"Celluloid Rot"

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

"Celluloid Rot"

Sostienici

Sponsor
 

"Celluloid Rot"

Messaggioda james » 27/11/2011, 14:13

Qualcuno nel forum è esperto di celluloide e degrado della stessa?
Sarete certamente al corrente del fenomeno per cui il degrado della celluloide rilascia acidi che corrodono precocemente la lama. In particolare i Kama con manico in finta tartaruga paiono colpiti da questo fenomeno più spesso degli altri rasoi.

In particolare volevo sapere se è vero/plausibile, come ho letto, che è sufficiente che anche solo una parte del manufatto in celluloide sia esposta anche solo per breve tempo all'azione di un solvente per innescare il degrado, la decomposizione della plastica che procede poi lentamente ma inesorabilmente.
Sono preoccupato perchè qualche giorno fa pulendo un rasoio con l'acetone me ne è finita una goccia sul manico, il danno è piccolo ma da allora ogni volta che apro la scatolina (che chiude quasi ermeticamente) avverto un lieve odore di canfora, lo stesso che si sente sciogliendo la celluloide con solventi, come se la plastica stesse continuando a "evaporare"
Avatar utente
james
 
Messaggi: 271
Images: 73
Iscritto il: 01/04/2010, 19:39
Località: Parma

Re: "Celluloid Rot"

Messaggioda Alexandros » 27/11/2011, 20:41

:shock:
Devo cominciare a preoccuparmi allora!
io ho un Kama con il manico in celluloide tartarugato!
fortunatamente per il momento, di degrado del manico non c'è ombra e neppure sulla lama....... :|
adesso che sono informato tutti i giorni controllerò la situazione...... :|

Non sono sicuro che pulire un rasoio con l'acetone sia l 'ideale, io sono per il non uso di solventi chimici di qualsiasi genere poichè non posso sapere quali reazioni possa produrre con acciaio della lama o il materiale di manici...............vai di paste abrasive!! :D

SU questo blog l'argomento è trattato http://razortips.blogspot.com/2007/05/celluloid-rot.html
Quando posso, al soffitto di una stanza preferisco un tetto di stelle.
Larry Yuma
Avatar utente
Alexandros
 
Messaggi: 1648
Images: 932
Iscritto il: 04/10/2010, 12:28
Località: Tra Modena e Bologna

Re: "Celluloid Rot"

Messaggioda james » 27/11/2011, 20:48

L'acetone non interagisce con l'acciaio, oltretutto evapora quasi immediatamente; non lo uso per pulire il rasoio dalla ruggine ma per pulirlo dall'olio che metto su quelli che non uso per un pò. Lo faccio perchè la lama tende sempre a restare un pò unta usando la carta asciutta, invece con l'acetone basta una passata e la lama è pulita.
La reazione con la celluloide è che l'acetone la scioglie, il che non è un problema se ci cade su solo una goccia, ma può esserlo se mi innesca una reazione che mi porta al degrado del manico!

Grazie per il link, comunque non penso che sarà necessario controllare il Kama tutti i giorni, magari basta una volta al mese. Che i Kama siano i più colpiti lo dico per esperienza personale di quelli che ho visto, dato che l'unico che ho mai visto che non fosse completamente mangiato dalla ruggine è il tuo :D
Però ovviamente il mio punto di vista è parziale e potrebbero essercene molti altri che non hanno problemi.
Avatar utente
james
 
Messaggi: 271
Images: 73
Iscritto il: 01/04/2010, 19:39
Località: Parma

Re: "Celluloid Rot"

Messaggioda Aldebaran » 28/11/2011, 9:09

In sintesi posso dire che la celluloide puo' far si che si sviluppi un tipo di muffa che corrode acciai al carbonio non inox.Io sui miei rasoi pongo sempre dell'olio, anche sul rasoio Kama tartarugato quindi, non ho problemi per ora;il rasoio ce l'ho da tre anni quasi.
L'acetone puro scioglie la celluloide.Infatti viene usato per lavorarla al posto di fonti di calore (la celluloide è molto sensibile al calore).
L'acetone inoltre non è detto che non rovini anche l'acciaio al carbonio non inox.Anche alcuni acciai inox sono suscettibili all'acetone.
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5001
Images: 4429
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Re: "Celluloid Rot"

Messaggioda james » 28/11/2011, 10:42

Aldebaran ha scritto:L'acetone inoltre non è detto che non rovini anche l'acciaio al carbonio non inox.Anche alcuni acciai inox sono suscettibili all'acetone.

Ah sì? E in che modo?
L'ho sempre usato su tutti i miei rasoi in ogni tipo di acciaio senza notare nessun problema (è pur vero che non ve li immergo, solo una passata e l'evaporazione è immediata).
D'altronde proprio questo rasoio di cui parlo ha fatto molta fatica ad affilarsi mentre in passato non aveva dato problemi. Chissà, magari è per questo motivo.

Comunque in sostanza, può o no essersi innescata la decomposizione del manico che produce gas tossici?? Qualcuno che abbia sufficienti conoscenze di chimica?
Avatar utente
james
 
Messaggi: 271
Images: 73
Iscritto il: 01/04/2010, 19:39
Località: Parma

Re: "Celluloid Rot"

Messaggioda Aldebaran » 28/11/2011, 11:18

I gas tossici non si innescano perchè non essitono gas "tossici"in questo caso.E' la muffa che, se si crea, distrugge la lama.La corrode, per rispondere anche alla tua prima domanda (sull'acetone), sviluppando una vaiolatura estesa, estremamente perforante, e che trasmigra anche da acciaio ad acciaio con l'aria.Il manico quando la muffa agisce comincia a scolorirsi e il colore si trasferisce sull'acciaio.Nessuno puo' dirti se è già iniziata senza fare alcun analisi, questo che ti ho descritto è l'unico sintomo preoccupante, che per ora, da quanto ho capito, non c'è.
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5001
Images: 4429
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Re: "Celluloid Rot"

Messaggioda james » 28/11/2011, 11:40

Scusa ma intendi una muffa vera, cioè una cosa viva e biologica?
Perchè la totalità delle fonti online che ho mai trovato sull'argomento, non parlano di muffe ma, come dicevo, di un processo di decomposizione della celluloide, che rilascia acidi (intendevo gas tossici in questo senso, tossici per l'acciaio) che ovviamente corrodono il metallo a contatto. Dovrebbe trattarsi di acido nitrico a partire dalla nitrocellulosa costituente della celluloide. Cioè, sembrerebbe che la celluloide sia di per sè instabile.
La cosa della muffa, non l'avevo mai sentita. Di cosa si nutre questa muffa, della celluloide?

http://en.wikipedia.org/wiki/Film_stock (cenni sulla decomposizione)
http://www.oregonknifeclub.org/celluloid_02.html (esauriente)
Avatar utente
james
 
Messaggi: 271
Images: 73
Iscritto il: 01/04/2010, 19:39
Località: Parma

Re: "Celluloid Rot"

Messaggioda Aldebaran » 28/11/2011, 12:06

La muffa in questione si manifesta con una serie di macchioline che spesso sembrano impercettibili ed a volte si trasformano in filamenti che si irraggiano a partire da una zona.
Prima che il fenomeno diventi palese esso è comunque spessissimo presente ma non evidente.

La muffa si nutre della gelatina che si crea sulla celluloide.In ogni caso occorre tenere conto del fatto che la gelatina superficiale si altera con il tempo oltre ad essere un perfetto terreno di cultura per le muffe. Quella che si altera o viene attaccata è la gelatina.La corretta conservazione dovrebbe essere in scatolette sigillate in ambiente davvero secco dei rasoi.
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 5001
Images: 4429
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Re: "Celluloid Rot"

Messaggioda james » 28/11/2011, 15:45

Bene... cioè male...
Come minimo isolerò i manici in celluloide dagli altri. Poi se trovo un humidor vecchio a poco magari li conservo lì dentro con un'adeguata quantità di sali igroscopici
Avatar utente
james
 
Messaggi: 271
Images: 73
Iscritto il: 01/04/2010, 19:39
Località: Parma

Re: "Celluloid Rot"

Messaggioda ischiapp » 21/05/2016, 18:24

Leggendo un intervento di Bushdoctor, ho cercato questo intrigante fenomeno, anche chiamato Cell Rot o Gassing Off: https://goo.gl/CaOB3u
Eclatanti ed estremamente chiare le foto che si trovano in rete sulla deformazione della celluloide, fino alla distruzione.
Tanto da definire il processo anche con Celluloid Breakdown, caratteristico dei polimeri dell'inizio della prima metà del '900. Soprattutto tedeschi.
Infatti molte segnalazioni relative a rasoi sono di Puma e Kama.
Spesso si trova scritto che i manici di colori chiari sono più colpiti, ed i color tartaruga addirittura quasi sempre.
Quelli scuri meno, o quasi per niente. :shock:

Molto caratteristiche anche le macchie sulla lama (violacee) e manico (scolorito):
http://straightrazorplace.com/workshop/92415-classic-example-celluloid-rot.html
Immagine

Interessanti alcune proposte per salvare lama e manico, se presi in tempo ... al primo sorgere dell'efferato sentore di camfora:
• immergere tutto il rasoio in lubrificante al silicone (per rallentare, e permettere una soluzione)
• ricoprire tutta la faccia interna del manico con materiale epossidico
• ricoprire ugualmente con colla e foglio d'alluminio


La soluzione più facile ed universalmente accettata è la sostituzione del manico, previo incenerimento della cellulosa e pulizia della lama. :twisted:
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 13476
Images: 2018
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: "Celluloid Rot"

Messaggioda Pelush » 16/11/2016, 13:56

Okkio che la cellulosa, e con essa anche molte materie plastiche, tende a degradare anche con l'esposizione ai raggi ultravioletti, al calore ed all'umidita'.
Molto dipende dalla qualita' e dal peso molecolare della plastica, ma anche dai prototti catalizzatori utilizzati per la produzione e dai solventi usati in fase di lavorazione.
purtroppo questo tipo di problemi ha cominciato ad essere studiato solo quando i cruscotti delle autovetture (WW, FIAT, BMW soprattutto) avevano iniziado a sciogliersi senza ragione dopo alcuni anni. A causa di questa tardiva scoperta una grandissima quantita' di materie plastiche fatta circolare prima della fine degli anni '90 e' molto soggetta a fenomeni degradativi. Anche io ho avuto un binocolo ch si é, letteralmente, sciolto nella sua custodia.
Pelush
 
Messaggi: 103
Images: 14
Iscritto il: 19/04/2016, 15:18
Località: Londra (UK)

Torna a Manutenzione & Restauro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite