Coltelli sardi

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Coltelli sardi

Sostienici

Sponsor
 

Coltelli sardi

Messaggioda sandorazz » 18/05/2010, 22:22

Per "par condicio" :lol:

posto una foto di due coltelli tipici dell' altra Isola (vedi coltelli tipici siciliani) :D

il primo e' un Arburesa a lama larga da scanno di 10 cm con manico in corno monolitico per un totale aperto di 25 cm.

il secondo e' il classico pattada con lama a foglia di mirto da 10 cm e manico anch' esso in corno , non monolitico per un totale aperto di 22 cm
Immagine
Avatar utente
sandorazz
 
Messaggi: 177
Images: 7
Iscritto il: 10/05/2010, 22:27
Località: Milano Est

Coltelli sardi

Messaggioda A.Versaci » 19/05/2010, 9:25

Belli...bè in Sardegna ci sono moltissimi artigiani ed hobbysti dei coltelli....questi nella foto li hai realizzati tu?
Antonino Versaci
www.coltelliversaci.com
Avatar utente
A.Versaci
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 13/04/2010, 10:03
Località: San Fratello (Me)

Re: Coltelli sardi

Messaggioda sandorazz » 19/05/2010, 9:52

no , solo comprati...
mi piacerebbe saperli fare ma non ne ho l' opportunita'.
Avatar utente
sandorazz
 
Messaggi: 177
Images: 7
Iscritto il: 10/05/2010, 22:27
Località: Milano Est

Re: Coltelli sardi

Messaggioda claudio54 » 06/06/2010, 14:11

sandorazz ha scritto:il primo e' un Arburesa a lama larga da scanno di 10 cm con manico in corno monolitico per un totale aperto di 25 cm.

il secondo e' il classico pattada con lama a foglia di mirto da 10 cm e manico anch' esso in corno , non monolitico per un totale aperto di 22 cm
Immagine


a me risulta il contrario, nel senso:

il primo (quello in alto) è da "scuoio" il filo curvo agevola lo scollamento della pelle,

il secondo (quello in basso) è da "scanno" la lama appuntita penetra rapidamente
claudio54
 
Messaggi: 50
Iscritto il: 16/04/2010, 10:14
Località: roma

Re: Coltelli sardi

Messaggioda sandorazz » 16/06/2010, 12:53

hai ragione , mi accorgo ora del refuso...

Ciao
Avatar utente
sandorazz
 
Messaggi: 177
Images: 7
Iscritto il: 10/05/2010, 22:27
Località: Milano Est

Re: Coltelli sardi

Messaggioda esseti » 05/10/2010, 14:39

sandorazz ha scritto:no , solo comprati...
mi piacerebbe saperli fare ma non ne ho l' opportunita'.


Se hai del tempo libero, qui troveresti come fartene uno ;) :)
Costruire per crescere
www.trentinistefano.it
Avatar utente
esseti
 
Messaggi: 115
Iscritto il: 03/08/2010, 14:43

Re: Coltelli sardi

Messaggioda franzkleber » 05/10/2010, 22:08

Belli !!

Pensa che tempo fa non mi piacevano i modelli tipo "pattada" con la lama a foglia di mirto , la trovavo troppo appuntita e fragile.
Poi ho avuto modo di vedere dal vivo questi coltelli alla mostra a Novegro.....e ho cambiato idea , devo dire che mi hanno impressionato per semplicità e purezza di linea.
I materiali delle lame sono quasi sempre C70 ma il loro lavoro lo fanno egregiamente.
SE UN UOMO NON E' DISPOSTO A LOTTARE PER LE SUE IDEE , O LE SUE IDEE NON VALGONO NULLA , O NON VALE NULLA LUI .
E.L. Pound
Avatar utente
franzkleber
 
Messaggi: 479
Images: 91
Iscritto il: 20/06/2010, 16:22
Località: Cesano Maderno

Re: Coltelli sardi

Messaggioda sandorazz » 06/10/2010, 13:46

Alcuni forgiatori recuperano le balestre delle vecchie auto e vi realizzano degli esemplari.

Un mi parente sardo si era fatto fare un coltello che come dimensioni era piu' simile ad una sciabola :shock:

Ad Arbus un paio di coltellerie esponevano degli esemplari con il manico in corno di bufalo lavorato a scultura.

testa di cavallo , cinghiale , acquila , muflone.

Una proponeva un cofanetto contenete 4 pezzi cosi' belli che e' un peccato usarli , poi pero' che scopo hanno ?

io preferisco usarli , come i rasoi ne ho gia' 4 tra cui un pezzo interessante ma lo uso regolarmente.
Avatar utente
sandorazz
 
Messaggi: 177
Images: 7
Iscritto il: 10/05/2010, 22:27
Località: Milano Est

Re: Coltelli sardi

Messaggioda Mauroflx » 15/03/2012, 23:22

sandorazz ha scritto:. . . . Ad Arbus un paio di coltellerie esponevano degli esemplari con il manico in corno di bufalo lavorato a scultura. testa di cavallo , cinghiale , acquila , muflone. . . . .


E' vero, confermo. Sono stato ad Arbus la scorsa estate, ho visitato le botteghe dei mastri coltellai, ho ammirato quei bellissimi coltelli e non sono riuscito a trattenermi di comprarne alcuni abordabili (non quelli con il manico lavorato in quel modo, :( sich)
Barba massaggiata, mezza rasata. (Ascoltata dal mio barbiere)
Sposa qualcuno che sappia cucinare, l'amore passa la fame no !!! (proverbio popolare).
Avatar utente
Mauroflx
 
Messaggi: 1395
Images: 723
Iscritto il: 10/03/2012, 2:36
Località: Novara

Re: Coltelli sardi

Messaggioda slump » 17/03/2012, 18:15

Se può interessare segnalo questo Ottimo artigiano http://www.ebay.it/sch/aldoartigiano/m.html?_nkw=&_armrs=1&_from=&_ipg=25&_trksid=p3984

Ho acquistato da lui e il coltello arrivato era superiore alle aspettative ;) è proprio il caso di dire che le foto non rendono giustizia agli oggetti..
<<Stà  mano(libera) pò ésse fèro o pò ésse piuma.. oggi è stata 'na piuma.. >>
"èr principe" & slump
Avatar utente
slump
 
Messaggi: 310
Images: 42
Iscritto il: 15/12/2010, 1:18
Località: A sud di Bergamo

Re: Coltelli sardi

Messaggioda Gunnari » 30/03/2014, 7:56

Tra i vari coltelli sardi ci sarebbe anche la Guspinese, coltello a lama piatta e privo di punta, nasceva quale coltello dei minatori. Ecco una breve descrizione presa dalla rete:

Guspinese
la "Guspinese" nella storia della Sardegna presenta un percorso storico di notevole importanza.
Tipica dell'area di Guspini, la forma caratteristica a punta mozza è dovuta ad esigenze legali, imposte dal divieto dell'uso dei coltelli con la punta.  Questo tipo di coltello era utile per gli usi comuni ma, in virtù della sua forma mozza, non poteva essere usato come arma nei frequenti episodi litigiosi all'interno delle miniere.
La maggiore notorietà di questo coltello fu raggiunta durante la 1°guerra mondiale  con la Brigata Sassari,  che utilizzò la Guspinese al posto delle baionette in dotazione. La Guspinesa viene anche prodotta con la lama a punta leggermente panciuta, chiamata anche a "foglia di mirto".
.... a tarda sera io e il mio illustre cugino De Andrade eravamo gli ultimi cittadini liberi di questa famosa città civile perché avevamo un cannone nel cortile....
Avatar utente
Gunnari
 
Messaggi: 1491
Images: 343
Iscritto il: 28/10/2013, 21:29
Località: Cagliari

Torna a Coltelli

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite