Piccolo gioco con piccolo premio in palio

I Saluti, e tutto quello che vi appassiona

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Piccolo gioco con piccolo premio in palio

Sostienici

Sponsor
 

Piccolo gioco con piccolo premio in palio

Messaggioda Aldebaran » 12/08/2017, 18:54

Buonasera a Tutti!

Nell'ambito di un progetto che porto avanti a nome del Medusa tramite Wikipedia per diffondere gratuitamente e nella maniera migliore possibile informazioni concernenti metallurgia, lavorazione dell'acciaio in maniera artigianale, storia e arte degli strumenti da taglio e rasoi, termotecnica, elettronica, ecc. Ho inserito informazioni riguardanti l'artista Joseph Wright of Derby * nella famosa Enciclopedia On-Line.
Avrete notato come scrivo, se uno di voi riconoscerà la parte/i di testo inserite da me nel testo preesistente di Wikipedia riceverà in regalo questa crema da barba in vendita presso lo storico negozio sostenitore del forum, Preattoni.
Io ho fatto due foto, prima della mia modifica e dopo, quindi se copiate e incollate dalla pagina di Wikipedia le parti di testo nei posts in risposta a questo thread sarà facilmente verificabile cosa ho aggiunto.
* questo artista ritraeva nei suoi quadri artigiani che lavoravano l'acciaio e ne metteva in risalto i particolari studiando la luce e il suo comportamento in particolari ambienti.
Grazie e buon fine settimana,
Andrea

p.s. alle 19 di lunedi 14 agosto termina il giochino.
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 4988
Images: 4400
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Re: Piccolo gioco con piccolo premio in palio

Messaggioda macosavuoi » 12/08/2017, 19:28

secondo me l'ultima parte

Joseph Wright fu il primo pittore professionista che espresse direttamente lo spirito della rivoluzione industriale. I suoi ritratti mescolano l' ambiente di Wedgwood, Darwin e la Lunardi Society con quello dei primi re del cotone, Arkwright,Strutt e Compton. Ma Wright non era solo il pittore dei fisici e degli industriali, era egli stesso un fisico , preoccupato dal problema della luce ,che era il tema del suo incessante sperimentare. Wright studiò lo splendore del fosforo in un laboratorio di chimica, l'incandescenza del vetro fuso o del ferro nelle buie officine e riuscì a riportare simili effetti su tela sposando l'effetto chiaroscurale di Caravaggio ( 1.569-1.609 ) e dei suoi seguaci contaminandolo con il naturalismo romantico della più tarda scuola del paesaggio inglese. La sua posizione isolata fra gli artisti britannici è indicativa di come la sua originalità nell'affrontare i problemi legati alla rappresentazione della luce nascesse in gran parte dal suo temperamento scientifico e dall'influenza di quell'ambiente. La maniera di trattare la luce di Wright, e, in uno o due casi, i suoi temi, erano stati anticipati da George de La Tour della Lorena.Sicuramente Wright non ne conosceva né i dipinti né il nome. I dipinti di La Tour sono freddi, austeri e privi di particolari, ma possiedono un penetrante realismo che li situa fuori del loro tempo. Nel valutare l'opera di Wright dobbiamo tener conto di due altri elementi: la tradizione della illustrazione tecnica che si sviluppò indipendentemente nel secolo XVI con l'invenzione della stampa, la rinascita della cultura e l'evoluzione dell'industria. L'atteggiamento di Joseph Wright nei riguardi dell'industria può venir messo in relazione con le illustrazioni unite a trattati scientifici e tecnici, come quello di Vitruvio. L'arte del disegno scientifico, il cui più importante esempio sono i disegni di Leonardo da Vinci si diffuse rapidamente. Wright si ispirò osservando i disegni di Magli meccanici rappresentati ne " l'enciclopedia di Diderot", pubblicata nel 1713-65 e ne " la Description Des Arts et Metiers" pubblicata in ventisette volumi tra il 1761-82 dalla Academie Royale Des Sciences.
in girum imus nocte ecce et consumimur igni
Avatar utente
macosavuoi
 
Messaggi: 454
Images: 20
Iscritto il: 14/06/2017, 9:58
Località: Salerno

Re: Piccolo gioco con piccolo premio in palio

Messaggioda struttura.originaria » 12/08/2017, 19:29

Joseph Wright fu il primo pittore professionista che espresse direttamente lo spirito della rivoluzione industriale. I suoi ritratti mescolano l' ambiente di Wedgwood, Darwin e la Lunardi Society con quello dei primi re del cotone, Arkwright,Strutt e Compton. Ma Wright non era solo il pittore dei fisici e degli industriali, era egli stesso un fisico , preoccupato dal problema della luce ,che era il tema del suo incessante sperimentare. Wright studiò lo splendore del fosforo in un laboratorio di chimica, l'incandescenza del vetro fuso o del ferro nelle buie officine e riuscì a riportare simili effetti su tela sposando l'effetto chiaroscurale di Caravaggio ( 1.569-1.609 ) e dei suoi seguaci contaminandolo con il naturalismo romantico della più tarda scuola del paesaggio inglese.

La sua posizione isolata fra gli artisti britannici è indicativa di come la sua originalità nell'affrontare i problemi legati alla rappresentazione della luce nascesse in gran parte dal suo temperamento scientifico e dall'influenza di quell'ambiente.

La maniera di trattare la luce di Wright, e, in uno o due casi, i suoi temi, erano stati anticipati da George de La Tour della Lorena.Sicuramente Wright non ne conosceva né i dipinti né il nome. I dipinti di La Tour sono freddi, austeri e privi di particolari, ma possiedono un penetrante realismo che li situa fuori del loro tempo.

Nel valutare l'opera di Wright dobbiamo tener conto di due altri elementi: la tradizione della illustrazione tecnica che si sviluppò indipendentemente nel secolo XVI con l'invenzione della stampa, la rinascita della cultura e l'evoluzione dell'industria. L'atteggiamento di Joseph Wright nei riguardi dell'industria può venir messo in relazione con le illustrazioni unite a trattati scientifici e tecnici, come quello di Vitruvio. L'arte del disegno scientifico, il cui più importante esempio sono i disegni di Leonardo da Vinci si diffuse rapidamente.

Wright si ispirò osservando i disegni di Magli meccanici rappresentati ne " l'enciclopedia di Diderot", pubblicata nel 1713-65 e ne " la Description Des Arts et Metiers" pubblicata in ventisette volumi tra il 1761-82 dalla Academie Royale Des Sciences.

Aggiungendo anche:
Francis Donald Klingender " Arte e Rivoluzione Industriale" Einaudi Saggi 497
Il fatto che qualcosa piace, proprio perché è un fatto che piaccia, non permette di poter dare valore oggettivo alla cosa. Si deve distinguere la struttura oggettiva della cosa dalla sembianza del piacere. Se piace, non per questo è anche valido.
Avatar utente
struttura.originaria
 
Messaggi: 498
Iscritto il: 13/09/2015, 11:02
Località: MILANO (a volte Civitavecchia)

Re: Piccolo gioco con piccolo premio in palio

Messaggioda bilos2511 » 12/08/2017, 21:05

Se indovino pure le modifiche del 27.7.2017 su Emilio Gatti, cosa posso vincere? :lol: :lol:

Immagine
A)Proteggere dorso e coste con uno strato di nastro isolante e ..
B)Tingere la zona del bevel con un pennarello.

SV Addicted.
Avatar utente
bilos2511
 
Messaggi: 2980
Images: 562
Iscritto il: 05/03/2014, 12:31
Località: Argenta- Ferrara-Bucuresti.

Re: Piccolo gioco con piccolo premio in palio

Messaggioda struttura.originaria » 12/08/2017, 21:18

@Bilos :lol:
Il fatto che qualcosa piace, proprio perché è un fatto che piaccia, non permette di poter dare valore oggettivo alla cosa. Si deve distinguere la struttura oggettiva della cosa dalla sembianza del piacere. Se piace, non per questo è anche valido.
Avatar utente
struttura.originaria
 
Messaggi: 498
Iscritto il: 13/09/2015, 11:02
Località: MILANO (a volte Civitavecchia)

Re: Piccolo gioco con piccolo premio in palio

Messaggioda GinoV » 12/08/2017, 22:11

@bilos IDOLO!
"Non bisogna toccare gli idoli, la doratura potrebbe restare sulle dita" G. Flaubert
Avatar utente
GinoV
 
Messaggi: 343
Images: 78
Iscritto il: 07/06/2015, 11:37
Località: Palermo

Re: Piccolo gioco con piccolo premio in palio

Messaggioda Aldebaran » 13/08/2017, 6:47

Buongiorno a tutti!

Era sottointeso che non si potesse barare, quantomeno non si può barare per un sapone in palio...
Cmq, il giochino è annullato.
Affinché non ci rimaniate troppo male ho intenzione di aprire un piccolo concorso. In palio ci sono due di quei saponi che ho linkato precedentemente.I partecipanti si possono iscrivere mandandomi un pm entro martedì 15 agosto alle 18.
Bisognerà scrivere una tesina che metta in relazione il pittore Joseph Wright con Sheffield e il suo artigianato legato alla metallurgia ( non solo rasoi ) e la metallurgia in generale. Bisognerà includere anche una bibliografia.
Via pm dopo martedì 15 agosto avrete ulteriori istruzioni.
Intanto vi ringrazio per la collaborazione e l'attenzione e vi auguro una buona domenica, a voi e ai vostri cari,
Andrea
p.s. vado alla Darsena a leggere che adesso che non fa troppo caldo a Milano si sta da Dio...
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 4988
Images: 4400
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Re: Piccolo gioco con piccolo premio in palio

Messaggioda Barbavetrata » 13/08/2017, 8:09

Una tesina con bibliografia?? Almeno una crociera in palio :lol:
Chiunque produrrà birra di cattiva qualità sarà preso con la forza e gettato nel letame.
Editto della città di Danzica, XI sec.
Avatar utente
Barbavetrata
 
Messaggi: 203
Images: 10
Iscritto il: 22/05/2016, 10:17
Località: Viterbo

Torna a Off Topic

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti