Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Sostienici

Sponsor
 

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda Caramon77 » 12/06/2018, 11:29

:lol: :lol:

Bè, in verità sarebbe parametrabile, almeno in parte, considerando i mm totali di pettine che si trovano alla massima altezza e quelli che si trovano alla minima, o sono assenti per gli open. Ma la vedo difficile...
RASOI: Muhle 89 RG, Fatip Or. Grande, Progress, Futur, RR Hawk v2, Yaqi DOC.
LAME: Astra SS, Gillette Platinum.
SAPONI: Stirling "Sharp Dressed Man", RR "Plague Doctor", Viano "L'uomo di Mondo".
Caramon77
 
Messaggi: 1697
Images: 18
Iscritto il: 05/02/2018, 17:48
Località: Vicino a Bologna, ad un passo dalla Raticosa e dalla Futa!

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda ischiapp » 12/06/2018, 11:31

Anche inutile ... dato che il parametro è oggettivo, ma la percezione è soggettiva. ;)
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 14718
Images: 2272
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda gigetto » 12/06/2018, 15:09

Per la mia pelle/barba nei CC quello che giudico importante a parte il blade gap è l'incidenza della lama, ossia più questa è curvata più dolce è la sensazione del taglio.
gigetto
 
Messaggi: 1797
Images: 8
Iscritto il: 21/07/2017, 8:18
Località: Provincia di Novara

Dolce e profondo ma esiste?

Messaggioda gigetto » 24/07/2018, 14:21

ischiapp ha scritto:
veck ha scritto:Lo strumento ritorna ad essere tale, e la mano che lo guida fa la differenza.


Stamane mi sono rasato con il Merkur 20c rasoio dolce, ottima rasatura con una elios alla seconda barba che poi ho buttato, dato che la lama in questione sulla mia pelle/barba strappa alla terza. Forse il buon pre, forse la lama alla seconda migliora forse l'ottimo sapone, forse dopo anni faticosi comincio a imparare ad usare i DE..
Fatto sta che qualcosa non mi torna ossia la premessa come al solito è che ognuno ha la sua pelle/barba e la sua mano ma seguendo l'argomento Cobbled molti giudicano una testina estremamente efficace, blade gap alto, anche confortevole. Ci sta, anche io giudico l'aggressivo Fatip Piccolo con i dovuti riguardi e cautele un rasoio confortevole, ma non dolce, ossia la sua lama si sente tutta. E se non è dolce come fa a essere alla fine confortevole?
Per me un rasoio confortevole è ad esempio Calypso M1 di ATT ma non è rasoio profondo, per nulla. Talmente confortevole che rispetta la pelle, permette di radersi alla bisogna anche spessissimo, ma dove pecca, ovviamente è nella profondità di taglio.
Discorso a parte gli slant ove il 37c è confortevole, nel senso che la lama non si sente, ma per paradosso con mano leggera non così profondo, viceversa se la mano è meno che lieve estremamente vorace di pelo ma talvolta anche di quello che gli sta sotto, per cui è tutt'altro che dolce. Ikon 102 sc è un mild razor ma la lama si sente tutta, almeno io la sento bene, per cui a sensazione per nulla confortevole ma ripaga poi con la profondità. Dolcezza è altra cosa, ossia la sensazione ch nulla possa andare storto.
Mi fermo qui con gli esempi e pongo una domanda, ossia esiste una testina per rasoio dolce e profondo? Che non si sente e rispetta la pelle, poi lascia un bel BBS in due passate oppure nò, e l'ultimo quesito è se sia la Cobbled la testina dei miracoli.
gigetto
 
Messaggi: 1797
Images: 8
Iscritto il: 21/07/2017, 8:18
Località: Provincia di Novara

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda Accutron » 24/07/2018, 14:40

La mia esperienza è limitata agli strumenti che ho,
le cobbled mi danno la stessa profondità di taglio di un regolabile come il qshave( clone Futur )regolato al massimo, però l'efficacia del taglio è mitigata dalla curvatura della lametta per cui non si va a perdere troppo in comfort. Come invece succede su una lametta più esposta ma piana.

Non so se sono riuscito a spiegarmi.

Bisogna sempre ricordare però che compatibilmente con la propria tecnica la definizione di Comfort e risultato finale della rasatura,
varia per ognuno di noi.
Double Edge: Edwin Jagger DE87; YAQI DOC Mellon; Yaqi Cobbled; Yaqi SRH06; Fatip Originale Grande; Fatip Piccolo Special Edition; Merkur 37C.
Lamette: Perma Sharp, Bic Chrome Platinum, Personna
Avatar utente
Accutron
 
Messaggi: 575
Images: 15
Iscritto il: 25/02/2018, 10:17
Località: Marche (MC)

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda gigetto » 24/07/2018, 14:51

Pensa Accutron che il rasoio in mio possesso che curva di più la lama, non il Merkur37c che la storta anche, è il SC 102 di Ikon, eppure nonostante abbia un blade gap minimo, nonostante sia slant, la lama si fa sentire notevolmente, ma la profondità di rasatura è superiore a tutti gli altri rasoi che possiedo. IL G&F invece la lama la piega meno sia dello slant che del Merkur 20c e il blade gap è maggiore di entrambe eppure il confort è discreto e la profondità media. Paragonabile al 20c che è un pò più confortevole però.

Non ho regolabili per cui non ti so dire, quello che so per certo è che il Fatip Gentile proprio non sono riuscito a farmelo piacere, troppo aggressivo e chi giudica la cobbled più aggressiva di un Gentile mi ha messo sull'avviso...
gigetto
 
Messaggi: 1797
Images: 8
Iscritto il: 21/07/2017, 8:18
Località: Provincia di Novara

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda Caramon77 » 24/07/2018, 15:00

A me pare che la forma della testina sia fondamentale. Attualmente con dei closed o dei regolabili closed ottengo una profondità di taglio tale che non resta altro da tagliare per soluzioni più aggressive. E tendenzialmente sono meno aggressivi, il che non vuol dire meno efficaci.

Quello più confortevole di tutti, l'EJ, va dotato di lame affilate, altrimenti non rende, ma se ben armato ha pochi rivali, magari lascia lì una briciola in più ma puoi raderti da ubriaco, al buio, a secco e mentre ascolti i Pantera.

Va però detto che l'unico OC che ho è il Fatip, quindi un po' poco per giudicare. Per questo pensavo di provarne almeno un'altro.
RASOI: Muhle 89 RG, Fatip Or. Grande, Progress, Futur, RR Hawk v2, Yaqi DOC.
LAME: Astra SS, Gillette Platinum.
SAPONI: Stirling "Sharp Dressed Man", RR "Plague Doctor", Viano "L'uomo di Mondo".
Caramon77
 
Messaggi: 1697
Images: 18
Iscritto il: 05/02/2018, 17:48
Località: Vicino a Bologna, ad un passo dalla Raticosa e dalla Futa!

Re: Dolce e profondo ma esiste?

Messaggioda ischiapp » 24/07/2018, 16:26

@Gigetto
Quando usi una citazione usala completa, altrimenti non si capisce nulla.
Meglio in generale controllare in anteprima il post prima d'inviarlo.
ischiapp ha scritto:
veck ha scritto:Altrimenti perchè da un WC tutti passano a qualcosa di più efficace, giusto per fare collezione?
NO.
Per fretta.
Con l'esperienza tutto prende la giusta prospettiva.
Lo strumento ritorna ad essere tale, e la mano che lo guida fa la differenza.

gigetto ha scritto:Esiste una testina per rasoio dolce e profondo?
Che non si sente e rispetta la pelle, poi lascia un bel BBS in due passate oppure nò, e l'ultimo quesito è se sia la Cobbled la testina dei miracoli.
Nella discussione delle testine cobbled già affermi di conoscere un'eccezione al binomio dolcezza / profondità solo apparentemente opposto.
Una lama scoperta può essere molto comfortevole e molto efficace contemporaneamente.
Basta che ci sia la giusta tecnica nella mano che la guida, oltre che lo strumento sia correttamente preparato.
La limitazione è nell'uso dello strumento. Non nello strumento stesso.
Per questo consiglio d'imparare ad usare almeno uno shavette, per portare i benefici nell'uso di tutti i rasoi.
Ovviamente uno strumento poco aggressivo potrà essere più dolce ma necessiterà di più passate.
Uno più aggressivo richiede più attenzione e maggiore consapevolezza dei gesti.
Ma entrambi hanno pro e contro, come ogni cosa terrena.

Nessuno strumento fa miracoli.
Ma per me la cobbled è un progetto decisamente valido.
Sicuramente migliore per equilibrio rispetto a tanti altri più conosciuti.
Fenditura ed arcuatura elevate rendono uno strumento aggressivo sufficientemente maneggevole da raggiungere un elevato comfort.
Per mio gusto, questo lo ottengo più facilmente abbinandola con un manico lungo e leggero ed una lama aggressiva.

@Accutron
Questa cosa della lama "piana" già l'ho chiesta, senza risposta, in relazione ai regolabili.
Per definizione, una scarsa arcuatura rende la sensazione della lama più presente.
Questo può piacere o meno, ma con la giusta tecnica non è un problema.
Cambia solo la geometria che in rasoio di sicurezza impone maggiore inclinazione del manico per avere minore angolo incidente.
E si ritorna sempre alla tecnica.
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 14718
Images: 2272
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda Antonio Bove » 24/07/2018, 16:47

Tecnica.
Inutile girarci intorno.
È sempre e soltanto questione di tecnica.
E ci si rade, con soddisfazione, con QUALUNQUE rasoio.
Ci si rade profondamente.
Ci si rade in maniera confortevole.
Rimarrà chi preferisce usare il SE piuttosto che il DE.
chi preferisce lo shavette.
E chi "se non è mano libera, non è rasatura tradizionale".
Ma serve la tecnica coi SE
coi DE
Con le testine Cobbled
Con gli slant piuttosto che con i CC
Con lo shavette con angoli coperti
Con lo shavette con gli angoli scoperti
Chi con gli shavette kamisori-style
Tecnica tecnica e ancora tecnica.
Non esistono formule magiche o arcane e non esiste la combinazione perfetta.
Antonio Bove
 
Messaggi: 1640
Images: 176
Iscritto il: 22/07/2014, 14:04
Località: siracusa

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda gigetto » 24/07/2018, 17:11

Sarà la tecnica che fa la differenza (e io infatti sono un sostenitore che l'umore della giornata incida profondamente sulla rasatura) ma io ad esempio, il Gentile non l'ho mai trovato come il suo nome vorrebbe, e alcune lamette proprio non sono riuscito a farmele piacere. La tecnica è molto, ma perdonatemi, visto che anni fa portavo il pizzetto e usavo lo shavette (mai in contropelo però...) tanti sono i fattori che influenzano l'efficacia e la bontà di una rasatura di cui solo la tecnica è un componente.

Rasoi con lametta poco inclinata o null'affatto ne ho due: il plasticone, usato per anni, secondo me per nulla o poco efficace e di contro per nulla o poco confortevole, e il Popular che invece è discretamente efficace, discretamente confortevole ma impone un angolo di taglio che non è naturale. Se non si è adusi alla rasatura col rasoio SE si fa un pò fatica almeno all'inizio.

Rasoi con lametta inclinata sono tutti gli altri più o meno la lama è curvata, curiosamente il parametro di curvatura del Gentile non è per nulla ridotto eppure, sul confort di questo mi taccio, mentre con gli altri la curvatura assicura più o meno un discreto confort, più o meno una discreta se non elevata profondità di rasatura.

Blade gap, tralasciato il Piccolo che è un OC non è che a un minore Blade Gap necessariamente segua un alto confort. E non è vero secondo me neppure il contrario.
Da questa mia esperienza che ho verificato sul campo della mia pellaccia quotidianamente un rasoio con alta curvatura bassissimo blade gap è meno confortevole di un altro con più blade gap, ma per paradosso, su barbe corte più profondo. Un rasoio con un Blade gap estremo come Merkur 37c sa essere confortevole e discretamente profondo, alla bisogna profondo chiaramente con meno confort.

Penso a questo punto che una testa Cobbled possa essere nel migliore dei casi un 37c di Merkur cui manca lo slant (che per me è importante) o sbaglio?
gigetto
 
Messaggi: 1797
Images: 8
Iscritto il: 21/07/2017, 8:18
Località: Provincia di Novara

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda Antonio Bove » 24/07/2018, 17:49

gigetto ha scritto:Penso a questo punto che una testa Cobbled possa essere nel migliore dei casi un 37c di Merkur cui manca lo slant (che per me è importante) o sbaglio?
sbagli. Il 37c della Merkur è uno slant (per me, LO slant)
Antonio Bove
 
Messaggi: 1640
Images: 176
Iscritto il: 22/07/2014, 14:04
Località: siracusa

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda Trepassate » 24/07/2018, 20:06

Antonio Bove ha scritto:
gigetto ha scritto:Penso a questo punto che una testa Cobbled possa essere nel migliore dei casi un 37c di Merkur cui manca lo slant (che per me è importante) o sbaglio?
sbagli. Il 37c della Merkur è uno slant (per me, LO slant)

@Antonio Bove, Lo è uno Slant eccome.
Ma la prosa di @gigetto va letta, riletta e interpretata.
Pasquale

Quando due furbi s’incontrano, uno dei due è costretto a cambiare categoria.
(Michelangelo Cammarata)
Avatar utente
Trepassate
 
Messaggi: 1918
Images: 253
Iscritto il: 11/02/2014, 19:23
Località: Milano

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda Antonio Bove » 24/07/2018, 20:20

Trepassate ha scritto:@Antonio Bove, Lo è uno Slant eccome.
Ma la prosa di @gigetto va letta, riletta e interpretata.
minchia... vero :lol:

@gigetto: il 37c non ha solo la lama inclinata.
È un torsionshobel: la lametta subisce una torsione.
E il PAA slant torce la lametta ancora di più.
Antonio Bove
 
Messaggi: 1640
Images: 176
Iscritto il: 22/07/2014, 14:04
Località: siracusa

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda ischiapp » 24/07/2018, 20:30

gigetto ha scritto:... tanti sono i fattori che influenzano l'efficacia e la bontà di una rasatura, di cui la tecnica è solo uno.
Certo.
Ma è come dire che "aromi naturali" è solo uno degli ingredienti di Coca Cola.

Il mio barbiere usa delle repliche monouso del Daune, per rasare la barba.
Un paio me li ha regalati dato che gli costano €0,10 al pezzo in confezioni da cento.
Ci mette dentro delle Elios acquistate in confezione professionale super-risparmio.
E per miracolo ne esce una rasatura dolce e profonda.

Come dice un vecchio detto: "Il gioco ... sta nel manico"


@Pasquale / Antonio ;)
Immagine
Nè può essere, dove è grande disposizione, grande difficultà - Niccolò Machiavelli (Il Principe, Cap.XXVI)
My files: Tools & SOTD & Music & Movie
Saluti da Ischia, Pierpaolo
Avatar utente
ischiapp
Miglior foto di Gennaio
Miglior foto di Gennaio
 
Messaggi: 14718
Images: 2272
Iscritto il: 18/05/2013, 11:53
Località: Forio d'Ischia (NA)

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda gigetto » 24/07/2018, 20:30

si intendevo dire se la cobbled sia un 37c come efficacia, pur non essendo la cobbled uno slant.
gigetto
 
Messaggi: 1797
Images: 8
Iscritto il: 21/07/2017, 8:18
Località: Provincia di Novara

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda Accutron » 24/07/2018, 20:58

Difficile rispondere a questa domanda, le cobbleb sono dei peperini,
hanno molta efficacia ma bisogna saperle gestire,
il 37C ugualmente.
ma se si è imparato a lavorare bene con lo slant a maggior ragione
si può gestire la cobbled.
Double Edge: Edwin Jagger DE87; YAQI DOC Mellon; Yaqi Cobbled; Yaqi SRH06; Fatip Originale Grande; Fatip Piccolo Special Edition; Merkur 37C.
Lamette: Perma Sharp, Bic Chrome Platinum, Personna
Avatar utente
Accutron
 
Messaggi: 575
Images: 15
Iscritto il: 25/02/2018, 10:17
Località: Marche (MC)

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda gigetto » 24/07/2018, 21:06

Io il 37c non lo sento neanche, il Gentile sempre troppo.... :lol: per questo quando mi dicono che la Cobbled è più "cattiva" di un Gentile.....
gigetto
 
Messaggi: 1797
Images: 8
Iscritto il: 21/07/2017, 8:18
Località: Provincia di Novara

Re: Sull’aggressività dei rasoi di sicurezza

Messaggioda ares56 » 24/07/2018, 23:39

Secondo me si fa troppa confusione usando impropriamente dei termini: aggressivo, cattivo, delicato, confortevole, efficace, efficiente... ognuno ha un significato ben preciso ma a volte si usano male.
E ci si dimentica che quello che per me può essere aggressivo e cattivo, per altri può essere delicato e confortevole...
...detto questo, sulla base della mia esperienza, le testine cobbled sono generalmente più efficienti del Gentile ma assolutamente non "cattive".
"Sono proprio le soluzioni più semplici quelle a cui di solito non si dà importanza e che, in genere, finiscono con l'essere trascurate".
(Sir Arthur Conan Doyle: Il segno dei quattro)
Avatar utente
ares56
Miglior foto di Aprile
Miglior foto di Aprile
 
Messaggi: 14086
Images: 2480
Iscritto il: 10/05/2013, 15:11
Località: Napoli
Precedente

Torna a Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti