Duo Medusa CPMS35VN

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Sostienici

Sponsor
 

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda PicklesMacCarthy » 28/06/2015, 21:57

Di Aldebaran e di FranzKleber mi fido ad occhi chiusi,gia' due anni fa acquistai il loro 6/8 carbonioso restandone soddisfattissimo.anche con questo 35 sono andato ad occhi chiusi senza provarlo ed ho fatto la cosa giusta.
Le dimensioni della lama a prima vista intimoriscono,soprattutto quelli come me che non hanno mai usato un 8/8 ,figuriamoci chi si avvicina inizialmente agli ML.Ma niente paura,con pochissima pratica si doma anche questo purosangue.
La lama pur essendo imponente risulta poi assai maneggevole e molto ben bilanciata.
La rasatura risulta profonda,netta ,precisa soprattutto se la si usa a passate corte,come gia' suggerito da chi e' assai piu' esperto di me,migliora di molto dalla seconda rasatura in poi,comportamento comune ad altri ML.
Impressiona il fatto della "mutezza" di questa lama,taglia e basta,viaggiamo intorno ad 1/2,pero' qualcosa in piu' si ode rispetto all'altro "carboniso"6/8 Medusa che sta intorno ad 1/4.
Tra l'altro,nonostante io sia molto esigente,minimo tre passate di cui due contropelo,non mi ha lasciato un minimo di arrossamento.
Come gia' scritto da altri,e' una lama di gran carattere,magari un po' anomalo (ma quale gran carattere non risulta essere poi anomalo,almeno un poco'?),comunque nel giro di poche rasature ci si intende subito e rende poi grandi soddisfazioni.
Ci si impiega un poco piu' di tempo a rinfrescare la lama pero' ho seguito Alexandros mentre ne lavorava uno "di rinfresco "e non ha impiegato tutto questo tempo in piu'.
Non ho riscontrato problemi di lama lasca a certe angolazioni o forse son io che risulto insensibile a questo tipo di difficolta'.
Se vado a cercare il pelo nell'uovo...non mi piacciono molto i rivetti,sporgono troppo,forse andavano ulteriormente limati o forse e' questione di sede degli stessi nel manico.Aldebaran si e' offerto subito per rimediare a questa leggerezza ma sinceramente non sto li' a rompere le scatole per ste cose qui,il 95% della mia attenzione va alla lama,poi e' ovvio che mi piacciono i vari materiali e rifiniture varie.
A mio avviso questo CPMS35VN e' una gran rasoio che verra' ulteriormente apprezzato dagli amanti dell'ML.
Cosa resta da dire?Ho fatto del mio meglio dall'inizio alla fine.Sono stato me stesso,quello che sono diventato,e con cio' basta.Avevo un cappio intorno al collo,ma le spalle le ho sempre avute libere.
Se vi interessa saperlo.
Long John Silver
Avatar utente
PicklesMacCarthy
 
Messaggi: 1710
Iscritto il: 22/03/2011, 21:34
Località: Nord Adriatico/Golfo dei Veneziani

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda antonjo77 » 12/07/2015, 8:31

Ricevuto il CPM sabato scorso, e consegnato di persona a Robyares ieri, ho avuto modo di provarlo 2 volte.
Al contrario della maggior parte di voi, devo dire di non essermici trovato tanto bene.
Certo c'è da dire che il tempo di utilizzo è stato brevissimo, e magari un rasoio del genere ha bisogno di più tempo per essere capito meglio, perciò prendete la recensione che segue come puramente indicativa e comunque del tutto soggettiva.
-ESTETICA-
Il rasoio appare importante ma non sproporzionato. Linee e finitura della lama moderne, e perciò avrei preferito fosse stata abbinata ad un manico non solo con linee altrettanto moderne, ma anche realizzato con materiali tecnici, tipo micarta, G10 o carbonio.
Eccessivamente spesse le rondelle usate come distanziatori sul codolo e quelle sotto la testa dei pin.
Pin da curare meglio nella ribattitura e finitura.
- ASPETTI PRATICI-
La prima cosa che si nota non appena lo si impugna è il peso, che per i miei gusti è eccessivo. Io preferirei un rasoio con una molatura più spinta ma leggermente più leggero.
Comunque ben bilanciato.
Ottimo il grip dato dalla lavorazione sul codolo, mai provato uno così. Anche con le mani bagnate e sporche di sapone, il rasoio non scivola dalle dita. Una sola domanda, perché tra sopra e sotto il codolo le lavorazioni sono di diverse?
Le dimensioni della lama non creano problemi di gestione, neppure in punti particolari come sotto al naso.
La rasatura, nel senso del pelo, è poco profonda, e restituisce una certa sensazione di ruvidezza, come se graffiasse leggermente la pelle, e per quest'ultimo aspetto, l'ho trovato molto simile al mio Fontana Rex, che dipenda dal tipo dell'acciaio?
Ho provato con diverse inclinazioni e diverse pressioni della lama sulla pelle, ma la profondità di taglio non migliorava.
Nonostante questa sensazione di poco comfort durante la rasatura, alla fine, la pelle non risultava stressata o sofferente.
Il risultato finale, nel complesso, non mi ha soddisfatto al 100%, tant'è che entrambe le volte ho finito la sbarbata con uno dei miei ml.
Detto ciò, non possono che ringraziare Andrea ed il gruppo medusa, per avermi permesso di fare questa esperienza, e vorrei esprimere loro la mia ammirazione per la voglia che stanno dimostrando, di mettersi in gioco, allo scopo di migliorare e crescere sempre più!
Avatar utente
antonjo77
 
Messaggi: 135
Images: 86
Iscritto il: 20/10/2012, 19:49
Località: Sardegna

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda Aldebaran » 08/09/2015, 19:15

Il rasoio CPMS35VN Medusa in tour è ancora in mano all'ultimo della lista, Robyares, perché durante le vacanze estive è tornato indietro al mittente più volte.Robyares lascerà nei prossimi giorni una recensione e me lo riinvierà.Grazie.
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 4956
Images: 4261
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda robyares » 20/10/2015, 12:20

Esordisco chiedendo scusa agli amici del forum e Medusa, per l’estremo ritardo con cui pubblico questa mia “recensione”.

Per testare le caratteristiche di un rasoio, mi avvalgo sempre di un set standard (collaudato nel tempo) ed essenziale di prodotti:
Sapone palmolive in crema (verde o rossa secondo la stagione)
Pennello setola
Allume di rocca e AS aqua velva (per evidenziare ogni sbavatura nella rasatura)
Paciccella cuoio pieno fiore
La mia barba è dura ma poco folta (veramente poco), peli tuttavia grossi, che spesso mandano in crisi lame leggere che tendono a flettere troppo, pelle mediamente sensibile.

Recensisco esclusivamente la lama escludendo il manico “da tournée”…
Come consigliato lo ho abbondantemente scoramellato prima dell'uso.

Per dimensioni e molatura ricorda molto un mio W&B, quindi mi sono trovato a mio agio.

Veniamo al sodo; parliamo di rasatura: funziona o non funziona?

Sono rimasto un po’ spiazzato: pensavo di aver a che fare con una lama aggressiva e spietata, dalla profondità di taglio impressionante, con un post leggermente sofferto.
La lama (rigida) segue bene il profilo del volto, il taglio è abbastanza netto, ma caratterizzato da una marcata ruvidezza, quasi faticasse a tagliare. Leggera sensazione di peli strappati.
I risultati sono stati inferiori alle aspettative per quanto concerne la profondità di rasatura sul pelo a favore e paradossalmente più performante nel contropelo.
Il post rasatura è stato incredibile, bruciore inesistente nonostante l’allume e il dopobarba alcolico. Quest’ultimo aspetto, è stato per me fonte di vero stupore: la pelle non ha subito la minima sollecitazione, nonostante la sensazione di “sofferenza” durante la rasatura, che mi faceva immaginare tutt’altro!
Difficile dire con due sole prove e senza poterci mettere mano, quanto le caratteristiche di questo rasoio dipendano dall’affilatura, perfezionabile in ogni momento e quanto dal carattere intrinseco del metallo e dei relativi trattamenti.
Nella fase prettamente di rasatura, mi ricorda alcuni Solingen in mio possesso (soprattutto un vintage Pax inox); nel post invece, è molto simile ai miei adorati francesi…
L’altezza della lama può creare qualche difficoltà a seconda dei punti da raggiungere, il tutto è compensato da una splendida punta, ottima per lavorare in zona baffi.
Amo tantissimo la satinatura su questo rasoio, perfetti i jimps dal punto di vista funzionale.
Non ho trovato per niente confortevole, quasi fastidiosa, l’impugnatura con spigoli così vivi di codolo e poggiaditto (attenzione, sui bordi della coramella, può capitare di avvicinare il codolo a cavallo dello stabilizzatore, proprio da dove partono i jimps e questi, graffiano parecchio…). Una seppur leggera e rapida smussata a questi spigoli, sarebbe stata proprio gradita.

Insomma, se lo scopo dei Medusa era di dimostrare, tra l’altro, che l’inox correttamente trattato, ha una buona resa in fase di rasatura, credo abbiano centrato il risultato (visto che quasi tutte le recensioni danno come giudizi dal mediamente buono all’ottimo).
Lapalissiano che alcune caratteristiche salienti che contraddistinguono questa lama (e che sono il suo punto di forza), come facilità di affilatura, la durata del filo, la resistenza agli urti, non possano essere apprezzate/valutate in questo tipo di test (motivo in più per acquistare la lama e toccare con mano… :P )

Esperimento di alta metallurgia promosso!

Fino a qui le mie impressioni sul rasoio.

Da qui in poi, le mie considerazioni estremamente personali, perché mi sembra doveroso esprimere il mio pensiero anche come potenziale/futuro acquirente, piuttosto che di “collaudatore”.

Senza entrare nel merito delle scelte di marketing da parte dei Medusa e nella massima franchezza.
Questo rasoio mi da la sensazione che sia un prototipo, un rasoio non pienamente compiuto, quasi un Non-Finito di Michelangiolesca memoria.
Non mi piace comprare un rasoio, pur parlando di materiali innovativi e all’avanguardia, dove campeggiano visibilmente i segni delle macchine (non pretendo nemmeno che sia sempre un’opera d’arte, perfettamente curato e dalle finiture a specchio).
La cura della lama per me, tuttavia è fondamentale!
Un manico lo si può sostituire abbastanza agevolmente, un po’ più difficile è mettere mano alla mola…

*Piccolo suggerimento: sarebbe interessante proporre in vendita la sola lama!

Ringrazio Medusa e Andrea per la gentilezza e disponibilità, nonché per l’estrema pazienza dimostrata coi miei contrattempi di questo periodo!
Avatar utente
robyares
 
Messaggi: 157
Images: 23
Iscritto il: 11/10/2012, 13:42
Località: Sardegna

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda brandon » 20/10/2015, 18:31

robyares ha scritto: Esordisco chiedendo scusa agli amici del forum e Medusa, per l’estremo ritardo con cui pubblico questa mia “recensione”...


...ci tenevo a ringraziare dell'ottima recensione che quoto in toto con in più qualche mia considerazione del tutto personale intendiamoci ma dettate dal cuore.Diciamo che in tutta coscienza vorrei spezzare una lancia in favore del Duo per gli sforzi profusi nell'iniziativa,ringraziando pubblicamente aldebaran per essere riuscito a tirarci dentro anche il mio, visto che in pratica il sesto senso mi dice che mi sono cuccato l'ultimo del lotto davvero, non per modo di dire come sembrava a quei tempi. Personalmente posso aggiungerci la prova di crash test visto che il mio in poco più di un anno di uso circa bisettimanale ci ha messo del suo,andando ben oltre il proprio dovere…la prima volta mi è letteralmente volato via mentre scoramellavo di rovescio con la caramella a strappo distesa sul bordo del tavolo,diciamo sistema "Lynn Abrahms "modificato.Favorito dalla bilanciatura a favore,stavo bene attento a lasciargli addosso "…just it's own weight…"come direbbero i nostri cugini di srp.Niente…parabola di circa un metro e cadendo ha fatto praticamente un giro completo su se stesso toccando il pavimento in cotto con la punta del dorso e finendo con un testa coda completo,va bè pelle troppo secca,ci può anche stare visto che a prima vista sembrava davvero indenne e perfetto.
La seconda volta ho coricato un pezzo di bevel col dorso di un unghia mentre gli davo di rovescio distendendo la pelle del quadro della mandibola,niente pietre…solo tela e cuoio rigraziando lassù in Regia…
Sempre detto che il terzo colpo è facile che sia poi quello buono…Sempre colpa delle manacce diciamo vissute,mi cade sul bordo del lavandino giusto sopra il manico dell'omega 48 che cade sulle piastrelle del bagno mentre il cpm s35 vn finisce nel lavandino carambolando e sbatacchiando da tutte le parti.Secondo me ha dalla sua il peso a favore che lo porta a cadere sul dorso visto che l'unico danno anche se devastante è stata la botta col filo del tallone sul manico del pennello.Probabile che inciampando col manico del rasoio mentre andavo a ripulirlo sul famoso pezzo di giornale quotidiano tramandato dalle antiche credenze popolari…
Alla fine la nota positiva è stata quella di trovarmi fra le mani una signora pietra belga vecchio ricordo del primo rasoio comprato in gioventù.Mi ricordo che non avevo detto niente quando l'arrotino qui del paese me l'aveva fatta pagare il doppio del rasoio,pensando tra me che in fin dei conti qualcuno doveva pur riconoscere qualcosa a questo sant'uomo dalle mani d'oro…cavoli,slurry violaceo lato ardesia, sembra proprio una combo anche se non naturale a me sembra proprio una selected.Non ho avuto l'occasione di ringraziarlo allora e vorrei farlo adesso pubblicamente sperando che da lassù sappia già tutto su certi colleghi diciamo non proprio talentuosi citati nei forum… Ho dovuto riprendere circa un centimetro in lunghezza di bevel coricato dal manico del pennello.Nessuna scheggiatura,solo gran lavoro .Purtroppo non essendo specialista in affilature così particolari alla fine ho portato a casa solo il sei politico,visto che non l'ho ancora trovato tutto su entrambi i lati però continua a tagliare sempre di più…nonostante nel tratto danneggiato abbia trovato solo l'altro lato ,il rovescio,bello seguente regolare lucidissimo quasi perfetto.Mi mancherebbe qualcosina sul lato diritto,ura se fosse jap? Però tagliare taglia eccome…Certo i vintage,sheffield,solingen e svedesi e spagnoli e tutto il bendiddio che sento citare dai vari addetti ai lavori che onorano il forum sono un'altra cosa…Ricordo che quando l'arrotino che citavo prima mi mise in mano quello che sarebbe diventato il mio primo rasoio,rimasi li senza sapere che farne,lui lo prende,lo appoggia di piatto sui peli del braccio e senza neanche premere granchè mi faceva vedere come schizzavano via. Per farla breve citando un po' tutti gli addetti ai lavori,per non rischiare di dimenticarne nessuno,penso anch'io che ci siano tanti modi di tagliare e che ognuno debba trovare il suo.Onestamente devo dire che se non era per internet non sarei a raccontarla,per me era un discorso sospeso.
La mia impressione è che sul tagliare il cpm s35 vn alla fine rishia di giocarsela alla pari col puma gold pur non tagliando come il puma 89 appena tolto dal nilon piombato col sigillo di fabbrica a naso direi fine'70 e primi'80.Però in tema di post dice la sua…
Ad oggi sono qui che sbavo per terra a pensare ai manici della seconda o terza serie…Sempre col dovuto rispetto per gli addetti ai lavori,perché onestamente io arrivo dove posso,rispolverando vecchie esperienze di officina.
brandon
 
Messaggi: 33
Images: 8
Iscritto il: 01/09/2013, 19:31
Località: mediopadana

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda Emidio » 21/10/2015, 13:00

Grazie a tutti per il tempo e le attenzioni che impiegate per far progredire la scuola di rasoiai italiana, è un privilegio per me trovare una traccia così chiara e fruibile della vostra passione; così generosa che già ad una veloce lettura riesco ad individuare le ragioni dei disappunti, e i primi rimedi.
Mi scuso con tutti per la mia presenza discontinua sul forum, e come unica spiegazione posso dire che ad ogni modo tutto il mio tempo serve "la causa".
Anticipo che questi rasoi ora iniziano a tagliare in modo competitivo, e che il margine è ancora ampio. Il terreno è però accidentato e "pieno di vanadio", il che rallenta i progressi, pur non alienandone l'inesorabilità.
Presto costruiró un piccolo macchinario che sarà utile a tutti noi per avere il CPM tagliente più del possibile.
Intanto vi anticipo che quando un bevel su un CPM inizia a superare il mezzo millimetro l'affilatura mostra tempi praticamente geologici.
La pratica però dá i suoi frutti, e chi vuole può servirsene per fare del suo prototipo CPM prima serie, la sua scure da tricomachia. :)
Presto anche altre novità per rendere la cosa sempre più accessibile ed efficiente, nonché essenziale.
Sempre ricordando che l'estetica è madre dell'etica,
Vi saluto.
Emidio
 
Messaggi: 221
Images: 250
Iscritto il: 13/03/2012, 14:05

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda Emidio » 21/10/2015, 13:03

Si capisce che i rasoi me li potete far rimolare? No, vè? Comunque ne ho rimolato uno che era un pó timido nel taglio... Adesso va bello morbido.
Mai demordere: finché c'è acciaio c'è speranza.
Emidio
 
Messaggi: 221
Images: 250
Iscritto il: 13/03/2012, 14:05

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda MoPaDa » 21/10/2015, 13:04

:lol:
MoPaDa
È più facile scindere un atomo che abolire un pregiudizio.
-- Albert Einstein
Avatar utente
MoPaDa
 
Messaggi: 1080
Images: 80
Iscritto il: 28/06/2014, 9:22
Località: Milano provincia N.E.

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda Bushdoctor » 21/10/2015, 13:09

Grande Emidio ! M'incuriosisce la cosa, bravo e complimenti.
On the stone again
Avatar utente
Bushdoctor
 
Messaggi: 2774
Images: 454
Iscritto il: 05/05/2012, 14:42
Località: Imperia

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda miscio » 21/10/2015, 14:26

Emidio ha scritto:Si capisce che i rasoi me li potete far rimolare? No, vè? Comunque ne ho rimolato uno che era un pó timido nel taglio... Adesso va bello morbido.
Mai demordere: finché c'è acciaio c'è speranza.


ho avuto modo di discutere con Emidio durante l'incontro di Genova circa la rimolatura del CPM.
Ho visto rasoi full hollow sviluppati sulla base del CPM, mamma mia che spettacolo!
Veramente stupendi e dall'aspetto poco rassicurante.
miscio
 
Messaggi: 1140
Images: 227
Iscritto il: 01/08/2012, 17:15
Località: Milano

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda Emidio » 22/10/2015, 2:10

Grazie Miscio. Rimolare intendevo solo per modificare il rasoio, non per "cambiarlo". Tutto si può fare, certo, ma mettere mano ad una cosa che funziona, per farne una migliore, rischiando di rovinare tutto non lo trovo saggio, più da esibizionista, ecco. Quello che volevo dire è che la mia pratica nel molare mi aiuta ad avere i CPM sempre più affilati ed affilabili per le sezioni che ottengo al filo. Ora, se i vostri "prototipi" vanno bene, e che van bene ce ne sono eccome, saltare avanti perché non vi riguarda. Ma se, come ho avuto modo di sperimentare, vi danno qualche problema vi esorto e vi invito a contattarmi: non è giusto che abbiate una Ferrari parcheggiata perché non funzionano le frecce!!! Specie con questo acciaio il bevel, se erroneamente si alza un poco troppo il rasoio non si affila più ( non con la durata di una vita umana), ma con una ritoccatina all mola tornano belli freschi. Questo volevo dire.
Modifiche tipo cambiare la concavità o la sagoma le sconsiglio fortemente: le considero rischi superflui e costosi.
Taglio. Solo taglio.
Poi, come ho già fatto notare, se volete un rasoio da "parata" .... Mi sento pronto anche lì.
Qui ho il cassetto delle foto pieno., ma la mia pagina fb si chiama "non ti fidar di te se il cor ti manca".
Emidio
 
Messaggi: 221
Images: 250
Iscritto il: 13/03/2012, 14:05

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda robyares » 22/10/2015, 11:43

Caspita, qui uno si allontana mezza giornata e avvengono dei colpi di scena degni dei migliori thriller!!! :mrgreen: ;)
Bene, eccelleeentee....
Avatar utente
robyares
 
Messaggi: 157
Images: 23
Iscritto il: 11/10/2012, 13:42
Località: Sardegna

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda Aalessandro » 07/11/2015, 23:25

Buonasera a tutti,
Il Medusa CPM riaffilato da Emidio è il mio.....
Di preciso non so cosa abbia fatto ma dopo aver fatto il soprammobile per molti mesi e rischiato la fonderia più di una volta, adesso TAGLIA !!!
Grazie.
“Si vis pacem, para bellum”
Avatar utente
Aalessandro
 
Messaggi: 70
Images: 14
Iscritto il: 28/01/2014, 20:12
Località: Rapallo

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda Mauroflx » 07/11/2015, 23:40

L'ho usato questa matina, era da Agosto che dormiva nel cassetto,
Appena ha visto la coramella si è svegliato di colpo ;)
Non mi ha meravigliato vederlo pimpante come se fossero le prime rasature, conferma la sua bontà: sembra sempre nuovo di zecca.
Ottimo prodotto e c'è da essere orgogliosi se è apprezzato anche oltralpe.
Barba massaggiata, mezza rasata. (Ascoltata dal mio barbiere)
Avatar utente
Mauroflx
 
Messaggi: 1362
Images: 702
Iscritto il: 10/03/2012, 2:36
Località: Novara

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda PicklesMacCarthy » 08/11/2015, 14:23

Mauroflx ha scritto:Appena ha visto la coramella si è svegliato di colpo ;)


Paciccella?Venti colpi circa?
Cosa resta da dire?Ho fatto del mio meglio dall'inizio alla fine.Sono stato me stesso,quello che sono diventato,e con cio' basta.Avevo un cappio intorno al collo,ma le spalle le ho sempre avute libere.
Se vi interessa saperlo.
Long John Silver
Avatar utente
PicklesMacCarthy
 
Messaggi: 1710
Iscritto il: 22/03/2011, 21:34
Località: Nord Adriatico/Golfo dei Veneziani

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda ischiapp » 08/11/2015, 18:04

Anche il mio s'è destato da un lungo letargo ... ma decisamente arzillo.
Per sicurezza i giri di pelle sono stati:
20x Porcellino scamosciato
50x Nappa
E l'esperienza è stata da ... "Paese delle Meraviglie" ;)
http://www.ilrasoio.com/viewtopic.php?f=63&t=8333&p=158980#p158980
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 13354
Images: 1988
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda Mauroflx » 08/11/2015, 18:26

PicklesMacCarthy ha scritto:
Mauroflx ha scritto:Appena ha visto la coramella si è svegliato di colpo ;)


Paciccella?Venti colpi circa?

Ovviamente :D
Barba massaggiata, mezza rasata. (Ascoltata dal mio barbiere)
Avatar utente
Mauroflx
 
Messaggi: 1362
Images: 702
Iscritto il: 10/03/2012, 2:36
Località: Novara

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda miscio » 21/12/2015, 9:51

Buongiorno a tutti, premesso che non mi ritengo un maestro dell'affilatura, ma voglio contribuire a sfatare il mito dell'innafilabilità del CPM.
Nelle ultime rasatura il rasoio si era dimostrato troppo ruvido e pertanto ho deciso di riaffilarlo.

Visto che il bevel è ben impostato sono partito dalla belga senza slurry. In breve tempo si è formata un po' di fanghiglia grigia, segnale che la belga stava lavorando bene e più velocemente del previsto.
Dopo la belga è stato il turno delle seven heaven, prima senza slurry e poi con.

Al termine ho effettuato una decina di passate su pasta rossa e poi cuoio a volontà!

Il risultato è stata una rasatura dolcissima mai provata con questo rasoio.

All'inizio non credevo che sarei riuscito ad affilare così facilmente il CPM che ha fama di essere duro e impossibile da affilare con pietre "normali" invece....
miscio
 
Messaggi: 1140
Images: 227
Iscritto il: 01/08/2012, 17:15
Località: Milano

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda kratos*86* » 28/12/2015, 22:25

Il post shaving ottenuto con il cpms35vn nelle varie sbarbate è stato sempre ottimo e non ho mai avuto mai un irritazione, cosa per me molto rara in zona collo,
Anche se il taglio è "particolare", ( la cosa sembra migliorare con degli accorgimenti in affilatura ) , non posso fare altro che fare i complimenti al Duo...mai visto un inox essere così dolce tale da non farsi sentire nel post shaving.
Con tale comportamento il cpms35vn entra di diritto nella mia top 3 degli acciai preferiti :D
E' da tenere in considerazione nell'acquisto di un rasoio nuovo, se non si è orientati verso i vintage, visto le qualità , come ho specificato anche su un post su SRP dove si discute tra Vintage e Modern razor :

http://straightrazorplace.com/razors/12 ... ost1574800


Complimenti e avanti così
"Considerate la vostra semenza:
fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza"
-Dante Alighieri,Inferno

"Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza."-Oscar Wilde
Avatar utente
kratos*86*
 
Messaggi: 1329
Images: 246
Iscritto il: 20/09/2012, 16:11
Località: Empoli (FI)

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda Aldebaran » 28/12/2015, 22:49

Grazie Kratos, mi era sfuggita quella discussione. Interessante è stato il confronto tra utenti che possiedono rasoi di diverse tipologie e le teorie ipotizzate sui metodi di produzione antichi e moderni. Mi fa piacere che il Maestro Ralf Aust che si è prestato, grazie a Paciccio, ad una splendida intervista con tanto di foto sul nostro forum sia sempre più apprezzato in America.
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 4956
Images: 4261
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda berserk84 » 11/01/2016, 15:40

ciao ragazzi, una domanda: ho ricevuto il Medusa proprio oggi e purtroppo devo attendere almeno 2 giorni che cresca la barba... ma nel frattempo vi chiedo: l'apertura e la chiusura della lama risulta essere molto molle, è una cosa normale ? escono già così? Se lo prendo in mano e non sto attento, la lama si apre da sola: eventualmente è possibile far stringere i perni per renderlo più duro?

Ho letto che in teoria il rasoio dovrebbe essere lasco fino ai 100° circa e poi irrigidirsi per rimanere fisso durante la rasatura, ma il mio rimane lasco fino a toccare con costa il manico (quindi quasi a 360°)

Grazie
Avatar utente
berserk84
 
Messaggi: 282
Images: 114
Iscritto il: 15/12/2015, 17:07
Località: Gallarate

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda Redas » 11/01/2016, 15:47

Ciao Berserk, prova a chiedere direttamente ad Aldebaran. Sarà sicuramente in grado di consigliarti meglio di noi. In ogni caso se il perno è un po "allentato" e se sei pratico posso suggerirti di poggiare un lato del perno su una base solida (incudine o simili) e martellare MOLTO piano, ma molto davvero, sull'altro lato con un martello a testa tonda. Va bene anche uno normale a testa piatta, ma dovrai martellare muovendo il martello in cerchio e cambiando angolazione, senza colpirlo "di piatto", rischio appiattimento del perno con conseguente inbruttimento (passatemi il termine) estetico.
Perdere la pazienza significa perdere la battaglia. (Mahatma Gandhi)
Saluti, Andrea_
Avatar utente
Redas
 
Messaggi: 242
Images: 30
Iscritto il: 18/10/2015, 16:53
Località: Sassari, Sardegna

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda berserk84 » 11/01/2016, 15:57

si infatti l'idea è quella ma non voglio rovinare tale rasoio che trovo stupendo (ho provato a fare una mini sbarbata su un lato e sono rimasto colpito, anche dalla leggerezza del tutto!)

ho pratica di questi lavori ma ho paura di rovinare l'oggetto e, viste problematiche passate sullo scorretto utilizzo del rasoio, vorrei evitare.

Lo contatto subito, grazie!

Luca
Avatar utente
berserk84
 
Messaggi: 282
Images: 114
Iscritto il: 15/12/2015, 17:07
Località: Gallarate

Re: Duo Medusa CPMS35VN

Messaggioda Redas » 11/01/2016, 16:12

Beh allora la cosa migliore è affidarlo ad un professionista, meglio ancora se il produttore stesso! :D
Perdere la pazienza significa perdere la battaglia. (Mahatma Gandhi)
Saluti, Andrea_
Avatar utente
Redas
 
Messaggi: 242
Images: 30
Iscritto il: 18/10/2015, 16:53
Località: Sassari, Sardegna

ottima scelta

Messaggioda brandon » 11/01/2016, 16:20

berserk84 ha scritto:

ho pratica di questi lavori ma ho paura di rovinare l'oggetto e, viste problematiche passate sullo scorretto utilizzo del rasoio, vorrei evitare…

Luca



quoto senz'altro,il mio avevo provato a ribatterlo devo ammettere con discreto successo prima che mi cadesse,provo a postare un paio di foto

3181831819[album]
brandon
 
Messaggi: 33
Images: 8
Iscritto il: 01/09/2013, 19:31
Località: mediopadana
PrecedenteProssimo

Torna a Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite