Database Pietre (Naturali)

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Database Pietre (Naturali)

Sostienici

Sponsor
 

Database Pietre (Naturali)

Messaggioda Aldebaran » 28/04/2010, 15:36

Ultima modifica di altus il 13/06/2016, 23:10, modificato 25 volte in totale.
Motivazione: Il Lavoro di raccolta delle informazioni, è tutto di Aldebaran, io ho solo messo in ordine.
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 4653
Images: 3715
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Amakusa

Messaggioda paciccio » 29/04/2010, 9:50

Nome:Amakusa
Provenienza:Giappone
Modello:Honyama
Lunghezza:8 pollici e mezzo
Larghezza:2 pollici e mezzo
Spessore:2 pollici e 3/4
Grit:~1200

Immagine
«Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.» Paciccio & Otto von Bismarck
«senza luce la foto non esiste!!!» csd949
My SOTD on Instagram
Avatar utente
paciccio
 
Messaggi: 4856
Images: 1484
Iscritto il: 31/03/2010, 22:52
Località: Provincia N.W. Milano - Magonza

Aoto Blue

Messaggioda paciccio » 29/04/2010, 9:51

Nome:Aoto,Blue

Provenienza:Giappone
Lunghezza:8,25 pollici
Larghezza:2,4 pollici
Spessore:2,4 pollici
Grit:1k-2k
Metodo di dissipazione calore:Acqua o a secco.
Gruppo Geologico :Sedimentario

Immagine
«Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.» Paciccio & Otto von Bismarck
«senza luce la foto non esiste!!!» csd949
My SOTD on Instagram
Avatar utente
paciccio
 
Messaggi: 4856
Images: 1484
Iscritto il: 31/03/2010, 22:52
Località: Provincia N.W. Milano - Magonza

Arkansas

Messaggioda paciccio » 29/04/2010, 9:51

Arkansas

Qui vi e' una esaustiva trattazione con foto:

Aldebaran ha scritto:La piu' alta qualita' di Novaculite e' chiamata Arkansas e la possiamo trovare sulle montagne dell'Arkansas nella zona di Ouachita (pronuncia Wachataw),USA.
Ho letto il trattato Levin per documentarmi meglio in quanto e' l'unico testo piu' attendibile (geologicamente parlando).
Originariamente la roccia Novaculite esisteva sotto forma di sedimenti purissimi di silicio (chert in inglese).
Questo silicio era a sua volta formato da agglomerati calcarei e microcristalli di quarzo e silicio amorfo (opale)in minor quantita'.Inoltre vi era la presenza di qualche impurita' non meglio specificata.
Durante il periodo in cui questi sedimenti rimangono nelle profondita' piu' recondite della Terra vanno incontro ad una trasformazione metamorfica dovuta alla temperatura e alla pressione che porta il silicio a cristallizzarsi divenendo quarzo (microcristalli di quarzo).
Praticamente la Novaculite e' una roccia metamorfica di matrice sedimentaria.
La differenza sostanziale tra i depositi di tipo chert veri e propi e quelli che diedero origine alla Novaculite sono che questi ultimi hanno intrusioni di feldspati.Inoltre diversamente dagli altri depositi di stampo chert,quelli della Novaculite possono avere matrice geosinclinale ovvero una subsidenza che e' un lento e progressivo abbassamento verticale del fondo di un bacino marino o di un'area continentale. Il fenomeno è particolarmente evidente nelle aree di geosinclinale dove l'attiva sedimentazione produce imponenti serie detritiche, con potenze che possono essere di migliaia di metri; ciò è spiegabile solo ammettendo un lento abbassamento del bacino simultaneamente alla deposizione e all'accumulo dei sedimenti.
Altri giacimenti si trovano nella Turchia centrale ma questi possiedono il 25%di calcio e in Inghilterra con presenza di argille.
L'era in cui si e' formata la Novaculite dovrebbe essere intorno al periodo Paleozoico Devoniano(408-360 milioni di anni fa).
La pietra Arkansas,detta anche Novaculite,e' una roccia sedimentaria,composta principalmente da microcristalli di quarzo di circa 1-5 micron.Il quarzo c altro non e' che una delle 19 fasi di metamorfizzazione della silice.Infatti ,la formula chimica del quarzo e' (SiO2),Si sta per silicio.
A prima vista appare come una pietra densa e dura,di colore bianco-grigiastro,o di colore nero;mostra una certa luminosita'ai bordi.
Se la si rompe,la frattura avra' una forma tipica a conchiglia.
La denominazione Novacula,in latino,sta ad indicare Pietra per Rasoio.La Novaculite Whetstone ha una consistenza diversa dalle altre della sua specie ,perche'la pressione durante il tipo di metamorfismo che l'ha generata, e' stata causata in modo differente ed e' avvenuta durante la formazione dei monti Ouachita.
In realta',le Arkansas ,nate nel periodo Devoniano,ovvero lo stesso periodo in cui e' nato il fiume Mississippi,sono state generate nei tratti di roccia piu' resistenti all'erosione,facilmente riconoscibili dalle creste prominenti.
Il letto in cui per secoli hanno riposato, prima di essere portate alla luce dai lavori di scavo,e' costituito da una moltitudine di divisioni inferiori e superiori.
Secondo un'analisi stratigrafica del luogo ,il giacimento di pietre Arkansas si estende da 60 metri a nord dei monti Ouachita,fino a 900 metri a sud degli stessi.
La pietra Arkansas e' stata sempre usata per affilare strumenti da taglio di uso comune.
Nel 1800 i primi coloni giunsero nella contea di Hot Springnei pressi di Magnet Cove.L'estrazione di tale pietra e' stata intermittente dal 1885 al 1905,ma continua da allora.
Le pietre che si estraggono da Hot Spring sono di 2 tipi ,fondamentalmente.
1.Pietra Arkansas :e' il tipo piu' fine,si divide comunque in altri tre sottotipi:
a)Soft:Grana grossa, o meglio,la dimensione dei grani e' sempre fine,ma gli abrasivi seppur di poco piu' grandi del normale,sono meno legati alla matrice argillosa della pietra, e quindi piu' esposti e separati tra loro;ergo,la pietra abrade di piu'.
b)Medium:stesso ragionamento di cui sopra,la pietra abrade meno della precedente.
c)Hard:Grana fine,o meglio,la dimensione dei grani e' sempre fine,ma essi sono piu' coesi,piu' o meno fortemente,alla matrice argillosa che costituisce il legante della pietra,quindi essendo la superficie dei quarzi meno esposta,la pietra abrade meno.
La denominazione Hard e Soft fu usata pe la prima volta dalla Norton,industria di Abrasivi e Mole tra le prime al mondo,per indicare i lgrano di abrasivita' delle loro pietre sintetiche,a seconda del grado di compattezza del legante;metodo di classificazione che utilizzarono anche per le Arkansas,pietre naturali estratte dalla stessa industria .
La variante hard puo' anche essere traslucida,ovvero talmente compatta da sembrare vetro,posto che ,anche le altre tipologie di Arkansas mostrano intrusioni di altro genere che possono rendere la pietra variegata. La varieta'di Arkansas denominata traslucida fa riferimento al fatto che nella roccia vi sono intrusioni di miche e calcedonio,ma non influenzano il potenziale di affilatura della pietra.
Dai depositi invece con piu' presenza di sedimenti argillosi presenti in Inghilterra si possono ricavare pietre Arkansas che possiedono caratteristiche di FinalPolishing nei confronti degli strumenti che si vogliono affilare con essa.
Infatti l'argilla ha questa proprieta'.Geologicamente in gergo viene anche definita caolino e da essa si ricava l'ossido di cerio per la lavorazione finale di vetro e legni pregiati per mobilio di lusso.
Rocce come l'Arkansas e la Coticula belga hanno gli stessi anni (si sono formate intorno ai 400 milioni di anni fa)e hanno matrice metamorfica.

Un altro tipo di Arkansas,nera (Black Arkansas),appartiene ad una varieta' di quarzo denominata Morione.

2.Pietra Washita:
E' una varieta' di roccia simile a quella che si trova nel nostro Appennino Tosco Emiliano e che si estende sino ai Pirenei.Ha un legante molto labile (stessa durezza Mohs del talco)e gli abrasivi sono costituiti da un tipo di quarzo un po' piu' duro del normale.

Data la fragilita' comunque di queste rocce (addirittura i cristalli di quarzo piu' esposti dalla matrice di una pietra, si possono rompere durante i processi di affilatura),per scavare le miniere non si puo' usare la dinamite;le pietre,una volta estratte,vengono lappate con materiale sintetico al Carburo di Silicio.Tali pietre naturali vengono utilizzate anche nell'edilizia.
Come avevo gia' scritto in un altro thread,i grani nelle pietre possono variare di grandezza,precisamente 0.5 e 400 micron.
Inoltre nelle arkansas diciamo che i cristalli di quarzo non sono sempre gli stessi,non hanno la stessa forma come i microrubini di forma sempre piu' o meno dodecaedrica.
Possono avere la forma gia' espressa in precedenza,ovvero
prisma esagonale con ai vertici le facce di due romboedri disposte in modo tale da simulare una bipiramide esagonale;ma il quarzo puo' anche:

ad alta pressione trasformarsi in tridimite, un minerale con la stessa composizione ma con un reticolo atomico più compatto; a pressioni ulteriori la stessa tridimite si trasforma in cristobalite che rappresenta il termine estremo di compattazione della silice (è nota quasi esclusivamente in crateri generati da meteoriti).
Naturalmente queste fasi dell'Arkansas non sono utili ai nostri fini,ma la struttura per trasformarsi in questi modi impiega del tempo e nel frattempo puo' venire estratta,quando la estraiamo e' probabile che noi la troviamo in una fase di transizione che interrompiamo con le nostre azioni.
Nelle fasi intermedie c'e' stato comunque un cambiamento ,ma solo di forma del quarzo non sostanziale.Si dice che quindi si stava mettendo in atto una geminazione.
Ma perche' avvengono tutti questi cambiamenti descritti fin ora nelle rocce? La risposta e' nella teoria delle dislocazioni.
[b]Bibliografia:

Griswold, LS, 1892, Whetstones e la novaculites dell'Arkansas: Arkansas Geological Survey relazione annuale per il 1890, v. III, 443 p.
Holbrook, DF, e Stone CG, 1978, Arkansas Novaculite - Una risorsa di cui la silice, Johnson, KS e Russell, JA, ed., Tredicesimo Forum Annuale sulla geologia di minerali industriali: Oklahoma Geological Survey Circolare 79, p. 51-58.
Avaro, HD, e Purdue, AH, 1929, Geologia del DeQueen e Caddo Gap quadrangoli, Arkansas: US Geological Survey Bulletin 808, 195 p.
Steuart, CT, Holbrook, DF, e Stone, CG, 1984, Arkansas Novaculite: indiani, affilare, plastica, e oltre, in McFarland, JD, III, e Bush, WV, eds. Contributi alla geologia di Arkansas, v . II: Arkansas Commissione Geologica Pubblicazione Varie 18-B, p. 119-134.



Dall'alto: Black Surgical, Translucent, Hard Arkansas, Soft Arkansas
26982

Hard o Translucent Arkansas
26984

Surgical o Black Arkansas
26983
«Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.» Paciccio & Otto von Bismarck
«senza luce la foto non esiste!!!» csd949
My SOTD on Instagram
Avatar utente
paciccio
 
Messaggi: 4856
Images: 1484
Iscritto il: 31/03/2010, 22:52
Località: Provincia N.W. Milano - Magonza

Asagi

Messaggioda paciccio » 29/04/2010, 9:52

Asagi

Nome:Asagi
Provenienza:Giappone
MOdello:Nakayama
Lunghezza:30 centimetri
Larghezza:9 centimetri
Spessore:4 centimetri
Grit:>30k
Metodo di dissipazione calore:A secco
Gruppo Geologico:Sedimentario

Immagine
«Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.» Paciccio & Otto von Bismarck
«senza luce la foto non esiste!!!» csd949
My SOTD on Instagram
Avatar utente
paciccio
 
Messaggi: 4856
Images: 1484
Iscritto il: 31/03/2010, 22:52
Località: Provincia N.W. Milano - Magonza

Blue Belga Whetstone

Messaggioda paciccio » 29/04/2010, 9:54

Blue Belga Whetstone

Nome:Blue Belga Whetstone
Provenienza:Belgio
Grit:5000~6000 Jis
Gruppo Geologico:Sedimentario

Immagine
«Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.» Paciccio & Otto von Bismarck
«senza luce la foto non esiste!!!» csd949
My SOTD on Instagram
Avatar utente
paciccio
 
Messaggi: 4856
Images: 1484
Iscritto il: 31/03/2010, 22:52
Località: Provincia N.W. Milano - Magonza

Re: Amakusa

Messaggioda bellerofonte » 29/04/2010, 9:55

paciccio ha scritto:Nome:Amakusa


Attenti con questa pietra! E' buona per i coltelli ma attenzione a delle probabili inclusioni che possono essere incompatibili con l'affilatura dei rasoi.
Ho venti difetti, ma la presunzione non è fra questi venti - Klemens Von Metternich
L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame e poi ti spiega la lezione. - Anonimo
Avatar utente
bellerofonte
 
Messaggi: 59
Images: 22
Iscritto il: 01/04/2010, 8:57
Località: Toscana centrale

Charnley Forest

Messaggioda paciccio » 29/04/2010, 9:56

Charnley Forest

Nome:Charnley Forest
Provenienza: Inghilterra
Grit:~12000 - 15000Jis
Gruppo Gelologico:Novaculite
Metodo di dissipazione calore:Acqua

Immagine

Ecco alcuni esemplari di Charnley Forest. Queste pietre hanno un largo raggio nella scala dei grit, partono dagli 12000 fino a raggiungere i 15000. Appartiene alla specie Novaculite, percui è una pietra molto dura e di conseguenza lenta, quasi pari alla cinese, però lucida il filo in maniera egregia, quindi va utilizzata alla fine del processo di affilatura, come ultima pietra.


1447 1446

1445 1444

1443 1442

1441 1440

1439 1438
«Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.» Paciccio & Otto von Bismarck
«senza luce la foto non esiste!!!» csd949
My SOTD on Instagram
Avatar utente
paciccio
 
Messaggi: 4856
Images: 1484
Iscritto il: 31/03/2010, 22:52
Località: Provincia N.W. Milano - Magonza

Coticule (Belga gialla)

Messaggioda paciccio » 29/04/2010, 9:57

Coticule (Belga gialla)


Link Esterni:

http://translate.googleusercontent.com/ ... vzLKWA3fDw

http://www.oldengaerde.com/hones/Sur%20 ... ticule.zip

http://www.oldengaerde.com/hones/Sur%20 ... 0klein.zip

http://www.rma-tools.com/index.php?main ... &chapter=1

Tabella elementi presenti nella Coticule e nella BBW .

Immagine

87 La cote, pietra abrasiva naturale, usata per affilare. La più dura fra
queste pietre impiegata a tale uso è lo Schisto coticula, ma si usavano
altri schisti, come il Tripolo schistoide, o la pomice. La pietra da
rasoio era formata da due strati sovrapposti, uno giallo e l'altro nerastro,
per renderla commercialmente riconoscibile. Una particolare
qualità di pietra da rasoi era detta pietra del Levante.
«Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.» Paciccio & Otto von Bismarck
«senza luce la foto non esiste!!!» csd949
My SOTD on Instagram
Avatar utente
paciccio
 
Messaggi: 4856
Images: 1484
Iscritto il: 31/03/2010, 22:52
Località: Provincia N.W. Milano - Magonza

Covenant Stone

Messaggioda paciccio » 29/04/2010, 9:58

Covenant Stone

Nome:Covenant Stone
Provenienza: Catena del Negev - Israele

Metodo di dissipazione del calore:A secco
Grit:4k~6k
Gruppo Geologico:Igneo

26985
«Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.» Paciccio & Otto von Bismarck
«senza luce la foto non esiste!!!» csd949
My SOTD on Instagram
Avatar utente
paciccio
 
Messaggi: 4856
Images: 1484
Iscritto il: 31/03/2010, 22:52
Località: Provincia N.W. Milano - Magonza

Dalmore Blue

Messaggioda paciccio » 29/04/2010, 9:59

By Bushdoctor:

http://ilrasoio.com/viewtopic.php?f=12&t=1396




«Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.» Paciccio & Otto von Bismarck
«senza luce la foto non esiste!!!» csd949
My SOTD on Instagram
Avatar utente
paciccio
 
Messaggi: 4856
Images: 1484
Iscritto il: 31/03/2010, 22:52
Località: Provincia N.W. Milano - Magonza

Dragon's Tongue

Messaggioda paciccio » 29/04/2010, 10:00

Dragon's Tongue

Nome:Dragon'sTongue
Provenienza: Galles
Grit:~8000 Jis
Metodo di dissipazione del calore:Acqua,a Secco
Gruppo Geologico:Ardesia

Immagine

paciccio ha scritto:Dragon's Tongue

Nome:Dragon'sTongue
Provenienza:Scozia
Grit:~8000 Jis
Metodo di dissipazione del calore:Acqua,a Secco
Gruppo Geologico:Ardesia

Immagine



mi permetto di aggiungere le foto della confezione, che considero altrettanto importanti, se non altro per completezza.
Inoltre mi accorgo solo ora che erroneamente è riportato che proviene dalla Scozia, ma come si può evincere dalla confezione, la sua provenienza è il Galles, prego chi di dovere di rettificare. Grazie


1502


1503
«Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.» Paciccio & Otto von Bismarck
«senza luce la foto non esiste!!!» csd949
My SOTD on Instagram
Avatar utente
paciccio
 
Messaggi: 4856
Images: 1484
Iscritto il: 31/03/2010, 22:52
Località: Provincia N.W. Milano - Magonza

Escher

Messaggioda paciccio » 29/04/2010, 10:01

Escher:

Nome:Escher
Provenienza Thuringen ,Germania
Grit:~12k
Metodo di dissipazione del calore:Acqua,a Secco.
Gruppo Geologico:Ardesia
Le caratteristiche sono assimilabili alla Cinese-Guanxi,Turingia,Pietra di Franconia.
Quest'ultima ha pero' una maggiore quantita' di argilla nella sua composizione.

Escher-Turingia*-Pietra di Franconia:
Immagine

*Rochester Razor Hone ;Droescher SR Genuine Water Razor Hone ;Trout Chicago Square Escher deal 2 sono pietre Turingia.

Varie Escher(s)

Immagine

paciccio ha scritto:Escher:

Nome:Escher
Provenienza Thuringen ,Germania
Grit:~12k
Metodo di dissipazione del calore:Acqua,a Secco.
Gruppo Geologico:Ardesia
Le caratteristiche sono assimilabili alla Cinese-Guanxi,Turingia,Pietra di Franconia.
Quest'ultima ha pero' una maggiore quantita' di argilla nella sua composizione.

Escher-Turingia*-Pietra di Franconia:
Immagine

*Rochester Razor Hone ;Droescher SR Genuine Water Razor Hone ;Trout Chicago Square Escher deal 2 sono pietre Turingia.

Varie Escher(s)

Immagine






Le uniche pietre che possono essere definite Escher sono quelle che riportano, anche parzialmente questa etichetta,
l'esemplare in questione rappresenta una delle più antiche, riporta l'etichetta solo in lingua tedesca e era commercializzata con una pietra bout ed una scatola di cartone a protezione. Quando vennero commercializzate nel mondo adottarono un'etichetta bilingue inglese/tedesco e molte erano sprovviste di scatola e pietra bout, avevano semplicemente l'etichetta incollata sopra, così che per essere utilizzata senza staccare l'etichetta, bisognava usare l'altro lato.
Come dice un carissimo amico " No Label no Escher " cioè se è senza etichetta non è una Escher. :mrgreen: 1498

1497

1496

1495

1494
«Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.» Paciccio & Otto von Bismarck
«senza luce la foto non esiste!!!» csd949
My SOTD on Instagram
Avatar utente
paciccio
 
Messaggi: 4856
Images: 1484
Iscritto il: 31/03/2010, 22:52
Località: Provincia N.W. Milano - Magonza

Jade

Messaggioda paciccio » 29/04/2010, 10:02

Jade

Nome:Jade
Provenienza:Nuova Zelanda
Lunghezza:13,2 centimetri
Larghezza:5,5 centimetri
Spessore:2,2 centimetri
Metodo di dissipazione del calore:Acqua
Grit:20k-30k
Gruppo Geologico:Metamorfico

Immagine
«Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.» Paciccio & Otto von Bismarck
«senza luce la foto non esiste!!!» csd949
My SOTD on Instagram
Avatar utente
paciccio
 
Messaggi: 4856
Images: 1484
Iscritto il: 31/03/2010, 22:52
Località: Provincia N.W. Milano - Magonza

Karasu Nakayama Makura

Messaggioda paciccio » 29/04/2010, 10:03

Karasu, Nakayama Maruka

Nome:Karasu, Nakayama Maruka
Provenienza:Giappone
Lunghezza:7,75pollici
Larghezza:1,16pollici
Spessore:0,85pollici
Metodo di dissipazione del calore:A secco
Grit:>30k
Dissipazione calore:A secco
Gruppo Geologico:Sedimentario

Immagine
«Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.» Paciccio & Otto von Bismarck
«senza luce la foto non esiste!!!» csd949
My SOTD on Instagram
Avatar utente
paciccio
 
Messaggi: 4856
Images: 1484
Iscritto il: 31/03/2010, 22:52
Località: Provincia N.W. Milano - Magonza

Kiita Nakayama Makura

Messaggioda paciccio » 29/04/2010, 10:04

Kiita, Nakayama Maruka

Nome:Kiita, Nakayama Maruka
Provenienza:Giappone
Lunghezza:7,75 pollici
Larghezza:1,75 pollici
Spessore:0,80 pollici
Grit:>30k
Dissipazione calore:A Secco
Gruppo Geologico:Sedimentario

Immagine
«Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.» Paciccio & Otto von Bismarck
«senza luce la foto non esiste!!!» csd949
My SOTD on Instagram
Avatar utente
paciccio
 
Messaggi: 4856
Images: 1484
Iscritto il: 31/03/2010, 22:52
Località: Provincia N.W. Milano - Magonza

Oohira

Messaggioda paciccio » 29/04/2010, 10:06

Oohira

Nome:Oohira
Provenienza:Giappone
Lunghezza:8 pollici
Larghezza:1,5 pollici
Spessore:1 pollici
Grit:6k-8k
Dissipazione calore:Acqua-a Secco
Gruppo Geologico:Sedimentario

Immagine
«Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.» Paciccio & Otto von Bismarck
«senza luce la foto non esiste!!!» csd949
My SOTD on Instagram
Avatar utente
paciccio
 
Messaggi: 4856
Images: 1484
Iscritto il: 31/03/2010, 22:52
Località: Provincia N.W. Milano - Magonza

Tam O'Shanter

Messaggioda paciccio » 29/04/2010, 10:07

Tam O'Shanter

Nome:Tam O'Shanter
Provenienza:Scozia
Grit:~8000Jis
Dissipazione calore:A secco o ad acqua.
Gruppo Geologico:Metamorfismo sedimentario.

Immagine

paciccio ha scritto:Tam O'Shanter

Nome:Tam O'Shanter
Provenienza:Scozia
Grit:~8000Jis
Dissipazione calore:A secco o ad acqua.
Gruppo Geologico:Metamorfismo sedimentario.

Immagine



Aggiungo alcune foto di esempi di Tam o'Shanter, quella a sinistra è del tipo grigio sugli 8000 grit mentre quella al centro e a destra sono del tipo bianco, più fini, sui 9000 nella scala grit.

1435

1434

1433

1432
«Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.» Paciccio & Otto von Bismarck
«senza luce la foto non esiste!!!» csd949
My SOTD on Instagram
Avatar utente
paciccio
 
Messaggi: 4856
Images: 1484
Iscritto il: 31/03/2010, 22:52
Località: Provincia N.W. Milano - Magonza

Pradalunga

Messaggioda Aldebaran » 03/05/2010, 8:43

Le pietre coti di Pradalunga

La storia di Pradalunga è indissolubilmente legata a quella delle pietre coti. E se oggi il nome della cittadina può vantare d'essere giunto un po' in tutto il mondo, senz'altro questo si deve all'inarrivabile qualità delle aquariae cotes cavate dal monte Misma e lavorate per secoli dai pradalunghesi. La fortuna del commercio di queste pietre, un tempo considerate indispensabili per dare un buon filo ad arnesi quali falci e roncole, non conobbe in passato alcuna concorrenza. Testimonianze documentarie della loro estrazione, lavorazione e relativo commercio arrivano a sfiorare l'inizio dell'era cristiana. Trovano voce persino nell'Historia Naturalis di Plinio il Vecchio (morto a Pompei nel 79 d.c.) il quale riferisce di 'pietre coti che con sola acqua danno un taglio eccellente'.
Sebbene Plinio non citi mai esplicitamente il paese di Pradalunga, v'è da supporre che non abbia potuto conoscere tali pietre altrimenti che nel nostro paese, data la sua documentata frequentazione della valle Seriana. Bisogna arrivare al secolo XIII per trovare, attraverso gli statuti dell'epoca, menzionato il paese di Pradalunga riferendosi alla produzione di pietre coti. Vengono fissate le prime sanzioni atte a punire i commercianti di 'coti false'. Si succedono poi numerosi documenti che attestano l'assoluta qualità delle pietre di Pradalunga che varrà al paese un vero e proprio ruolo d'assoluto primato nel commercio in tutta Europa del manufatto. Per molti secoli la miglior parte della forza lavoro di Pradalunga e paesi limitrofi venne investita nell'estrazione, nelle varie cave discolate sulle pendici del monte Misma, della pietra arenaria necessaria per tale produzione. Molta fu pure adibita all'attività di modellazione. Fu così che tale commercio divenne fiorentissimo portando al moltiplicarsi dei marchi di produzione.
Tale industria conosce il suo periodo più fiorente nel corso della seconda metà del XIX secolo, quando ben il 50% dei coscritti dell'anno 1860 risulta impiegato in tale attività. Rimane pur florida all'inizio del XX secolo, resistendo anche alla crisi economica degli anni '30. Sarà dopo la II guerra mondiale che la situazione cambiarà drasticamente: l'economia comincierà a volgere il proprio interesse altrove e il declino dell'industria delle pietre coti diverrà inesorabile quanto rapido.
A tutt'oggi due sole aziende continuano tale produzione, se pure a carattere artigianale: una a Pradalunga; l'altra a Nembro. Tra le varie ditte storiche pradalunghesi specializzate nel settore meritano d'essere menzionate: Piccinini, Chiodelli e Gavazzi.
Gruppo Geologico
Roccia sedimentaria,costituita da Selce e Calcedonio,in primis;minerali "accessori":
Calcite,ematite,gesso.
La selce non e' altro che silicio metamorfizzato su base sedimentaria,quindi un tipo di quarzo un po' meno duro (6 su scala di Mohs).
Vi e' comunque,nella roccia,presenza di quarzo vero e propio,sabbia e intrusioni metalliche.

Il calcedonio,ha la stessa durezza del quarzo ,all'incirca 6-7 su scala Mohs.
La sua formula chimica e' Si02,come quella del silicio,la cui presenza nella crosta terrestre e' notevole in percentuale.

Foto Pradalunga:
per il link clickare sulla foto

Immagine
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 4653
Images: 3715
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Pietra di Candia

Messaggioda Aldebaran » 03/05/2010, 8:52

Pietra di Candia
Pietra naturale di Candia, provenienza Isola di Creta, estrazione 1996, qualità selezionata con alta percentuale di particelle di quarzo. Misura approssimativamente mm 165 x 75 x 35, con una grana 6000 circa, che può essere abbassata a 1000/1500 con la creazione di un'abbondante fanghiglia (slurry).
Ideale per l'affilatura manuale di utensili da scultura ed intaglio e la creazione del bevel ai rasoi; va lubrificata con acqua.
Immagine

28013674

La confusione che si è creata riguardo queste pietre è dovuta principalmente a due fattori, il primo è l'innumerevole quantità di nomi cui si identifica tale pietra, Candia, Cretan, Turkish, Naxos,Axo e credo di dimenticarne qualche altro. Il secondo motivo è perchè alcune venivano trattate infornandole in un bagno d'olio per un determinato tempo, questo fa si che la pietra assuma caratteristiche da finitura paragonabili ad una translucente Arkansas,variandone il colore che da biancastro/grigio, passa al nero, percui si pensava erroneamente, che fossero due tipi diversi di pietra. (Bushdoctor)


link alla discussione: viewtopic.php?f=12&t=1820
Avatar utente
Aldebaran
 
Messaggi: 4653
Images: 3715
Iscritto il: 31/03/2010, 19:26
Località: Milano - Chieti

Dalmore Yellow

Messaggioda Alexandros » 05/05/2012, 21:40

Dalmore Yellow

Immagine

Nome: Dalmore Yellow
Provenienza:Scozia
Grit:~1000/3000 Jis
Metodo di dissipazione del calore:Acqua,a Secco
Gruppo Geologico:



La Dalmore Gialla normalmente non viene usata per i rasoi (Bushdoctor).
Quando posso, al soffitto di una stanza preferisco un tetto di stelle.
Larry Yuma
Avatar utente
Alexandros
 
Messaggi: 1587
Images: 921
Iscritto il: 04/10/2010, 12:28
Località: Tra Modena e Bologna

Schwedenstein

Messaggioda Bushdoctor » 20/08/2012, 14:37

Schwedenstein

Le notizie su questa pietra sono molto scarne e di difficile reperibilità, per cui le sto ancora raccogliendo ,quando avrò assemblato il puzzle di notizie, scriverò la recensione,per ora accontetavi delle fotografie.

Proviene dall'omonimo monte nella regione della Sassonia ,in Germania, ha un grana che si aggira sui 12000, quindi pietra da finitura/lucidatura. Erroneamente chiamata da qualcuno in passato pietra di Svezia, per via della traduzione maccheronica del nome ,che può trarre in inganno.
Pietra molto valida, le sue performance possono tranquillamente essere paragonate ad un mix tra Turingia e belga gialla, quindi la sensazione che lascia alla rasatura è molto dolce.

Pietra molto rara ( cosa ve lo ripeto a fare, ogni volta), si presenta spesso incollata su un supporto di legno in quanto la vena è molto sottile e difficilmente superano il cm di spessore, percui per preservarle dalle fratture venivano incollate su appositi supporti in legno dotati di manico, tipo le coramelle a ponte per intenderci.

L'esempio nella foto è un tipo molto particolare con le linee molto ben distinguibili e ne ho viste veramente poche così, generalmente si presenta come una Turingia, per cui grigiastra,attraversata da queste linee che possono variare dal giallo al marrone.

The Bushdoctor

Edit : Le notizie riportate sopra sono quelle tramandate con difficoltà fino ai giorni nostri, tuttavia, recenti studi e ricerche condotte da Hatzicho (massimo esperto nel panorama delle Turingie) hanno prodotto un risultato differente, queste pietre non provengono dall'omonimo monte bensì dalle parti di Steinach, cittadina della Turingia, nei pressi di antiche cave di Escher. Più specificatamente erano cavate da una piccola miniera dove si producevano matite e lavagne, tra due strati di quest'ardesia utilizzata per le matite, vi era una vena differente e questa è appunto quella che venne commercializzata con il nome Schwedenstein.

3169

3171

3170
On the stone again
Avatar utente
Bushdoctor
 
Messaggi: 2673
Images: 450
Iscritto il: 05/05/2012, 14:42
Località: Imperia

Re: Coticule (Belga gialla)

Messaggioda Bushdoctor » 29/12/2012, 16:20

paciccio ha scritto:Coticule (Belga gialla)

Clickando sulla foto troverete il thread dedicato alla Coticule (Belga gialla)

Immagine

Link Esterni:

http://translate.googleusercontent.com/ ... vzLKWA3fDw

http://www.oldengaerde.com/hones/Sur%20 ... ticule.zip

http://www.oldengaerde.com/hones/Sur%20 ... 0klein.zip

http://www.rma-tools.com/index.php?main ... &chapter=1

Tabella elementi presenti nella Coticule e nella BBW .

Immagine




Foto a corredo delle mie, le due al centro tendono al rosa una e all'arancio l'altra, nella foto in dettaglio si può vedere, cosa s'intende per natural combo e cioè quelle pietre formate dalla linea di contatto delle due vene, quindi incollate insieme da madre natura , a differenza di tutte le altre che erano incollate dall'uomo e non tutte su base di belga blu, in tempi recenti vengono attaccate ad ardesie.


2116

2117

2118

2119
On the stone again
Avatar utente
Bushdoctor
 
Messaggi: 2673
Images: 450
Iscritto il: 05/05/2012, 14:42
Località: Imperia

Guangxi Chinese (in allestimento)

Messaggioda Bushdoctor » 26/03/2014, 17:09

Questa pietra proveniente dalla regione cinese Guangxi è comunemente chiamata la cinese ed ha un ottimo rapporto prezzo/qualità, anche se recentemente i prezzi sono lievitati rispetto ad un tempo.

Come per tutte le pietre naturali, si incontrano differenze da pietra a pietra seppur appartengano alla stessa specie, per cui si possono trovare pietre piuttosto soffici, che producono una lattiginosa fanghiglia durante il loro utilizzo, che risultano essere più aggressive, quindi meno quotate delle sorelle, più dure e lente, ma che producono un ottima lucidatura del filo.

Anche per queste pietre, come per tutte le naturali, il rischio d'incorrere in una pietra tossica non è da escludere. Vengono definite tossiche quelle pietre che presentano inclusioni o venature di altra natura rispetto il materiale di cui è composta la pietra, per questa ragione le inclusioni vanno a precludere il raggiungimento del risultato , rendendole di fatto inutilizzabili ai fini preposti.

Tra i diversi tipi rilevati, sembrerebbero raggiungere risultati migliori quellle pietre che hanno una tonalità di grigio piuttosto chiaro, a differenza di quelle grigio bluastre e meno indicate.

Pietra molto lenta, che all'apparenza sembra non lavorare, addirittura ci si domanda se sia possibile affilarvi qualcosa, ma il segreto di questa pietra è che non è una pietra per affilare, bensì per lucidare il filo di un rasoio già affilato, regalando conforto nella rasatura.
Essendo la cinese, come detto sopra, molto lenta, è possibile che occorrano un consistente numero di passate per ottenere un filo lucido, quindi andiamo nell'ordine di 300, finanche 1000 passate.
L'uso che si raccomanda, e di utilizzarla ad acqua, alla fine del processo d'affilatura, il grit approssimativo è intorno ai 12000.

Si trova in commercio sulla baia (ebay), spesso associata ad una turingia come per il famoso venditore polacco.
On the stone again
Avatar utente
Bushdoctor
 
Messaggi: 2673
Images: 450
Iscritto il: 05/05/2012, 14:42
Località: Imperia

Special Stone

Messaggioda Bushdoctor » 26/03/2014, 17:16

1106115358
153591106215049

La Special Stone è un'ottima pietra da finitura, commercializzata in Francia e nel mondo, dalla ditta FGBC che sta per F Ghelfi Birolleau & C,che a sua volta riforniva la Manufrance, società nata nel 1883 che vendeva un po' di tutto dai fucili alle biciclette e rimasta in attività fino al 1988. Le origini di questa pietra sono tuttora sconosciute, si teorizza che provenga dai massicci dei Pirenei ma ad oggi non abbiamo riscontri oggettivi che possano confermarlo con certezza.
Di queste pietre se ne trovano di due differenti tonalità, seppur la struttura sia la stessa, alcune sono bluastre mentre altre violacee entrambe caratterizzate da degli scintillii metallici, erano timbrate sul di un lato con le diciture Very Fine e Extra Fine.
Devo dire che per quel che riguarda il mio caso, prediligo quella di tipo blu ma devo anche dire che la viola non l'ho testata a fondo.
La curiosità di queste pietre è che sono identiche alle La Lune anch'esse prodotte dalla FGBC, infatti si trovano La Lune di tipo blu o tipo viola ed anch'esse riportano i timbri sul lato, qundi possiamo affermare con assoluta certezza che erano le stesse pietre commercializzate con nomi differenti, probabilmente dovuto ai differenti mercati, La Lune per il mercato interno e Special Stone per l'estero.
Come dicevo ottima pietra da finitura, dura e azzardando il grit tra i 14000 e 15000, da usare ad acqua, ma quelli alla Matteo Montesi che devono sperimentare e quindi le usano a olio ci sono sempre. Pietre ricercate dai collezionisti, hanno prezzi discretamente elevati, anche se sembra che ultimamente ne stia uscendo alcune di tanto in tanto. Buona caccia.


Nota: In questa mia scheda, si evincono differenze se rapportate alla scheda realizzata da Doorsch nel suo sito in quanto abbiamo vedute differenti rispetto queste ed altre pietre, quindi lascio a voi decidere quali ritenere più corretta, senza avere la pretesa che quella giusta sia la mia.

Nota 2 : Dopo diversi anni di ricerche sono riuscito ad individuare la provenienza di queste pietre, devo ancora trovare conferme sul campo, ma sono praticamente certo che le Special Stone, come le La Lune, sono pietre cavate in Francia e precisamente a Domptail, nel dipartimento dei Vosgi, nella regione della Lorena.

Note 2 : After few years of research I finally coming across the source of this stones, the result has to be confirmed on field, but I'm sure that the Special Stone, as the La Lune, were quarried from France,more precisely in Domptail, Vosges Department in the Lorraine region.

Added:12/01/2017
On the stone again
Avatar utente
Bushdoctor
 
Messaggi: 2673
Images: 450
Iscritto il: 05/05/2012, 14:42
Località: Imperia
Prossimo

Torna a Pietre & Affilatura

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite