Piccola digressione sui barbieri chirurghi

Il luogo ideale per postare i propri rasoi, e conoscerne la storia

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Piccola digressione sui barbieri chirurghi

Sostienici

Sponsor
 

Piccola digressione sui barbieri chirurghi

Messaggioda Aldebaran » 13/12/2016, 22:23

Buonasera a Tutti!

per una serie di motivi, anni fa, mi sono occupato di storia della chirurgia italiana tra fine settecento e inizi ottocento, quindi dei barbieri che esercitavano anche come chirurghi ( barbieri / cerusici ). In Italia, un medico specializzatosi poi in chirurgia, fece di tutto per separare, legalmente, le due attività, ovvero quella di chirurgo da quella di barbiere. Il suo nome era Pietro Moscati e lavorò all' Ospedale Maggiore di Milano.
All' epoca oltre ai barbieri, anche i Norcini ( dell' Umbria ) esercitavano come chirurghi e alcuni di loro erano anche barbieri. Non dovevano sostenere alcun esame; si tramandavano il mestiere di padre in figlio. Erano vestiti con una nera veste medievale e, per certi versi, anche alcune loro pratiche mediche erano ritenute tali dai medici veri :!:
Vicino a Norcia, vi era un' altro borgo, Preci, e molti chirurghi / barbieri, venivano anche da li.
I barbieri / cerusici di varia provenienza si specializzavano anche in vari settori della chirurgia. I più famosi erano coloro che si occupavano di curare le ernie ( barbieri erniotomisti ). Nel 1749 il Dott. Pietro Moscati riusci' a far si che dei malati di ernia si occupassero dei medici autentici, che avevano studiato innanzitutto medicina, prima ancora di chirurgia. I malati passavano la degenza in un reparto nell' Ospedale Maggiore denominato " Corsia degli Scalini ".
A quei tempi molti pazienti, curati dai barbieri / cerusici , morivano a causa delle " ernie strozzate ". Questo perché l'intervento avveniva sempre troppo tardi rispetto all'insorgere dei sintomi. L' intestino quindi erniato e strozzato si alterava, putrefaceva e il paziente moriva.
Molte persone, uomini specialmente, a causa dei lavori faticosi, soffrivano di ernie inguinali.

44809

I barbieri / cerusici per curare questo tipo di male utilizzavano strumenti per la mutilazione della inquisizione Spagnola. Per chiudere la porta dell'ernia infatti per prima cosa mutilavano gli organi genitali, castravano quindi gli uomini.
Questi sono alcuni degli strumenti utilizzati:

44808

Bibliografia:

A.Majocchi : Nostalgie tra le rovine, tra bisturi e forbici, vita da chirurgo.

AAVV, a cura di Cecchini Luciana, La chirurgia Preciana, Provincia di Perugia, Ponte San Giovanni, 1997, p. 1-116
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 4584
Images: 3479
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Re: Piccola digressione sui barbieri chirurghi

Messaggioda stf77no » 13/12/2016, 22:34

veramente interessante, grazie.
sarebbe bello approfondire un po', i testi nella bibliografia si riescono a reperire presso canali comuni o sono presenti ormai solo nelle biblioteche universitarie?
Avatar utente
stf77no
 
Messaggi: 331
Images: 88
Iscritto il: 13/04/2016, 13:04
Località: Novara

Re: Piccola digressione sui barbieri chirurghi

Messaggioda Aldebaran » 13/12/2016, 22:43

I libri di Majocchi, come quelli di altri medici che hanno scritto qualcosa a riguardo della chirurgia dell'epoca o comunque ancora un po' " primitiva " ( Cronin, il medico di Stalingrado, Michihiko Hachiya,ecc. ) si trovano in bancarelle e su ebay a 2 euro e molti sono in mio possesso oppure regalati da me a medici interessati all'argomento. L'altro libro è in una biblioteca universitaria. Comunque in rete si trovano molte fonti e testi, tranquillo.
p.s. auguri di buon compleanno!
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 4584
Images: 3479
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Re: Piccola digressione sui barbieri chirurghi

Messaggioda stf77no » 13/12/2016, 22:45

grazie per la rapidità, mi metto in cerca.
Avatar utente
stf77no
 
Messaggi: 331
Images: 88
Iscritto il: 13/04/2016, 13:04
Località: Novara

Re: Piccola digressione sui barbieri chirurghi

Messaggioda PicklesMacCarthy » 09/01/2017, 13:03

Aldebaran ha scritto:I barbieri / cerusici per curare questo tipo di male utilizzavano strumenti per la mutilazione della inquisizione Spagnola. Per chiudere la porta dell'ernia infatti per prima cosa mutilavano gli organi genitali, castravano quindi gli uomini.


...E ti credo che ,pur essendo sofferenti d'ernia,prima di ricorrere al barbiere/cerusico/dentista/norcino vestito di nero (vedi attrezzatura in dotazione all'inquisizione,di sicuro quei poveri disgraziati confessavano d'essere Belzebu' in persona) la tiravano alla lunga,correndo altri rischi!

Interessante quanto scritto da Aldebaran,mi ha fatto venire in mente una trasmissione televisa di qualche anno fa,dove un medico di Bologna presentava e mostrava la sua collezione di strumenti chirurgici dell'epoca napoleonica:sembravano sostanzialmente delle cassette di attrezzi di falegnami/calzolai itineranti.Roba assai poco rassicurante,insomma.
Magari riuscissi a rintracciare quel medico di Bologna,di sicuro lo inviterei all'aperitivo Emiliano per mostrarci un po' della sua attrezzatura.
Cosa resta da dire?Ho fatto del mio meglio dall'inizio alla fine.Sono stato me stesso,quello che sono diventato,e con cio' basta.Avevo un cappio intorno al collo,ma le spalle le ho sempre avute libere.
Se vi interessa saperlo.
Long John Silver
Avatar utente
PicklesMacCarthy
 
Messaggi: 1478
Iscritto il: 22/03/2011, 21:34
Località: Nord Adriatico/Golfo dei Veneziani

Torna a Notizie storiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti