PREVENZIONE DA RUGGINE

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Re: PREVENZIONE DA RUGGINE

Sostienici

Sponsor
 

Re: PREVENZIONE DA RUGGINE

Messaggioda altus » 04/09/2014, 18:40

Ogni olio ha pregi e difetti.
olio di camelia: va bene se i manici sono in corno, meno bene con le plastiche e celluloide su cui tende a incrostarsi.
olio di vasellina: consigliato se i manici sono in plastica o celluloide.
sconsigliato qualsiasi tipo di olio in caso di manici in osso o avorio che tendono ad assorbire l'unto e a macchiarsi indelebilmente.

Comunque i miei rasoi vengono oliati solo per inutilizzo di mesi, altrimenti basta asciugarli bene e conservarli (come ho già detto altre volte) in astucci di legno o cartone. Se proprio si vuole esagerare una bustina di "silica gel" da rinnovare periodicamente tramite riscaldamento in forno.
I veri nemici dei rasoi sono le custodie in materiali plastici e metallici, le imbottiture in spugna (vedi custodie Dovo e anche i vecchi astucci Puma in pasta di legno plastificata) e un po' anche i manici in plastica: tutti materiali che non assorbendo l'umidità circostante la lasciano condensare sulla superficie più fredda ossia quella della lama.
"Le voyage est court. Essayons de le faire en premiére classe." (Noiret)
la collezione - il cantiere di restauro - gli astucci
Avatar utente
altus
 
Messaggi: 2833
Images: 2014
Iscritto il: 25/03/2013, 22:55
Località: Roma

Re: PREVENZIONE DA RUGGINE

Messaggioda miscio » 05/09/2014, 10:50

io non ho mai oliato i miei rasoi, li tengo ben asciutti nell'armadio dentro due rotoli porta rasoi (1 di panno e 1 di pelle) e sono perfetti.
Finchè potrò teneri in un posto asciutto non credo che andrò ad oliari.
miscio
 
Messaggi: 1143
Images: 227
Iscritto il: 01/08/2012, 17:15
Località: Milano

Re: PREVENZIONE DA RUGGINE

Messaggioda PicklesMacCarthy » 05/09/2014, 13:47

Mi son procurato l'olio per bebe' johnson's e l'olio per macchine da cucire.Cosa ne pensate della vaselina filante bianca,riporto dalle istruzioni"largamente impiegata per evitare la solfatazione e la corrosione dei morsetti in rame o bronzo delle batterie accumulatori.Possiede un elevato grado di purezza ,un notevole potere antiacido,non indurisce,non si ossida e rimane inalterata sia alle basse che alle alte temperature"?.Lo usavo per lubrificare particolari guarnizioni ed or al posto del grasso siliconico,che sulla gomma ,a distanza tendeva ad essicare
Ora non e' il momento di pensare a quello che non hai.Pensa a quello che puoi fare con quello che hai. Ernest Hemingway.
Avatar utente
PicklesMacCarthy
 
Messaggi: 1721
Iscritto il: 22/03/2011, 21:34
Località: Nord Adriatico/Golfo dei Veneziani

Re: PREVENZIONE DA RUGGINE

Messaggioda altus » 05/09/2014, 14:13

PicklesMacCarthy ha scritto:Cosa ne pensate della vaselina filante bianca...

Se rileggi quello che abbiamo scritto io e Miscio forse non hai bisogno di impiastricciare di unto i rasoi a meno che non intendi metterli in un cassetto per mesi o anni.....
L'eccesso di manutenzione è spesso controproducente...
"Le voyage est court. Essayons de le faire en premiére classe." (Noiret)
la collezione - il cantiere di restauro - gli astucci
Avatar utente
altus
 
Messaggi: 2833
Images: 2014
Iscritto il: 25/03/2013, 22:55
Località: Roma

Re: PREVENZIONE DA RUGGINE

Messaggioda PicklesMacCarthy » 05/09/2014, 14:29

Grazie Altus,in effetti ieri ,leggendo il tutto ed avendo parlato di questo argomento tempo fa con altri esperti del forum mi son ritrovato anche io sulla stessa linea,piu' o meno,cioe' ambiente asciutto,ben riparato da umidita',al massimo qualche busta di gel di silicato.La domanda l'ho posta perche' in attesa di imparare ad affilare in maniera decente i miei ferri sono costretti a lunghi riposi,sostituiti dagli shavette (sigh!)
Ora non e' il momento di pensare a quello che non hai.Pensa a quello che puoi fare con quello che hai. Ernest Hemingway.
Avatar utente
PicklesMacCarthy
 
Messaggi: 1721
Iscritto il: 22/03/2011, 21:34
Località: Nord Adriatico/Golfo dei Veneziani

Re: PREVENZIONE DA RUGGINE

Messaggioda sammendes » 11/09/2014, 15:01

ho acquistato uno spray zincante, ovvero resina più zinco. potrebbe essere buono per coprire la ruggine di un rasoio? se si, dopo quanto tempo si potrebbe cominciare ad usarlo? senza rischi di rimanere intossicati diciamo :D
sammendes
 
Messaggi: 48
Iscritto il: 21/05/2013, 14:11

Re: PREVENZIONE DA RUGGINE

Messaggioda altus » 11/09/2014, 16:59

Se vuoi rovinare definitivamente un rasoio usalo pure....la ruggine si elimina per abrasione e si evita con la manutenzione, argomenti giá ampiamente trattati sul forum
"Le voyage est court. Essayons de le faire en premiére classe." (Noiret)
la collezione - il cantiere di restauro - gli astucci
Avatar utente
altus
 
Messaggi: 2833
Images: 2014
Iscritto il: 25/03/2013, 22:55
Località: Roma

Re: PREVENZIONE DA RUGGINE

Messaggioda alb.onda » 13/01/2015, 10:52

Ho letto questo topic molto interessante, specialmente per me che sono ai primi passi nel mondo dei ML.
Attualmente sto "prendendo la mano" col mio primo ml (Dovo 101), che utilizzo solo nel fine settimana dato che sono ancora molto lento (gli altri giorni uso i DE). Dopo la rasatura lo risciacquo, lo pulisco delicatamente con un pezzettino di carta igienica, quindi lo lascio asciugare (aperto) per ca 10 minuti, gli dò qualche passata di coramella e lo ripongo nella scatola (essendo quest'ultima in plastica, se possibile proverò a sostituirla).
Considerato che ne faccio un utilizzo settimanale, una passatina di olio johnson oppure di wd40 è consigliabile oppure sono inutili entrambi? La mia "procedura" è corretta?

Il rasoio è sicuramente "economico", ma essendo un regalo di mia moglie ci tengo particolarmente.
Grazie mille!
Avatar utente
alb.onda
 
Messaggi: 486
Images: 49
Iscritto il: 20/05/2014, 15:17
Località: Roma

Re: PREVENZIONE DA RUGGINE

Messaggioda MoPaDa » 13/01/2015, 12:19

La procedura che hai descritto è corretta ed è quella che verosimilmente uso personalmente.
Importante è asciugarlo bene ... e con la carta igienica, secondo me, è perfetto.
Credo proprio, una volta attuata bene la procedura che ha minuziosamente descritto, l'olio non serva per "stivarlo" per una settimana; proteggerlo con "olio" è utile e necessario quando non lo utilizzi per un periodo decisamente più lungo :mrgreen:
MoPaDa
È più facile scindere un atomo che abolire un pregiudizio.
-- Albert Einstein
Avatar utente
MoPaDa
 
Messaggi: 1080
Images: 80
Iscritto il: 28/06/2014, 9:22
Località: Milano provincia N.E.

Re: PREVENZIONE DA RUGGINE

Messaggioda miscio » 13/01/2015, 16:26

io ho rasoi che uso anche a distanza di parecchi mesi e che non ho mai oliato. Mi basta lasciarli asciutti in un posto asciutto (armadio dei vestiti) per evitare ruggine e ossidazioni in genere.
miscio
 
Messaggi: 1143
Images: 227
Iscritto il: 01/08/2012, 17:15
Località: Milano

olio mantenimento rasoi acciaio

Messaggioda iosonoildandy » 19/02/2016, 13:56

Ciao ragazzi, ho bisogno di un olio per mantenere i miei rasoi.

Ho fatto una breve ricerca e tra i risultati c'è chi dice di usare la fecola di patate.

A me servirebbe un olio specifico, ho letto in giro c'è chi lo ha acquistato, ma qual'è il migliore? voi quale usate?
iosonoildandy
 
Messaggi: 74
Images: 87
Iscritto il: 12/03/2015, 20:52

Re: olio mantenimento rasoi acciaio

Messaggioda Gian37 » 19/02/2016, 14:09

Il post sulla fecola di patate l'ho aperto io ma è un metodo ancora da sperimentare, quindi non è stato consigliato a nessuno...
Basta fare una ricerca più approfondita e puoi trovare decine di pagine che trattano l'argomento.

Io personalmente per un pó di tempo ho utilizzato del comune olio sbloccante come può essere lo svitol.
Da qualche mese invece utilizzo il wd-40 e sinceramente lo trovo migliore anche perché come potrai leggere sul forum ha una minima quantità di particelle abrasive e a lungo andare ha un effetto benevolo su ossidazione superficiale....
In alternativa altri usano l'olio per armi Ballistol, io non l'ho mai utilizzato ma immagino sia ugualmente efficace.
Avatar utente
Gian37
 
Messaggi: 93
Images: 30
Iscritto il: 13/09/2015, 14:52
Località: Lesina (FG)

Re: olio mantenimento rasoi acciaio

Messaggioda Bushdoctor » 19/02/2016, 14:21

Una volta usavo il Ballistol,ma fa una puzza incredibile,così l'ho sostituito con il Singer.
On the stone again
Avatar utente
Bushdoctor
 
Messaggi: 2785
Images: 454
Iscritto il: 05/05/2012, 14:42
Località: Imperia

Re: olio mantenimento rasoi acciaio

Messaggioda Barba64 » 19/02/2016, 14:43

Se avessi prolungato la ricerca ;) :D, avresti trovato questo http://ilrasoio.com/viewtopic.php?p=95121#p95121
e in modo più specifico http://ilrasoio.com/viewtopic.php?p=97594#p97594
Personalmente uso l'olio di vaselina che trovo facilmente nei reparti di enologia dei centri Fai da te.
Ultima modifica di Barba64 il 19/02/2016, 14:46, modificato 1 volta in totale.
Il mio cassetto ML
Il mio cassetto DE
"Non sempre ciò che vien dopo è progresso." (Alessandro Manzoni)
Avatar utente
Barba64
Miglior foto di Febbraio
Miglior foto di Febbraio
 
Messaggi: 737
Images: 456
Iscritto il: 13/11/2014, 14:56
Località: Cesate (MI)

Re: olio mantenimento rasoi acciaio

Messaggioda Batik » 19/02/2016, 14:46

Anch'io uso l'olio di vaselina. In formato spray per praticità.
Avatar utente
Batik
 
Messaggi: 262
Images: 40
Iscritto il: 09/04/2015, 11:32
Località: Roma

Re: PREVENZIONE DA RUGGINE

Messaggioda iosonoildandy » 24/02/2016, 14:22

Leggendo questa discussione ho capito che ci sono diverse scuole di pensiero.

La più comune, e sembra la più efficace, è quando si parla di rasoi ''archiviati'' di pulirli bene con un panno, e poi aggiungere l'olio ballistol per armi.

Oggi lo andrò a comprare in armeria.
iosonoildandy
 
Messaggi: 74
Images: 87
Iscritto il: 12/03/2015, 20:52

Re: PREVENZIONE DA RUGGINE

Messaggioda Gionni Emostatico » 16/05/2016, 13:58

Salve a tutti!!
Riporto una mia esperienza in materia:

Il rasoio Ergios Solingen del nonno, preso da un barbiere che lo aveva usato molto, non è mai stato unto da nessuno. Ha riposato anni nella sua custodia di cartone, in un casseto del bagno. Quando lo ho riesumato un po di tempo fa, aveva una macchia di ruggine dul dorso, che è venuta via sfregando con panno e dentifricio. lo ho usato qualche volta, asciugato bene, poi lo ho tenuto nel mobiletto del bagno riposto nella sua custodia. Non ha più fatto ruggine.

Da poco ho aquistato un T.I. Spècial-Coiffeur, che viene fornito insieme a una semplice custodia a bustina in similpelle. Lo ho trattato nel solito identico modo del rasoio vecchio, riponendolo nello stesso punto dentro la sua bustina, e dopo qualche giorno, improvvisamente, dalla sera alla mattina si sono prodotte sul dorso della lama delle ossidazioni scure (quasi nere) e molto ruvide, e qualche puntino anche (orrore!!) sul filo. Cosa che non riesco a spiegarmi è che la parte di lama protetta dal manico è rimasta intonsa.

Lo brutte ossidazioni sono venute via con straccio e WD40, il filo passato su escher una trentina di volte e scoramellato un centinaio di volte taglia come prima, ma ovviamente la finitura a specchio è un ricordo del passato...

La responsabilità è mia, perchè nelle istruzioni si dice chiaramente di ungere il rasoio prima di riporlo, ma sono rimasto sorpreso dalla diversa reazione dei due attrezzi posti nelle stesse condizioni. In realtà la spiegazione potrebbe essere nella custodia: quella in similpelle forse non fa uscire l'umidità, quella in cartone, che è vecchissima e ha un lato quasi bucato, favorisce la circolzione di aria...boh.

Comunque ironico il fatto che il primo esperimento di "restauro" lo ho fatto su un rasoio preso nuovo di pacca ...

Il viaggio è tortuoso, ma ad ogni deviazione si impara qualcosa... :D
L'unica occupazione esclusivamente virile che: è legale, fa bene alla salute, non è sottoposta a gabelle, profuma, non produce rumori molesti, non necessita attrezzi ingombranti.
Avatar utente
Gionni Emostatico
 
Messaggi: 52
Images: 43
Iscritto il: 19/04/2016, 13:35
Località: Toscana

Re: PREVENZIONE DA RUGGINE

Messaggioda Tixu » 03/06/2016, 16:39

Riporto la mia esperienza di chimico e di utilizzatore di rasoi a mano libera
L'ossidazione è un processo che ha luogo in determinate condizioni, parlando di rasoi la composizione maledetta di queste combinazioni è ossigeno (da qui il termine ossidazione) acqua e metallo che da luogo ad un processo irreversibile, il metallo da puro si trasforma in ossido.
Per scongiurare tale processo nel lungo periodo bisogna eliminare i 2 fattori scatenanti: acqua ed aria che contiene quasi sempre una percentuale di umidità.
La pellicola di grasso di vaselina, olio di camelia, olio di vaselina e olii vari lo fanno egregiamente, formano un film protettivo che isola il metallo. Quale scegliere è questione di gusti personali e disponibilità in funzione di odore, facilità di rimozione ed altro. Sconsiglio solamente l'uso di composti strani con additivi che potrebbero causare problemi al metallo a causa di reazioni chimiche non volute.
Io personalmente uso grasso di vaselina per il lungo periodo ed olio di vaselina enologico nel breve, non conoscevo l'olio di camelia che proverò a breve (grazie Altus per la dritta).
Nella scatola dove ripongo i rasoi (di legno con buona tenuta all'aria) ho riposto inoltre qualche sacchettino di gel di silice (per intenderci quelli che si trovano negli imballi allo scopo di assorbire l'umidità) che provvedo a riattivare riscaldandoli a bassa temperatura di tanto in tanto.

Per ciò che riguarda l'esperienza riportata da Gionni Emostatico presumo che il diverso comportamento del rasoio nuovo rispetto al vintage sia da imputare alla composizione del metallo usato per la lama che in passato era migliore ma in questo settore cedo la parola ad esperti di grosso calibro (Aldebaran o chi altro)

Salutissimi
Tixo
Tixu
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 20/03/2016, 18:52
Località: Milano

Re: PREVENZIONE DA RUGGINE

Messaggioda Aldebaran » 03/06/2016, 23:44

Buonasera a tutti,

grazie Tixu per la stima, che ricambio. A far ossidare più velocemente i rasoi adesso, rispetto ad un tempo, concorrono una serie di fattori:

1. Scarsa manualità delle persone del nostro tempo rispetto agli uomini del "tempo che fu";

2. Da ciò consegue direttamente che le lame odierne, seppur, considerando gli acciai bassolegati, quindi non inox , vengono "forgiate"*con gli stessi acciai (cambia in maniera influente la chimica) di una volta ed il trattamento termico è anche migliorato, vengono addizionate con del nichel che si pensa favorisca la resistenza all'ossidazione. In realtà , il nichel tende a far passivare la lama, come anche il cromo, in modo da renderla resistente a tipologie di ruggine più aggressive. Inoltre, a differenza del cromo, il nichel non produce neppure carburi stabili. Si aggiunge il nichel proprio perché ci si rende conto che le persone odierne sono meno propense ad attuare misure di conservazione della lama ricorrendo a precauzioni basilari (corretta asciugatura del rasoio,ad esempio).

Approfondimento: Il nichel sostanzialmente crea,in maniera naturale, in un sistema ben descritto da Tixu, un fenomeno che gli operai attuavano artificialmente sul codolo di alcuni rasoi (come l'Ambossmann, ad esempio) eseguendo la tecnica del "bluing".
Il ferro contenuto nell'acciaio tramite il nichel crea in maniera selettiva magnetite (Fe 3 O 4), e ossido ferroso (nero) Fe(II).

3. I rasoi di un tempo scaturivano anche da una pirite ferrosa più pura.

4. Le custodie in pelle della Thiers creano problemi di ossidazione a causa del tipo di concia, non permessa dalla Comunità Europea in Italia ed altri stati ma legale in Inghilterra.

Sono disponibile a chiarire altri dubbi in merito, grazie dell'attenzione e disponibilità,

Aldebaran (Andrea)



* In realtà in fabbrica vengono lavorate per asportazione.
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5001
Images: 4429
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Re: PREVENZIONE DA RUGGINE

Messaggioda ernesto94 » 07/07/2016, 17:23

Ciao. Io avrei una curiosità in merito: secondo voi passare il rasoio sul palmo un po' di volte prima di riporlo, può aiutare a contrastare la ruggine (sfruttando il grasso della pelle)? Oppure si rischia ancora di più l'ossidazione a causa del ph della pelle stessa?
Lo chiedo perché mi è successo questo: avevo una barretta di alpacca (german silver), l'ho riposta per alcuni mesi dopo averla toccata e si è ossidata/arrugginita proprio dove l'avevo toccata, lasciando addirittura il segno arrugginito delle impronte...

Io di solito a fine rasatura scoramello, passo sul palmo e, se non lo uso per più di una decina di giorni, lo ungo leggermente con olio di vaselina farmaceutico.

Grazie a tutti
Avatar utente
ernesto94
 
Messaggi: 46
Images: 2
Iscritto il: 26/05/2016, 16:42
Località: Padova

Re: PREVENZIONE DA RUGGINE

Messaggioda Aldebaran » 08/07/2016, 19:44

L'acciaio di un rasoio e l'alpacca sono due materiali diversi, quindi hanno differenti resistenze all'ossidazione.L'alpacca si ossida facilmente, infatti già nel 1830 chi costruiva orologi sapeva che doveva fare un trattamento con il Rodio per difenderla dalle ossidazioni. Faraday, costruttore di rasoi, fece dei rasoi in acciaio al Rodio perché cercava una lega resistentissima alla ruggine ( il cromo ancora non era stato scoperto e ovviamente non si conoscevano le differenze tra cromo e cromo libero in lega).
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5001
Images: 4429
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Re: PREVENZIONE DA RUGGINE

Messaggioda Barba64 » 20/12/2017, 11:43

Tempo fa, in gran silenzio, ho iniziato una prova che finora ha fornito esiti molto confortanti.
Purtroppo, per vari motivi, è da un po’ che manco dal forum. Solo ultimamente sono riuscito a dedicare un po’ di tempo alla stesura di questo post per rendervi partecipi della mia esperienza inerente l’impiego dell’olio di vaselina sulle lame dei miei 3 rasoi ML con manici in osso o avorio.

A tal proposito richiamo il passaggio significativo di Altus ”sconsigliato qualsiasi tipo di olio in caso di manici in osso o avorio che tendono ad assorbire l'unto e a macchiarsi indelebilmente” al quale mi rifarò in seguito.

Come indicato più volte da Altus (anche nel post appena richiamato) e da altri utilizzatori di ML, i rasoio possono essere tranquillamente conservati, senza la necessità di ungerli, se riposti ben asciugati in astucci di legno, cartone o in tessuti naturali e collocati in un ambiente adeguato, non umido.

Ecco, io non ho proprio seguito alla lettera tali consigli :roll: .
Anche se i Mano Libera li uso a rotazione poche volte, mi piace averli sempre in vista e pertanto li tengo esposti in una vetrinetta in bagno.
Ungere le lame la ritengo una precauzione necessaria. Sicuramente mi fa stare comunque più tranquillo.
Come ho già avuto modo di dire, l’olio che utilizzo è il Bianco di Vaselina F.U. Tipo enologico

5613056131

Dopo la rasatura, asciugo ben bene il rasoio, lo scoramello e, prima di riporlo nella vetrina, applico sempre col dito un leggerissimo velo d’olio sulla lama.

Quando sono entrato in possesso dei rasoi manicati in avorio o osso, ho cercato ulteriori informazioni riguardanti quest’olio e le relative possibilità d’impiego.

Navigando in rete ho appreso che il prodotto che uso è la forma più raffinata della paraffina liquida.
È un olio puro al 99%, impiegato per usi farmacologici e alimentari.

I campi di utilizzo indicati sono molti, soprattutto se si amplia la ricerca con la voce “paraffina”, che si può trovare, oltre che liquida, anche allo stato solido.

Rimanendo in tema, riporto l’uso della paraffina solida per rinforzare oggetti fatti in osso o avorio quando sono in condizioni di fragilità, ad es. http://www.antichitabelsito.it/paraffina.htm.

In siti più scientifici ho appreso che la paraffina viene impiegata nella preparazione (e quindi conservazione) dei tessuti agli esami istologici, campioni ossei compresi. E il fatto che venga impiegata per la microscopia ottica, mi fa altresì supporre che non alteri la colorazione dei campioni istologici.
Ecco alcuni siti ultimamente visionati (quelli visti tempo fa non sono più raggiungibili):
http://www.bmscience.net/blog/preparazi ... stologici/
http://www.bmscience.net/blog/colorazio ... stologico/
http://www.istologia.unige.it/page0/page10/
https://www.news-medical.net/news/20120 ... alian.aspx

Visti gli impieghi appena descritti, ho cominciato a pensare che l’olio che avevo a disposizione non poteva essere poi così tanto controindicato per i manici in osso o avorio.

Spinto dalla voglia di sperimentare, ma non avendo altro a disposizione, ho voluto provare il Bianco di Vaselina direttamente sui rasoi manicati con questi materiali naturali.

In deroga quindi alle raccomandazioni di Altus richiamate all’inizio, ma che nella mia mente erano sempre ben presenti a rammentarmi che potevo “sta’ a fa’ una gran caxxata”, procedendo con la dovuta cautela, ho iniziato a fare dei test all’interno delle guancette.
Quando ho visto che non sorgevano complicazioni, sono passato ad ungere le lame.
Inizialmente i controlli dei manici erano molto frequenti, ma col passare del tempo, non notando variazioni, sono diventati sempre più sporadici (e comunque, essendo nella vetrinetta, sono sempre a vista). La lunga rotazione d’utilizzo porta questi strumenti a rimanere a riposo per mesi e finora, dopo circa 2 anni di trattamento, non ho riscontrato un benché minimo cambiamento sulle superfici. Neanche in zona punta, dove la lama tocca i bordi delle guancette e nel tempo si crea per colatura un lieve accumulo di liquido, si notano differenze di colore o di consistenza rispetto alle altre parti non a contatto.

Ecco foto recenti dei rasoi in questione (la macchia sul lato interno della guancetta in osso era già presente quando ho rimanicato il rasoio)

56132561335613456135

Ora, sia chiaro, non sono qui a sostenere di usare tranquillamente il bianco di vaselina sui rasoi con manici in osso o avorio per poi, magari, dimenticarli nel cassetto.

Qualcuno potrebbe dire: “Ma se non è successo niente finora……”

Io preferisco esser prudente. Non sono un esperto in materia. Le mie deduzioni basate sulle ricerche in rete mi sembrano sensate, ma potrebbero anche non essere giuste e in questo intervento posso aver scritto delle inesattezze. Se così fosse, spero di essere prontamente corretto.

La sperimentazione è stata eseguita su un numero limitato di pezzi e magari la durata è ancora insufficiente per ritenere la prova attendibile e conclusa. Come si suol dire, una rondine non fa primavera.

Continuo a ritenere opportuno il consiglio di Altus perché volto a salvaguardare questa delicata tipologia di manicature. Una più che ragionevole precauzione considerando anche l’elevata probabilità che i rasoi vintage così manicati siano quantomeno di buona qualità e/o abbiano un certo valore storico. Rovinarli, come minimo, sarebbe proprio un gran peccato.

Però i risultati fin qui ottenuti ritengo siano alquanto indicativi e incoraggianti.

Sono convinto che l’impiego di questo specifico prodotto in presenza di manicature in osso o avorio meriti un approfondimento.

Io purtroppo non ho modo di procedere diversamente e continuerò come ho fatto finora.

C’è qualcun altro che ha esperienze in merito o, se interessato, ha modo di effettuare dei test, meglio se su dei campioni/oggetti sacrificabili?

Rammento che l’olio di vaselina in questione è economico (la mia confezione l'avevo pagata pochi euro), si può facilmente trovare nei vari centri fai da te e, come avrete modo di appurare, può tornare utile anche per altri utilizzi.

Informazione aggiuntiva: avendo letto che l’olio di vaselina purissimo è indicato per la lubrificazione e protezione di gomme e guarnizioni, continuo ad usarlo con soddisfazione anche sul gommino del PUMA.
Il mio cassetto ML
Il mio cassetto DE
"Non sempre ciò che vien dopo è progresso." (Alessandro Manzoni)
Avatar utente
Barba64
Miglior foto di Febbraio
Miglior foto di Febbraio
 
Messaggi: 737
Images: 456
Iscritto il: 13/11/2014, 14:56
Località: Cesate (MI)

Re: PREVENZIONE DA RUGGINE

Messaggioda Percy » 21/12/2017, 23:25

@Barba64
Utilizzo la paraffina liquida F.U. (olio vaselina) Marco Viti per lubrificare le testine del THRIVE 808-2, un classico taglia capelli e regola barba e qualche volta per due ML con manico uno in plastica e l'altro in resina; mi sono astenuto dal fare altrettanto su altri due con manico in legno per evitare la contaminazione inevitabile dovuta alle colature dell'olio e alla sua intrinseca caratteristica di ungere non solo le lame. L'olio penso sia controindicato su qualsiasi materiale poroso perché ne altera per lo meno l'aspetto. Ho pensato che volendo utilizzare un prodotto isolante, perché è questa la funzione che si richiede, sia da preferire il gel di vaselina bianca F.U., meno invasivo.
Un saluto
Avatar utente
Percy
 
Messaggi: 145
Images: 58
Iscritto il: 08/12/2016, 12:40
Località: Cerro Maggiore (MI)

Re: PREVENZIONE DA RUGGINE

Messaggioda Barba64 » 24/12/2017, 15:03

Il gel di vaselina mi sembra anch’esso una buona soluzione per chi ritenesse di avere la necessità di proteggere le lame ungendole (mantenendo però la giusta attenzione per i manici). Forse richiederà leggermente più tempo per toglierlo rispetto all’olio, ma la consistenza garantisce anche una protezione più duratura. Comunque, se ho capito bene, i rasoio manicati in legno li conservi asciutti. Il gel lo hai nominato ad integrazione del mio intervento come valida alternativa perché più denso, giusto?
Il mio cassetto ML
Il mio cassetto DE
"Non sempre ciò che vien dopo è progresso." (Alessandro Manzoni)
Avatar utente
Barba64
Miglior foto di Febbraio
Miglior foto di Febbraio
 
Messaggi: 737
Images: 456
Iscritto il: 13/11/2014, 14:56
Località: Cesate (MI)

Re: PREVENZIONE DA RUGGINE

Messaggioda Percy » 24/12/2017, 16:45

Barba64 ha scritto: Il gel lo hai nominato ad integrazione del mio intervento come valida alternativa perché più denso, giusto?

Sì, proprio così. L'olio per me va benissimo per lubrificare componenti che hanno parti in movimento: le testine di ricambio del taglia capelli che ti ho portato ad esempio. Sulle superfici,
quali sono le lame dei rasoi a mano libera, perché non usare invece il gel? Facile da stendere senza correre il rischio di andare a contaminare le guancette che non necessitano di nessuna protezione antiossidante ma più semplicemente della sola ed accurata pulizia che si ottiene con l'acqua rimuovendo i residui di sapone: miglior solvente non esiste...
Ho escluso di usare l'olio di vaselina per i miei due rasoi con il manico in legno (sono quelli che in questo momento preferisco); se dovessi lubrificarne le lame lo farei con il gel di vaselina bianca F.U.,acquistabile in farmacia e confezionato in tubetti da 30 g.
Auguroni :)
Avatar utente
Percy
 
Messaggi: 145
Images: 58
Iscritto il: 08/12/2016, 12:40
Località: Cerro Maggiore (MI)
Precedente

Torna a Manutenzione & Restauro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite