Nakamura questa risposta, di cui fornisco parziale screenshoot:

65665

Basandomi sullo studio e i progetti redatti in campo di monitoraggio del Prof. Sergio Cova e del Prof. Andrea Borio di Tigliole, mi sono occupato della valutazione delle fluttuazioni a medio termine ( ordine di mesi ) della concentrazione in ambienti sotterranei delle percentuale di Cadmio, analizzando il PH del suolo, fornendo una correlazione tra la variabilità di concentrazione di Cadmio e le precipitazioni pluviali ( la zona di Toyama è abbastanza piovosa ).
L' attività di ricerca ha permesso l'analisi della correlazione tra la variazione di presenza di Cadmio nel suolo della miniera e l'entità delle precipitazioni pluviali all'esterno della stessa che possono poi generare malattie rare, come ad esempio la Itai-itai.
Stiamo facendo progressi e speriamo di riuscire a risolvere definitivamente un problema che si trascina da prima del 1910 :!:
Dato che il Cadmio è un elemento utilizzato in campo nucleare tali tecniche e dispositivi di monitoraggio sono effettuate sul campo dalla IAEA ( International Atomic Energy Authority dell'ONU ). Pubblicherò prossimamente documenti più utili a noi italiani in merito.
Ringrazio lo Staff del Forum per il loro impegno nella sua gestione e la mia Equipe di costruzione rasoi per il supporto, in modo che io possa svolgere anche questo genere di "lavori".

Per il momento è tutto, grazie dell'attenzione e buon proseguimento,

Andrea

Link esterni: http://www.pref.toyama.jp/branches/1291 ... index.html
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5558
Images: 5275
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Torna a 日本/日本国 - Nippon-koku - Giappone

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti