RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Sostienici

Sponsor
 

RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Messaggioda franzkleber » 03/10/2010, 21:49

Finito !!
Non solo …..finito e testato personalmente !! :lol:
Purtroppo non ho foto della sequenza di costruzione,quando mia moglie ha visto la sporcizia e gli attrezzi sparsi in cantina (il mio laboratorio!) mi ha sequestrato la macchina fotografica!! :lol:
Ho dovuto adattarmi alla forma della billetta in damasco che si era saldata bene , non solo ,durante la molatura ho asportato altre due zone dove gli strati non erano ben saldati,In compenso non ho avuto nessun problema di tempra ………temevo rotture durante lo spegnimento. :D
L’affilatura non è affatto male……..l’ho paragonata sul campo con un porta lamette della universal con montata una lametta “FEATHER”……. ebbene la lametta rimane ancora la più affilata, ma la differenza è veramente minima….sono abbastanza soddisfatto! ;)
Ho notato che è più difficile usare un rasoio di questo tipo…….durante il test di rasatura c’è stato un piccolo spargimento di sangue ,penso che la colpa sia da attribuire al fatto che la punta è di tipo “spike” e la lunghezza del tagliente è un buon 30% quella di un rasoio convenzionale…….(pressione specifica più elevata????)
Si nota dalle foto che sul manico rivestito di corda delle leggere macchioline di colore arancione….non è ruggine……!! :oops:
SE UN UOMO NON E' DISPOSTO A LOTTARE PER LE SUE IDEE , O LE SUE IDEE NON VALGONO NULLA , O NON VALE NULLA LUI .
E.L. Pound
Avatar utente
franzkleber
 
Messaggi: 479
Images: 91
Iscritto il: 20/06/2010, 16:22
Località: Cesano Maderno

Re: RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Messaggioda Nerocagliostro » 03/10/2010, 23:19

Bello! Complimenti veramente!!
Anche il damasco haun disegno particolare, bravo.
Non vedo bene però se il lato che non hai fotografato è concavo o piatto come i veri rasoi giapu.
Che metalli hai usato per il damasco??
Avatar utente
Nerocagliostro
 
Messaggi: 36
Iscritto il: 01/04/2010, 20:06
Località: Torino

Re: RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Messaggioda andreat63 » 04/10/2010, 9:10

ottimo!
la maggior scomodità è solo una questio di abitudine.
andreat63
 
Messaggi: 1416
Images: 707
Iscritto il: 15/07/2010, 12:29
Località: Moglia (MN)

Re: RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Messaggioda sandorazz » 04/10/2010, 13:52

Veramente molto bello , da profano ti domando se con un manico piu' liscio e sottile rispetto alla corda non si guadagni in maneggevolezza...

il damasco si affila normalmente con le pietre ?
Avatar utente
sandorazz
 
Messaggi: 177
Images: 7
Iscritto il: 10/05/2010, 22:27
Località: Milano Est

Re: RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Messaggioda Aldebaran » 04/10/2010, 15:02

Si' il Damasco si affila con le pietre, un rasoio giapponese pero' necessita di movimenti differenti su pietra, simile a quelli che si adottano per gli scalpelli.
P.S.Complimenti Franz!
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5207
Images: 4641
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Re: RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Messaggioda andreat63 » 04/10/2010, 18:02

sandorazz ha scritto:Veramente molto bello , da profano ti domando se con un manico piu' liscio e sottile rispetto alla corda non si guadagni in maneggevolezza...

infatti il "manico" lo lascerei nudo e quindi più piatto. previene rotazioni accidentali in fase "operativa"
andreat63
 
Messaggi: 1416
Images: 707
Iscritto il: 15/07/2010, 12:29
Località: Moglia (MN)

Re: RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Messaggioda franzkleber » 04/10/2010, 22:06

Ciao ragazzi , sono contento che vi piaccia !
I materiali che ho usato sono ritenuti da molto esperti tra i più semplici da saldare C70 e 15 N20,l’unica differenza sostanziale tra questi acciai è il 2% di nichel del 15N20 ed è quello che rimane più “argenteo” dopo il bagnetto in cloruro ferrico , gli strati sono solo 11, ho voluto tenere tutto molto semplice per avere più possibilità di riuscita nella saldatura.
Monostante l’estrema semplicità la billetta non si è saldata completamente ed ho salvato la parte salvabile,però non ho intenzione di buttare gli altri pezzetti , prima o poi farò una bella “pizza” con tutti i pezzi anche degli infruttuosi i passati tentativi (dopo aver costruito una bella forgia a gas )!
Il lato opposto , è leggermente concavo , ho guardato molte foto di rasoi giapponesi …….e non tutti hanno un lato piatto , anzi , su un sito giapponese si vede chiaramente che sono tutte e due concavi ma in diversa misura.
Ho provato ad usarlo a manico “nudo” , ma dato la piccola dimensione non mi risultava naturale ,così ho pensato di aggiungere un rivestimento in corda per aumentare il diametro di presa , e secondo me l’ergonomia migliorerebbe ancora se fosse un pelino più grosso !!
Certo forse avrebbe fatto più scena rivestirlo con del classico rattan …..ma non sapevo dove trovarlo ….quindi ho optato per della semplice corda…….mi sembra richiami il classico look minimalista giapponese!
La sagoma del damasco è venuta a caso……..le numerose mazzate hanno deformato gli strati che componevano la billetta in modo da dare una forma ad “onde” e per affilarlo ho usato la stessa tecnica che adopero per i rasoi normali , qui è stato più semplice per merito del tagliente più corto , sta comodamente nella larghezza delle pietre , non serve quindi l’X pattern !
La custodia è ricavata da un ritaglio di pelletteria cucita a mano , risulta bella stretta per non permettere al rasoio di toccare i bordi tagliandoli …….avrei dovuto usare una macchina da cucire . le spaziature non sono molto uniformi….ma forse anche questo aggiunge qualcosa al fattore minimalista !!
SE UN UOMO NON E' DISPOSTO A LOTTARE PER LE SUE IDEE , O LE SUE IDEE NON VALGONO NULLA , O NON VALE NULLA LUI .
E.L. Pound
Avatar utente
franzkleber
 
Messaggi: 479
Images: 91
Iscritto il: 20/06/2010, 16:22
Località: Cesano Maderno

Re: RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Messaggioda franzkleber » 04/10/2010, 22:13

Ho trovato anche queste sezioni della lama in un sito giapponese da cui si può notare bene che tutte e due i lati sono concavi ma in maniera differente.
SE UN UOMO NON E' DISPOSTO A LOTTARE PER LE SUE IDEE , O LE SUE IDEE NON VALGONO NULLA , O NON VALE NULLA LUI .
E.L. Pound
Avatar utente
franzkleber
 
Messaggi: 479
Images: 91
Iscritto il: 20/06/2010, 16:22
Località: Cesano Maderno

Re: RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Messaggioda andreat63 » 05/10/2010, 9:26

grazie delle sezioni, che appena posso provo a farne uno pure io.
del resto, i jap fanno una leggera concavità anche sul lato piano dei loro scalpelli da legno tradizionali, che rende più efficace le affilature. figurarsi se non le fanno sui rasoi.
per la tenuta di filo, come lo trovi? non hai denunciato la perdita di efficacia a fine barba come in quello in solo c70...
a proposito: il lato "a pelle" è quello più piano? o "l'altro"?
andreat63
 
Messaggi: 1416
Images: 707
Iscritto il: 15/07/2010, 12:29
Località: Moglia (MN)

Re: RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Messaggioda sandorazz » 05/10/2010, 12:22

un pezzo unico , sono un po' invidioso :lol: :lol:

come ti trovi rispetto ai "classici" ?

p.S magari per il manico puoi provare anche con le classiche stringhe di cuoio...

Ciao
Avatar utente
sandorazz
 
Messaggi: 177
Images: 7
Iscritto il: 10/05/2010, 22:27
Località: Milano Est

Re: RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Messaggioda franzkleber » 05/10/2010, 21:15

Grazie a tutti dei complimenti !

No , l'ho usato solo una volta ma devo dire che non ha manifestato i problemi del mio primo rasoio , devo dire che stavolta ho eseguito il rinvenimento a temperatura più alta , 200C° due volte per un totale di 2 ore (anzichè 150C°una volta per un'ora soltanto).
La durezza stavolta è di circa 60 HRC invece di 63 , penso che una durezza inferiore oltre all' angolo di affilatura di circa 16° (anzichè 14°) deve aver scongiurato microfratture.
Cosa ne pensate ?
Prova anche tu a costruirne uno , trovo che dia una sensazione differente nel'usalo ispetto ai classici rasoi !!
SE UN UOMO NON E' DISPOSTO A LOTTARE PER LE SUE IDEE , O LE SUE IDEE NON VALGONO NULLA , O NON VALE NULLA LUI .
E.L. Pound
Avatar utente
franzkleber
 
Messaggi: 479
Images: 91
Iscritto il: 20/06/2010, 16:22
Località: Cesano Maderno

Re: RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Messaggioda andreat63 » 06/10/2010, 9:50

150 °C è molto bassa, di che colore diventava il pezzo?
a 200 °C dovrebbe essere color giallo chiaro. a quanto pare, 60 hrc e l'angolo di 16° sono azzeccati, per il tipo di materiale.
andreat63
 
Messaggi: 1416
Images: 707
Iscritto il: 15/07/2010, 12:29
Località: Moglia (MN)

Re: RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Messaggioda nanolibero » 06/10/2010, 10:12

non avevo visto questo 3d, bellissimo rasoio, complimenti
nanolibero
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 02/04/2010, 10:20

Re: RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Messaggioda franzkleber » 06/10/2010, 22:27

Ciao !

A 150 C°-160 C° il colore era appena appena giallino , misurato con un durometro dopo tempra 67-68 HRC dopo rinvenimento a 150 C°-160 C° 63 HRC.
Mentre dopo un rinvenimento a 200 C°- 210 C° il colore comincia a diventare un bel paglierino abbastanza uniforme (verso la parte meno spessa della lama sembra diventare leggermente più scuro)
Ho letto di rasoi che vantavano durezze di 64 HRC e pesavo che la durezza fosse tutto in un rasoio , adesso invece sono convinto che nessun pelo può minimamente resistere neanche a soli 58 HRC (tipici per esempio dei rasoi inox) e 63 HRC sono davvero troppi per un materiale semplice (poco legato) come il C70.
Il 3D è stato disegnato con CATIA V5 (Dassault) è uno dei programmi di progettazione 3D più avanzati al mondo ed è usato moltissimo nel settore automotive dove lavoro .
SE UN UOMO NON E' DISPOSTO A LOTTARE PER LE SUE IDEE , O LE SUE IDEE NON VALGONO NULLA , O NON VALE NULLA LUI .
E.L. Pound
Avatar utente
franzkleber
 
Messaggi: 479
Images: 91
Iscritto il: 20/06/2010, 16:22
Località: Cesano Maderno

Re: RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Messaggioda Nerocagliostro » 07/10/2010, 15:54

Caspita 67-68 HRC dopo tempra?? :shock: :shock: E' un'enormità per il c70!! Ma sei sicuro che il durometro sia affidabile??.
Con il damasco poi è un casino stabilire la durezza, perchè varia da strato a strato, però anche centrando la lamina di C70 quella durezza mi sembra troppa.
Tra parentesi se ti interessa hanno i forgiatori bergamaschi hanno pubblicato un libro sul damsco che è uno spettacolo, te lo consiglio vivamente, io l'ho comprato da poco e lo sto divorando!!
Avatar utente
Nerocagliostro
 
Messaggi: 36
Iscritto il: 01/04/2010, 20:06
Località: Torino

Re: RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Messaggioda Aldebaran » 07/10/2010, 17:25

Come si intitola e dove lo posso trovare?Grazie!
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5207
Images: 4641
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Re: RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Messaggioda Nerocagliostro » 07/10/2010, 19:06

Allora...si intitola: "Damascus, tecniche di forgiatura. " di Emilio Albericci -Flavio Galizzi e Luca Pizzi. Rizzo Editore.
L'ho comprato sul sito della casa editrice: http://www.libroco.it
Conoscendoti sarà forse un po troppo poco tecnico, ma da comunque dei suggerimenti validi e pratici su una grande varietà di damaschi.
Il costo è abbordabile considerando la quantità di foto ed il fatto che è in offerta al 20%
Avatar utente
Nerocagliostro
 
Messaggi: 36
Iscritto il: 01/04/2010, 20:06
Località: Torino

Re: RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Messaggioda franzkleber » 07/10/2010, 21:35

Ho visto il libro sul sito della K steel , sicuramente lo comprerò , i forgiatori bergamaschi sono bravissimi !!
Per quanto riguarda la durezza sono sicuro ....ho eseguito il test con i tecnici di laboratori del servizio qualita' nella azienda dove lavoro , almeno 5 misurazioni in posizioni differenti davano sempre valori tra 66.5 e 67.5 HRC , incredulo ho cambiato durometro (ne abbiamo uno anche in attrezzeria !) stesso risultato alla fine la lama aveva almeno una decina di miropuntini che ho dovuto rimuovere !!
Comunque non è poi molto strano ho letto che il contenuto di carbonio (0,7 %) è vicinissimo al punto massimo (7.7%)dove la durezza non aumenta più con l'aumentare della sua percentuale , potrebbe anche essere che monostante lo vendano per C70 possa essere un C75.
Per quanto riguarda il damasco bisogna tener presente che il 15 N20 non è altro che un C75 con in più il 2% di nichel , insomma un damasco costruito con questi materiali è composto sempre da almeno 0.7 % di carbonio.....così no ci si deve preoccupare dove finisce il tagliente della lama ....prende sempre la stessa tempra e dovrebbe essere più facile da saldare essendo la temperatura di saldatura quasi identica per i due materiali.
SE UN UOMO NON E' DISPOSTO A LOTTARE PER LE SUE IDEE , O LE SUE IDEE NON VALGONO NULLA , O NON VALE NULLA LUI .
E.L. Pound
Avatar utente
franzkleber
 
Messaggi: 479
Images: 91
Iscritto il: 20/06/2010, 16:22
Località: Cesano Maderno

Re: RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Messaggioda slump » 10/01/2011, 9:24

franzkleber ha scritto: i forgiatori bergamaschi sono bravissimi !!
.

E se lo dici tu !! :mrgreen: :mrgreen: deve essere vero..

..Ho appena visto la tua creazione :o :shock: :o per me tu sei lo re :!: :!:
Un lavoro da
MOLLIE145.gif
...
<<Stà  mano(libera) pò ésse fèro o pò ésse piuma.. oggi è stata 'na piuma.. >>
"èr principe" & slump
Avatar utente
slump
 
Messaggi: 310
Images: 42
Iscritto il: 15/12/2010, 1:18
Località: A sud di Bergamo

Re: RASOIO IN DAMASCO STILE JAP

Messaggioda franzkleber » 10/01/2011, 22:31

Esagerato.....grazie ma ti garantisco che è ben poca cosa, si può fare sicuramente di meglio , non posso farti vedere gli insuccessi perchè me ne sono disfatto prima possibile ;)
SE UN UOMO NON E' DISPOSTO A LOTTARE PER LE SUE IDEE , O LE SUE IDEE NON VALGONO NULLA , O NON VALE NULLA LUI .
E.L. Pound
Avatar utente
franzkleber
 
Messaggi: 479
Images: 91
Iscritto il: 20/06/2010, 16:22
Località: Cesano Maderno

Torna a Damasco

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite