Il Bestiario degli Italiani (Rivista Strapaesana)

Rispondi
Avatar utente
Aldebaran
Messaggi: 5786
Iscritto il: 31/03/2010, 18:26
Località: Milano - Chieti
Contatta:

Il Bestiario degli Italiani (Rivista Strapaesana)

Messaggio da Aldebaran »

Ilrasoio.com sostiene il Bestiario!

Immagine

Il Bestiario degli Italiani (rivista strapaesana)
Mi sono abbonato incuriosito e deliziato dai contenuti pubblicati su FB riguardo questo giornale italiano.
Di primo acchito ha colpito la mia attenzione l’aggettivo usato per descrivere questa rivista: “strapaesana”, che sembra passare in secondo piano rispetto al nome (il Bestiario degli italiani) ma che, in realtà, ne evoca l’essenza.
L’aggettivo in questione mi ha evocato ricordi delle opere di Bigiaretti, Bilenchi, Ercole Patti, Curzio Malaparte, Lajolo, Tucci, Cederna, ovvero autori tristemente dimenticati nei quali racconti si profferisce il sentimento d’amore per le tradizioni legate al paese in cui si è nati, un patrimonio insostituibile da difendere e consacrare costituito da cultura consapevole percepita prima di tutto attraverso i sensi.
Puntualmente giunto a casa mia, l’odore della carta stampata dal Design accattivante avvolge, insieme alle pagine del periodico, gli scritti su storie (nel caso specifico di questo numero concernenti la cultura architettonica ed elegia domestica) colte dal giardino della quotidianità, su ciò che la gente usa e si serve per soddisfare i propri bisogni concreti nel vivere la propria vita forgiandola e creando le fondamenta per una coesistenza tra essa e il raggiungimento di sogni ed aspirazioni.
Durante la lettura mi tornavano in mente i passi dei libri di Antonio Cederna riguardanti il vituperare e contrastare azioni umane dai fini esclusivamente speculativi e in antitesi con lo sviluppo armonioso delle periferie e la salvaguardia del territorio.
Temi cari questi a molti studiosi ed intellettuali, argomentati con oggettività e sapienza dai giovani scrittori e redattori di questa rivista, promotori di una cultura rivelatrice, epifania di una reale novità, ovvero che in un mondo in cui la tecnologia viene prodotta in fretta, quest’ultima viene bruciata altrettanto repentinamente: conviene quindi concentrarsi su quello che non cambia, o che cambia più lentamente, piuttosto che sull’ultimo grido della modernità, già vecchio domani. (semicit. Professor Silvio Edoardo Corno ex Ordinario di Reattori Nucleari).
Il compito della letteratura è far riflettere l’essere umano sui suoi comportamenti e le sue capacità: tramite questo giornale ciò lo si attua concretamente. Come? Non piegandosi alle regole delle case editrici, sperimentate anche da me in persona, che impongono di “abbassare l’asticella” perché in questo mondo Social conviene, secondo strateghi del Marketing, essere umili nell’esporre e nel modo di proporre i propri pensieri e le opinioni. Molti ormai non conoscendo neppure le basi della lingua e logica italiana, confondono umiltà con mediocrità e si passa così il tempo a discutere del nulla e a perdere tempo con chi ha solo voglia di far, in un discorso, “di tutta l’erba un fascio”.
Rispondi

Torna a “Eventi & Iniziative”