Molature incomplete

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Molature incomplete

Sostienici

Sponsor
 

Molature incomplete

Messaggioda oriolo » 19/05/2017, 10:15

Ho provato a cercare risposte ad un quesito sicuramente già trattato ma come al solito, mea culpa, non ho trovato niente :oops:

Ho acquistato di recente un vecchio rasoio databile ultimo quarto del 1800 (fonte altus che ringrazio di nuovo) dove sono ben visibili - su entrambi i lati della lama - concavità longitudinali presumibilmente dovute ad una rimolatura con mola di diametro maggiore di quello d' origine.

Avendo successivamente visionato, sulla baya, altri vecchi rasoi ho notato che tale "procedura" è abbastanza diffusa e domando se ha una giustificazione tecnica oppure se i "restauratori" fanno quello che possono :roll: con le mole che hanno a disposizione :cry:

Questo è il mio, si notano le concavità longitudinali.

Immagine

Immagine
Hic et nunc
Alessandro
Avatar utente
oriolo
 
Messaggi: 235
Iscritto il: 24/05/2016, 14:28
Località: Appennino Tosco-Emiliano

Re: Molature incomplete

Messaggioda oriolo » 06/06/2017, 14:47

Strano che a nessuno interessi questo argomento :cry:

Riflettendo su quanto esposto nel messaggio precedente mi viene da pensare che una molatura (di fabbrica o successiva) non può lasciare una concavità longitudinale come presente nelle foto ma - tale concavità - deve essere stata creata precedentemente o successivamente alla molatura della lama.
Ad avvalorare questa ipotesi, osservando con una lente 50X la concavità si vede chiaramente che le linee lasciate dalla mola sono longitudinali (create o con il bordo di una mola o con una mola di spessore sottile e profilo rotondo) ed ortogonali rispetto alle linee di molatura "classica".

Il mistero si infittisce e sarebbe interessante avere un vostro parere sulle mie considerazioni e capire i motivi di tale lavorazione che, scusatemi se mi ripeto, ho avuto modo di notare in altri vecchi rasoi di venditori diversi.
Hic et nunc
Alessandro
Avatar utente
oriolo
 
Messaggi: 235
Iscritto il: 24/05/2016, 14:28
Località: Appennino Tosco-Emiliano

Re: Molature incomplete

Messaggioda bilos2511 » 06/06/2017, 15:22

A me interessano queste cose invece. Presumo, perche non ne sono certo, che la lama fosse molto piu larga in realta. Che dimensione ha la spina?Che larghezza ha la lama adesso? Se magari avesse avuto anche una molatura piena in origine, e con il tempo non sono piu riusciti ad affilarlo, l'ho hanno mangiato talmente tanto da farlo sembrare un frameback e di poterlo sempre affilare , sbattendosi della parte estetica. Sicuramente non e' bello da vedere,ma in questi casi d'acquisto, bisogna veramente vedere che aspettative si ha, e sicuramente il prezzo da pagare.

E solo cio che penso, senza una fonte certa.ma andando a naso.
A)Proteggere dorso e coste con uno strato di nastro isolante e ..
B)Tingere la zona del bevel con un pennarello.

SV Addicted.
Avatar utente
bilos2511
 
Messaggi: 2768
Images: 467
Iscritto il: 05/03/2014, 12:31
Località: Argenta- Ferrara-Bucuresti.

Re: Molature incomplete

Messaggioda oriolo » 06/06/2017, 15:43

La spina è 6mm. e la lama varia da 16.5mm. vicino al codolo a 17,5mm. in punta.
Per lo spessore ti metto una foto.
Anche in questa foto si vede la concavità longitudinale.
Prezzo € 22,27 + spedizione € 6,24 dalla Estonia.

Immagine
Hic et nunc
Alessandro
Avatar utente
oriolo
 
Messaggi: 235
Iscritto il: 24/05/2016, 14:28
Località: Appennino Tosco-Emiliano

Re: Molature incomplete

Messaggioda bilos2511 » 06/06/2017, 16:16

Quella molatura longitudinale e simmetrica da tutte due le parti?
Se sei un amante dei conti matematici, con quella misura sei quasi al limite , senza nastro di rientrare negli angoli ottimali. Manca minimo 2,3,4,5mm dalla lama, ammesso che la costa sia sempre rimasta tale.

Vederlo cosi, o hanno iniziato a farli quel buco per poter proseguire ulteriormente, poi abbandonata a se stesso, e cosi te lo ritrovi pure te. Vuoi che abbiano pensato di farle simmetriche per poterci infilare un tipo di guardia che fungesse da nastro per poterlo affilare? Sono delle domande e risposte che mi do da solo, senza la piu pallida idea del motivo in se. Prova ad affilarlo e vedi cosa ne esce..se taglia, usalo cosi felicemente .

Anche se come ipotizzi te, non avessero le misure delle mole esatte, non poi farli un buco cosi.
A)Proteggere dorso e coste con uno strato di nastro isolante e ..
B)Tingere la zona del bevel con un pennarello.

SV Addicted.
Avatar utente
bilos2511
 
Messaggi: 2768
Images: 467
Iscritto il: 05/03/2014, 12:31
Località: Argenta- Ferrara-Bucuresti.

Re: Molature incomplete

Messaggioda altus » 06/06/2017, 16:53

Quel tipo di cavità longitudinale è chiaramente il prodotto di un qualche malaccorto intervento di "restauro" non occorre elaborare ipotesi strampalate per valutarlo per quello che è.
Anche se esistono molti esempi di rasoi in cui da un lato (quello dei punzoni) o da entrambi, è presente una molatura "di alleggerimento" spesso con una incisione interna (es: "Diamond Edge Razor") fabbricati nella fase di passaggio dalle molature piene ai primi hollow nella seconda metà del XIX°.
La differenza con quelli che hanno subito un malaccorto intervento successivo, è che tale molatura d'origine parte dalla punta e va fino alla spalla, non rinmane isolata lungo la lama.
Non ha nulla comunque a che vedere con i frameback in cui il dorso, piatto, non supera i 3mm di spessore, essendo poi previsto il dorso supplementare né con ipotesi di rimolature per affilarlo.

Lewis Barnascone (molatura solo sul lato A)
50866

Ward (molatura su entrambi i lati, manico non originale di epoca precedente)

11956
"Le voyage est court. Essayons de le faire en premiére classe." (Noiret)
la collezione - il cantiere di restauro - gli astucci
Avatar utente
altus
 
Messaggi: 2713
Images: 1904
Iscritto il: 25/03/2013, 22:55
Località: Roma

Re: Molature incomplete

Messaggioda oriolo » 06/06/2017, 17:54

Grazie a bilos e altus !!

altus, noti una certa somiglianza di molatura sui due codoli ?
Potrebbe essere - nel mio Hawcroft - una molatura d' origine (poi semicancellata da successiva molatura) ?
Dalla foto non si vede ma la "grana" della concavità longitudinale è molto fine e l' asse coincide con la concavità sul codolo come fosse un proseguimento.

Immagine
Immagine

bilos, il rasoio è già stato affilato (con uno strato di nastro) e le due rasature già fatte mi hanno talmente entusiasmato per la dolcezza che........
........ne ho preso un altro :D , un Hawcroft & Pearson' s (sempre che mi arrivi :| )
Hic et nunc
Alessandro
Avatar utente
oriolo
 
Messaggi: 235
Iscritto il: 24/05/2016, 14:28
Località: Appennino Tosco-Emiliano

Re: Molature incomplete

Messaggioda andreat63 » 06/06/2017, 18:07

per me in origine era un near wedge con sgolature di alleggerimento (tipo le sciabole), che poi sono state alterate nella loro uniformità dalle successive rimolature. si vede che i solchi longitudinali sulla lama e parte del codolo, hanno una finitura di tipo professionale, mentre le rimolature sono lasciate più grossolane, dai normali arrotini che successivamente lo hanno rimolato, che in genere non erano attrezzati per rilucidare a specchio
andreat63
 
Messaggi: 1181
Images: 558
Iscritto il: 15/07/2010, 12:29
Località: Moglia (MN)

Re: Molature incomplete

Messaggioda altus » 06/06/2017, 18:16

andreat63 ha scritto:per me in origine era un near wedge con sgolature di alleggerimento (tipo le sciabole), che poi sono state alterate nella loro uniformità dalle successive rimolature. si vede che i solchi longitudinali sulla lama e parte del codolo, hanno una finitura di tipo professionale, mentre le rimolature sono lasciate più grossolane, dai normali arrotini che successivamente lo hanno rimolato, che in genere non erano attrezzati per rilucidare a specchio

Ipotesi credibile, ma il centro longitudinale della sgolatura mi sembra un po' troppo basso in relazione al dorso confrontato con modelli non alterati. E la sezione frontale della lama non mostra una modifica così notevole della molatura iniziale e comunque dovrebbe mostrare un accenno di sgolatura anche in punta, mentre essa termina ben prima. Per quanto "fatte a mano" non erano cavità dalla profondità così imprecisa (sempre basandomi sugli esemplari in mio possesso)
"Le voyage est court. Essayons de le faire en premiére classe." (Noiret)
la collezione - il cantiere di restauro - gli astucci
Avatar utente
altus
 
Messaggi: 2713
Images: 1904
Iscritto il: 25/03/2013, 22:55
Località: Roma

Re: Molature incomplete

Messaggioda oriolo » 07/06/2017, 16:05

Un grazie ad andreat63 e , di nuovo, ad altus per i contributi.

Comunque siano andate le cose con il mio rasoio, che poco importa, ho imparato una cosa nuova; di queste sgolature non ne avevo mai sentito parlare.
Hic et nunc
Alessandro
Avatar utente
oriolo
 
Messaggi: 235
Iscritto il: 24/05/2016, 14:28
Località: Appennino Tosco-Emiliano

Re: Molature incomplete

Messaggioda bilos2511 » 07/06/2017, 16:08

Ed io personalmente, non trovando una spiegazione logica a queste scanalature , ho cercato di inventarmi delle cose spaziali. Quindi, alla fine a cosa servono ?
Perche se sono i primi accenni dalla molatura hollow, perche non completarla? Perche secondo me, vederle cosi, non hanno un minimo senso di esistere.
A)Proteggere dorso e coste con uno strato di nastro isolante e ..
B)Tingere la zona del bevel con un pennarello.

SV Addicted.
Avatar utente
bilos2511
 
Messaggi: 2768
Images: 467
Iscritto il: 05/03/2014, 12:31
Località: Argenta- Ferrara-Bucuresti.

Re: Molature incomplete

Messaggioda andreat63 » 07/06/2017, 16:55

erano una cosa estetica, si imitava quelle delle sciabole. di fatto erano e sono dei near wedge
andreat63
 
Messaggi: 1181
Images: 558
Iscritto il: 15/07/2010, 12:29
Località: Moglia (MN)

Re: Molature incomplete

Messaggioda paciccio » 07/06/2017, 16:55

molti "Falsi Frameback" presentavano questo tipo di molature,
oltre che essere un vezzo artistico, molto probabilmente non troppo apprezzato :) in alcuni rasoi hanno una spiegazione tecnica, perché per ridurre il numero di mole necessarie a raccordare l'incavatura del rasoio,
facevano la prima passata sotto delle mole piane (rettifica)
«Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.» Paciccio & Otto von Bismarck
«senza luce la foto non esiste!!!» csd949
My SOTD on Instagram
Avatar utente
paciccio
 
Messaggi: 5008
Images: 1543
Iscritto il: 31/03/2010, 22:52
Località: Provincia N.W. Milano - Magonza

Re: Molature incomplete

Messaggioda altus » 07/06/2017, 17:36

andreat63 ha scritto:erano una cosa estetica, si imitava quelle delle sciabole. di fatto erano dei near wedge

E inoltre alleggerivano leggermente il peso del rasoio oltre che dargli un aspetto meno massiccio.
A Sheffield in quel periodo ancora non avevano ancora adottato le attrezzature adatte per gli hollow che erano una novità germanica (al punto che in una fase iniziale mandavano i rasoi a molare a Amburgo, da cui la scritta "Hamburg Ring" presente su molti rasoi hollow come pubblicità di novità tecnologica)
"Le voyage est court. Essayons de le faire en premiére classe." (Noiret)
la collezione - il cantiere di restauro - gli astucci
Avatar utente
altus
 
Messaggi: 2713
Images: 1904
Iscritto il: 25/03/2013, 22:55
Località: Roma

Re: Molature incomplete

Messaggioda andreat63 » 07/06/2017, 18:50

paciccio ha scritto:molti "Falsi Frameback" presentavano questo tipo di molature,
oltre che essere un vezzo artistico, molto probabilmente non troppo apprezzato :) in alcuni rasoi hanno una spiegazione tecnica, perché per ridurre il numero di mole necessarie a raccordare l'incavatura del rasoio,
facevano la prima passata sotto delle mole piane (rettifica)

i near wedge con scanalature, sono molto diversi, dai faux frameback, che ottenevano una lama molto sottile, fino alla spina. in realtà, erano queste realizzazioni raffinate e in genere radono molto bene
andreat63
 
Messaggi: 1181
Images: 558
Iscritto il: 15/07/2010, 12:29
Località: Moglia (MN)

Re: Molature incomplete

Messaggioda andreat63 » 07/06/2017, 18:56

altus ha scritto:
andreat63 ha scritto:erano una cosa estetica, si imitava quelle delle sciabole. di fatto erano dei near wedge

E inoltre alleggerivano leggermente il peso del rasoio oltre che dargli un aspetto meno massiccio.
A Sheffield in quel periodo ancora non avevano ancora adottato le attrezzature adatte per gli hollow che erano una novità germanica (al punto che in una fase iniziale mandavano i rasoi a molare a Amburgo, da cui la scritta "Hamburg Ring" presente su molti rasoi hollow come pubblicità di novità tecnologica)

il centro di produzione lame era solingen, chissà perché hanno chiamato la moderna molatura hollow "amburg". mi sa che gli facevano tutto il rasoio, l'unica cosa inglese era l'acciaio e forse la manicatura
andreat63
 
Messaggi: 1181
Images: 558
Iscritto il: 15/07/2010, 12:29
Località: Moglia (MN)

Re: Molature incomplete

Messaggioda altus » 07/06/2017, 19:26

Perché ad Amburgo molavano. Aldebaran ha un settimanale fatto proprio ad Amburgo. Inoltre Amburgo era il più grosso centro di collegamento tra Inghilterra e Germania (il porto!)
Solingen non è stato l'unico centro di fabbricazione (vedi ad esempio i Dittmar a Heilbronn nel Wurttemberg)
E i rasoi inglesi di quel periodo spesso riportavano sul retro del codolo la scritta "Made in Sheffield ground in Germany" perché i blank venivano fatti a Sheffield senza problemi.
"Le voyage est court. Essayons de le faire en premiére classe." (Noiret)
la collezione - il cantiere di restauro - gli astucci
Avatar utente
altus
 
Messaggi: 2713
Images: 1904
Iscritto il: 25/03/2013, 22:55
Località: Roma

Torna a Pronto Soccorso

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite