TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche rasoi ML

Il luogo ideale per postare i propri rasoi, e conoscerne la storia

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Sostienici

Sponsor
 

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda Barba64 » 13/06/2016, 16:53

È il dubbio di Paolo, io ho solo voluto indicare invece che gli inglesi forse potevano adottare le due forme. Questo sempre che nel tempo anche al mio 5/8 non glielo abbiano cambiato. Ma non credo vedendo quanto sono simili sui miei due rasoi
Il mio cassetto ML
Il mio cassetto DE
"Non sempre ciò che vien dopo è progresso." (Alessandro Manzoni)
Avatar utente
Barba64
Miglior foto di Dicembre
Miglior foto di Dicembre
 
Messaggi: 653
Images: 394
Iscritto il: 13/11/2014, 14:56
Località: Cesate (MI)

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda andreat63 » 13/06/2016, 18:29

dai pin non sembra che il manico sia stato sostituito. eppoi, ci può stare che ci fossero diverse forme. in genere nell'800 facevano guancette molto sottili (come queste), che davano una piacevole bilanciatura alle pesanti lame near wedge
andreat63
 
Messaggi: 1112
Images: 439
Iscritto il: 15/07/2010, 12:29
Località: Moglia (MN)

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda Sharp » 13/06/2016, 18:53

Ciao Andrea, grazie per l'intervento! tu concordi con l'ipotesi dell'avorio di cui si parlava prima? E che ne pensi in generale del rasoio e delle sue condizioni? Scusa se mi permetto di rivolgerti queste domande in questa sede, ma se l'unico con cui io abbia avuto "contatti" per così dire :)
Sharp
 
Messaggi: 45
Images: 36
Iscritto il: 19/05/2016, 17:12
Località: Pescara

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda altus » 13/06/2016, 19:05

Avorio al 90%, è stato rimanicato con i pin che si usano adesso sui Solingen, gli inglesi montavano pin senza rondelle su avorio e osso. Forse le guancette non sono quelle originali ma servirebbero altre foto o vederlo dal vivo per affermarlo con certezza. La forma allungata di solito era usata in epoca precedente a quella della lama e i pin sostituiti fanno pensare a una rimanicatura completa (e filologicamente scorretta)
"Le voyage est court. Essayons de le faire en premiére classe." (Noiret)
la collezione - il cantiere di restauro - gli astucci
Avatar utente
altus
 
Messaggi: 2557
Images: 1802
Iscritto il: 25/03/2013, 22:55
Località: Roma

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda Sharp » 13/06/2016, 19:08

Grazie Altus, attendevo un tuo intervento! Molto preciso e concreto! Cosa intendi esattamente per "fisiologicamente scorretta"? Della lama puoi dirmi qualcosa, invece? Grazie ancora :)
Sharp
 
Messaggi: 45
Images: 36
Iscritto il: 19/05/2016, 17:12
Località: Pescara

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda altus » 13/06/2016, 19:24

Sharp ha scritto:Grazie Altus, attendevo un tuo intervento! Molto preciso e concreto! Cosa intendi esattamente per "fisiologicamente scorretta"? Della lama puoi dirmi qualcosa, invece? Grazie ancora :)


Che andava rimanicato con pin in nikel silver senza rondelle e non con gli (ignobili) pin tedeschi con finta rondella.
La lama è un hollow (e non un wedge) quindi il manico normalmente aveva una forma meno appuntita, visto che parliamo di una lama prodotta grosso modo dopo il 1870-80 a contrastare l'avvento degli hollow tedeschi


il tuo (si notano chiaramente la doppia spalla della molatura hollow e il tipo di pin usati)
38528

Alcune forme dei manici Rodgers per epoca
questo è un hollow fine '800-inizio '900
5508
questo invece è un po' più vecchio e 1/2 hollow c. 1860-70
11434
questi c.1850 near wedge-1/4 hollow
23421

Le differenze sono minime ma avvertibili
"Le voyage est court. Essayons de le faire en premiére classe." (Noiret)
la collezione - il cantiere di restauro - gli astucci
Avatar utente
altus
 
Messaggi: 2557
Images: 1802
Iscritto il: 25/03/2013, 22:55
Località: Roma

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda Sharp » 13/06/2016, 20:05

Grazie mille per le informazioni, Altus! Sei stato chiarissimo ed esaustivo!
Sharp
 
Messaggi: 45
Images: 36
Iscritto il: 19/05/2016, 17:12
Località: Pescara

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda Calabro » 16/06/2016, 14:31

ciao a tutti
sto aspettando l'arrivo di questa lama. Le foto le ho scaricate dal produttore, qualche giorno fa. Si tratta di un Henckels al platino. L'ho comprata dagli USA, perchè é particolare e mi sembrava adatta al manico carino che ho, con tanto di scritta italiana "il rasoio dei due gemelli".
La domande sono: il platino cambia qualcosa in termini di affilatura? E quella specie di brunitura iridescente che ho notato in foto deve preoccuparmi?
3833838337

PS: se ho scritto nel posto sbagliato mi scuso
Ogni uomo ha la faccia che si merita
George Orwell (semi cit.)
Avatar utente
Calabro
 
Messaggi: 55
Images: 23
Iscritto il: 17/04/2015, 8:48
Località: Milano

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda altus » 16/06/2016, 15:34

Non è "al platino". E' un normale acciaio al carbonio. Platinum è il marchio di questo modello, depositato dalla Henkels.
Gli unici rasoi con platino in lega (come altri esemplari con rodio, palladio, osmio e iridio - metalli della famiglia del platino) furono fatti da Faraday e Stodart nel 1822 nel corso delle ricerche che portarono alla produzione del silversteel (acciaio in lega con l'argento).
"Le voyage est court. Essayons de le faire en premiére classe." (Noiret)
la collezione - il cantiere di restauro - gli astucci
Avatar utente
altus
 
Messaggi: 2557
Images: 1802
Iscritto il: 25/03/2013, 22:55
Località: Roma

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda Calabro » 17/06/2016, 9:42

Grazie mille ;)
Sono comunque soddisfatto della scelta. Mi sembra una lama meno diffusa di altre
Ogni uomo ha la faccia che si merita
George Orwell (semi cit.)
Avatar utente
Calabro
 
Messaggi: 55
Images: 23
Iscritto il: 17/04/2015, 8:48
Località: Milano

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda berserk84 » 08/07/2016, 16:53

ciao ragazzi, chiedo supporto per notizie storiche sui seguenti rasoi poichè ho solo alcune info e vorrei saperne maggiormente:

39408

39407

Il primo è un john barber con punzonatura massonica (che non sta ad indicare che è di tipo massonico ma semplicemente che è il simbolo utilizzato dal costruttore, come mi ha fatto notare Altus), mentre gli altri due sono due joseph rodgers.

Grazie!
Avatar utente
berserk84
 
Messaggi: 278
Images: 113
Iscritto il: 15/12/2015, 17:07
Località: Gallarate

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda altus » 08/07/2016, 17:21

Dei due della seconda foto controlla bene i punzoni sui codoli. Da quello che ricordo dell'annuncio non avevano il tipico punzone di Joseph Rodgers.
394093941039411
"Le voyage est court. Essayons de le faire en premiére classe." (Noiret)
la collezione - il cantiere di restauro - gli astucci
Avatar utente
altus
 
Messaggi: 2557
Images: 1802
Iscritto il: 25/03/2013, 22:55
Località: Roma

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda berserk84 » 08/07/2016, 17:31

Sì in effetti hai ragione, quello col manico in madreperla non dovrebbe essere un Joseph rodgers ma non avendolo ora sottomano non riesco a verificare, anche se dall'annuncio indica che sono due rodgers

Verificherò appena possibile
Avatar utente
berserk84
 
Messaggi: 278
Images: 113
Iscritto il: 15/12/2015, 17:07
Località: Gallarate

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda isl » 15/07/2016, 10:21

Ciao a tutti, il mio primo post dopo le presentazioni!! Spero di postare nella sezione giusta, ho appena acquistato questo Thiers Issard su ebay che non mi è ancora arrivato, non ho praticamente nessuna esperienza sui vintage possedendo per ora solo un Dovo Astrale, ma sono uno che spulcia abbastanza soprattutto qui nel forum e mi sono venuti dei dubbi su questo Issard, l'incisione è molto consumata a detta del venditore a causa di una lucidatura recente e il manico non mi sembra originale e anche la lama mi sembra un pò corta....pagato 70 euro, mi rivolgo a voi per capire se ho fatto un buon acquisto o se sono incappato nel classico paccotto del principiante!
grazie a tutti396123961339614
Avatar utente
isl
 
Messaggi: 21
Images: 41
Iscritto il: 07/12/2015, 11:06

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda isl » 19/07/2016, 10:16

ciao, il rasoio è arrivato, la lama è della lunghezza giusta, il bisello è più largo sulla punta, sospetto geometria bizzarra... il manico non è trattato in nessun modo ed è ben serrato quindi il sospetto di una rimanicatura recente si fa più forte, aspetto vostre considerazioni in attesa della prima rasatura. ciao!
Avatar utente
isl
 
Messaggi: 21
Images: 41
Iscritto il: 07/12/2015, 11:06

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda Bruconiglio » 19/07/2016, 11:07

l'andamento del bisello e l'usura delle coste fanno pensare ad una geometria non perfetta, ma comunque affilabile.
Il modello non è tanto vecchio, direi max 30 anni.
Potrebbe essere stato lasciato in un luogo umido per cui si è ossidato e nel lucidarlo la decorazione è andata via.
Difficile valutare l'originalità del manico senza toccarlo con mano.

Sarebbe interessante avere le misure precise della lama.
Avatar utente
Bruconiglio
 
Messaggi: 1505
Images: 255
Iscritto il: 01/08/2012, 15:02
Località: Chieti

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda isl » 19/07/2016, 11:58

Grazie per le informazioni Bruconiglio! la lunghezza del filo è 67mm altezza lama 23mm, il manico è grezzo, non ha nessun tipo di finitura se non una accurata carteggiatura, il legno sembra ulivo e la forma è quella giusta rispetto agli altri modelli e poi quei rivetti sono proprio bruttini ma cercando un pò di immagini in rete sia il manico che i rivetti sembrano essere molto simili agli altri thiers issard sheep and wolf...
Avatar utente
isl
 
Messaggi: 21
Images: 41
Iscritto il: 07/12/2015, 11:06

Mi aiutate ad identificare questo rasoio

Messaggioda maobara » 27/07/2016, 9:02

Possiedo questo rasoio da più di 35 anni, ma ho iniziato solo ora ad usarlo.
Non sono riuscito a capire, tramite internet, di cosa si trata.
Qualcuno mi sa aiutare?
Grazie
Immagine
Immagine
maobara
 
Messaggi: 4
Images: 6
Iscritto il: 19/07/2016, 6:46

Re: Mi aiutate ad identificare questo rasoio

Messaggioda robyares » 27/07/2016, 15:04

Hai già visto questo vecchio intervento? ;-)
viewtopic.php?f=8&t=719&p=3781&hilit=Arat#p3781
Avatar utente
robyares
 
Messaggi: 157
Images: 23
Iscritto il: 11/10/2012, 13:42
Località: Sardegna

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda isl » 29/07/2016, 16:38

Qualche esperto di Filly riesce a darmi una datazione per questo ultimo arrivato?
filarmonica 14 especial, il retro del codolo non riporta scritte e sul manico non c'è nessuna incisione, quella sulla lama già debole quando mi è arrivato dopo la pulitura si è fatta ancora più invisibile...
40105
Avatar utente
isl
 
Messaggi: 21
Images: 41
Iscritto il: 07/12/2015, 11:06

Re: Mi aiutate ad identificare questo rasoio

Messaggioda maobara » 29/07/2016, 22:11

Grazie per la risposta, purtroppo la discussione che mi hai segnalato non risolve il mio quesito che resta aperto a chiunque mi possa aiutare.

ciao
maobara
 
Messaggi: 4
Images: 6
Iscritto il: 19/07/2016, 6:46

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda morgante » 28/08/2016, 20:51

Immagine

buonasera.

Vorrei sottoporvi i ritrovamenti di oggi: a parte il primo a sinistra, un Friodur 72 1/2, gli altri sono per me piuttosto sconosciuti.

Un Vipel 91, marchio del quale sono riuscito a scoprire qualcosa qui sul forum; un rasoio dal dorso lavorato che riporta in tedesco da un lato la scritta garantito cinque anni, dall'altro riesco a leggere solo s.os Solingen; l'ultimo a destra è un francese piuttosto vecchiotto, Lèpine a Lyon, sul quale ho trovato un pippone in lingua francese, idioma purtroppo a me ignoto, su vita morte e miracoli della famiglia Lèpine.

Se qualcuno sapesse qualcosa in più gliene sarei grato.

Nel frattempo mi preparo perché chi più chi meno hanno tutti bisogno di un po' di lavoro.
Avatar utente
morgante
Miglior foto di Novembre
Miglior foto di Novembre
 
Messaggi: 415
Images: 340
Iscritto il: 02/05/2012, 13:08
Località: Concesio ( Bs )

TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche rasoi ML

Messaggioda franto » 14/09/2016, 14:44

Ciao a tutti, questa estate ho acquistato in Svezia questo rasoio Heljestrand, cortesemente dagli utenti più esperti, vorrei sapere se riveste un interesse storico. Dalla linea e forma mi sono fatto l'idea che potrebbe essere un capostipite dei moderni heljastrand, cosa ne pensate?415694156841566
franto
 
Messaggi: 41
Images: 33
Iscritto il: 09/09/2016, 17:13
Località: Torino

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda Paolo Malinverno » 15/09/2016, 0:29

Ciao "franto",
è un pezzo interessante: come riportato in altro post, la descrizione dell'acciaio utilizzato era tipica dei rasoi svedesi tipo "frame-back", nei quali la scritta compariva sul telaio che fungeva da "spina":
viewtopic.php?f=50&t=7364&p=200155&hilit=prisbelont#p200155
Il tipo di rasoio che hai preso sembrerebbe una evoluzione novecentesca dei frame-back, con l'incognita data dalla scritta Bessemer: alla Sandvik l'era delle fornaci Bessemer termina con la fine del XIX secolo, Högbo dichiara di utilizzare questa tecnologia, quindi o il rasoio risale alla fine dell'800, oppure l'uso dell'acciaio ottenuto con metodo Bessemer è continuato anche nel XX sec. Da approfondire la relazione tra Högbo e Sandvik situate, mi sembra, nella medesima città......... .
C'è qualche scritta sull'altro lato del codolo?
Peccato che la lama sembri, dalle foto, sfuggire sul retro, dove si riduce decisamente, ma potrebbe anche essere una "citazione" delle lame dei frameback, che avevano un andamento molto simile ma voluto e non causato da usura asimmetrica........
Paolo Malinverno
 
Messaggi: 448
Images: 490
Iscritto il: 26/05/2013, 21:26
Località: Fino Mornasco ( 22073)

Re: TOPIC Indentificazione e richiesta notizie storiche raso

Messaggioda franto » 15/09/2016, 11:41

Ciao Paolo, grazie per il tuo intervento, ho chiesto un parere proprio per l’incongruenza tra la lama e gli anni dei premi riportati sul codolo. Sull’altro lato del codolo non c’è nulla. Il tuo ragionamento sui vari forni è plausibile, ovvero le varie ditte produttrici di acciaio citano l’avvento dei forni Martin-Siemens ma sicuramente ( visto l’alto costo) non rottamano i forni Bessemer, anche se questi ultimi sono più dispendiosi. Probabilmente, e qui siamo nel campo delle ipotesi, allora ( inizio novecento) come oggi, c’erano degli estimatori degli oggetti del passato e la Heljestrand commercializzò il suddetto rasoio con la lama ottenuta con il vecchio procedimento Bessemer. Ti allego un link : che riporta l’ acquisizione della Hogbo in Sandvikens (1868) e da quell’anno che le barre di acciaio vengono contrassegnate con il nome Sandvik. HTTP://WWW.HOME.SANDVIK/EN/ABOUT-US/OUR ... 1855-1898/
franto
 
Messaggi: 41
Images: 33
Iscritto il: 09/09/2016, 17:13
Località: Torino
PrecedenteProssimo

Torna a Notizie storiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite