Consuetudini e preconcetti su affilatura kamisori

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Consuetudini e preconcetti su affilatura kamisori

Sostienici

Sponsor
 

Consuetudini e preconcetti su affilatura kamisori

Messaggioda james » 31/05/2013, 13:35

andreat63 ha scritto:secondo me per i kamisori tradizionali non si può parlare di hollow. l'arnese era ottenuto applicando per bollitura al lato ura il tagliente in acciaio duro, sul corpo del rasoio tutto in acciaio dolce non temperabile. la concavità del lato ura era ottunta per forgiatura, con una leggera rifinitura su pietre a mano (infatti la satinatura che ne risultava era per il lungo). il lato omote l'artigiano lo finiva piatto, poi erano i barbieri che, spesso, con un apposito raschietto, impostavano la concavità (fattibile, perchè il lato omote è acciaio dolce), perchè sulle pietre bagnate sennò fa l'effetto ventosa.

Riporto questa citazione, che mi sembra riassuma perfettamente qual'è l'anatomia di un kamisori tradizionale, come base per avviare una disamina delle convinzioni attualmente diffuse riguardo all'affilatura di questi rasoi (o almeno delle mie convinzioni in proposito), e per sapere se andrebbero riviste.

Quando ho acquistato i miei primi kamisori, sui forum si diceva che andavano affilati prediligendo il lato omote, con rapporto del numero di passate tra un lato e l'altro variabile, in genere qualcosa come 3:1 in favore del lato Omote.
Così ho sempre fatto anche io, ottenendo buoni risultati; in seguito non ho mai pensato di sperimentare altre tecniche anche perchè, trovandomi a provare sempre nuove pietre giapponesi e non, ci sarebbero stati troppi fattori in gioco per capire cosa andava e cosa no. Ultimamente ho provato ad affilare con rapporto 1:1 e mi è parso non cambiasse nulla.

I quesiti che mi tormentano sono i seguenti:
1)la costa su entrambi i lati, è fatta di acciaio dolce che si usura più rapidamente. Ho notato in effetti che su alcuni kamisori (non tutti) l'area usurata sulla costa tende ad assumere un aspetto "lucido" più rapidamente rispetto al bevel sulle pietre da finitura.
Stando così le cose, non avrebbe senso affilare i kamisori tradizionali sempre con il nastro?

2)anche ammettendo che sia corretto impostare il primo bevel effettuando un numero maggiore di passate sul lato omote, alle successive riaffilature, se effettuate senza nastro, non sarebbe meglio passare ad un rapporto 1:1? Altrimenti, si va ad usurare troppo la costa sul lato omote arrivando presto all'effetto "ventosa" sulla pietra.

3)il kamisori in linea di principio assomiglia, forse, e vagamente, ad uno scalpello; non avrebbe quindi senso, come uno scalpello, affilarlo da un solo lato? E se sì, quale? Per analogia con lo scalpello penso che avrebbe senso riaffilare sempre solo dal lato ura, dopo aver impostato un primo bevel su entrambi i lati per avere una zona piatta e ben lucidata presso il filo sul lato omote.

Che ne pensate?
Avatar utente
james
 
Messaggi: 271
Images: 73
Iscritto il: 01/04/2010, 19:39
Località: Parma

Re: Consuetudini e preconcetti su affilatura kamisori

Messaggioda andreat63 » 31/05/2013, 16:11

i kami di ferro ne hanno tanto, prima che si consumi, con pietre da finitura, per l'uso che ne facciamo noi...
poi, l'appoggio sulla pietra della costa sul lato omote diventa ampio, quindi meno soggetto a consumarsi in spessore rispetto al bisello (anche se questo è più duro), di ampiezza più ridotta. questo vale anche per i nostrani e trovo poco giustificata la paranoia di mettere il nastro per non consumare la costa, per rasoi in condizioni normali.
si danno più passate al lato omote per mantenere sottile il bisello dell'ura. i kami, come altre lame jap, giocano molto sull'asimmetria.
gli scalpelli jap, a differenza dei nostrani, hanno uno sguscio sul lato opposto al bisellone, che facilita l'operazione di contro affilatura, che, come per i nostrani,viene fatta principalmente al bisellone
andreat63
 
Messaggi: 1484
Images: 754
Iscritto il: 15/07/2010, 12:29
Località: Moglia (MN)

Re: Consuetudini e preconcetti su affilatura kamisori

Messaggioda james » 31/05/2013, 19:01

andreat63 ha scritto:poi, l'appoggio sulla pietra della costa sul lato omote diventa ampio, quindi meno soggetto a consumarsi in spessore rispetto al bisello (anche se questo è più duro), di ampiezza più ridotta.
Però comunque l'area a contatto diventerà sempre più ampia per via della concavità del lato omote che almeno in alcuni kamisori è molto ridotta. Forse però è vero, partendo da rasoio nuovo e tenendolo bene dopo un pò l'usura dovrebbe stabilizzarsi e non peggiorare troppo.
andreat63 ha scritto:si danno più passate al lato omote per mantenere sottile il bisello dell'ura.
Ma che pro? Pare che tradizionalmente venissero usati solo dal lato omote; è per questo motivo?
Avatar utente
james
 
Messaggi: 271
Images: 73
Iscritto il: 01/04/2010, 19:39
Località: Parma

Re: Consuetudini e preconcetti su affilatura kamisori

Messaggioda andreat63 » 02/06/2013, 17:43

james ha scritto:
andreat63 ha scritto:poi, l'appoggio sulla pietra della costa sul lato omote diventa ampio, quindi meno soggetto a consumarsi in spessore rispetto al bisello (anche se questo è più duro), di ampiezza più ridotta.
Però comunque l'area a contatto diventerà sempre più ampia per via della concavità del lato omote che almeno in alcuni kamisori è molto ridotta. Forse però è vero, partendo da rasoio nuovo e tenendolo bene dopo un pò l'usura dovrebbe stabilizzarsi e non peggiorare troppo.

certo, prima che si consumi a noi autosbarbatori... e ai forzati del rasoio, che ne facevano decine tutti i giorni, quando si appiattiva gli bastava un raschietto per ripristinare un pò di concavità, che sul lato ura non era possibile, visto che è di acciaio duro
andreat63 ha scritto:si danno più passate al lato omote per mantenere sottile il bisello dell'ura.
Ma che pro? Pare che tradizionalmente venissero usati solo dal lato omote; è per questo motivo?
i rasoi per andare bene devono avere i biselli sottili. vista l'eperienza dei kami, direi almeno un bisello sottile. e visto che i jap fino all'arrivo degli occidentali ignoravano la mola e tradizionalmente hanno continuato a ignorala, questo è un metodo semplice e ingegnoso per avere sempre un bisello sottile.
certo che si usavano e si dovrebbero usare solo dal lato omote
andreat63
 
Messaggi: 1484
Images: 754
Iscritto il: 15/07/2010, 12:29
Località: Moglia (MN)

Re: Consuetudini e preconcetti su affilatura kamisori

Messaggioda merin » 12/05/2014, 22:55

Non so se già lo conoscete, ma in rete ho trovato questo testo, credo assai interessante, per chi si occupa di affilatura di kamisori e di rasoi in generale. Purtroppo è in inglese, tradotto dal giapponese...ma sempre meglio che in russo o in finlandese :D

http://strazors.com/uploads/images/arti ... misori.pdf

Come descritto nel disclaimer iniziale, è di libera diffusione.

Honing Razors and
Nihon
kamisori
Kousuke Iwasaki
(Translated by Jim Rion)
(Original Document © 1963 by Kousuke Iwasaki, Translation ©
2011 Jim Rion, All Rights
Reserved. Feel free to distribute this document in its entire, unaltered form, but only for
NONCOMMERCIAL purposes.



saluti affilati
merin
Che le vostre lame possano essere sempre affilate ed i vostri rasoi sempre splendenti!
I miei blog: http://masseriadelprato.blogspot.it/ - http://fummelier.blogspot.it/
Follow@: https://twitter.com/ilFummelier - http://instagram.com/ilfummelier
Avatar utente
merin
 
Messaggi: 771
Images: 71
Iscritto il: 28/05/2013, 12:01
Località: Friuli Venezia Giulia - Provincia di UD

Re: Consuetudini e preconcetti su affilatura kamisori

Messaggioda DiodoroSiculo » 12/05/2014, 23:11

Ottimo lavoro, Merin!

Saluti affilatissimi a te ;) :D
«La speranza ha due bei figli: la rabbia ed il coraggio. La rabbia nel vedere come vanno le cose, il coraggio di vedere come potrebbero andare.» (Sant'Agostino)
Avatar utente
DiodoroSiculo
 
Messaggi: 3230
Images: 19
Iscritto il: 09/11/2013, 6:58
Località: Fiumefreddo di Sicilia (CT) - Kατάvη

Re: Consuetudini e preconcetti su affilatura kamisori

Messaggioda Aldebaran » 14/05/2014, 17:08

Il testo citato è stato tradotto in italiano da me anni fa e riportato anche su un sito italiano di enorme importanza riguardante la cultura giapponese grazie ad un membro del nostro forum.E' possibile trovarlo qui,sempre nel nostro "spazio".
Qui si trova il riferimento all'altro sito italiano con cui siamo in ottimi rapporti dato che io e Franz siamo stati anche invitati ad un evento nel quale un Maestro Giapponese ha giudicato piacevolmente le nostre opere.
Evento INTK forum 2012.
Qui si trovano delle riflessioni in merito sul testo.
E' molto datato,alcune cose non le ho tradotte volutamente perché assolutamente inutili dal punto di vista pratico al giorno d'oggi.
Grazie per l'attenzione,buona lettura e buon proseguimento,
Andrea
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5401
Images: 4924
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Re: Consuetudini e preconcetti su affilatura kamisori

Messaggioda merin » 14/05/2014, 21:43

infatti, mi sembrava strano che non l'aveste trovato, studiato e...tradotto :D

Però nel dubbio ho pensato di metterlo...

saluti affilati
merin
Che le vostre lame possano essere sempre affilate ed i vostri rasoi sempre splendenti!
I miei blog: http://masseriadelprato.blogspot.it/ - http://fummelier.blogspot.it/
Follow@: https://twitter.com/ilFummelier - http://instagram.com/ilfummelier
Avatar utente
merin
 
Messaggi: 771
Images: 71
Iscritto il: 28/05/2013, 12:01
Località: Friuli Venezia Giulia - Provincia di UD

Re: Consuetudini e preconcetti su affilatura kamisori

Messaggioda Aldebaran » 15/05/2014, 4:29

Tranquillo,repetita iuvant!
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5401
Images: 4924
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Torna a 日本/日本国 - Nippon-koku - Giappone

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite