Restauro pennelli vintage

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Sostienici

Sponsor
 

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda marenko » 26/02/2017, 12:42

c'è anche whipped dog
Avatar utente
marenko
 
Messaggi: 797
Images: 66
Iscritto il: 04/09/2016, 18:38
Località: Binasco (MI)

Re: Setole sintetiche vs setole naturali

Messaggioda iaquinta88 » 26/02/2017, 12:53

:shock: adesso sono confuso...........
iaquinta88
 
Messaggi: 149
Images: 40
Iscritto il: 11/07/2016, 15:07
Località: Cosenza

Re: Restauro pennelli vintage

Messaggioda ivan.ponsano » 08/03/2017, 19:25

Salve, ho letto i post che riguardano appunto il "fai da te" del pennello da barba, ovvero smonta il vecchio ciuffo e rimonta quello nuovo. Io ho l'esigenza di restaurare un vecchio pennello con il manico in alluminio e setola di maiale ormai mezzo spennato (era di mio padre), tuttavia non mi è possibile dedicarmi alla sua cura artigianalmente, per così dire, nonostante le info dettagliate del post. Ho provato a contattare Shavemac però mi dicono che non lavorano quell'alluminio, ho provato a contattare anche un altro negozio inglese ma ancora non ho avuto risposta; volevo chiedere semplicemente se avete notizia di un laboratorio artigianale che si può occupare del restauro del pennello, magari anche in Italia.
grazie e un saluto cordiale a tutti!

Ivan
Avatar utente
ivan.ponsano
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 07/03/2017, 10:17
Località: Olbia (SS)

Restauro pennello / costruire pennello

Messaggioda zerotirers » 10/03/2017, 11:49

Buon giorno a tutti....
Ragazzi avrei un paio di domande da fare. Sicuramente in questa comunità ci sarà gente più competente di me.... Mi sono autocostruito il pennello da barba in setole di cavallo. Avendo un cavallo e stato molto facile. Spero metà setole dalla coda e metà dalla criniera. Fatto il manico del pennello in legno d'ulivo al tornio. Girando un po' ho visto e preferito usare la resina per incollare il tutto e parlo sia per la base delle setole e sia poi il ciuffo al manico. Voglio essere sincero. Non è venuto per niente male pur essendo la prime volte. Però adesso passo alla mia domanda. Con cosa posso trattare le setole per igienizzarle e pulirle? Come devo trattare il ciuffo per renderlo perfetto?
Grazie a tutti....
zerotirers
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 06/02/2017, 12:05

Re: Restauro pennelli vintage

Messaggioda PIPPO » 10/03/2017, 12:09

@ivan.ponsano metti qualche foto così vediamo com'è e cosa c'e da farci


@zerotirers ottima iniziativa bravo.
per la gestione e la pulizia c'è un tread apposta ma in linea di massima se le setole sono già pulite un bagnetto nell' acido borico e una prova a vuoto ( sulla mano) con un po' di balsamo per capelli per ammorbidire.
erik
"La rasatura classica necessita di studio, tempo e meditazione.
Male s'abbina alla superficialità ed alla fretta." (by ischiapp)
Avatar utente
PIPPO
 
Messaggi: 1177
Images: 393
Iscritto il: 21/03/2014, 23:56
Località: Monferrato tra Alessandria,Asti e Nizza

Re: Restauro pennello / costruire pennello

Messaggioda Arestheos » 10/03/2017, 13:24

zerotirers ha scritto:Come devo trattare il ciuffo per renderlo perfetto?
Grazie a tutti....


Clorexidina, pura o mista con acqua se vuoi essere più delicato, ma non serve...
Arestheos
 
Messaggi: 152
Iscritto il: 25/01/2017, 16:42
Località: Puglia

Restauro manico pennello Acca Kappa

Messaggioda CloseShave » 17/03/2017, 13:38

Salve a Tutti.

Posseggo un vecchio pennello in setola della Acca Kappa, appartenente a mio padre (che non è più con me da tanti anni) e a cui sono molto legato per ragioni affettive.
Ad ogni insaponatura perdeva diverse setole e ho notato che, alla base del nodo, vi era un anello biancastro frutto probabilmente dell'accumulo nel corso degli anni di sapone e calcare.
Ho provveduto a ripulire il ciuffo e il nodo con i metodi descritti in questo forum che sono stati molto utili, per non dire risolutivi.
Resta tuttavia da risolvere il problema più serio di tutti: il manico.
E' di legno e presenta una serie di nervature biancastre e una visibile degradazione della laccatura superiore. Non vorrei che i saponi, acqua e calcare fossero penetrati cosi in profondità da averlo irrimediabilmente danneggiato.
Mi domando se sia recuperabile in qualche modo e chiedo il vostro aiuto su quale procedimento applicare e che materiali usare per fare il lavoro.
Di seguito le foto:

482454824448243

GRAZIE :)
CloseShave
 
Messaggi: 22
Images: 4
Iscritto il: 16/02/2015, 11:21
Località: Napoli

Re: Restauro pennelli vintage

Messaggioda nortis » 18/03/2017, 20:01

Difficile dire se il legno sia danneggiato dalle foto, le righe bianche sono la vernice poliuretanica di protezione che si sta scrostando.

È da carteggiare pesantemente e riapplicare una una finitura di protezione.

Se non combini a fare il lavoro spediscimelo pure, apprezzo molto il valore sentimentale di oggetti simili, se non hai fretta te lo rimetto in sesto facendoti solo spendere per le spedizioni
Avatar utente
nortis
 
Messaggi: 587
Images: 211
Iscritto il: 29/12/2014, 11:58
Località: Udine

Re: Restauro pennelli vintage

Messaggioda CloseShave » 20/03/2017, 16:03

Ciao nortis,

Intanto grazie per la risposta. In questi giorni ho ragionato un pò sul da farsi...inizialmente avevo pensato di cercare di separare il ciuffo dal manico (anche per valutare approfonditamente lo stato del legno) e quindi provvedere a restaurare il manico.
Mi si sono palesate subito 2 incognite: 1) come riuscire a staccare il ciuffo senza rischiare di danneggiarlo (data l'età del pennello in questione); 2) come eseguire una carteggiatura mantenendo le forme originali del manico.
Mi piacerebbe fare un restauro conservativo, mantenendo il tutto più originale possibile (quindi anche il marchio applicato sotto la poliuretanica).
Mi farebbe tanto piacere riuscire a fare questo lavoro da solo, ma qualora non dovessi farcela, sarei felicissimo di approfittare della tua disponibilità.
CloseShave
 
Messaggi: 22
Images: 4
Iscritto il: 16/02/2015, 11:21
Località: Napoli

Re: Restauro pennelli vintage

Messaggioda Arestheos » 20/03/2017, 22:12

Il ciuffo va tagliato, poi tolto l'anello è poi bisogna scollarlo, devi provare col petrolio bianco.

Stessa cosa per la vernice trasparente, prova a toglierla con il petrolio e poi inizia con la carta fine tipo la 1000 e vedi come va
Arestheos
 
Messaggi: 152
Iscritto il: 25/01/2017, 16:42
Località: Puglia

Re: Restauro pennelli vintage

Messaggioda nortis » 20/03/2017, 22:58

Aspetta aspetta aspetta... perchè tagliare un ciuffo buono... io direi:

Hai detto che gli interventi di manutenzione sono stati risolutivi, giusto? Un ciuffo in porcello, vecchio di anni, diventa di una morbidezza... sarebbe proprio un peccato buttarlo. Io non te lo consiglio, ma se proprio vuoi togliere il ciuffo, hai due possibilità.

Un rischio c'è sempre di rompere qualcosa, devi decidere se rischiare di rovinare il manico, allora lo puoi immergere il pennello in acqua bollente (per bollente intendo bollente da poterci buttar la pastasciutta), dopo poche decine di secondi dovresti riuscire a togliere il ciuffo semplicemente tirando con una moderata forza.

Se preferisci rischiare di rovinare il ciuffo, avvolgi quest'ultimo di nastro carta, magri qualche panno, poi lo stringi in una morsa. Inutile dire che il passo seguente è semplicemente tirare. forte. Non ho mai rovinato un manico con questa semplice procedura, ma la morsa potrebbe non essere molto gentile sul ciuffo.

Io eviterei petrolio e solventi... il rischio concreto è rovinare entrambe le parti.

Quello che farei io?

La vernice sembra molto spessa, inizierei con una carta 200-240 senza passare sopra al logo (il cui mantenimento è secondo me la parte più difficile del proggetto), poi passi a 400, 600, 800, 1000. dalla 600 passi pure leggero sul logo. A questo punto rifarei semplicemente la finitura

Spero di esserti stato utile
Avatar utente
nortis
 
Messaggi: 587
Images: 211
Iscritto il: 29/12/2014, 11:58
Località: Udine

Re: Restauro pennelli vintage

Messaggioda AlfredoT » 21/03/2017, 10:23

Invece della bollitura puoi metterlo in pentola a pressione, nel cestello per cottura a vapore.

E, una volta staccato il ciuffo, uno sverniciante... no?
Così non si rischia di graffiare il legno, ma di ablazione della vernice. E gli altri organi... no, componenti, rimangono intonsi (parolaccia qui, eh?)
God shave the Queen!

___o___

Passare da imbecille agli occhi di un idiota
è
un piacere da palati sopraffini.
Avatar utente
AlfredoT
 
Messaggi: 6036
Images: 587
Iscritto il: 11/05/2013, 11:05
Località: Tra Pv, Pc, Lo e Mi

Re: Restauro pennelli vintage

Messaggioda Arestheos » 21/03/2017, 13:54

Gli svernicianti, alias decapanti sono a base di acetone,nitrato o petrolio, quindi non c'è differenza...

Il ciuffo io lo cambierei, ho un paio di pennelli in setola vintage ed è vero che sono morbidi (pure troppo) ma perdono peli ad ogni rasatura e poi se deve essere restauro che restauro sia...
Arestheos
 
Messaggi: 152
Iscritto il: 25/01/2017, 16:42
Località: Puglia

Re: Restauro pennelli vintage

Messaggioda CloseShave » 22/03/2017, 14:17

Allora...

Come al solito partirei ringraziando chi si sta interessando al mio post.
In secondo luogo la mia idea di restauro è conservativa vale a dire, mantenendo tutto il più originale possibile. Sostituire il ciuffo o il manico farebbe perdere, a mio avviso, tutto il valore affettivo dell'oggetto, ma la vera sfida di questo restauro è proprio questa.
Il ciuffo è fantastico e funziona alla grande. E' morbido, piccolo e regala delle insaponate molto molto piacevoli. In più, adesso che è pulito, non credo che perderà molti altri peli e non vedo ragione di cambiarlo.
Avevo accennato alla possibilità di staccare il ciuffo (salvo poi rimetterlo) per valutare più a fondo lo stato di salute del legno interno del manico e capire se effettivamente ci sono margini di recupero totali del pennello intesi sia in senso strutturale (per restituirgli robustezza costruttiva e allungargli la vita) che di funzionamento (per tornare ad utilizzarlo). A cosa servirebbe avere un manico restaurato se poi entra acqua ad ogni utilizzo che mi andrà a causare dei rigonfiamenti o spaccature successivamente?
A tal proposito mi consigliate di procedere col metodo del manico in acqua bollente o del ciuffo nella morsa o, addirittura, di lasciare tutto così?
Sarei per una risoluzione radicale e definitiva del problema sempre però tenendo conto dei possibili risvolti negativi per il pennello...

Saluti

C.
CloseShave
 
Messaggi: 22
Images: 4
Iscritto il: 16/02/2015, 11:21
Località: Napoli

Re: Restauro pennelli vintage

Messaggioda AlfredoT » 22/03/2017, 14:56

CloseShave ha scritto:Sostituire il ciuffo o il manico farebbe perdere, a mio avviso, tutto il valore affettivo dell'oggetto, ma la vera sfida di questo restauro è proprio questa.
Non capisco - e non è un modo di dire - questo autoerotismo mentale.

Ti piace 'come è'
Non ti piacciono le crepe - non le suzettes -
Che cosa osta al tenere tutto restaurando il manico?
Se tu avessi una DB2 con un graffio, non la porteresti in carrozzeria?

Se non hai altri pennelli per tamponare il periodo del restauro, comprati un porcellaccio dai cinesi a 2.00 € e riporta in vita l'oggetto del contendere.

A cosa servirebbe avere un manico restaurato se poi entra acqua ad ogni utilizzo che mi andrà a causare dei rigonfiamenti o spaccature successivamente?
Una volta che ri-incolli il ciuffo, sigilli anche la parte superiore del manico e poi, dopo tutti questi anni, davvero pensi che non abbia già assorbito l'assorbibile stabilizzandosi?
E, per un'apoteosi di cautela, puoi rifinire l'interno come l'esterno!
Va', e monta!
God shave the Queen!

___o___

Passare da imbecille agli occhi di un idiota
è
un piacere da palati sopraffini.
Avatar utente
AlfredoT
 
Messaggi: 6036
Images: 587
Iscritto il: 11/05/2013, 11:05
Località: Tra Pv, Pc, Lo e Mi

Re: Restauro pennelli vintage

Messaggioda Luca142857 » 22/03/2017, 15:16

AlfredoT ha scritto:Va', e monta!


Sicuramente uno dei 5 comandamenti non pervenuti :mrgreen:
“La rasatura è una severa maestra.” Heinlein142857.
Avatar utente
Luca142857
 
Messaggi: 4560
Images: 1254
Iscritto il: 10/05/2013, 15:14
Località: Nordest Emilia.

Re: Restauro pennelli vintage

Messaggioda AlfredoT » 22/03/2017, 15:35

In effetti è il primo della terza tavola. Quelli rimasti sono dal VI al XV!
God shave the Queen!

___o___

Passare da imbecille agli occhi di un idiota
è
un piacere da palati sopraffini.
Avatar utente
AlfredoT
 
Messaggi: 6036
Images: 587
Iscritto il: 11/05/2013, 11:05
Località: Tra Pv, Pc, Lo e Mi

Re: Restauro pennelli vintage

Messaggioda CloseShave » 22/03/2017, 20:12

AlfredoT ha scritto:
CloseShave ha scritto:Sostituire il ciuffo o il manico farebbe perdere, a mio avviso, tutto il valore affettivo dell'oggetto, ma la vera sfida di questo restauro è proprio questa.
Non capisco - e non è un modo di dire - questo autoerotismo mentale.

Ti piace 'come è'
Non ti piacciono le crepe - non le suzettes -
Che cosa osta al tenere tutto restaurando il manico?


Non è autoerotismo mentale, è solo che vorrei preservare tutte le parti del pennello, restaurare il manico e riassemblare il ciuffo originale.
Non intendo solo recuperarne la funzionalità, ma farlo con le proprie parti. E' un ricordo di mio padre e con un ciuffo nuovo, ad esempio, non sarebbe la stessa cosa per me. E' un fatto psicologico.

AlfredoT ha scritto:Se non hai altri pennelli per tamponare il periodo del restauro, comprati un porcellaccio dai cinesi a 2.00 € e riporta in vita l'oggetto del contendere.


Certo che ho altri pennelli, sintetico, tasso e porcello. Sono ben provvisto :) Anche per questo non ho alcuna fretta e posso permettermi di aspettare tutto il tempo necessario per fare le cose in un certo modo.

AlfredoT ha scritto:Una volta che ri-incolli il ciuffo, sigilli anche la parte superiore del manico e poi, dopo tutti questi anni, davvero pensi che non abbia già assorbito l'assorbibile stabilizzandosi?
E, per un'apoteosi di cautela, puoi rifinire l'interno come l'esterno!
Va', e monta!


Ottimo il consiglio. Il ciuffo con che materiale va re-incollato?
CloseShave
 
Messaggi: 22
Images: 4
Iscritto il: 16/02/2015, 11:21
Località: Napoli

Re: Restauro pennelli vintage

Messaggioda AlfredoT » 22/03/2017, 20:23

Non è autoerotismo mentale, è solo che vorrei preservare tutte le parti del pennello, restaurare il manico e riassemblare il ciuffo originale
E' quello che ti invitavo a fare!

Come colla al momento non ricordo, ma cercherò di ricordarmi di guardare.
E' quella che uso io quando faccio i pennelli col manico in legno ed ha il vantaggio di attivarsi con l'umidità oltre ad essere trasparente.
Sarà a breve perchè ne sto preparando due e, appena fini i manici provvederò all'incollaggio.
Caso mai ricordamelo con un PM
God shave the Queen!

___o___

Passare da imbecille agli occhi di un idiota
è
un piacere da palati sopraffini.
Avatar utente
AlfredoT
 
Messaggi: 6036
Images: 587
Iscritto il: 11/05/2013, 11:05
Località: Tra Pv, Pc, Lo e Mi

Re: Restauro pennelli vintage

Messaggioda CloseShave » 22/03/2017, 21:14

Grazie ancora, gentilissimo.
CloseShave
 
Messaggi: 22
Images: 4
Iscritto il: 16/02/2015, 11:21
Località: Napoli

Re: Restauro pennelli vintage

Messaggioda nortis » 22/03/2017, 23:06

Semplicissima epossidica bicomponente, quella rapida da 5minuti e sei apposto
Avatar utente
nortis
 
Messaggi: 587
Images: 211
Iscritto il: 29/12/2014, 11:58
Località: Udine

Re: Restauro pennelli vintage

Messaggioda CloseShave » 23/03/2017, 13:56

nortis ha scritto:Semplicissima epossidica bicomponente, quella rapida da 5minuti e sei apposto


Grazie nortis.

Quindi come mi consiglieresti di smontare il ciuffo da pennello?
Dopo aver scartavetrato il manico può aver senso dare una mano di impregnante?

Saluti
CloseShave
 
Messaggi: 22
Images: 4
Iscritto il: 16/02/2015, 11:21
Località: Napoli

Re: Restauro pennelli vintage

Messaggioda Arestheos » 23/03/2017, 22:25

Se vuoi qualcosa di duraturo usa il flatting, Miraccomando mano leggera, fai asciugare bene tra una passata e l'altra
Arestheos
 
Messaggi: 152
Iscritto il: 25/01/2017, 16:42
Località: Puglia

Re: Restauro pennelli vintage

Messaggioda gaeriggius » 25/03/2017, 17:33

[img][url][*][/url][/img]Ciao a tutti, Ragazzi mi sono imbattuto in questo bellissimo argomento :D e dopo aver letto avidamente tutti i consigli e le dritte che ci avete dato ho deciso tempo fa di sostituire i ciuffi in setola dei miei due pennelli hjm, che ormai non utilizzavo più, perché questa setola è troppo dura per me. Ho acquistato i ciuffi da Frank Shaving (€ 31,43 compresa spedizione ) per 1 Finest nodo 20mm è un silvertip nodo 23mm vi allego le foto di come erano prima e dopo la sostituzione, lì ho incollati or ora per cui dovrò aspettare un po' prima di testarli
Ringrazio tutti gli utenti per i consigli che ho messo in pratica, secondo me il risultato è stato discreto.48520485214852248523
Riggius
Avatar utente
gaeriggius
 
Messaggi: 30
Images: 12
Iscritto il: 04/10/2014, 19:18
Località: Corsico (MI)

Re: Restauro pennelli vintage

Messaggioda mawi » 12/04/2017, 21:22

Ciao a tutti..Ho trovato a casa in un cassetto un pennello del nonno praticamente nuovo, sembra del tutto un omega 48 ma sul manico in alluminio ha una scritta "winner brevettato" nn ho nessun riscontro..Sta di fatto che ho provato a metterlo in ammollo ma ha cominciato a perdere setole di setole si staccavano a ciuffi così facendo un po' di forza ho rimosso per intero il ciuffo e notato che all'interno vi è un perno nero in plastica e rivestimento in legno..Vorrei metterci un badger cinese ma nn saprei come fare..
Favourite SetUp: Merkur 37c / Zenith 507A Manchurian /Pre Proraso Rossa / TOBS Grapefruit / Astra verdi / Floid arancio
Avatar utente
mawi
 
Messaggi: 206
Images: 12
Iscritto il: 28/02/2017, 2:06
Località: Omegna
PrecedenteProssimo

Torna a Autocostruzione Pennelli

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite