Rasoi Timeless

Moderatore: Moderatore Area Tecnica

Re: Rasoi Timeless

Sostienici

Sponsor
 

Re: Rasoi Timeless

Messaggioda carbold » 14/11/2017, 19:24

Certo c'e' sempre il fatto di trarre piacere da un oggetto di per se' bello e ben fatto, ma devo dire che il timeless e' un piacere da usare. Tra l'altro ho notato una bella differenza in scorrevolezza tra prima e dopo la lucidatura del titanio. Prima della lucidatura era un po' come il Rockwell S, c'era un po' di attrito, dopo la lucidatura e' molto piu' scorrevole. E si sente molto meglio il feedback della lama. Poi volevo elogiare un po' anche questi manici Stork, sono proprio ben fatti, nonostante molti siano copie spudorate dei manici Wolfman, cosa di cui James D. non e' molto contento :)
Avatar utente
carbold
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 23/08/2017, 17:53
Località: UK

Re: Rasoi Timeless

Messaggioda struttura.originaria » 14/11/2017, 19:40

@carbold Già. Tu non sei dello stesso parere, riguardo alla mancata circolazione di alcuni produttori come Timeless (tralasciando che può esserci qualcuno come il sottoscritto che non ha voglia di recensire prodotti 'belli' in ogni senso, anche per gelosia)? La dogana è uno dei due problemi, purtroppo. Arriva tra 40 e 50 euro - un bel gruzzolo. E non sei d'accordo che ATT eguagli l'efficienza con alcune sue produzioni?
Il fatto che qualcosa piace, proprio perché è un fatto che piaccia, non permette di poter dare valore oggettivo alla cosa. Si deve distinguere la struttura oggettiva della cosa dalla sembianza del piacere. Se piace, non per questo è anche valido.
Avatar utente
struttura.originaria
 
Messaggi: 474
Iscritto il: 13/09/2015, 11:02
Località: MILANO (a volte Civitavecchia)

Re: Rasoi Timeless

Messaggioda carbold » 14/11/2017, 20:37

@struttura.originaria si sono d'accordo, la dogana qui in UK e' del 20% e incide molto sul prezzo finale del prodotto.
Gli ATT hanno un ottimo rapporto qualita' prezzo come detto, ma li trovo rozzi. Ho solo provato l'H1 e non mi ha impressionato molto sia come rasatura che esteticamente, venduto poco dopo.

I lati negativi dal punto di vista della manufattura:

-Machine marks sotto la testa, non bellissimi;
-I pin di posizionamento sono troppo corti, mettere la lama non e' agievole come in altri rasoi in acciaio;
-La lametta e' sostenuta solo sopra, non sopra e sotto, il che produce un fastidioso chattering che non esiste nei rasoi dove la lama e' sostenuta sotto e sopra, tipo timeless, wolfman, ikon (questo pero' non mi e' sembrato che influisse sulla efficacia della rasatura);
-Esteticamentele le incisioni sono terribili;

L'unico che proverei di nuovo e' il Windsor....
Avatar utente
carbold
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 23/08/2017, 17:53
Località: UK

Re: Rasoi Timeless

Messaggioda fabiocordal » 14/11/2017, 20:53

Per la dogana hai perfettamente ragione, sul timeless mi hanno “fregato” sui 45€ se non sbaglio, che uniti alle spese di spedizione d’oltreoceano fanno lievitare di parecchio i costi.
Per quanto riguarda l’efficienza, il timeless 0.68 cc é paragonabile ad att M1, sono ottimi prodotti, anche se con comportamento diverso dovuto alla differente geometria: il primo ha una testa più massiccia che curva mediamente la lametta, il secondo ha testa molto sottile che posiziona la lametta in maniera più “piatta”.
fabiocordal
 
Messaggi: 159
Images: 48
Iscritto il: 04/10/2016, 20:17
Località: Torino

Re: Rasoi Timeless

Messaggioda iw1rgp » 15/11/2017, 14:40

Spero di non essere troppo OT,
ma qualcuno mi saprebbe spiegare perchè i rasoi prodotti da billetta e non in pressofusione sono appannaggio del nuovo mondo? Non mi pare che vi siano rasoi lavorati dal pieno in ambito europeo (ciò a nostro svantaggio per via dei costi di importazione)
Avatar utente
iw1rgp
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 01/11/2017, 17:20
Località: sanremo

Re: Rasoi Timeless

Messaggioda carbold » 15/11/2017, 14:58

Ho fatto la stessa domanda in un topic precedente, mi stupiva il fatto che l'Italia e' piena di ottime compagnie che fanno CNC machining, ma nessun produttore di rasoi...
Credo che se fossero fatti qui li pagheremmo molto meno.
Avatar utente
carbold
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 23/08/2017, 17:53
Località: UK

Re: Rasoi Timeless

Messaggioda struttura.originaria » 17/11/2017, 11:21

carbold ha scritto:I lati negativi dal punto di vista della manufattura:

1- Machine marks sotto la testa, non bellissimi;
2-I pin di posizionamento sono troppo corti, mettere la lama non e' agievole come in altri rasoi in acciaio;
3- La lametta e' sostenuta solo sopra, non sopra e sotto, il che produce un fastidioso chattering che non esiste nei rasoi dove la lama e' sostenuta sotto e sopra, tipo timeless, wolfman, ikon (questo pero' non mi e' sembrato che influisse sulla efficacia della rasatura);
4- Esteticamentele le incisioni sono terribili;

L'unico che proverei di nuovo e' il Windsor....


E' abbastanza OT, ma come avevamo parlato in privato:

1- Le ultime produzioni vedono solo marginalità di marks, se non assenti. Ma si deve tenere presente la differenza tra machined e polished;
2- Assolutamente d'accordo. E non capisco perché non li tiri più su, cioè perché non li faccia più alti;
3- Specialmente le ultime produzioni sono assenti da eventuale problema di blade chatter. Diciamo che la questione funziona più in teoria che su pratica (la vibrazione con saltellamento non è tolta quando c'è la copertura completa della lama, da inizio a fine). Non sempre il problema è assente semplicemente andando a coprire la lama per intero, soprattutto fino ad estremità. Se nella parte centrale non viene schiacciata in un certo modo, il problema, in ipotesi possibile, rimane. ATT se ne occupa schiacciando in modo ottimale la lama centralmente. Inoltre Windsor copre pure lateralmente. Non tutti gli Ikon coprono la lama integralmente (questo, come sopra, non comporta blade chatter a prescindere/a priori). Anche il 103 Short Comb ha un margine. Se proprio vogliamo essere pignoli, il Timeless copre più un latto piuttosto che l'altro (quasi infinitesimale, ma c'è la differenza);
4- Purtroppo condivido... i manici, a parte i Calypso, sono abbastanza pietosi.
Il fatto che qualcosa piace, proprio perché è un fatto che piaccia, non permette di poter dare valore oggettivo alla cosa. Si deve distinguere la struttura oggettiva della cosa dalla sembianza del piacere. Se piace, non per questo è anche valido.
Avatar utente
struttura.originaria
 
Messaggi: 474
Iscritto il: 13/09/2015, 11:02
Località: MILANO (a volte Civitavecchia)

Re: Rasoi Timeless

Messaggioda carbold » 17/11/2017, 14:22

" il Timeless copre più un latto piuttosto che l'altro (quasi infinitesimale, ma c'è la differenza);"

Si ho notato, nel 0.95. Addirittura nel 0.68 la parte di sotto sporge molto di piu' di quella di sopra, cosa non ideale....Infatti secondo me funziona meglio la testa 0.95...
Avatar utente
carbold
 
Messaggi: 40
Iscritto il: 23/08/2017, 17:53
Località: UK
Precedente

Torna a Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti