TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche rasoi ML

Il luogo ideale per postare i propri rasoi, e conoscerne la storia

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Sostienici

Sponsor
 

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda altus » 28/07/2018, 17:59

Il marchio "P.S. & Co Ltd" (Limited) è una tipica definizione societaria anglosassone, nulla a che vedere con la Germania.
Ritengo probabile che si tratti di una fornitura per un grande store americano o canadese con la ragione sociale del venditore e non el produttore come marchio. Molto frequente in Francia e spesso anche in America (es: Farwell, Ozmun, Kirk & Co.; Henry Sears & Son; Loewenstein and Sons; F.H.Loeffler Co; ......).
Ma anche in Inghilterra ci sono svariati esempi di rasoi marchiati con il nome del venditore, per non parlare dei Solingen marchiati Luigi Rizzo, Messina.
Da cui le probilità di incontrare le scritte sia "Made and ground in Sheffield, England" che "Made and ground in Germany" a seconda del fornitore del momento.
Anche la decorazione "The Acme" sulla lama avvalora l'ipotesi di una produzione distribuita negli USA.

Altro caso sono invece le produzioni chiaramente inglesi (tipo i Kropp) fatte però molare in Germania (che a fine '800 deteneva il primato nelle molature hollow) in cui la scritta si limita a "ground in Germany" o "Ground in Hamburg" o "Hamburg ring".
"Le voyage est court. Essayons de le faire en premiére classe." (Noiret)
la collezione - il cantiere di restauro - gli astucci
Avatar utente
altus
 
Messaggi: 2910
Images: 2072
Iscritto il: 25/03/2013, 22:55
Località: Roma

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda Bjornvetr » 29/07/2018, 3:19

Grazie per la delucidazione.

Ho trovato dei "barber token" da collezione, riportanti lo stesso marchio.

6238062379

Questo è datato 1900–1940, ed è stato realizzato in Australia.

62378

Leggo che i barber token erano usati dalle barberie per farsi pubblicità; potrebbe trattarsi di una serie di rasoi commissionata da una barberia?

Purtroppo non riesco a leggere bene cosa ci sia scritto su quello che dovrebbe essere l'astuccio originale.

62369
Avatar utente
Bjornvetr
 
Messaggi: 72
Images: 14
Iscritto il: 30/05/2017, 3:33
Località: Pescara

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda Bjornvetr » 29/07/2018, 3:37

Bjornvetr ha scritto:Purtroppo non riesco a leggere bene cosa ci sia scritto su quello che dovrebbe essere l'astuccio originale.


Non posso più modificare il post precedente, dev'essere scaduto il timer mentre scrivevo.
Osservando bene l'astuccio, sia in foto sia dal vivo con l'aiuto della torcia a LED del cellulare, sono riuscito a decifrare quello che c'è scritto.

6236962381

Corporate Mark
[logo?]
Created by
the Cutlers' Company
1751

Manufactured by
Wingfield Rowbotham & Co.
82 Tenter St. Sheffield

Qui sul forum ho trovato un vecchio post di Aldebaran, che riporta un estratto della Goins’ Encyclopedia of Cutlery Markings (1986) di John E. Goins, Knife World Publications.

Wade, Wingfield and Rowbotham Sheffield (c1825-1858), No 82 Trenter St. Sheffield, crown and Harps on back of tang, small blade marked Wade, Wingfield & Rowbotham Sheffield


Tana per il rasoio? :D
Avatar utente
Bjornvetr
 
Messaggi: 72
Images: 14
Iscritto il: 30/05/2017, 3:33
Località: Pescara

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda altus » 29/07/2018, 8:10

Bjornvetr ha scritto:
Bjornvetr ha scritto:Purtroppo non riesco a leggere bene cosa ci sia scritto su quello che dovrebbe essere l'astuccio originale.


Tana per il rasoio? :D


Dubito fortemente che sia l'astuccio originale.
"Le voyage est court. Essayons de le faire en premiére classe." (Noiret)
la collezione - il cantiere di restauro - gli astucci
Avatar utente
altus
 
Messaggi: 2910
Images: 2072
Iscritto il: 25/03/2013, 22:55
Località: Roma

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda Bjornvetr » 29/07/2018, 17:05

altus ha scritto:Dubito fortemente che sia l'astuccio originale.


Gli altri cinque rasoi del lotto che ho acquistato hanno il proprio astuccio originale, per questo ho pensato che anche per il sesto valesse lo stesso.
Avatar utente
Bjornvetr
 
Messaggi: 72
Images: 14
Iscritto il: 30/05/2017, 3:33
Località: Pescara
Precedente

Torna a Notizie storiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti