Switch to full style
Rispondi al messaggio

Re: YAQI Brush Product Co.

14/09/2018, 16:24

ares56 ha scritto:Arrivato anche il mio YAQI R1821 "Rainbow" con ciuffo SK06 Horse Hair...spettacolo:...


Lo sto usando da una settimana anche io ed è veramente spettacolare.
Ha un ciuffo molto delicato ma allo stesso tempo energico. Fa schiumare molto bene i saponi e regala delicati massaggi al viso.
Forse uno dei migliori pennelli sintetici che possiedo.
Manico grande e ciuffo contenuto per una maneggevolezza al top.
Ultima modifica di ares56 il 14/09/2018, 20:53, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Corretto QUOTE

Re: YAQI Brush Product Co.

14/09/2018, 17:04

marenko ha scritto:Manico grande e ciuffo contenuto per una maneggevolezza al top.
Cioè trovi diverse le dimensioni? :?

Re: YAQI Brush Product Co.

15/09/2018, 9:03

No ischiapp, ma solo una volta avuto fra le mani mi sono accorto che il manico è più lungo del ciuffo e questo consente una presa salda e un ciuffo contenuto.
In questi pochissimi anni di wet shaving ho capito che i ciuffi troppo lunghi o troppo grandi non fanno per me.

Re: YAQI Brush Product Co.

15/09/2018, 14:11

Oggi ho messo alla prova il nuovo YAQI R1821 "Rainbow" con un sapone duro, il Settantesimo di Saponificio Varesino:

Immagine

Beh, praticamente perfetto! Anche se le fibre SK06 Horse sono di per sè morbide, il settaggio del ciuffo (reali 28x56 alta densità) favorisce un backbone di tutto rispetto, ottimo anche con i saponi duri.
Il pennello si è caricato molto bene e ha restituito in face lathering una grande quantità di schiuma con un massaggio morbido e avvolgente.
Nessun effetto frusta, nessun glue bump... solo un grande pennello di fatto e per prestazioni. Di fatto perchè con il ciuffo 28x56mm, un'impugnatura alta 77mm con una larghezza massima di 40mm e ben 120g di peso è uno dei pennelli YAQI più "generosi" per dimensioni ma perfettamente equilibrato; per prestazioni perchè il settaggio del ciuffo dona robustezza alla morbidezza delle fibre e lo candida ad un utilizzo perfetto sia con le creme che con i saponi duri...
...poi il manico "Rainbow" è per me spettacolare!

Re: YAQI Brush Product Co.

15/09/2018, 14:25

E come dice un utente, "radermi con qualcosa di bello funziona meglio". ;)

Re: YAQI Brush Product Co.

15/09/2018, 14:30

Esatto...!! (ciao Sergioiava.. ;) )

Re: YAQI Brush Product Co.

17/09/2018, 14:27

ischiapp ha scritto:
GinoV ha scritto:Che differenza c'è tra questa fibra e il cashmere?
Da quello che potuto provare, la Cashmere è leggermente più dolce soprattutto nelle punte ed ... un pelo :lol: ... meno elastica.
Infatti trovo perfettamente abbinati i ciuffi nei miei rispettivi pennelli:
lungo / uso promiscuo / setting alto -> SK06 Horse
corto / uso FL / setting basso -> SK07 Cashmere

Grazie ischiapp!
Grazie anche ad ares per la recensione.

Re: YAQI Brush Product Co.

17/09/2018, 19:43

Sono anche io entusiasta del Rainbow; mi ha impressionato. Davvero non so cosa altro aspettarsi da un pennello. Chiedo a voi più esperti, nel caso lo abbiate provato, cosa possa offrire di più un sintetico come il Chubby Synth 2 di Simpsons, vista la differenza di prezzo notevole.

Re: YAQI Brush Product Co.

17/09/2018, 20:16

Rossocuore ha scritto:... cosa possa offrire di più un sintetico come il Chubby 2 Synth di Simpsons
Backbone.
Il CH2S è il campione assoluto nei sintetici.
E personalmente lo metto tra i primissimi posti della categoria assoluta.

Re: YAQI Brush Product Co.

17/09/2018, 22:04

Ma tutto quel backbone serve?!? Mi trovo già benissimo con un tuxedo, mi chiedo ulteriore spina dorsale a quale vantaggio porti...il pennello non dovrebbe comunque aprirsi durante il massaggio?!?

Re: YAQI Brush Product Co.

17/09/2018, 22:19

È come chiedere se sono necessari tutti quei cavalli ad un dragster.
Però c'è chi ama le berline di lusso. ;)

Re: YAQI Brush Product Co.

18/09/2018, 9:42

Siete un branco di sirene tentatrici.
Nonostante mi fossi ripromesso di non acquistare più pennelli, ho appena preso il Rainbow! -_-

Re: YAQI Brush Product Co.

18/09/2018, 9:53

Io ho imparato che in moltissimi contesti puoi tranquillamente trovare soddisfazione con meno soldi, ottenendo l'80% delle prestazioni di un prodotto di punta con il 20% di spesa. E spesso ti trovi felice e con risorse "d'avanzo", quindi va benissimo.

Ho però anche imparato che in quel 20% di prestazioni ulteriori si cela l'eccellenza e che il palato fino la riconosce e la gradisce. Al che il "cercatore di godimenti" che si è fatto il palato fino a suon di prove si domanda se quei 10 oggetti, performanti l'80%, non dovrebbero far posto ad un solo oggetto performante il 90%, tanto dieci insieme non ti danno 90.

Per dirla semplice viva gli Yaqi che danno così tanto per così poco, ma la curiosità di provare un Simpson resta.

Re: YAQI Brush Product Co.

18/09/2018, 11:05

Caramon77 ha scritto:Io ho imparato che in moltissimi contesti puoi tranquillamente trovare soddisfazione con meno soldi, ottenendo l'80% delle prestazioni di un prodotto di punta con il 20% di spesa.


Carmon77 c'è una discussione, che reputo molto interessante, simile riguardo sui saponi.

Comunque dire che i simpson differiscono dagli yaqi per un discorso puramente di backbone è abbastanza fuorviante per me. Si da un messaggio assolutamente sbagliato ai lettori del forum.

Morbidezza delle punte?? Qualità della fibra?? Non c'è bisogno di un palato "fino" per accorgersene, ma bastan due occhi pure miopi e astigmatici come i miei. Qualità costruttiva (non a caso le dimensioni dei ciuffi yaqi son totalmente a caso, cosa che non mi stancherò mai di ripetere, si traduce in un prodotto che non avrà mai un risultato standard e confrontabili in termini di backbone tra pennelli della stessa serie)??

Poi si parla di risparmio, ma il sintetico simpson si trovava anche nuovo sui 50€ (io l'ho acquistato a quel prezzo usato da un utente del forum, mentre adesso penso costi sui 70€), mentre per yaqi siamo sui 12/13 € spedito, ma se facciamo un censimento sul forum, su chi ne ha più di 4, ci rendiamo conto che il "risparmio" è relativo, perchè solitamente il percorso decisionale base è: ma si, costa solo 12€ e questa fibra non l'ho ancora provata, o è molto più grande di quello che ho..

Caramon77 ha scritto:si domanda se quei 10 oggetti, performanti l'80%, non dovrebbero far posto ad un solo oggetto performante il 90%, tanto dieci insieme non ti danno 90.


+1

Re: YAQI Brush Product Co.

18/09/2018, 11:57

@CarmellaBing
A prescindere che i pennelli Yaqi nella mia modesta esperienza sono decisamente un passo avanti rispetto alla restante produzione cinese..(che pure ho provato)
Il discorso dell'uno ma buono anziché tanti mediocri lascia il tempo che trova.
Come in tanti altri settori ognuno la pensa a modo suo, ed io ad esempio preferisco alternare 10 prodotti diversi che averne due soltanto ma di livello più alto.
Cio non toglie che prima o poi prenderò anche un Simpson sintetico, anche solo per capire se veramente dà qualcosa in più o si paga solo il nome!

Re: YAQI Brush Product Co.

18/09/2018, 13:53

Accutron ha scritto:@CarmellaBing
A prescindere che i pennelli Yaqi nella mia modesta esperienza sono decisamente un passo avanti rispetto alla restante produzione cinese..


Dipende di che produzione cinese si parli, io tra i pennelli di produzione cinese provati, anche considerando il mio inconveniente, gli yaqi li metto assolutamente dietro i FS.

Accutron ha scritto:ed io ad esempio preferisco alternare 10 prodotti diversi che averne due soltanto ma di livello più alto.


Ma guarda che anche io la pensavo così, infatti nel mio armadio puoi trovare 200 pennelli, e tremila saponi, ma alla fine la mattina ne uso solo uno di entrambi, quindi piuttosto che buttar soldi in tanti piccoli sfizi, ho deciso di prendermi solo cosa penso valga davvero la pena.

Re: YAQI Brush Product Co.

18/09/2018, 14:31

Per me è sempre stato così: nuova passione->leggi->compra->leggi->compra->leggi...[-12mesi-]...osserva la collezione amareggiato per l'inutilizzo della maggior parte degli oggetti->vendi->vendi->vendi->compra->vendi....

Quindi ogni tanto una cosina nuova ci sta, ma alla fine io preferisco pochi oggetti, la roba disoccupata mi infastidisce.

Per i pennelli son messo uguale, ora ne ho 5, uno probabilmente lo vendo, ma la curiosità di provare un Simpson è forte.

Comunque i miei Yaqi sono ottimi (un Mew ed un Tuxedo), forse non superiori al Muhle STF che ho, né al Razorock400 (Plissoft), ma belli e comodi.

Re: YAQI Brush Product Co.

18/09/2018, 14:36

CarmellaBing ha scritto:Morbidezza delle punte?? Qualità della fibra??
Non c'è bisogno di un palato "fino" per accorgersene, ma bastan due occhi pure miopi e astigmatici come i miei.
Qualità costruttiva (non a caso le dimensioni dei ciuffi yaqi son totalmente a caso, cosa che non mi stancherò mai di ripetere, si traduce in un prodotto che non avrà mai un risultato standard e confrontabili in termini di backbone tra pennelli della stessa serie)??
Dal basso della mia scarsa esperienza, inficiata ulteriormente dalle mie preferenze personali verso il comfort piuttosto che verso la prestazione, rispondo che i parametri elencati sono interpretati da Yaqi con ottimi risultati.

Morbidezza delle punte:
per me una qualsiasi del gruppo a bassa consistenza, batte a mani basse il vecchio concorrente (soprattutto se è il bestione CH2S).
Qualità delle fibre:
soprattutto le ultime, sono di qualità eccellente e personalmente le preferisco alla vecchia Simpson.
Qualità costruttiva:
i pennelli in mio possesso sono perfetti nella manifattura, anche se devo ammettere che il controllo qualità è scadente e la standardizzazione del prodotto sia ridicola ... ma da quello che leggo è praticamente sempre a vantaggio del cliente.

Dimostrazione delle mie convinzioni è che ho prodotti con due ciuffi sintetici Yaqi ... e ne ho testati vari di praticamente tutte le fibre SK in commercio ... ma non ho mai acquistato il CH2S dopo averlo provato.

Re: YAQI Brush Product Co.

18/09/2018, 16:32

ischiapp ha scritto:
Morbidezza delle punte:
per me una qualsiasi del gruppo a bassa consistenza, batte a mani basse il vecchio concorrente (soprattutto se è il bestione CH2S).
Qualità delle fibre:
soprattutto le ultime, sono di qualità eccellente e personalmente le preferisco alla vecchia Simpson.
Qualità costruttiva:
i pennelli in mio possesso sono perfetti nella manifattura, anche se devo ammettere che il controllo qualità è scadente e la standardizzazione del prodotto sia ridicola ... ma da quello che leggo è praticamente sempre a vantaggio del cliente.


Sai che forse sulle punte hai anche ragione :roll: :roll: ma per me in viso essendo meno grezze (assolutamente maggiore qualità) le trovo migliori.

ma da quello che leggo è praticamente sempre a vantaggio del cliente.


Comunque anche su questo fatto per me ci sarebbe da parlarne, cioè se si compra un pennello con nodo da 24mm e arriva un pennelo con un nodo che andiamo a misurare di 26mm, non è che la fabbrica yaqi ci ha fatto un regalo e yuppi ci hanno mandato un pennello con nodo più grande, ma semplicemente come scriveva nortis in un altra discussione sui pennelli Romera:

nortis ha scritto:
barbadura ha scritto:, il nodo presenta una quantità di setole che messo in confronto al Chubby Briar quest'ultimo sembra un nodo da 24.... :lol: :lol: :lol:

In realtà è molto probabile che sia così: la stragrande maggioranza dei brushmaker artigianali pratica buchi standard e ci infila nodi anche di molto più piccoli. È un discorso puramente meccanico: le punte più diffuse per fare questi fori vanno a scaloni di 5mm. I ciuffi hanno sempre bisogno di mezzo millimetro/un millimetro in più per incastrarsi bene, così su foro da 25 vengono incollati ciuffi da 20, 22 e 24 (questi ultimi se molto regolari). Nei fori da trenta ci finiscono nodi da 24 (meno regolari), 26 e 28.

La Simpson, facendosi i nodi in casa, probabilmente se li crea per matchare perfettamente il foro.

È proprio la ragione che mi ha portato a lavorare principalmente con nodi da 24. Freso a 25mm e, al massimo, allargo leggermente con il dremel per far entrare i nodi più irregolari (che sono quasi la norma). Così facendo ottengo sempre la massima densità che quel nodo può offrire, ma non è esattamente pratica comune


quindi il buco del manico dove viene alloggiato il ciuffo è maggiore (ma non ha una grandezza standard) e le fibre sintetiche vanno a riempire lo spazio vuoto, ma non significa che abbiamo un nodo più grande, è semplicemente fisica. Ed è un'altra riprova della scarsità della controllo qualità YAQI.

Ciò non toglie che comunque son pennelli sufficienti (per me non ottimi) e concordo con Caramon,
Caramon77 ha scritto:Comunque i miei Yaqi sono ottimi (un Mew ed un Tuxedo), forse non superiori al Muhle STF che ho, né al Razorock400 (Plissoft), ma belli e comodi.


ma da qui ad azzardare un paragone con il sintetico di casa Simpson ce ne passa.

Re: YAQI Brush Product Co.

18/09/2018, 18:23

Tutto dipende dal budget che si ha a disposizione o che si decide di utilizzare e dall’impostasione mentale che abbiamo. Personalmente ho provato un paio di porcelli omega riscontrando sempre una certa rozzezza di fondo pertanto ho deciso di comprare un tasso super sempre omega che mi soddisfaceva e soddisfa... ma ho valutato la necessità di cquistare un pennello per tutti i giorni, senza strapazzare il tasso che di per se è molto più delicato quindi ho deciso di prendwre lo yaqi sagrada. Il pennello ha tutte le carte in regola per essere un eccellente prodotto, per me: backbone adeguato, sofficità adeguata, capacità di schiumare eccellente, resistenza delle fibre alta... benissimo, trovato un mio equilibrio non ho la minima esogenza di prendere altro per delle semplici sfumature. Parliamo di pennelli non di ingengneria nucleare. Il pennello simpson mi offrirà sicuramente un bel manico tornito a mano e qualcosina in più come delicatezza del massaggio ma tra spendere 14 dollari e 75 euro... poi ovviamente ciascuno è libero di spendere il denaro come meglio crede:D

Re: YAQI Brush Product Co.

18/09/2018, 18:47

CarmellaBing ha scritto:...Qualità costruttiva (non a caso le dimensioni dei ciuffi yaqi son totalmente a caso, cosa che non mi stancherò mai di ripetere, si traduce in un prodotto che non avrà mai un risultato standard e confrontabili in termini di backbone tra pennelli della stessa serie)??...

Solo per dare un contributo: i pennelli Simpson della stessa linea sono uno diverso dall'altro, con differenze nelle dimensioni del nodo e nell'altezza del ciuffo anche di 1-2mm.

Re: YAQI Brush Product Co.

18/09/2018, 21:03

CarmellaBing ha scritto:... le fibre sintetiche vanno a riempire lo spazio vuoto, ma non significa che abbiamo un nodo più grande, è semplicemente fisica.
Lapalissiano per non dire scontato ... ma il punto è che il pennello ha prestazioni ottime.
Ed è stabile nell'errore statistico medio della realtà dimensionale, come per i Simpson (vedi sopra) ed altri blasonati, considerando i modelli topseller che ho visto.

Ripeto, non ho molta esperienza in supporto ... ma a me basta per avere scelto l'acquisto ed essere felice proprietario di un paio di ottimi pennelli. ;)

Re: YAQI Brush Product Co.

19/09/2018, 10:06

CarmellaBing ha scritto:
Ciò non toglie che comunque son pennelli sufficienti (per me non ottimi) e concordo con Caramon,
Caramon77 ha scritto:Comunque i miei Yaqi sono ottimi (un Mew ed un Tuxedo), forse non superiori al Muhle STF che ho, né al Razorock400 (Plissoft), ma belli e comodi.


ma da qui ad azzardare un paragone con il sintetico di casa Simpson ce ne passa.


Ecco vorrei capire quanto il Simpson regala in più in termini di godimento.

Re: YAQI Brush Product Co.

22/09/2018, 7:43

ares56 ha scritto:Solo per dare un contributo: i pennelli Simpson della stessa linea sono uno diverso dall'altro, con differenze nelle dimensioni del nodo e nell'altezza del ciuffo anche di 1-2mm.


Immagino che tu ti riferisca alle misurazioni proposte da thesuperiorshave, proprio tu mi postasti questa foto

Immagine

Se le differenze tra i nodi non sono minimi, poco ci manca, comunque nessuno ha una differenza maggiore di 0,5 millimetri dallo standard di 24x51, quindi di cosa stiamo parlando?? Davvero adesso mettiamo a confronto le due aziende?

ischiapp ha scritto:
CarmellaBing ha scritto:... le fibre sintetiche vanno a riempire lo spazio vuoto, ma non significa che abbiamo un nodo più grande, è semplicemente fisica.
Lapalissiano per non dire scontato ...


Non sembrava così scontato..

ischiapp ha scritto:i pennelli in mio possesso sono perfetti nella manifattura, anche se devo ammettere che il controllo qualità è scadente e la standardizzazione del prodotto sia ridicola ... ma da quello che leggo è praticamente sempre a vantaggio del cliente.


ischiapp ha scritto:Ed è stabile nell'errore statistico medio della realtà dimensionale, come per i Simpson (vedi sopra) ed altri blasonati, considerando i modelli topseller che ho visto.


Ragazzi ma le avete lette anche voi le specifiche dei pennelli che postate? Stabile nell'errore statistico medio??WTF :?: :?: Tra le misure random dell'altezza e dimensione dei noti e la misura random del blocco di colla, praticamente non si sa se il pennello sarà floppy un campione di backbone o inutilizzabile..

ischiapp ha scritto: ... ma a me basta per avere scelto l'acquisto ed essere felice proprietario di un paio di ottimi pennelli. ;)

Certo l'importante è quello, ma per favore non mettiamoci a confrontare yaqi con simpson, sottolineando che la differenza tra i due sta solo nell'elevato backbone.

Re: YAQI Brush Product Co.

22/09/2018, 7:48

Caramon77 ha scritto:Ecco vorrei capire quanto il Simpson regala in più in termini di godimento.

Purtroppo adesso siam molto lontani, fino a qualche anno fa avresti potuto capirlo di persona.. ;)
Rispondi al messaggio