F. de Couard lancet razor

Il luogo ideale per postare i propri rasoi, e conoscerne la storia

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

F. de Couard lancet razor

Sostienici

Sponsor
 

F. de Couard lancet razor

Messaggioda altus » 22/05/2017, 19:12

François Bernard, nato a Nuits (Côte-d'Or, nel 1788, figlio di François Bernard, produttore di aceto, e di Anne Godmet, stabilisce verso 1818 una piccola fabbrica di rasoi sul torrente di Brisecou. La trasferrà, alcuni anni più tardi, un poco più in basso, sull'area che occupa oggi il mulino localizzato al centro del villaggio di Couhard.
La fabbrica occupava una dozzina di operai, ed in certi momenti, fino a trentadue. Si trovano ancora nell'Autunois alcuni prodotti di questa fabbrica, portante questa iscrizione incisa sul tallone "F. DE COUARD [triangolo] par brevet d'invention".

"13 juin 1821 – Brevet d'invention de 5 ans pour des Machines propres à fabriquer les rasoirs à baguettes, ou dos postiche, et d'autres articles de coutellerie, Aux sieurs Treboul , à Beaune , et F. Bernard , à Couard-Lès-Autun, département de Saône-et-Loire."
(13 giugno 1821 Brevetto di invenzione di 5 anni per le Macchine proprie a fabbricare i rasoi a bacchetta o dorso posticcio, e di altri articoli di coltelleria, Ai sieurs Treboul, a Beaune, e F. Bernard, a Couard-Lès-Autun, dipartimento di Saône-et-Loire.)


Il perfezionamento portato allo strumento consisteva in un solco del dorso a bacchetta del rasoio nella quale si introduceva a volontà una lama mobile, incastrata all'estremità superiore del tallone. Un astuccio che contiene un certo numero di queste lame magre e che occupano poco posto, rinchiudeva il rasoio di cui si cambiava la lama più o meno frequentemente a seconda del tipo di barba. (In pratica uno dei primi esempi di frameback fraancese a lame intercambiabili.)
50529

Bernard viaggiava di persona per vendere i suoi prodotti che smerciava soprattutto in Italia. Una volta restò assente sei mesi, così che i suoi operai, pensando che non ritornasse, stavano per abbandonare il laboratorio, ma furono pagati integralmente. Morì a Couhard il 1 luglio 1831, all'età di quarantatre anni.
Laurent Bourdiau, all'età di ventotto anni e che aveva sposato una nipote dell'inventore, mantenne per qualche tempo l'attività della fabbrica nella quale lavorava, poi la trasformò in una fabbrica di punte, poi di zoccoli. Questo stabilimento finì per sparire verso 1840 e fu sostituito dal mulino che funziona attualmente.

Bernard apparteneva alla massoneria, e si vedono i tre punti massonici a triangolo sull'impugantura dei suoi rasoi.

Tra gli altri modelli prodotti figurano questi "lancet razor" (il brevetto inglese sarà depositato solo 22 gennaio 1848 da Joshep Mappin & Brothers - Queen's Cutlery Works - Sheffield) con la caratteristica punta sporgente (da cui il nome lancet razor....)

(attualmente in restauro)
Immagine

Immagine
"Le voyage est court. Essayons de le faire en premiére classe." (Noiret)
la collezione - il cantiere di restauro - gli astucci
Avatar utente
altus
 
Messaggi: 2853
Images: 2016
Iscritto il: 25/03/2013, 22:55
Località: Roma

Torna a Notizie storiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti